Windows 7, il computer non si spegne: 'Non hai il permesso'

Se il PC con Windows 7 non si spegne più

Si moltiplicano le segnalazioni degli utenti che impossibilitati a spegnere un computer con sistema operativo Windows 7: nuovo bug per la piattaforma.
Si moltiplicano le segnalazioni degli utenti che impossibilitati a spegnere un computer con sistema operativo Windows 7: nuovo bug per la piattaforma.

Il mese scorso Microsoft ha interrotto il supporto ufficiale a Windows 7, ma il sistema operativo non ci sta e per ripicca non permette di spegnere il computer. È il nuovo bug di Windows 7 segnalato da un numero in costante crescita di utenti che al momento di eseguire l’arresto del PC si sono trovati di fronte a un messaggio inatteso:

Non hai i permessi per spegnere questo computer.

Windows 7: il computer non si spegne

Non è dato a sapere quale sia la causa. Secondo alcuni si tratta di un malfunzionamento legato a un recente aggiornamento rilasciato da Adobe. Disabilitare i processi “Adobe Genuine Monitor Service”, “Adobe Genuine Software Integrity Service” e “Adobe Update” potrebbe aiutare. Intanto, c’è chi lamenta di non poter spegnere il computer da oltre un giorno.

Microsoft al momento è intervenuta in via ufficiale per riconoscere il problema, ma senza fornire una soluzione, limitandosi a diffondere il comunicato seguente.

Siamo a conoscenza del fatto che alcuni utenti Windows 7 stanno segnalando l’impossibilità di effettuare lo spegnimento senza prima eseguire il logout e stiamo indagando.

Secondo qualcuno la combinazione Ctrl+Alt+Canc e il successivo click sul pulsante Off è efficace, mentre altri hanno escogitato e condiviso un metodo più articolato per porre rimedio al problema. Lo riportiamo di seguito.

  • Aprire “Esegui” premendo “Win+R”;
  • digitare “gpedit.msc” (senza virgolette) e premere “Ok”;
  • Andare su “Impostazioni del computer”, “Impostazioni di Windows”, “Impostazioni di sicurezza”, “Policy locali”, “Opzioni di sicurezza”;
  • cercare la voce “Controllo dell’account utente: eseguire tutti gli amministratori in modalità approvazione amministratore” e attivarla;
  • aprire di nuovo “Esegui” e digitare “gpupdate /force” (senza virgolette);
  • riavviare il sistema aprendo ancora “Esegui”, digitando “shutdown -r” e premendo infine “Ok”.

A quanto sembra, però, il workaround risulta efficace solo con le versioni Professional, Ultimate, or Enterprise del sistema operativo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 10 feb 2020
Link copiato negli appunti