Xeon tra vecchia e nuova generazione

Presto sul mercato due nuove famiglie di processori Xeon, Woodcrest e Tulsa, basati sull'architettura Intel di nuova e vecchia generazione. Ecco come sfideranno l'Opteron di AMD

Santa Clara (USA) – Il celebre processore hi-end di Intel , Xeon, sarà tra i primi ad adottare la nuova architettura Core e, nello stesso tempo, tra gli ultimi a recidere i propri legami col Pentium 4. Se tra meno di due settimane sono infatti attesi sul mercato i primi modelli di Xeon dual-processor (DP) di nuova generazione, basati sulle stesse fondamenta degli imminenti Core 2 Duo , Intel ha nel frattempo annunciato il lancio, nel terzo trimestre dell’anno, di uno Xeon multiprocessore ancora basato sull’attuale architettura NetBurst.

Gli Xeon con architettura Core , noti con il nome in codice Woodcrest , saranno identificati dalla serie 5100 e debutteranno sul mercato server il prossimo 26 giugno. Dotati di due core e di una cache di secondo livello (L2) condivisa di 4 MB, i nuovi chip saranno inizialmente disponibili con frequenze di clock fino a 3 GHz e front-side bus a 1.333 MHz. Il loro massimo consumo energetico sarà di 80 watt per il modello più veloce (3 GHz) e di 65 watt per tutti gli altri modelli. Più tardi, nel corso del terzo trimestre, verrà rilasciata una versione Low Voltage a 2,33 GHz con consumo massimo di 40 watt.

Rispetto agli attuali Xeon DP, Intel afferma che gli Xeon 5100 forniranno un incremento prestazionale fino al 125% e una riduzione dei consumi di oltre il 40%: tali performance sono state misurate con il benchmark standard SPECjbb2005 .

Woodcrest segue a breve distanza il lancio di Dempsey , nome in codice di una famiglia di Xeon che, benché basata sulla vecchia architettura NetBurst, supporta tutte le più recenti tecnologie di Intel. Ciò è merito della nuova piattaforma dual-processor Bensley , la stessa utilizzata da Woodcrest, che supporta l’Intel Virtualization (supporto in hardware alla virtualizzazione), l’Intel Active Server Manager (funzionalità per la gestione dei sistemi di rete), l’Intel I/O Acceleration (accelerazione in hardware del trasferimento dei dati tra l’interfaccia di rete e le applicazioni), e le memorie Fully Buffered-DIMM ( FB-DIMM ).

Benché gli Xeon 5100 manchino della tecnologia Hyper-Threading, presente invece sugli Xeon con architettura NetBurst, alcuni benchmark indipendenti mostrano come questi chip sappiano gestire le applicazioni multi-threading altrettanto bene dei loro predecessori.

Ma, come si è detto in apertura, NetBurst non è destinata a morire tanto presto. Nel terzo trimestre dell’anno, dunque con alcuni mesi di anticipo rispetto a quanto inizialmente pianificato, Intel lancerà sul mercato una nuova famiglia di Xeon nota in codice come Tulsa .

Progettato per i server a quattro socket, e basato sull’architettura NetBurst, Tulsa rimpiazzerà l’attuale famiglia di chip multiprocessore Paxville , che lo scorso autunno portarono la tecnologia dual-core all’interno della linea di CPU Xeon. I nuovi processori avranno ben 16 MB di cache L3 e, stando ad Intel, saranno in grado di duplicare le performance di Paxville.

Con Tulsa e Woodcrest Intel spera di contrastare l’avanzata sul mercato degli Opteron, cavallo di battaglia della rivale AMD . Tulsa contrappone alla più raffinata architettura di Opteron la forza bruta generata da clock piuttosto elevati e una grande cache; Woodcrest tenta invece di rivaleggiare con la tecnologia di AMD sul piano dell’efficienza, fornendo un rapporto potenza/consumi particolarmente competitivo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Dunque, vediamo....
    un nodo per l'antivirusun nodo per il firewallun nodo per la GUI (senza GUI dove vai?)un nodo per il defrag (vuoi mettere...)un nodo per lo scandisk (ll'integrità dei dischi è fondamentale)un nodo per il file di scambioun nodo per explorerun nodo per Aero (Vista è sempre più vicino)un nodo per l'antispyware (mica può fare tutto l'antivirus)un nodo per WGAe infine un nodo per farci girare virus, spyware, worm, trojan, rootkit ed altre schifezze varieSi direi che Windows è proprio pronto per i cluster.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dunque, vediamo....
      - Scritto da:
      un nodo per l'antivirus
      un nodo per il firewall
      un nodo per la GUI (senza GUI dove vai?)
      un nodo per il defrag (vuoi mettere...)
      un nodo per lo scandisk (ll'integrità dei dischi
      è
      fondamentale)
      un nodo per il file di scambio
      un nodo per explorer
      un nodo per Aero (Vista è sempre più vicino)
      un nodo per l'antispyware (mica può fare tutto
      l'antivirus)
      un nodo per WGA
      e infine un nodo per farci girare virus, spyware,
      worm, trojan, rootkit ed altre schifezze
      varie


      Si direi che Windows è proprio pronto per i
      cluster.e un nodo per il framework dotNET no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Dunque, vediamo....
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        un nodo per l'antivirus

        un nodo per il firewall

        un nodo per la GUI (senza GUI dove vai?)

        un nodo per il defrag (vuoi mettere...)

