Windows Phone, Mango aspettando Tango

Il primo, sostanzioso upgrade per il sistema operativo mobile di Redmond si avvicina e Microsoft dà agli sviluppatori la possibilità di saggiarne una preview in stato di beta. E già emergono i primi particolari dei futuri aggiornamenti
Il primo, sostanzioso upgrade per il sistema operativo mobile di Redmond si avvicina e Microsoft dà agli sviluppatori la possibilità di saggiarne una preview in stato di beta. E già emergono i primi particolari dei futuri aggiornamenti

Windows Phone “Mango” è quasi pronto , ma prima che il mercato e gli utenti finali possano metterci le mani sopra saranno gli sviluppatori di app – tramite un apposito programma di seeding – a saggiare le funzionalità del primo aggiornamento della piattaforma mobile di Microsoft.

I primi inviti a testare l’attuale build di WP7 “Mango” sono già partiti, e nel corso delle prossime due settimane il testing del codice verrà aperto a tutti gli sviluppatori senza distinzioni di sorta. “Questa build di Mango dovrebbe essere considerata come beta”, avverte Microsoft, “quindi ci sono funzionalità consumer ancora mancanti”.

Nondimeno gli sviluppatori di mezzo mondo – i paesi coinvolti nei primi test comprendono tra gli atri Australia, Brasile, Francia, Germania, Regno Unito, USA, Spagna, Svezia, USA e Italia – potranno toccare con mano quello che Mango ha da offrire e tarare la compatibilità con le app sviluppate o in via di sviluppo, potendo tra l’altro contare sulla possibilità di usare anche smatphone commerciali piuttosto che essere obbligati a installare l’upgrade su dispositivi specifici per sviluppatori.

Windows Phone Mango è quasi pronto per il debutto commerciale, e già si intravedono i primi dettagli della futura evoluzione dell’OS mobile: dopo Mango dovrebbe esserci un nuovo aggiornamento col nome in codice di “Tango”, a seguire ancora ci sarà Windows Phone 8 noto come “Apollo”.

Apollo dovrebbe uscire entro la fine del 2012, e per quel tempo gli analisti stimano ottimisticamente che Windows Phone avrà raggiunto un market share di ben 17 punti percentuali dietro Android (40%) e iOS (19%).

Alfonso Maruccia


Get Microsoft Silverlight

<a style='text-align: center; color: #7db0d2; text-decoration: none; font-size: 80%; font-family: "Segoe UI", Segoe, Tahoma, Verdana, sans-serif;'
href=’mms://msnvidweb.wmod.msecnd.net/a10026/e1/ds/fa832beb-f0d2-4d8a-b982-f7a043f276fd.wmv'” > Visualizza il video come WMV

DCSIMG

document.write(” “);

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 07 2011
Link copiato negli appunti