Windows 9 a settembre

Ne è convinto The Verge, che cita fonti anonime. La nuova major release dovrebbe riportare l'interfaccia a uno schema simile a Seven, e introdurre Cortana sui desktop

Roma – Ormai è questione di settimane: Windows 9, nome in codice Threshold, è pressoché pronto per essere mostrato al pubblico e potrebbe essere svelato il 30 settembre prossimo in un evento dedicato alla stampa. Lo sostiene The Verge , che cita anche le anticipazioni di Mary Jo Foley su ZDNet : Redmond è impaziente di chiudere il capitolo Windows 8 e lasciarsi alle spalle una release infelice, così da rilanciare l’azione sotto la guida del nuovo CEO e della sua nuova politica.

È ancora presto per vedere Windows 9 sugli scaffali, ma quello che si prospetta è un cammino simile a quello già visto con la prima edizione di Build e il rilascio delle preview agli sviluppatori di Windows 8: Microsoft sta compilando una versione adatta alla distribuzione agli addetti ai lavori di quella che potrebbe essere al massimo una beta, o forse addirittura una alpha del prossimo sistema operativo. Di sicuro dovrebbe fare il suo debutto il già anticipato nuovo menù Start , una sorta di combinazione tra quanto si era abituati a vedere su Seven e le piastrelle in stile Metro/Modern di Windows 8 , così come dovrebbe sparire la Charms Bar . Nel complesso ci sarebbero in cantiere molte modifiche all’interfaccia generale: il desktop potrebbe tornare a costituire il cuore della GUI di Windows, le finestre riprendersi la centralità a scapito della non molto fortunata sperimentazione di un nuovo tipo di rappresentazione a schermo intero. L’ipotesi più consolidata è che le app Metro/Modern continueranno a esistere in Windows 9, ma saranno eseguite in una finestra come qualsiasi altro software: questa volta l’idea generale è che l’input primario venga da tradizionali tastiere e mouse, e solo in alcune circostanze sarà touch o via stilo.

Su Windows 9 versione preliminare potrebbe anche debuttare Cortana , l’assistente personale digitale già visto in azione su Windows Phone 8.1 : sugli smartphone Cortana è ancora in beta, e non è escluso che quanto si vedrà sui PC possa essere inizialmente più rudimentale e incompleto in attesa di stabilire al meglio la portata e le funzioni da abilitare sui desktop. A tal proposito, resta da chiarire quale sarà d’ora in avanti il ruolo di Windows RT e Windows Phone : negli scorsi mesi si era parlato di una possibile riunificazione di massima già a partire dalla prossima release di Windows, ma le carte ora potrebbero rimescolarsi a causa dell’acquisizione di Nokia e della nuova direzione strategica impressa da Satya Nadella all’azienda. Difficile credere che Microsoft intenda continuare a sviluppare tre sistemi operativi differenti, ma di sicuro se il 30 settembre ci sarà una conferenza stampa sarà il momento ideale per fornire indicazioni su questi argomenti.

Il momento non è dei migliori per Windows, che langue contagiato dalla stagnazione del mercato PC a cui egli stesso ha contribuito: Microsoft pare abbia capito l’aria che tira, e vorrebbe rimediare. Il rilancio dovrebbe passare attraverso i nuovi notebook a basso costo, 200 dollari o giù di lì come nel caso del prossimo Stream di HP, e un nuovo Windows più vicino alle richieste e alle esigenze degli utenti : la pressione di altri formati e categorie di device si è fatta importante, e non c’è più molto tempo per organizzare una adeguata controffensiva.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Joshua Mordecay scrive:
    Americani = stupidità
    Come da oggetto! In Israele errori simili non li fanno. Quando in USA metteranno un po' di sale in zucca? Stupidi yankee!
  • Sisko scrive:
    Non mi pare...
    Che come scritto dall'articolo: "sono stati dismessi da TSA".Sono appena rientrato dagli USA e imbarcandomi ho dovuto farmi sottoporre alla scansione di uno di questi affari, con relativa dose di raggi...
    • Leguleio scrive:
      Re: Non mi pare...