        un nodo per lo scandisk (ll'integrità dei dischi

        è

        fondamentale)

        un nodo per il file di scambio

        un nodo per explorer

        un nodo per Aero (Vista è sempre più vicino)

        un nodo per l'antispyware (mica può fare tutto

        l'antivirus)

        un nodo per WGA

        e infine un nodo per farci girare virus,
        spyware,

        worm, trojan, rootkit ed altre schifezze

        varie





        Si direi che Windows è proprio pronto per i

        cluster.

        e un nodo per il framework dotNET no?Pesante com'e' o come lo faranno divetare per dotNET ce ne voranno almeno 2, e non hanno ancora capito come non farli andare in conflitto tra loro (rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    due pc in cluster con la parallela
    ecco la soluzione scalabile e superveloceche verrà immessa sul mercatoquanto a fare cluster con 64000 nodi ms ci arriverà nel 2030
  • PinguinoMannaro scrive:
    In questo campo i ....
    In questo campo i sorgenti e la loro disponibilità e' un requisito fondamentale. Quindi se MS non gestirà bene questo fattore avrà poche possibilità di successo.Considerate che in campo accademico si devono pubblicare i paper e spesso le librerie usate sono sviluppate in propio e lo scambio di informazioni fra i laboratori e' fondamentale, secondo voi accenteranno di sorbirsi anche le grane per delle licenze (secondo me NO).
    • lorenzot scrive:
      Quando il codice aperto complica...
      - Scritto da: PinguinoMannaro
      In questo campo i sorgenti e la loro
      disponibilità e' un requisito fondamentale.In ambito accademico sono d'accordo, in quello industriale non mi pare un requisito fondamentale.

      Considerate che in campo accademico si devono
      pubblicare i paper e spesso le librerie usate
      sono sviluppate in propio e lo scambio di
      informazioni fra i laboratori e' fondamentale,
      secondo voi accenteranno di sorbirsi anche le
      grane per delle licenze (secondo me
      NO).Molte delle difficoltà nella collaborazione tra industrie e università stanno proprio nella scarsa unificazione/standardizzazione di librerie utilizzate, anche per la gestione del discorso HPC. Ben venga, sempre dal mio punto vista, una realtà che unifichi e compatti questo panorama e faccia in modo che enti di ricerca e industria possano parlarsi più facilmente.Ciao.
      • PinguinoMannaro scrive:
        Re: Quando il codice aperto complica...
        openMP e Mpi sono gli standard per la programmazione su cluster.http://www.lam-mpi.org/http://www.openmp.org/e sono open source.e il 99.99% del codice si basa su queste lib.Il problema e' tutto il resto, ma secondo te MS si metterà a scrivere librerie per la meccanica statistica, l' astrofisica o cose del genere.E secondo te chi le scrive accetera di scendere a compromessi con MS????-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 giugno 2006 15.51-----------------------------------------------------------
        • lorenzot scrive:
          Re: Quando il codice aperto complica...
          - Scritto da: PinguinoMannaro
          openMP e Mpi sono gli standard per la
          programmazione su
          cluster.

          http://www.lam-mpi.org/
          http://www.openmp.org/

          e sono open source.
          e il 99.99% del codice si basa su queste lib.
          Siam d'accordo.
          Il problema e' tutto il resto, ma secondo te MS
          si metterà a scrivere librerie per la meccanica
          statistica, l' astrofisica o cose del
          genere.
          E secondo te chi le scrive accetera di scendere a
          compromessi con
          MS????Credo che dipenderà molto dalle scelte (e parlo sempre e solo di ambito industriale) operate dai big delle applicazioni che sfruttano sistemi HPC. E quello che ho constatato sul campo è che l'interesse per MS (a partire dalle applicazioni workstation, con tutti i porting effettuati da *nix a Win) sta crescendo continuamente. Non mi stupirebbe se avessero già preso accordi anche per la parte di number crunching.Ciao.
          • PinguinoMannaro scrive:
            Re: Quando il codice aperto complica...
            - Scritto da: lorenzot
            - Scritto da: PinguinoMannaro

            openMP e Mpi sono gli standard per la

            programmazione su

            cluster.



            http://www.lam-mpi.org/

            http://www.openmp.org/



            e sono open source.

            e il 99.99% del codice si basa su queste lib.



            Siam d'accordo.


            Il problema e' tutto il resto, ma secondo te MS

            si metterà a scrivere librerie per la meccanica

            statistica, l' astrofisica o cose del

            genere.

            E secondo te chi le scrive accetera di scendere
            a

            compromessi con

            MS????

            Credo che dipenderà molto dalle scelte (e parlo
            sempre e solo di ambito industriale) operate dai
            big delle applicazioni che sfruttano sistemi HPC.
            E quello che ho constatato sul campo è che
            l'interesse per MS (a partire dalle applicazioni
            workstation, con tutti i porting effettuati da
            *nix a Win) sta crescendo continuamente. Non mi
            stupirebbe se avessero già preso accordi anche
            per la parte di number
            crunching.

            Ciao.Il problema e' che il desktop e' fatto da applicazioni prefabbricate e generiche.Per le applicazioni specifiche penso che la cosa sia diversa ... si deve ottimizare l'applicazione specifica.Poi continui ad ignorare il problema licenze e di liberta' di uso (riuso e diffusione).Secondo te chi scrive i paper e li pubblica o li mette su internet accetera' delle limitazioni date dalle licenze (questo e' il campo accadamico)?
          • lorenzot scrive:
            Re: Quando il codice aperto complica...

