Windows Phone 7, app da depennare

Un cinguettio di Angry Birds sottolinea che non ha in programma di lavorare con la nuova piattaforma. E che quindi Microsoft non può usare il suo marchio. Magari in futuro...

Roma – Nomen omen, Angry Birds è arrabbiata con Microsoft per averla inserita tra le applicazioni disponibili per Windows Phone 7. E lo fa sapere, naturalmente, con un cinguettio .

Rovio Mobile, la sviluppatrice di giochi di successo per le piattaforme mobile come Angry Birds e la serie Bounce, ha risposto piccata alla notizia che nella pagina di presentazione del sistema operativo mobile di prossima uscita di Microsoft, Windows Phone 7, campeggiasse il suo marchio tra quelli delle app che saranno disponibili sulla nuova piattaforma. Usando, quindi senza permesso, la loro proprietà intellettuale.

Redmond, per questo, è stata costretta a rettificare rimuovendo il logo incriminato: “La pagina non doveva andare online e l’icona di Angry Birds è stata inclusa per errore”.

Rovio ha invece annunciato che l’applicazione chiamata in causa esordirà questa settimana su Android e che, seppur non ancora in programma, non è escluso affatto che in futuro possa approdare anche sulla piattaforma Microsoft. Con cui, però, i rapporti non sono destinati a nascere sotto la migliore delle stelle. Almeno sotto auspici meno benevoli di quelli che hanno caratterizzato i suoi rapporti con Nokia che ha sempre appoggiato apertamente, come nell’ultima conferenza Nokia World quando è anche intervenuta sul palco in supporto di Ovi (e Symbian).

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ellen Platz scrive:
    senza dubbio
    Sarebbe opportuno per semplice buonsenso legalizzare la canapa (ma anche funghi, LSD e altri psichedelici, che come la canapa non danno dipendenza e sono stati listati da Lancet come meno dannosi di alcol e tabacco, che sono legali).Ma dirò di più: in termini pratici, e a prescindere dal danno, sarebbe opportuno legalizzare tutte le droghe, per una serie di motivi.- Meno introiti per le mafie e conseguente fine di interi imperi criminali.- Stabilizzazione di quelle nazioni dove il narcotraffico è la principale industria nazionale.- Grandi entrate fiscali per lo stato.- Fine della criminalizzazione e persecuzione di cittadini altrimenti innocenti.- Risparmio dello spreco di denaro pubblico necessario per incriminazione, arresto e giudizio degli utenti di sostanze illegali.- Le forze dell'ordine potrebbero risparmiare tempo e risorse da dedicare ai reali problemi del paese.- Fine del mercato illegale e quindi fine del problema delle droghe tagliate.- Le legalizzazione non aumenta l'uso, ma, come dimostrano le esperienze di Olanda, Portogallo e Repubblica Ceca, lo diminuiscono, in quanto c'è maggiore controllo delle fonti e svanisce l'aura di "proibito" che tanto adolescenti seduce.
    • please feed the troll scrive:
      Re: senza dubbio
      già... senza contare che sotto effetto trolleggio molto meglio
    • r1348 scrive:
      Re: senza dubbio
      Non sono sicuro che in Italia funzionerebbe, o quantomeno non prima di una massiccia campagna di sensibilizzazione all'uso e rischi di droghe. Sono d'accordo per quanto riguarda la depenalizzazione (assurdo andare in prigione per una canna), ma la legalizzazione vera e propria è un proXXXXX che deve richiedere tempo, altrimenti per come le cose stanno ora, bruceresti una generazione.
      • Anonymous scrive:
        Re: senza dubbio
        - Scritto da: r1348
        Non sono sicuro che in Italia funzionerebbe, o
        quantomeno non prima di una massiccia campagna di
        sensibilizzazione all'uso e rischi di droghe.
        Sono d'accordo per quanto riguarda la
        depenalizzazione (assurdo andare in prigione per
        una canna), ma la legalizzazione vera e propria è
        un proXXXXX che deve richiedere tempo, altrimenti
        per come le cose stanno ora, bruceresti una
        generazione.Già le ultime generazioni sono celebralmente morte. Poi se legalizzi quella roba, vanno a lavorare (es. guidare autobus od operare persone in ospedale) completamente imbottiti. Prova a vedere cosa succede se togli dalle mani il giocattolo tanto bramato al bambino, appena che glielo hai dato.
        • temistocle scrive:
          Re: senza dubbio

