Windows Movie Maker ora è Live

In tempo per l'imminente lancio di Windows 7, Microsoft ha rilasciato la versione finale del software di video editing. Pensato per chi non è in cerca del capolavoro cinematografico, purché non sia ancora fermo a Windows XP

Roma – Dopo quasi un anno di beta testing, nella costellazione di servizi Windows Live Essentials fa capolino Windows Live Movie Maker, un software che permette di realizzare filmati amatoriali con pochi clic del mouse e di condividerli su Web o DVD.

Similmente a quanto successo con Windows Live Photo Gallery e Windows Live Mail , che hanno rispettivamente sostituito Windows Photo Gallery e Windows Mail, la versione “live” di Movie Maker è destinata a rimpiazzare l’omonimo componente di video editing che accompagna Windows fin dall’edizione Me: lo sviluppo di quest’ultimo programma è cessato dopo il rilascio di Vista, tant’è che l’imminente Windows 7 non lo integra. Nonostante ciò, Microsoft ha deciso di implementare in Live Movie Maker solo un sottoinsieme delle funzionalità che si trovano in Movie Maker 2.6, dando la priorità a leggerezza e facilità d’uso.

Live Movie Maker rappresenta una completa riscrittura del software da cui discende, e a differenza di questo adotta un’interfaccia Ribbon simile a quella di Paint per Windows 7 . Sebbene, come si è detto, la versione Live sia più povera di funzionalità rispetto a quella tradizionale, può comunque vantare il supporto alla registrazione di video in alta definizione (fino alla risoluzione 1080p) e l’inclusione di un sostanzioso numero di effetti grafici e di transizione.

Per i meno esperti (o i più pigri) c’è la funzione AutoMovie , che a partire da poche direttive dell’utente genera in automatico filmati comprensivi di transizioni, titoli e colonna sonora. Con un clic è infine possibile condividere immediatamente il proprio lavoro su YouTube oppure esportarlo in formato WMV (720p, 480p, VGA e QVGA) o DVD Video. Per mezzo di addon, liberamente scaricabili , l’utente può aggiungere il supporto ad altri servizi di videosharing, tra i quali Facebook, Picasa e i blog basati su Drupal.

Windows Movie Maker è Live

Agli utenti di Windows XP non farà piacere apprendere che Live Movie Maker si aggiunge all’elenco delle nuove applicazioni per Windows non più compatibili con il loro sistema operativo. Come spiegato in questo post da Brian Hall, Live Movie Maker gira infatti esclusivamente su Vista e Seven, dove sarebbe in grado di “trarre vantaggio dalle più recenti tecnologie disponibili sulla piattaforma Windows”: tra queste Hall cita il supporto ai formati video HD, il nuovo modello di driver grafici e le librerie DirectX 10. “Se state ancora utilizzando Windows XP – continua il blogger di BigM – Windows Movie Maker 2.1 rappresenta ancora un’ottima scelta”.

Va per altro sottolineato che gli utenti di Windows 7 possono far girare anche le precedenti versioni di Movie Maker, inclusa la 2.6 per Vista: per installare quest’ultima è sufficiente scaricarla .

Attualmente disponibile nella sola lingua inglese, Windows Live Movie Maker può essere ottenuto da questa pagina .

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Guglielmo Tell scrive:
    Nein?
    La Svizzera è l'unico vero paese multietnico d'Europa, esempio di come la convivenza pacifica tra diversi popoli e tradizioni sia non solo possibile, ma auspicabile e foriera di prosperità.Purtroppo molti, specie degli altri paesi europei che parlano tanto di "purezza nazionale", vorrebbero soffocare e nascondere questa verità sulla svizzera multietnica a federale, appiattendo la composizione pluralistica del Paese alpino sul solo lato tedesco.Ebbene, ciò è sbagliato.Quando deve rifiutare qualcosa, la Svizzera sa dire contemporaneamente e con la stessa dignità NEIN, NO e NON.E quando deve affermare, allo stesso modo, pronuncia con voce tripla e armonica JA, SI', OUI
    • Pascal scrive:
      Re: Nein?
      - Scritto da: Guglielmo Tell
      Quando deve rifiutare qualcosa, la Svizzera sa
      dire contemporaneamente e con la stessa dignità
      NEIN, NO e NON.ti ferisci con le tue stesse armi:e il romancio?!
Chiudi i commenti