Windows 8 e la scommessa di Surface

Microsoft comunica la data di commercializzazione del suo primo tablet ARM, e ammette la possibilità che il prodotto allontani i suoi partner OEM tradizionali. Windows 8 non entusiasma nemmeno le case videoludiche

Roma – Microsoft Surface uscirà in contemporanea con Windows 8, il prossimo 26 ottobre: Redmond comunica la notizia nel suo rapporto annuale alla SEC (Securities and Exchange Commission) statunitense, preannunciando il debutto della nuova, ambiziosa piattaforma Metro-centrica e prevedendo la riduzione dei margini di guadagno dovuto all’investimento commerciale necessario.

Il primo tablet Surface a essere commercializzato sarà quello basato su ARM, e quindi dotato della versione di Win8 nota come Windows RT: il suo successo, dice Microsoft alla SEC, dipenderà “da un numero di fattori inclusi l’adozione della nuova interfaccia e delle nuove funzionalità da parte dei clienti, e la coordinazione con i nostri partner OEM nella distribuzione di una varietà di dispositivi hardware che ne sfruttano le funzionalità”.

Microsoft parla di partner OEM anche altrove nel documento consegnato alla SEC, ma questa volta lo fa per ipotizzare la possibilità che lo storico rapporto con i produttori finisca per incrinarsi proprio a causa di Surface: “i nostri Surface faranno concorrenza ai prodotti sviluppati dai nostri partner OEM – dice Microsoft – il che può influenzare il loro livello di coinvolgimento con la nostra piattaforma”.

A Redmond sono dunque consapevoli del rischio insito nella scommessa Windows 8, un rischio che alla luce del sole il management è stato sin qui impegnato a liquidare come pinzillacchere e che invece è già stato ponderato dagli alti papaveri della corporation.

Microsoft resta comunque ottimista, smentisce i primi prezzi “ufficiosi” dei tablet Surface pubblicati nei giorni passati e presenta la nuova linea di periferiche di controllo progettata in esclusiva per il debutto di Windows 8: i mouse e le tastiere per Surface sono compatte e portatili, hanno un design elegante e ricercato a un prezzo abbordabile.

Ma sulla “festa” del debutto di Windows 8 continuano ad ammassarsi le nubi tempestose del malcontento di chi opera in campo PC, e in particolare quelle case videoludiche che rappresentano le principali sviluppatrici di materiale giocoso da operare con mouse e tastiera: Valve parla di Windows 8 come portatore di una “catastrofe” che blinderà la sin qui aperta piattaforma PC, e Blizzard si accoda dicendo che anche dalle parti di Irvine il nuovo OS Microsoft non è visto molto di buon occhio.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Remolo scrive:
    Robot?
    Ma perché non dirlo chiaramente che è un giocattolo.
    • collione scrive:
      Re: Robot?
      concordo!!questo è un robot http://www.tomshw.it/cont/news/kuratas-e-un-mech-gigante-e-armato-a-uso-personale/38928/1.html
    • il signor rossi scrive:
      Re: Robot?
      - Scritto da: Remolo
      Ma perché non dirlo chiaramente che è un
      giocattolo.e qual è il problema? è un robot giocattolo, che ti aspettavi, un cyborg pensante? :-)
Chiudi i commenti