            Secondo te chi scrive i paper e li pubblica o li
            mette su internet accetera' delle limitazioni
            date dalle licenze (questo e' il campo
            accadamico)?
            Non ho detto nulla perché non lo so proprio, lo chiedi alla persona sbagliata (ho sempre lavorato nell'industria, magari in collaborazione con il mondo accademico, ma cmq in ambito di engineering del prodotto).Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando il codice aperto complica...

        enti di ricerca e industria possano parlarsi
        più facilmente.vero, basta che le università e il pubblico in genere non si mettano a buttare montagne di euro in schifezze della microsfot: già ce nesono troppe in giro e se occorre un'unificazione sarebbe meglio farla sulla base del ben più efficiente, testato, sicuro e economico nipotino di unix
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando il codice aperto complica...
        - Scritto da: lorenzot
        - Scritto da: PinguinoMannaro

        In questo campo i sorgenti e la loro

        disponibilità e' un requisito fondamentale.
        In ambito accademico sono d'accordo, in quello
        industriale non mi pare un requisito
        fondamentale.




        Considerate che in campo accademico si devono

        pubblicare i paper e spesso le librerie usate

        sono sviluppate in propio e lo scambio di

        informazioni fra i laboratori e' fondamentale,

        secondo voi accenteranno di sorbirsi anche le

        grane per delle licenze (secondo me

        NO).

        Molte delle difficoltà nella collaborazione tra
        industrie e università stanno proprio nella
        scarsa unificazione/standardizzazione di librerie
        utilizzate, anche per la gestione del discorso
        HPC. Ben venga, sempre dal mio punto vista, una
        realtà che unifichi e compatti questo panorama e
        faccia in modo che enti di ricerca e industria
        possano parlarsi più
        facilmente.
        Ma anche dall'alto della sua forza, MS ha sempre fatto pochino per unificare, visto che si è distinta per propagare subdolamente varianti proprietarie di standard aperti già pienamente e largamente accettati, vedi per esempio HTML e Kerberos, ma, con tutti i suoi pregi che ammetto senza riserve, anche DirectX, in particolare la parte Direct3D, che MS ha imposto in tutti i modi a dispetto dei santi, nonostante esistesse già uno standard 3D diffuso e performante OpenGL, mentre Direct3d ha cominciato ad essere appena accettabile a partire dalla versione 5, ma ancora alla 7 e alla 8 era, sebbene migliorato e decisamente buono, comunque inferiore. Riguardo all'attuale situazione, non posso esprimermi, MS ha talmente boicottato OpenGL nel settore mainstram che ormai è relegato nella grafica professionale, l'unico terreno di confronto rimasto sono pochi giochi sviluppati da fedelissimi OpenGL come id.E non dimentichiamo javascript e activeX, con quest'ultimo che non unifica un bel niente, visto che è mono piattaforma, una schifezza arrivata dopo, che offre di meno ed è stata imposta con la forza commerciale.
  • Anonimo scrive:
    Dead penguin walking
    che dire... linux è alla frutta e nel 2007 si alzerà dal tavolo dove a sbafato a scrocco per questi 5 anni di assenza ms e se ne tornerà nei poli ad estinguersi in santa pace(win)
    • Anonimo scrive:
      Re: Dead penguin walking
      - Scritto da:
      che dire... linux è alla frutta e nel 2007 si
      alzerà dal tavolo dove a sbafato a scrocco per
      questi 5 anni di assenza ms e se ne tornerà nei
      poli ad estinguersi in santa
      pace

      (win)sarà più facile vedere ballmer nel 2010 con le sue stock options microsoft che ormai saranno diventate carta igienica ballare come un orso sopra la sedia al circo barnum."sioree e signorri venite a vededere l'orso ballmer che si esibisce tirando le sedie appena sente la parola googgle forsa siori e siore entrate" (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Dead penguin walking
      - Scritto da:
      che dire... linux è alla frutta e nel 2007 si
      alzerà dal tavolo dove a sbafato a scrocco per
      questi 5 anni di assenza ms e se ne tornerà nei
      poli ad estinguersi in santa
      pace