          Già le ultime generazioni sono celebralmente
          morte. Poi se legalizzi quella roba, vanno a
          lavorare (es. guidare autobus od operare persone
          in ospedale) Gia succede. Il fatto che sia illegale non cmabia assolutamente niente. Parlando della marijuana poi, è una pianta . Come si può vietare la crescita di un fiore nel tuo giardino?
          • lol scrive:
            Re: senza dubbio

            Gia succede. Il fatto che sia illegale non cmabia
            assolutamente niente. Parlando della marijuana
            poi, è una pianta . Come si può vietare la
            crescita di un fiore nel tuo
            giardino?In tutta onestà non penso di aver commesso un crimine, anzi mi sembrerebbe illogico e irresponsabile che lei mi condannasse alla prigione, perché se ci pensa bene che ho fatto in fondo... ho varcato una linea immaginaria con un pacco di piante!!
          • lol scrive:
            Re: senza dubbio

            In tutta onestà non penso di aver commesso un
            crimine, anzi mi sembrerebbe illogico e
            irresponsabile che lei mi condannasse alla
            prigione, perché se ci pensa bene che ho fatto in
            fondo... ho varcato una linea immaginaria con un
            pacco di
            piante!!Blow
        • fiertel91 scrive:
          Re: senza dubbio
          - Scritto da: Anonymous
          Già le ultime generazioni sono celebralmente
          morte. Poi se legalizzi quella roba, vanno a
          lavorare (es. guidare autobus od operare persone
          in ospedale) completamente imbottiti. Prova a
          vedere cosa succede se togli dalle mani il
          giocattolo tanto bramato al bambino, appena che
          glielo hai
          dato.Perché l'alcol è noto per le sue proprietà stimolanti per il cervello.
        • formichiere scrive:
          Re: senza dubbio
          mmm l'alcool e' legale, eppure non puoi guidare sotto il suo effetto. perche' per la cannabis non potrebbe essere cosi'? anzi, e' gia' cosi', non si puo' guidare da fumati! l'unica cosa che secondo me peserebbe e' che la legalizzazione richiederebbe la responsabilizzazione delle persone (orrore!). non devo fumare perche' dopo devo [guidare/lavorare/...].abbiamo mille mila leggi che regolano tutto nelle nostre vite. averne un po' in meno forse ci aiuterebbe a diventare piu' maturi e consapevoli delle nostre azioni (correre a 120 km/h in centro citta' non e' un rischio perche' c'e' l'autovelox, ma perche' possiamo tirare sotto pedoni)
      • Ellen Platz scrive:
        Re: senza dubbio
        I dati dei paesi che hanno legalizzato (non solo Olanda, ma anche Portogallo, dal 2001, Repubblica Ceca, dal 2009, e Argentina da quest'anno) mostrano che la legalizzazione non porta alcun aumento nell'uso, quindi non vedo come si potrebbe "bruciare una generazione". Piuttosto, si sottrarrebbe una generazione al contatto col mondo dell'illegalità e le si eviterebbe di correre rischi abnormi (condanne penali) per quello che è, nella stragrande maggioranza dei casi, un semplice vizio.
    • Giuseppe Gomboni scrive:
      Re: senza dubbio
      La droga fa male.La droga uccide.La droga deve essere proibita.Il resto sono solo chiacchere da centro sociale.
      • tucidide scrive:
        Re: senza dubbio
        - Scritto da: Giuseppe Gomboni
        La droga fa male.
        La droga uccide.
        La droga deve essere proibita.