      Che come scritto dall'articolo: "sono stati
      dismessi da
      TSA".
      Sono appena rientrato dagli USA e imbarcandomi ho
      dovuto farmi sottoporre alla scansione di uno di
      questi affari, con relativa dose di
      raggi...Erano quelli a onde millimetriche.
  • Leguleio scrive:
    Filtro
    " Nel frattempo, comunque, i "vecchi" scanner a raggi-X continuano a essere usati altrove, per esempio nei tribunali federali, e a distanza di anni non c'è ancora alcuna chiarezza sulla loro effettiva efficacia nel contrasto al terrorismo ".Nei tribunali il rischio più alto è che qualcuno la voglia far pagare a un pubblico ministero, o a un giudice, e c'è anche chi non si accontenta delle pene ordinarie e desidera sparare ad un imputato ammanettato. Essendo il tribunale ancorato a terra fare una strage con un'arma da fuoco è molto difficile, a differenza che su un aereo.
    • bah fff scrive:
      Re: Filtro
      secondo te il mondo non ci arrivava da solo? dovevi proprio scriverlo? che noia..
    • panda rossa scrive:
      Re: Filtro
      - Scritto da: Leguleio
      " <I
      Nel frattempo, comunque, i "vecchi" scanner a
      raggi-X continuano a essere usati altrove, per
      esempio nei tribunali federali, e a distanza di
      anni non c'è ancora alcuna chiarezza sulla loro
      effettiva efficacia nel contrasto al
      terrorismo </I
      ".

      Nei tribunali il rischio più alto è che qualcuno
      la voglia far pagare a un pubblico ministero, o a
      un giudice, e c'è anche chi non si accontenta
      delle pene ordinarie e desidera sparare ad un
      imputato ammanettato. Essendo il tribunale
      ancorato a terra fare una strage con un'arma da
      fuoco è molto difficile, a differenza che su un
      aereo.Forse dimentichi che portare in tribunale armi o altri strumenti atti a contundere e' vietato dalla legge.
      • Leguleio scrive:
        Re: Filtro

        Forse dimentichi che portare in tribunale armi o
        altri strumenti atti a contundere e' vietato
        dalla
        legge.Mai detto il contrario. L'appunto, se leggi il commento per intero, era al contrasto al terrorismo. In genere se uno cerca di entrare in un tribunale con un'arma da fuoco ha in mente un obiettivo preciso, in genere una persona sola. Il terrorismo non c'entra proprio nulla.Chi vuole terrorizzare la popolazione generale usa o le piazze, dove non ci sono controlli, oppure, come già visto a settembre 2001, gli aerei di linea.
        • ... scrive:
          Re: Filtro
          - Scritto da: Leguleio
          oppure, come già visto a settembre 2001, gli
          aerei di linea.Le cose sono andate un tantino diversamente quel giorno... ma vabbè, è inutile ripeterlo, tanto sarebbe come dare perle ai porci. (cit.)
    • gnometto scrive:
      Re: Filtro
      se voglio ammazzare un giudice lo aspetto quando esce di casa e non certo in un tribunale
      • Leguleio scrive:
        Re: Filtro

        se voglio ammazzare un giudice lo aspetto quando
        esce di casa e non certo in un
        tribunaleE se non sai l'indirizzo? Mica sta in elenco...
        • olivella scrive:
          Re: Filtro
          - Scritto da: Leguleio

          se voglio ammazzare un giudice lo aspetto
          quando

          esce di casa e non certo in un

          tribunale

          E se non sai l'indirizzo? Mica sta in E a casa non ci va mai?Tu credi davvero che se "non sta in elenco" fa differenza? Quanti ti risulta siano stati ammazzati in tribunale e quanti alla soglia di casa o per strada? Un terrorista o la mafia si fanno di questi problemi? Mi pare che la storia e la cronaca parlino chiaro.
          • Leguleio scrive:
            Re: Filtro



            se voglio ammazzare un giudice lo aspetto

            quando


            esce di casa e non certo in un


            tribunale



            E se non sai l'indirizzo? Mica sta in
            E a casa non ci va mai?
            Tu credi davvero che se "non sta in elenco" fa
            differenza?Se non si ha tempo da perdere sì. I pedinamenti sono lunghi e logoranti. Sapendo che nel luogo di lavoro ci va tutti i giorni...
          • olivella scrive:
            Re: Filtro
            - Scritto da: Leguleio



            se voglio ammazzare un giudice lo
            aspetto


            quando



            esce di casa e non certo in un



            tribunale





            E se non sai l'indirizzo? Mica sta in

            E a casa non ci va mai?