      (win)... insieme a Babbo Natale, Superman e l'orso roso tatuato (visto che stiamo parlando di favole, ho aggiunto alcuni personaggi).Bill Gates continuerà a spennare i suoi polli, che saranno molto contenti di farsi spennare (questa invece NON è una favola!).
  • Anonimo scrive:
    Windows CCS 2003
    Duemilatre ? Questi a furia di rimandare Vista, hanno perso la cognizione del tempo :DSveglia !! Siamo nel duemila sei :D !
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows CCS 2003
      E' basato su Windows 2003.
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows CCS 2003
      Infatti siamo nel duemilasei e la base di linux è data 1994 riscrivendo concetti di moda nel 79.Tra windoz e Linux è più moderno il CBM Basic
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows CCS 2003
        - Scritto da:
        Infatti siamo nel duemilasei e la base di linux è
        data 1994 riscrivendo concetti di moda nel
        79.Le cose fatte bene durano in eterno :)Non dirmi che tu sei cosi' avanti che usi la ruota quadrata :D !P.S.: Chissà Win2003 su che concetti è basato !
  • Anonimo scrive:
    I cluster con win?
    si può installare su questo?http://www.cray.com/products/xt3/index.htmle anche se fosse, nn lo farei mai.
  • lorenzot scrive:
    Il peso dei costi
    Al di là delle facili ironie...credo che la questione potrebbe suscitare un grande interesse per almeno due ragioni:- Una questione di costi: un'azienda di grandi dimensioni che già di appoggia a MS per tutto il SW desktop potrebbe ottenere a condizioni molto vantaggiose un SO (e un supporto tecnico) che allo stato attuale deve pagare profumatamente avendo un cluster linux. Avere linux in una sola area aziendale, mentre il 99.5% delle macchine monta Win significa dover sostenere costi maggiori.- La questione di prestazioni mi pare comunque molto legata all'applicazione specifica e su quanto il software utilizzato è ottimizzato per questa piattaforma. In ambito industriale, parlando di calcolo, attualmente la tendenza prevalente è comunque quella di migrare a Win e i produttori di SW (strutturale e fluidodinamico) lo sanno bene. Di conseguenza, ormai le workstation si confondono sempre più con i desktop e credo che tutti abbiano l'interesse ad uniformare la piattaforma per le macchine "number crunching" e quelle usate direttamente dall'operatore.Ciao,Lorenzo
    • Elwood_ scrive:
      ma quale facile ironia
      - Scritto da: lorenzot
      Al di là delle facili ironie...
      credo che la questione potrebbe suscitare un
      grande interesse per almeno due
      ragioni:
      - Una questione di costi: un'azienda di grandi
      dimensioni che già di appoggia a MS per tutto il
      SW desktop potrebbe ottenere a condizioni molto
      vantaggiose un SO (e un supporto tecnico) che
      allo stato attuale deve pagare profumatamente
      avendo un cluster linux. Avere linux in una sola
      area aziendale, mentre il 99.5% delle macchine
      monta Win significa dover sostenere costi
      maggiori.
      - La questione di prestazioni mi pare comunque
      molto legata all'applicazione specifica e su
      quanto il software utilizzato è ottimizzato per
      questa piattaforma. In ambito industriale,
      parlando di calcolo, attualmente la tendenza
      prevalente è comunque quella di migrare a Win e i
      produttori di SW (strutturale e fluidodinamico)
      lo sanno bene. Di conseguenza, ormai le
      workstation si confondono sempre più con i
      desktop e credo che tutti abbiano l'interesse ad
      uniformare la piattaforma per le macchine "number
      crunching" e quelle usate direttamente
      dall'operatore.

      Ciao,

      Lorenzoma quali facili ironie:Innanzitutto bisogna vedere se il gioco vale la candela.I cluster nascono per essere utilizzati per applicativi veramente CORE BUSSINESS DELL'AZIENDA! Poi i costi... ma perchè microzozz li regala?Comunque: attualmente una simil tecnologia applicata a una azienda e come al solito fare le nozze con i fichi secchi.Non esiste abbastanza competenza in ambito cluster? Se è così un motivo ci deve essere, poichè la segretaria IMHO non deve fare anche il clusterista di riferimento perchè deve essere facile.Diamo a cesare quel che è di cesare e al clusterista quello che è del clusterista.Come al solito ha detto qualcuno è marketing aggressivo (ma solo fumo) della microsoft su sistemi che non sono nati per fare da serverfiguriamoci da cluster
      • lorenzot scrive:
        Re: ma quale facile ironia

        Innanzitutto bisogna vedere se il gioco vale la
        candela.Vero.
        I cluster nascono per essere utilizzati per
        applicativi veramente CORE BUSSINESS
        DELL'AZIENDA! Poi i costi... ma perchè microzozz

        li regala?Dipende. Spesso le condizioni per le grandi imprese sono ottime. Quando poi si parla di imprese prestigiose e c'è di mezzo una partnership tecnica che ha anche un risvolto di immagine... Un po' come talvolta accade per l'hardware HPC.
        Non esiste abbastanza competenza in ambito
        cluster? Se è così un motivo ci deve essere,
        poichè la segretaria IMHO non deve fare anche il
        clusterista di riferimento perchè deve essere
        facile.
        Diamo a cesare quel che è di cesare e al
        clusterista quello che è del
        clusterista.Non ho mai affermato il contrario, ma questo che cacchio c'entra con MS?
        Come al solito ha detto qualcuno è marketing
        aggressivo (ma solo fumo) della microsoft su
        sistemi che non sono nati per fare da
        server
        figuriamoci da clusterPrima vediamo i benchmark e quali sono i reali costi di utilizzo di questa tecnologia MS.Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma quale facile ironia



          Non esiste abbastanza competenza in ambito

          cluster? Se è così un motivo ci deve essere,

          poichè la segretaria IMHO non deve fare anche il

          clusterista di riferimento perchè deve essere

          facile.

          Diamo a cesare quel che è di cesare e al

          clusterista quello che è del

          clusterista.

          Non ho mai affermato il contrario, ma questo che
          cacchio c'entra con
          MS?Semplice: il punto di forza degli OS M$ è essere a portata di qualunque ometto. Cluster e Serverdi un certo livello sono naturalmente preclusi a questi ometti quindi m$ non può dare niente più di quanto non ci sia già
        • Anonimo scrive:
          Re: ma quale facile ironia

