Inviare un messaggio WhatsApp a se stessi: come funziona

Un messaggio WhatsApp a se stessi: come funziona

La funzionalità è disponibile su iOS per tutti gli utenti, mentre su Android è ancora ferma alla fase beta: messaggi WhatsApp a se stessi.
La funzionalità è disponibile su iOS per tutti gli utenti, mentre su Android è ancora ferma alla fase beta: messaggi WhatsApp a se stessi.

Prosegue senza sosta il lavoro del team di WhatsApp, che oggi introduce una nuova funzionalità molto utile: è quella che permette di inviare messaggi a se stessi. Già disponibile in altre app di messaggistica, fa proprio quanto appena descritto, permettendo così ad esempio di appuntare un promemoria direttamente tra le chat, senza bisogno di affidarsi ad altre soluzioni come Google Keep o la classica agenda cartacea.

WhatsApp: da oggi è possibile mandare a se stessi

Sui dispositivi iOS, la novità è già in fase di distribuzione per tutti e dovrebbe dunque comparire entro breve. Per potervi accedere è necessario aggiornare l’applicazione e verificare di aver installata la versione 22.23.74. Per quanto riguarda Android, invece, è ancora ferma alla release beta 2.22.24.11 e bisognerà avere un po’ più di pazienza.

Come funziona? È molto semplice: per inviare un messaggio a se stessi non bisogna far altre che cercare il proprio nell’elenco contatti. È sufficiente selezionarlo per creare la conversazione, che risulterà poi consultabile anche sugli altri device connessi all’account e protetta dalla crittografia end-to-end.

Va detto che, sebbene non in via ufficiale, un metodo alternativo per farlo è sempre esistito. Basta infatti creare un gruppo invitando un proprio contatto (meglio se avvisandolo prima), per poi espellerlo immediatamente, così da ritrovarsi unico componente della chat. I messaggi lì inviati, così come i link e i file condivisi, non saranno visibili da altri.

Nei giorni scorsi, il team di sviluppo ha dato il via alla fase di test che porterà al debutto di un’altra funzionalità inedita chiesta a gran voce dagli utenti. Si tratta di quella che consentirà di collegare due smartphone diversi (oppure uno smartphone e un tablet) allo stesso account di WhatsApp.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: WABetaInfo
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 16 nov 2022
Link copiato negli appunti