Wikipedia sceglie mappe open

Abbandona Google Maps a favore di OpenStreetMap: una scelta nel nome del libero accesso alla conoscenza

Roma – Wikimedia ha deciso di abbandonare Google Maps per affidarsi a OpenStreetMap per la nuova applicazione di Wikipedia per Android e iOS .

L’atlante open basato sul crowdsourcing e finanziato, tra gli altri, da Yahoo! e Microsoft, sarà dunque utilizzato dall’enciclopedia al posto di Google Map e delle sue “API proprietarie” che recentemente Mountain View ha scelto di rendere a pagamento per i grandi attori: una decisione che ha spinto già altre aziende come Foursquare a rivolgersi a OpenStreetMap .

Wikipedia non ne ha fatto una questione di soldi, ma ha spiegato la scelta con la comunione di intenti con OpenStreetMap: entrambi hanno lo scopo di rendere la “conoscenza accessibile gratuitamente in maniera aperta a tutti”. (C.T.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ciccio scrive:
    21 o 24?
    Non che abbia molta importanza... però nel "sottotitolo" dell'articolo è stato scritto "a 21 delle 69 domande"... mentre nell'articolo vero e proprio "24 dei 69 interrogativi"...
Chiudi i commenti