          Prima vediamo i benchmarkLorenzot, sia ben chiaro che parliamo di roba che scala fino a 128 nodi massimi, ma non so se a questa enorme cifra di soglia mantenga un minimo di stabilitàforse sarebbe meglio usarli fino a 20
  • Elwood_ scrive:
    io li ho visti i cluster winzozz
    una volta ci chiamarono (il gruppo cluster unix) per un problemino (lo chiamavano loro) su un cluster winzozz:ancora me lo ricordo: metà servizio era su un nodo l'altra metà su un altro!Dopo quel comico siparietto decisero di passare a redhat cluster.Da quel momento mai più visto uno di winzozz clusterCerea Elwood
    • Anonimo scrive:
      Io li uso i cluster Winzozz...
      ... e funzionano benissimo. Se poi chi lo installa e lo configura non lo sa fare...
      • Elwood_ scrive:
        Re: Io li uso i cluster Winzozz...
        - Scritto da:
        ... e funzionano benissimo. Se poi chi lo
        installa e lo configura non lo sa
        fare...
        difatti lo aveva installato uno MSCE certificatoe piangeva da noi...APPUNTO :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Io li uso i cluster Winzozz...
          - Scritto da: Elwood_

          - Scritto da:

          ... e funzionano benissimo. Se poi chi lo

          installa e lo configura non lo sa

          fare...


          difatti lo aveva installato uno MSCE certificato
          e piangeva da noi...

          APPUNTO :DPer funzionare funzionano, pero' come concetto di clustering fa ridere i polli. Come gia' detto avere un servizio (es: Exchange) mezzo avviato da una parte e totalmente avviato dall'altra e' una vaccata. Come lo e' il fatto che se sposti le risorse da un nodo all'altro e' come se di fatto spegnessi un server e dopo x secondi ne riaccendessi uno identico. Risultato e' che tutto cio' che era "appeso" va perso, da query sql a file aperti...Outlook si stranisce per quei 30 secondi ma rischi fortemente che perdi l'email che stai scrivendo.In sostanza e' solo un metodo per avere configurazioni ridondate. Poi l'aggiornamento con patch e service pack e' una rottura di cocomberi immane.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io li uso i cluster Winzozz...
            - Scritto da:

            Per funzionare funzionano, pero' come concetto di
            clustering fa ridere i polli. Come gia' detto
            avere un servizio (es: Exchange) mezzo avviato da
            una parte e totalmente avviato dall'altra e' una
            vaccata. O è avviato da una parte o dall'altra. Non può essere mezzo avviato!
            Come lo e' il fatto che se sposti le
            risorse da un nodo all'altro e' come se di fatto
            spegnessi un server e dopo x secondi ne
            riaccendessi uno identico. Risultato e' che tutto
            cio' che era "appeso" va perso, da query sql a
            file aperti...Outlook si stranisce per quei 30
            secondi ma rischi fortemente che perdi l'email
            che stai
            scrivendo.E' il comportamento corretto di un cluster di questo tipo. Vale anche per altri sistemi analoghi anche su tecnologia non Microsoft. Quanto ad Outlook e Exchange 2003 non puoi perdere la mail che stai scrivendo visto che la scrittura è locale al client.
            In sostanza e' solo un metodo per avere
            configurazioni ridondate. Non è proprio così. Dipende dal tipo di configurazione e dal prodotto.
            Poi l'aggiornamento con
            patch e service pack e' una rottura di cocomberi
            immane.Aggiorni un nodo e poi l'altro. Non mi pare così tremendo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io li uso i cluster Winzozz...
            si si certo
  • Anonimo scrive:
    ... non andava così male...
    Circa nel 1999 mettemmo su un cluster beowulf basato su windows dopo che eravamo diventati decisamente bravi con quelli linux.Il problema era proprio l'amministrazione, proprio molto più complicata di quella linux, mentre le prestazioni, dopo un periodo di tuning, a partità di numero e caratteristiche dei nodi erano eccellenti.Pur tuttavia usiamo ormai solo bewulf linux per il maggiore supporto sia relativo al software di base che di quello applicativo.L'interesse di MS per l'HPC è dimostrato anche che un pezzo grosso, molto grosso, del mondo Grid è passato da CERN a MS.Raffaele.
  • Anonimo scrive:
    Un po' come...
    Un po' come se si mettesse un criceto a far girare una ruota panoramica. Povera bestiola :|
    • Super_Treje scrive:
      Re: Un po' come...
      - Scritto da:
      Un po' come se si mettesse un criceto a far
      girare una ruota panoramica. Povera bestiola
      :|Ci vorrebbero tanti di quei riduttori di forza che cmq il criceto alla fine ce la farebbe, ma la ruota panoramica per fare un giro completo ci metterebbe qualche millennio :DSa' che noi chi la prenderebbe ci si morirebbe di pensione !!!!;)
  • Anonimo scrive:
    Non è poi così peregrino
    Metti che riescano ad agganciare il cluster Windows al server Excel di prossima uscita... In pratica il computing cluster da prodotto di nicchia diventerà un prodotto mainstream: una piccola rivoluzione.Su Infoworld di qualche giorno fa un articolista ne parlava.
    • uguccione500 scrive:
      Re: Non è poi così peregrino
      ...per me non riescono a fare un xp decente, figuriamoci qualcosa di piu grande...Rimarrà un prodotto di minc...ehm...nicchia altro che mainstream...
      In pratica il computing cluster da prodotto di
      nicchia diventerà un prodotto mainstream: una
      piccola
      rivoluzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non è poi così peregrino
        Soliti commenti costruttivi.Immagino sia inutile dire che secondo me, secondo la mia e moltissime altre aziende XP sia più che decente, vero?Ma invece di fare polemica pensa a cosa significherebbe una cosa del genere: un cluster per il calcolo utilizzabile dall'utente "normale" senza nessuna preparazione specifica o quasi. Per esempio chi fa modelli finanziari ne beneficerebbe immediatamente. In fondo Microsoft di solito fa questo: prende una tecnologia di nicchia e la rende di massa (in questo sono proprio bravi). Io lo trovo "esaltante", un vero esempio di "democratizzazione" (in senso capitalista) delle tecnologie. Se ha successo poi con calma arriveranno anche gli altri.
        • Elwood_ scrive:
          Re: Non è poi così peregrino
          - Scritto da:
          Soliti commenti costruttivi.