            Tu credi davvero che se "non sta in elenco"
            fa

            differenza?

            Se non si ha tempo da perdere sì.
            I pedinamenti sono lunghi e logoranti. Sapendo
            che nel luogo di lavoro ci va tutti i
            giorni...Come no.Nelle tue fantasie forse.Infatti cronaca e storia ti danno ragione.No?
        • gnometto scrive:
          Re: Filtro
          concentrati, focalizza il problema, se il fine è ammazzarlo ti basta seguirlo per alcune settimane per sapere tutto di lui
          • Leguleio scrive:
            Re: Filtro

            concentrati, focalizza il problema, se il fine è
            ammazzarlo ti basta seguirlo per alcune settimane
            per sapere tutto di
            luiE magari scoprire che è addestrato a riconoscere i pedinatori (del resto é un giudice, non un impiegato del catasto) e trasmette la targa dell'auto con cui lo segui alla polizia per controlli...Le cose non sono facili come nei film.
          • olivella scrive:
            Re: Filtro
            - Scritto da: Leguleio

            concentrati, focalizza il problema, se il
            fine
            è

            ammazzarlo ti basta seguirlo per alcune
            settimane

            per sapere tutto di

            lui

            E magari scoprire che è addestrato a riconoscere
            i pedinatori (del resto é un giudice, non un
            impiegato del catasto) e trasmette la targa
            dell'auto con cui lo segui alla polizia per
            controlli...
            Le cose non sono facili come nei film.Nei film forse gli sparano nei tribunali ma nella realtà gli sparano sotto casa e per strada.Forse ne hai davvero visti troppi di film.
          • Leguleio scrive:
            Re: Filtro



            concentrati, focalizza il problema, se
            il

            fine

            è


            ammazzarlo ti basta seguirlo per alcune

            settimane


            per sapere tutto di


            lui



            E magari scoprire che è addestrato a
            riconoscere

            i pedinatori (del resto é un giudice, non un

            impiegato del catasto) e trasmette la targa

            dell'auto con cui lo segui alla polizia per

            controlli...

            Le cose non sono facili come nei film.
            Nei film forse gli sparano nei tribunali ma nella
            realtà gli sparano sotto casa e per
            strada.
            Forse ne hai davvero visti troppi di film.http://www.lastampa.it/2010/06/03/esteri/bruxelles-sparatoria-al-tribunale-uccisi-un-giudice-e-un-cancelliere-Lg38QUpl20q7asBTZw6TWI/pagina.htmlhttp://www.repubblica.it/2007/10/sezioni/cronaca/reggio-emilia-sparatoria/reggio-emilia-sparatoria/reggio-emilia-sparatoria.htmlhttp://archiviostorico.corriere.it/1994/marzo/10/Germania_strage_per_una_multa_co_0_94031010275.shtmlNe vuoi altri?
          • olivella scrive:
            Re: Filtro
            - Scritto da: Leguleio Sono casi molto rari fai un pochino di conti...http://www.ilroma.net/content/magistrati-uccisi-ricordiamoli-tutti
          • Leguleio scrive:
            Re: Filtro

            Sono casi molto rari fai un pochino di conti...
            http://www.ilroma.net/content/magistrati-uccisi-riFalli tu. Alcuni di quelli elencati sono stati uccisi in tribunale, e non per strada dopo appostamenti. E soprattutto fa' i conti rapportati al presente: gli ultimi giudici uccisi in un attentato fuori dal tribunale in Italia sono Falcone e Borsellino, oltre 20 anni fa. Io parlo del presente: il caso di Reggio Emilia è del 2007.
          • olivella scrive:
            Re: Filtro
            Il presente?Ma stai scherzando il 2007?siamo nel 2014!Questa è la lista :https://it-it.facebook.com/notes/informazione-libera/lista-dei-magistrati-morti-in-nome-dello-stato-italiano-per-non-dimenticare/10150162217894154di TUTTI i magistrati mi pare piuttosto semplice e evidente:Vorrei inoltre farti notare che hai linkato pure episodi che non hanno coinvolto magistrati (spara alla moglie ecc.).Ripeto il conto è facile perchè la lista non è lunghissima.Leggila e poi comprati un biglietto per il cinema.
          • Leguleio scrive:
            Re: Filtro

