Wind stringe la mano ai consumatori

L'operatore ha siglato un accordo con le sedici Associazioni dei consumatori iscritte al CNCU per l'avvio della procedura di conciliazione paritetica

Roma – Wind ha annunciato ieri di aver sottoscritto, con le associazioni dei consumatori italiane iscritte al CNCU – Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti – il Protocollo d’intesa per l’avvio della procedura di Conciliazione Paritetica, finalizzata alla composizione di eventuali controversie tra l’Azienda ed i consumatori.

L’obiettivo dell’accordo è di risolvere, su base volontaria, in via extragiudiziale, eventuali contrasti con i clienti. Questi, nella fase conciliativa, saranno rappresentati dalle Associazioni, riducendo i tempi del contenzioso. “Trasparenza, correttezza e credibilità – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Wind, Paolo Dal Pino sottoscrivendo l’accordo – sono i requisiti su cui punta la società nel rapporto con gli utenti”.

La Conciliazione Paritetica è una negoziazione tra le parti, rappresentate da un conciliatore di Wind e da un rappresentante di una delle Associazioni dei Consumatori, scelta dal cliente. I due conciliatori si confronteranno, in posizione di assoluta parità, per trovare un accordo soddisfacente. In questo caso, i clienti Wind che hanno già presentato un reclamo a cui non è seguita una risposta soddisfacente, potranno fare domanda di conciliazione entro i termini previsti dalla Carta dei Servizi. La procedura si attiva con la compilazione di un modulo, disponibile on line sul sito Wind o presso le sedi delle associazioni. Il cliente dovrà indicarvi i dati e la causale relativa alla tipologia di controversia che sarà presentata alla Segreteria di Conciliazione.

Le singole domande saranno valutate da una Commissione di Conciliazione Paritetica. Se la proposta di conciliazione sarà accettata dal consumatore, spiega Wind, questa sarà ratificata in un atto che estinguerà la controversia.

“È uno strumento di grande efficacia quello che abbiamo condiviso oggi con le associazioni dei consumatori – ha evidenziato Dal Pino – che dimostra la nostra volontà di operare nell’ottica del miglioramento continuo nel rapporto con i clienti che rappresentano il nostro patrimonio più importante”.

Soddisfazione, per la scelta di Wind, è stata espressa anche dalle associazioni, che evidenziano la semplicità e la modernità della soluzione raggiunta, che fa uso delle nuove tecnologie (Internet). Carlo Pileri, presidente dell’ Adoc , sottolinea che l’accordo “regala nuove garanzie agli utenti, migliorando l’attenzione degli operatori verso i problemi più o meno gravi in cui quotidianamente si imbattono cittadini”. Pileri conclude poi con un auspicio: “Ora manca all’appello solo Vodafone , con cui speriamo al più presto di raggiungere un accordo capace di allargare ulteriormente le garanzie a vantaggio degli utenti”.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    AMPUTARE E' L'UNICA SOLUZIONE
    il pollice e' un dito che puo' essere tranquillamente rimosso. Non serve per usare il mouse e nacnhe per scrivere alla tastiera. Abbiamo altre 19 dita, semza contare altri allungamenti corporei piu' o meno prominenti. (geek)
    • Anonimo scrive:
      Re: AMPUTARE E' L'UNICA SOLUZIONE
      Come geek devi essere scarsino. ;)Il pollice si usa per la barra spaziatrice -- ammesso che si conosca un minimo di dattilografia -- e per vari shortcut; ma soprattutto il vero geek il pollice lo usa per gli "accordi a tre toni" di emacs (geek).
  • Anonimo scrive:
    mouse e tunnel carpale?
    quella del tunnel carpale provocata, o attivata, per l'uso del mouse non è altro che una leggenda metropolitana.
    • teddybear scrive:
      Re: mouse e tunnel carpale?
      - Scritto da:
      quella del tunnel carpale provocata, o attivata,
      per l'uso del mouse non è altro che una leggenda
      metropolitana.Dillo ai miei tendini. Si sono rovinati, gonfiati, hanno spostato le ossa del polso solo per una leggenda metropolitana.Deh!
    • david74 scrive:
      Re: mouse e tunnel carpale?
      Allora è leggenda metropolitana anche l'operazione che ha subito un mio amico... Come diceva la Ferilli in un noto spot pubblicitario "quanto ce piace chiacchierà"... BAH!- Scritto da:
      quella del tunnel carpale provocata, o attivata,
      per l'uso del mouse non è altro che una leggenda
      metropolitana.
  • Anonimo scrive:
    Gratis!
    Chiedo anticipatamente scusa per la volgarità.Perchè spendere 30$ e usare un PDA?gratis alcune ragazze tolgono il bisogno di usare il PDA e massaggiano parti più sensibili al dolore delle mani. :Dscusate ancora per la volgarità!! sto guardando troppa tv ultimamente, ben 10minuti a settimana.
  • Anonimo scrive:
    Un giorno...
    Faranno dei massaggi alle mani anche per quelli che si ammazzano di seghe? ehehe
    • Anonimo scrive:
      Re: Un giorno...
      - Scritto da:
      Faranno dei massaggi alle mani anche per quelli
      che si ammazzano di seghe?
      eheheTu è da tanto che aspetti quel giorno vero? ROTFL!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un giorno...
      scusa meglio fare un massaggio diretto per eliminare il problema alla radice @^ @^ @^
    • david74 scrive:
      Re: Un giorno...
      - Scritto da:
      Faranno dei massaggi alle mani anche per quelli
      che si ammazzano di seghe?
      ehehePrenotati... altrimenti poi finisce che trovi la fila... ce ne sono tanti con il tuo problema... ihihihihihihih!!! :)
  • Anonimo scrive:
    Ma compratevi una tastiera wireless
    (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • david74 scrive:
      Re: Ma compratevi una tastiera wireless
      - Scritto da:
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Eh si... quella si che ti cambia la vita... il mouse te lo scordi, vero? Mah...
Chiudi i commenti