          Immagino sia inutile dire che secondo me, secondo
          la mia e moltissime altre aziende XP sia più che
          decente,
          vero?

          Ma invece di fare polemica pensa a cosa
          significherebbe una cosa del genere: un cluster
          per il calcolo utilizzabile dall'utente "normale"
          senza nessuna preparazione specifica o quasi. è lì il problema che la microsoft vorrebbe anche applicativi HA per scimmie... l'unico problema è che le scimmie non si dovrebbero interessare ai cluster.. se fanno danni sul loro pc pensa tu a spiegare a sta gente come bisogna far funzionare degli applicativi ad alta affidabilità SAREBBE COMUNQUE UNO SPETTACOLO : AHO MI SI è INCARTATO QUESTO APPLICATIVO NON RIESCO A SPOSTARLO COL MAUSEE SI CHIAMA ORACOLO RACCO!
          esempio chi fa modelli finanziari ne
          beneficerebbe immediatamente. In fondo Microsoftne beneficerebbe MICROSOZZOUR PASSION YOUR MONEY!
          di solito fa questo: prende una tecnologia di
          nicchia e la rende di massa (in questo sono
          proprio bravi). Io lo trovo "esaltante", un vero
          esempio di "democratizzazione"ROTFL! ma tu gli hai visti girare lasciamo perdere se tirano su quel coso a wall street due gg dopo vedresti invece che gli indici di borsa errori esadecimali :D (in senso
          capitalista) delle tecnologie. Se ha successo poi
          con calma arriveranno anche gli
          altri.gli altri ci sono arrivati! Sono arrivati a capire che i cluster devono essere fatti con sistemi SERI
          • Anonimo scrive:
            Re: Non è poi così peregrino
            bellissimo commento!sono con le lacrime..:)e' cmq tutto veroo!!questa e' la filosofia m$ d'altronde.."Your potential, our denial of service!"- Scritto da: Elwood_
            - Scritto da:

            Soliti commenti costruttivi.



            Immagino sia inutile dire che secondo me,
            secondo

            la mia e moltissime altre aziende XP sia più che

            decente,

            vero?



            Ma invece di fare polemica pensa a cosa

            significherebbe una cosa del genere: un cluster

            per il calcolo utilizzabile dall'utente
            "normale"

            senza nessuna preparazione specifica o quasi.

            è lì il problema che la microsoft vorrebbe anche
            applicativi HA per scimmie... l'unico problema è
            che le scimmie non si dovrebbero interessare ai
            cluster.. se fanno danni sul loro pc pensa tu a
            spiegare a sta gente come bisogna far funzionare

            degli applicativi ad alta affidabilità SAREBBE
            COMUNQUE UNO SPETTACOLO : AHO MI SI è INCARTATO
            QUESTO APPLICATIVO NON RIESCO A SPOSTARLO COL
            MAUSEE SI CHIAMA ORACOLO
            RACCO!


            esempio chi fa modelli finanziari ne

            beneficerebbe immediatamente. In fondo Microsoft

            ne beneficerebbe MICROSOZZ
            OUR PASSION YOUR MONEY!

            di solito fa questo: prende una tecnologia di

            nicchia e la rende di massa (in questo sono

            proprio bravi). Io lo trovo "esaltante", un vero

            esempio di "democratizzazione"

            ROTFL! ma tu gli hai visti girare lasciamo
            perdere se tirano su quel coso a wall street due
            gg dopo vedresti invece che gli indici di borsa
            errori esadecimali
            :D


            (in senso

            capitalista) delle tecnologie. Se ha successo
            poi

            con calma arriveranno anche gli

            altri.

            gli altri ci sono arrivati! Sono arrivati a
            capire che i cluster devono essere fatti con
            sistemi
            SERI
          • Anonimo scrive:
            Re: Non è poi così peregrino
            - Scritto da: Elwood_

            gli altri ci sono arrivati! Sono arrivati a
            capire che i cluster devono essere fatti con
            sistemi
            SERIpaura di ms, vero? e già si vede che te la stai cagando addosso (rotfl)
          • Elwood_ scrive:
            Re: Non è poi così peregrino
            - Scritto da:

            - Scritto da: Elwood_




            gli altri ci sono arrivati! Sono arrivati a

            capire che i cluster devono essere fatti con

            sistemi

            SERI

            paura di ms, vero? e già si vede che te la stai
            cagando addosso
            (rotfl)tremo tutto guarda :-o :-o
          • Anonimo scrive:
            Re: Non è poi così peregrino
            - Scritto da: Elwood_
            gli altri ci sono arrivati! Sono arrivati a
            capire che i cluster devono essere fatti con
            sistemi
            SERISai cosa mi fa ridere? Ripensare a IBM che diceva le stesse cose dei primi mini con s.o. UNIX!!!
          • Elwood_ scrive:
            Re: Non è poi così peregrino
            - Scritto da:

            - Scritto da: Elwood_


            gli altri ci sono arrivati! Sono arrivati a

            capire che i cluster devono essere fatti con

            sistemi

            SERI

            Sai cosa mi fa ridere? Ripensare a IBM che diceva
            le stesse cose dei primi mini con s.o.
            UNIX!!!se vedi certe PA i PARISC ancora sono lì e sono funzionanti da 15 anni con aix dei tempi del kaiser gugliemo.Invece quante versioni di winzozz hanno dovuto installare degli ultimi 10 anni?quanti server (perchè quelli precedenti non erano abbastanza carrozzati per le nuove versioni) hanno dovuto cambiare in 10 anni?lì a me viene ancora di più da ridere
          • Anonimo scrive:
            Re: Non è poi così peregrino
            Probabilmente anche il software di questi PA-RISC non è cambiato.Io ho clienti con OS/2 e NT4 ancora in produzione (purtroppo)!
          • Elwood_ scrive:
            Re: Non è poi così peregrino
            - Scritto da:
            Probabilmente anche il software di questi PA-RISC
            non è
            cambiato.