        Il resto sono solo chiacchere da centro sociale.Se a te non piace la droga non la prendere ma perché la vuoi negare ad altri?In fondo ognuno è libero di farsi male quanto vuole.
      • puttezzo scrive:
        Re: senza dubbio
        - Scritto da: Giuseppe Gomboni
        La droga fa male.
        La droga uccide.
        La droga deve essere proibita.

        Il resto sono solo chiacchere da centro sociale.Le automobili inquinano letalmenteLe automobili uccidonoLe automobili devono essere proibiteIl resto sono XXXXXXX e bastanel 2005 6873 morti per overdose in tutta Europanel 2008 4731 morti per incidente stradale in ItaliaIl primo dato è preso da qui: http://ec.europa.eu/news/environment/081106_1_it.htmil secondo da qui:http://www.istat.it/salastampa/comunicati/non_calendario/20091113_01/
      • fiertel91 scrive:
        Re: senza dubbio
        - Scritto da: Giuseppe Gomboni
        La droga fa male.
        La droga uccide.
        La droga deve essere proibita.

        Il resto sono solo chiacchere da centro sociale.E magari tu sei un tabagista e il sabato sera o la domenica ti concedi uno spritz o una grappetta.
        • lol scrive:
          Re: senza dubbio

          E magari tu sei un tabagista e il sabato sera o
          la domenica ti concedi uno spritz o una
          grappetta.sembra più un politico inXXXXXXXto :D
      • Ellen Platz scrive:
        Re: senza dubbio
        Ma non diciamo assurdità. Le droghe sono molte, e diverse. Alcune uccidono (ad esempio alcol e tabacco, mai sentite?), altre no. Questa per la cronaca è la calssifica di pericolosità delle varie droghe stilata dagli esperti del Lancet, la principale rivista medica mondiale. Dovrebbe dare qualche spunto di riflessione ai disinformati pronti a comportarsi da zeloti:1. Eroina2. XXXXXXX3. Barbiturici4. Metadone5. Alcol6. Ketamina7. Benzodiazepine8. Anfetamine9. Tabacco10. Buprenorphine11. Cannabis12. Solventi13. 4-MTA14. LSD15. Methylphenidato16. Steroidi17. GHB18. Ecstasy/MDMA19. Nitrati20. KhatIn ogni caso, al di là del danno delle singole droghe, la proibizione ha fallito completamente come deterrente, le strade sono più piene di droghe di quanto non lo fossero mai state. Il proibizionismo è solo un regalo alla mafia.
        • krane scrive:
          Re: senza dubbio
          - Scritto da: Ellen Platz
          Ma non diciamo assurdità. Le droghe sono molte, e
          diverse. Alcune uccidono (ad esempio alcol e
          tabacco, mai sentite?), altre no. Questa per la
          cronaca è la calssifica di pericolosità delle
          varie droghe stilata dagli esperti del Lancet, la
          principale rivista medica mondiale. Dovrebbe dare
          qualche spunto di riflessione ai disinformati
          pronti a comportarsi da zeloti:Hai sottomano il link ?Ho alcuni zeloti a cui inviarlo grazie.Conosci SISSC e la rivista Altrove ? http://www.ecn.org/sissc/altrove.html
          1. Eroina
          2. XXXXXXX
          3. Barbiturici
          4. Metadone
          5. Alcol
          6. Ketamina
          7. Benzodiazepine
          8. Anfetamine
          9. Tabacco
          10. Buprenorphine
          11. Cannabis
          12. Solventi
          13. 4-MTA
          14. LSD
          15. Methylphenidato
          16. Steroidi
          17. GHB
          18. Ecstasy/MDMA
          19. Nitrati
          20. Khat