            Il presente?
            Ma stai scherzando il 2007?
            siamo nel 2014!Sette anni fa.Falcone e Borsellino sono morti 22 anni fa, scusami se è poco.
            Questa è la lista :
            https://it-it.facebook.com/notes/informazione-libeNo, questo è sensazionalismo, e basta. Uno dei giudici in elenco, Luigi Daga, fu sì vittima di un attentato, o meglio, di un uomo che sparava all'impazzata, ma al Cairo, Egitto:http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1993/10/28/strage-al-cairo-italiano-in-coma.htmlNon c'entra niente coi casi di magistrati uccisi dopo un attento lavoro di pedinamenti e appostamenti.
            di TUTTI i magistrati mi pare piuttosto semplice
            e
            evidente:Sembrare non essere. Ci sono anche magistrati uccisi dentro il tribunale, come Agostino Pianta.Studia meglio.
            Vorrei inoltre farti notare che hai linkato pure
            episodi che non hanno coinvolto magistrati (spara
            alla moglie
            ecc.).Vero. Infatti il mio discorso iniziale non era riferito ai magistrati, ma in generale alle persone che entrano con intenzioni omicide in tribunale: "Nei tribunali il rischio più alto è che qualcuno la voglia far pagare a un pubblico ministero, o a un giudice, e c'è anche chi non si accontenta delle pene ordinarie e desidera sparare ad un imputato ammanettato".In quella singola occasione l'omicida voleva "farla pagare" alla ex moglie; se avesse voluto avrebbe sparato anche al giudice, avanzavano colpi. Siccome qui si parla di metal detector nei tribunali, una volta passato quel varco ha un'importanza relativa contro chi o contro quanti si usano le armi.
            Ripeto il conto è facile perchè la lista non è
            lunghissima.
            Leggila e poi comprati un biglietto per il cinema.Insisti ancora con questa battuta, e il commento sparisce.
          • olivella scrive:
            Re: Filtro
            - Scritto da: Leguleio

            Il presente?

            Ma stai scherzando il 2007?

            siamo nel 2014!

            Sette anni fa.Sette anni fa hanno sparato alla moglie e all'avvocato non al giudice!E con questo hai messo in mostra tutta la tua evidente "buonafede"E ha cominciato parlando di terrorismo.Ripeto impara a contare e a capire quando è ora di crescere.Tu hai esaurito da un pezzo gli argomenti su cui vale la pena di discutere e io ho esaurito la pazienza.Tanto ti dovrà bastare.
          • Leguleio scrive:
            Re: Filtro
            Ti soprannomineremo Olivella acidella.Altro che acidità nei tuoi interventi non riesco a vedere. Anche sforzandomi.
          • gnometto scrive:
            Re: Filtro
            - Scritto da: Leguleio

            Sono casi molto rari fai un pochino di
            conti...


            http://www.ilroma.net/content/magistrati-uccisi-ri

            Falli tu. Alcuni di quelli elencati sono stati
            uccisi in tribunale, e non per strada dopo
            appostamenti.

            E soprattutto fa' i conti rapportati al presente:
            gli ultimi giudici uccisi in un attentato fuori
            dal tribunale in Italia sono Falcone e
            Borsellino, oltre 20 anni fa. Io parlo del
            presente: il caso di Reggio Emilia è del
            2007.ti avevo già scritto di focalizzare il problema, si parla di stati uniti dove le uniche persone la cui scorta grava sulla nazione sono obama ed il suo vice, i giudici non hanno scorta, poco importa che in italia li fanno fuori anche in tribunale, non cambia nulla visto che la scorta li accompagna in ogni caso, negli usa no, ma nei tribunali sono protetti da guarie armate mentre quando sono a casa o per strada no, sei mica piddino per non arrivare ad una logica così semplice?
Chiudi i commenti