            Io ho clienti con OS/2 e NT4 ancora in produzione
            (purtroppo)!
            eh vabbè na tristezza... ho potuto constatarela tristezza sistemisti windows (quelli veri e pochi)comunque dai OS/2 non era malaccioio lo vedo ancora girare su parecchi bancomat :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Non è poi così peregrino
            - Scritto da:

            - Scritto da: Elwood_


            gli altri ci sono arrivati! Sono arrivati a

            capire che i cluster devono essere fatti con

            sistemi

            SERI

            Sai cosa mi fa ridere? Ripensare a IBM che
            diceva le stesse cose dei primi mini con s.o.
            UNIX!!!Bè, lì aveva ragione. Hai mai provato un sistema mainframe IBM anche piccolo? Difficile da gestire, ma anni luce più potente!Che ha fatto la differenza è stata l'architettura: quella mainframe è MOLTO più costosa e quindi costa meno un HW più potente con S.O. *nix che la corrispondente mainframe, anche se quest'ultima è molto più robusta e performante.Il confronto oggi è diverso, perchè entrambi i S.O. si rivolgono alle stesse architetture......quindi il problema costo HW è pari!Saluti.............Enrico (c64)(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Non è poi così peregrino
          "Forse" il probleme è che il clustering è una tecnologia che non può essere ustat da tutti...Per mettere su un cluster, bisogna poter ottimizzare al massimo le applicazioni e ci vuole qualcuno che lo sappia fare. Senza avere accesso al sorgente e compilare sulla macchina il sw che si vuole utilizzare, si perderà sempre qualcosa in performance
    • Giambo scrive:
      Re: Non è poi così peregrino
      - Scritto da:
      Metti che riescano ad agganciare il cluster
      Windows al server Excel di prossima uscita...Un cluster per far girare Excel ?E per mandare l'uomo sulla luna, un cluster di cervelli positronici :D ?
      In pratica il computing cluster da prodotto di
      nicchia diventerà un prodotto mainstream: una
      piccola
      rivoluzione.Crei artificiosamente una domanda. Come dire: Agganciamo un blocco di granito di qualche tonellata a tutte le FIAT, cosi' i motori da 500CV da prodotto di nicchia diventano un prodotto mainstream.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non è poi così peregrino
        La domanda c'è. Ad esempio gli analisti finanziari.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non è poi così peregrino
          - Scritto da:
          La domanda c'è. Ad esempio gli analisti
          finanziari.
          Stai dando perle ai porci, l'unica finanza che preoccupa il linaro tipo e' quella con la divisa grigia quando gli fruga nella cartella /home/cazz/.foo/.pippo/..../porno/Le uniche applicazioni degne di un cluster sono la compilazione distribuita dell'ultimo desktop manager in 4 dimensioni o la ricerca di forme di vita intelligenti al di fuori della propria cantina.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non è poi così peregrino
            - Scritto da:


            - Scritto da:

            La domanda c'è. Ad esempio gli analisti

            finanziari.



            Stai dando perle ai porci, l'unica finanza che
            preoccupa il linaro tipo e' quella con la divisa
            grigia quando gli fruga nella cartella
            /home/cazz/.foo/.pippo/..../porno/

            Le uniche applicazioni degne di un cluster sono
            la compilazione distribuita dell'ultimo desktop
            manager in 4 dimensioni o la ricerca di forme di
            vita intelligenti al di fuori della propria
            cantina.


            è arrivato il trollonzo sfifgato e frustrato...
  • Anonimo scrive:
    Si si windows li doma i cluster
    1 nodo per Explorer.exe2 nodi per Kernel.dll1 nodo x taskman.exe4 nodi per l'animazione del cagnolino quando si cercano i file20 nodi per gestire il puntatore del mouse...
    • Anonimo scrive:
      Re: Si si windows li doma i cluster
      - Scritto da:
      1 nodo per Explorer.exe
      2 nodi per Kernel.dll
      1 nodo x taskman.exe
      4 nodi per l'animazione del cagnolino quando si
      cercano i
      file
      20 nodi per gestire il puntatore del mouse
      ...i soliti luoghi comuni delle solite persone che neanche hanno provato la tecnologia di cui parlano
      • Anonimo scrive:
        Re: Si si windows li doma i cluster
        si chiama sdrammatizzare
        • Anonimo scrive:
          Re: Si si windows li doma i cluster
          - Scritto da:
          si chiama sdrammatizzareno no, si chiama realtà!! ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            si chiama sdrammatizzare

            no no, si chiama realtà!! ;)senza documentazione che comprova quello si dice (su una tecnologia nuova poi) si chiama trollaggio e basta
          • Anonimo scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            si chiama sdrammatizzare