          In ogni caso, al di là del danno delle singole
          droghe, la proibizione ha fallito completamente
          come deterrente, le strade sono più piene di
          droghe di quanto non lo fossero mai state. Il
          proibizionismo è solo un regalo alla
          mafia.
          • Ellen Platz scrive:
            Re: senza dubbio
            ecco il link http://www.sostanze.info/immagine/classifica-lancet-sui-danni-delle-droghe-tabella-tradotta-%C3%A8-tratta-focusavevo anche il link all'intero articolo Lancet (in inglese) ma non lo ritrovo, comunque con un po' di ricerche dovresti beccarlo.
        • Il Solito scrive:
          Re: senza dubbio
          - Scritto da: Ellen Platz
          1. Eroina
          2. XXXXXXXOK...
          5. Alcol
          8. Anfetamine
          9. Tabacco
          16. Steroidi
          17. GHB
          18. Ecstasy/MDMAQuesti si sono fumati qualcosa, ma qualcosa di buono...(a meno che questa classifica non voglia dire tutt'alta cosa.. .vediamo se lo indovinate...)(e trattandosi di una rivista (in teoria ) seria, penso sia la seconda ipotesi
          In ogni caso, al di là del danno delle singole
          droghe, la proibizione ha fallito completamente
          come deterrente, le strade sono più piene di
          droghe di quanto non lo fossero mai state. Il
          proibizionismo è solo un regalo alla
          mafia.
          • Lars Mancini scrive:
            Re: senza dubbio
            Se ci stupisce, dovremmo riflettere sull'entità della disinformazione che ci hanno inculcato. (è sempre bello vedere un commentatore random che mette in discussione col suo "buonsenso" uno studio effettuato da uno staff di 30 medici e scenziati di fama mondiale :) senza offesa eh)Basta fare una breve ricerca per scoprire che l'MDMA fa calare la serotonina, ma non uccide (se non mischiata con l'alcol, per surriscaldamento), né tantomeno fa venire il cancro come il tabacco. Inoltre solo l'uso continuativo provoca danni permanenti. Come ebbero a dire lo scienziato David Nutt e il capo della polizia gallese (propositore della legalizzazione dell'ecstasy (!)), non è una sostanza più pericolosa dell'andare a cavallo http://www.wefree.it/node/1807 - ha solo ricevuto tanta, tanta cattiva pubblicità mediatica. Come gli psichedelici del resto.Con questo non voglio certo dire che è innocua (ci mancherebbe!) ma se i giornali pubblicassero un articolo ogni volta che muore uno dei 15'000 morti annui per alcol o uno dei 90'000 morti annui per tabacco, saremmo TERRORIZZATI da queste droghe.
          • Il Solito scrive:
            Re: senza dubbio
            - Scritto da: Lars Mancini

            sempre bello vedere un commentatore random che
            mette in discussione col suo "buonsenso" uno
            studio effettuato da uno staff di 30 medici e
            scenziati di fama mondiale :) senza offesa
            eh)se leggi bene ho detto che questa classifica, in realtà, vuol dire qualcosa di diverso...anche perchè se vuoi ti dico che manca il terrificante idrossido di idrogeno...
            Con questo non voglio certo dire che è innocua
            (ci mancherebbe!) ma se i giornali pubblicassero
            un articolo ogni volta che muore uno dei 15'000
            morti annui per alcol o uno dei 90'000 morti
            annui per tabacco, saremmo TERRORIZZATI da queste
            droghe.Appunto: QUESTA credo che sia il significato della ricerca.Devo spiegare in cosa è diversa o ci arrivate da soli?
          • krane scrive:
            Re: senza dubbio
            - Scritto da: Il Solito
            - Scritto da: Lars Mancini



            sempre bello vedere un commentatore random che

            mette in discussione col suo "buonsenso" uno

            studio effettuato da uno staff di 30 medici e

            scenziati di fama mondiale :) senza offesa

            eh)

            se leggi bene ho detto che questa classifica, in
            realtà, vuol dire qualcosa di
            diverso...



            anche perchè se vuoi ti dico che manca il
            terrificante idrossido di
            idrogeno...




            Con questo non voglio certo dire che è innocua

            (ci mancherebbe!) ma se i giornali pubblicassero

            un articolo ogni volta che muore uno dei 15'000

            morti annui per alcol o uno dei 90'000 morti

            annui per tabacco, saremmo TERRORIZZATI da
            queste

            droghe.

            Appunto: QUESTA credo che sia il significato
            della
            ricerca.

            Devo spiegare in cosa è diversa o ci arrivate da
            soli?Spega spiega... Stiamo trattenendo il respiro.
          • Il Solito scrive:
            Re: senza dubbio
            - Scritto da: krane
            Spega spiega... Stiamo trattenendo il respiro.questa ricerca mi sembra che dica quali sono le droghe che fanno + danni.se ci sono 90.000 morti per alcole solo 900 (sparo) per cannabisposso dire che l'alcol fa + dannima poi scopro che, per dire, in Italia 40.000.000 fanno uso di alcoole solo 40.000 di cannabis.....secondo voi cosa fa + male?ovviamente le mie sono cifre buttate lì.
      • asd scrive:
        Re: senza dubbio
        - Scritto da: Giuseppe Gomboni
        La droga fa male.
        La droga uccide.
        La droga deve essere proibita.

        Il resto sono solo chiacchere da centro sociale.l'uomo uccide. Che ne dici se appena inventano una macchina del tempo io torno indietro ed impedisco la tua nascita?
      • lordream scrive:
        Re: senza dubbio
        - Scritto da: Giuseppe Gomboni
        La droga fa male.anche respirare fa male in città ma in molti casi alcune droghe curano e fanno bene
        La droga uccide.tutto uccide
        La droga deve essere proibita.dammi un singolo valido motivo del perchè deve essere proibita

        Il resto sono solo chiacchere da centro sociale.mai votato in vita mia.. sono stato spesso in centri sociali da ragazzo ma raramente mi è capitato di leggere un compendio di ignoranza sull'argomento come hai fatto tu
      • deactive scrive:
        Re: senza dubbio
        tu sei anacronistico.
    • asd scrive:
      Re: senza dubbio
      - Scritto da: Ellen Platz
      Sarebbe opportuno per semplice buonsenso
      legalizzare la canapa (ma anche funghi, LSD e
      altri psichedelici, che come la canapa non danno
      dipendenza e sono stati listati da Lancet come
      meno dannosi di alcol e tabacco, che sono
      legali).
      Ma dirò di più: in termini pratici, e a
      prescindere dal danno, sarebbe opportuno
      legalizzare tutte le droghe, per una serie di
      motivi.

      - Meno introiti per le mafie e conseguente fine
      di interi imperi
      criminali.
      - Stabilizzazione di quelle nazioni dove il
      narcotraffico è la principale industria
      nazionale.
      - Grandi entrate fiscali per lo stato.
      - Fine della criminalizzazione e persecuzione di
      cittadini altrimenti
      innocenti.
      - Risparmio dello spreco di denaro pubblico
      necessario per incriminazione, arresto e
      giudizio degli utenti di sostanze
      illegali.
      - Le forze dell'ordine potrebbero risparmiare
      tempo e risorse da dedicare ai reali problemi del
      paese.
      - Fine del mercato illegale e quindi fine del
      problema delle droghe
      tagliate.
      - Le legalizzazione non aumenta l'uso, ma, come
      dimostrano le esperienze di Olanda, Portogallo e
      Repubblica Ceca, lo diminuiscono, in quanto c'è
      maggiore controllo delle fonti e svanisce l'aura
      di "proibito" che tanto adolescenti
      seduce.AHAHAHAAHAHAHAHAUHAHAHAAHAHAHAUAHUAHUAHAUHAUHAUHAUAHUAHUAHmamma mia che ridere... davvero pensate che la canapa è proibita per il nostro bene?HAHUAHAUHAUHAUHAUAHUAHUAHUAHUAHUAHUAHUAHAUHAUHAUHAUAHUAHUAandatelo a chiedere alle compagnie petrolifere perchè è proibita la canapa,di sicuro loro la risposta la sanno.
    • Pasquale Baudaffi scrive:
      Re: senza dubbio
      massii legalizziamo anche il crack e il meth.. sai che bello.non spenderai piu' soldi per contrastarla ma ne spenderai per disintossicare le persone, mica siamo in usa dove gli ospedali si pagano.
      • lordream scrive:
        Re: senza dubbio
        - Scritto da: Pasquale Baudaffi
        massii legalizziamo anche il crack e il meth..
        sai che
        bello.cambierebbe qualcosa se lo legalizzassero?..

        non spenderai piu' soldi per contrastarla ma ne
        spenderai per disintossicare le persone, mica
        siamo in usa dove gli ospedali si
        pagano.esattamente come adesso che lo stato si fa carico della disintossicazione dei drogati.. ne piu ne meno..
      • Ellen Platz scrive:
        Re: senza dubbio
        ci sarebbero lo stesso numero di consumatori (se NON fumo crack è perché so che fa male, mica perché è illegale) con la differenza che i soldi andrebbero nel mercato legale (e tassato) invece che a mafia e narcos.
      • deactive scrive:
        Re: senza dubbio
        perche' ora che e' illegale invece non avviene...think twice!
      • fiertel91 scrive:
        Re: senza dubbio
        - Scritto da: Pasquale Baudaffi
        non spenderai piu' soldi per contrastarla ma ne
        spenderai per disintossicare le persone, mica
        siamo in usa dove gli ospedali si
        pagano.Perché ora chi paga? Il fondo spacciatori?
        • Pasquale Baudaffi scrive:
          Re: senza dubbio
          - Scritto da: fiertel91
          - Scritto da: Pasquale Baudaffi

          non spenderai piu' soldi per contrastarla ma ne

          spenderai per disintossicare le persone, mica

          siamo in usa dove gli ospedali si

          pagano.

          Perché ora chi paga? Il fondo spacciatori?si ma ce ne sono sicuramento meno che in un futuro dove al tabaccaio ti potrai comprare un pacco di marboro e 2 siringhe di eroina.Droghe come crack, eroina, meth basta una volta e diventi dipendente. Hai voglia a dire ad un giovane, non farlo fa male. Lo capira' quando sara' troppo tardi e io pago.
          • krane scrive:
            Re: senza dubbio
            - Scritto da: Pasquale Baudaffi
            - Scritto da: fiertel91

            - Scritto da: Pasquale Baudaffi


            non spenderai piu' soldi per contrastarla


            ma ne spenderai per disintossicare le


            persone, mica siamo in usa dove gli


            ospedali si pagano.

            Perché ora chi paga? Il fondo spacciatori?
            si ma ce ne sono sicuramento meno che in
            un futuro dove al tabaccaio ti potrai
            comprare un pacco di marboro e 2 siringhe
            di eroina.No: le statistiche dimostrano che non aumenta significativamente la percentuale.
            Droghe come crack, eroina, meth basta una volta e
            diventi dipendente.Seee, e allora perche' non lo sono tutti ? Sarebbe il business perfetto: basterebbe gettarne un po' nell'acqua potabile per abere clienti a milioni.
            Hai voglia a dire ad un giovane, non farlo fa
            male. Lo capira' quando sara' troppo tardi e io
            pago.E allora perche' adesso non lo fanno tutti ? Pensi sia perche' e' vietato ?
          • fiertel91 scrive:
            Re: senza dubbio
            - Scritto da: Pasquale Baudaffi
            Droghe come crack, eroina, meth basta una volta e
            diventi dipendente.Sì, lo so. Come l'alcol (a cui Lancet da un valore di dipendenza fisica pari a 1,93 contro i 3 dell'eroina). Quel che pretendo è un atteggiamento e una legislazione coerente: non può esser permesso l'alcol, che è classificato tra le sostanze più dannose e a cui permettono addirittura pubblicità anche in tv (mentre al tabacco no), e non la marijuana o l'LSD.
          • Lars Mancini scrive:
            Re: senza dubbio
            uhm si per carità, ma non è che se sono illegali non le usa. anzi, in regime di illegalità gli spacciatori "spingono" e il consumo di droghe è maggiore.
Chiudi i commenti