            no no, si chiama realtà!! ;)prova legere quello che hano deto qelli che lo hano scrito e vedrai che troll sei te
            senza documentazione che comprova quello si dice
            (su una tecnologia nuova poi) si chiama
            trollaggio e
            basta
          • Anonimo scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            si chiama sdrammatizzare





            no no, si chiama realtà!! ;)


            prova legere quello che hano deto qelli che lo
            hano scrito e vedrai che troll sei tese lo dici tu conta nientesenza documentazione che comprova quello si dice(su una tecnologia nuova poi) si chiamatrollaggio e bastafatti non chiacchieretroll
          • Anonimo scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            si chiama sdrammatizzare







            no no, si chiama realtà!! ;)





            prova legere quello che hano deto qelli che lo

            hano scrito e vedrai che troll sei te

            se lo dici tu conta niente

            senza documentazione che comprova quello si dice
            (su una tecnologia nuova poi) si chiama
            trollaggio e
            basta

            fatti non chiacchiere
            trollmah fino a prova contraria qui l'unico che trolla da markettingaro MS sei tu e bastaciao trollino
          • Anonimo scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            si chiama sdrammatizzare



            no no, si chiama realtà!! ;)

            senza documentazione che comprova quello si dice
            (su una tecnologia nuova poi) si chiama
            trollaggio e
            bastasenza documentazione che comprova che si tgratti e di una tecnologia e di una nuova tecnologia si chiama trollaggio e bastaciao (troll3)
      • Super_Treje scrive:
        Re: Si si windows li doma i cluster
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        1 nodo per Explorer.exe

        2 nodi per Kernel.dll

        1 nodo x taskman.exe

        4 nodi per l'animazione del cagnolino quando si

        cercano i

        file

        20 nodi per gestire il puntatore del mouse

        ...

        i soliti luoghi comuni delle solite persone che
        neanche hanno provato la tecnologia di cui
        parlanoPotrebbe pure essere perche' no ?Io parlo da persona che non ha provato Windows su un cluster, pero' ti posso fare una domanda a cui mi piacerebbe che tu rispondessi : Perche' provare una ruota quadrata per vedere se gira ? :)Windows su cluster stessa cosa ;)Su cluster puoi scegliere se usare Linux o Unix o altri similari se il cluster e' con hw mac puoi usare mac su cluster, ma perche' usare Windows che e' na ruota quadrata ???
        • Anonimo scrive:
          Re: Si si windows li doma i cluster
          - Scritto da: Super_Treje


          - Scritto da:



          - Scritto da:


          1 nodo per Explorer.exe


          2 nodi per Kernel.dll


          1 nodo x taskman.exe


          4 nodi per l'animazione del cagnolino quando
          si


          cercano i


          file


          20 nodi per gestire il puntatore del mouse


          ...



          i soliti luoghi comuni delle solite persone che

          neanche hanno provato la tecnologia di cui

          parlano


          Potrebbe pure essere perche' no ?perchè uno che scrive certe scemenze


          1 nodo per Explorer.exe


          2 nodi per Kernel.dll


          1 nodo x taskman.exe


          4 nodi per l'animazione del cagnolino quando
          si


          cercano i


          file


          20 nodi per gestire il puntatore del mousesta solo facendo facile ironia antims
          Io parlo da persona che non ha provato Windows su
          un cluster,k
          pero' ti posso fare una domanda a cui
          mi piacerebbe che tu rispondessi : Perche'
          provare una ruota quadrata per vedere se gira ?e chi dice che la ruota in questione è quadrata?tu che neanche l'hai vista?
          :)

          Windows su cluster stessa cosa ;)tua opinione che per tua stessa affermazione non hai mai provato la tecnologia

          Su cluster puoi scegliere se usare Linux o Unix o
          altri similari se il cluster e' con hw mac puoi
          usare mac su cluster, ma perche' usare Windows
          che e' na ruota quadrataperchè che sia quadrata è un pregiudizio di chi crede che deve distruggere ms per salvarci dal demonio.le facili filosofie di "più scelta c'è meglio è" valgono solo se vi fa comodo?dare un giudizio su un prodotto e su una tecnologia che non si vuole neanche provare non mi sa di grande professionalità
          ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:
            - Scritto da: Super_Treje
            e chi dice che la ruota in questione è
            quadrata? tu che neanche l'hai vista?La poca modularita' e la conseguente impossibilita' di eliminare OGNI componente non strettamente indispensabile ai servizi che deve mantenere il server.
          • Elwood_ scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da: Super_Treje


            e chi dice che la ruota in questione è

            quadrata? tu che neanche l'hai vista?

            La poca modularita' e la conseguente
            impossibilita' di eliminare OGNI componente non
            strettamente indispensabile ai servizi che deve
            mantenere il
            server.poca? modularità? :Dsei un inguaribile ottimista :D
      • Elwood_ scrive:
        Re: Si si windows li doma i cluster
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        1 nodo per Explorer.exe

        2 nodi per Kernel.dll

        1 nodo x taskman.exe

        4 nodi per l'animazione del cagnolino quando si

        cercano i

        file

        20 nodi per gestire il puntatore del mouse

        ...

        i soliti luoghi comuni delle solite persone che
        neanche hanno provato la tecnologia di cui
        parlanoio gli ho visti e sinceramente se fossi in te non ne andrei molto fiero!
        • Anonimo scrive:
          Re: Si si windows li doma i cluster
          - Scritto da: Elwood_

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          1 nodo per Explorer.exe


          2 nodi per Kernel.dll


          1 nodo x taskman.exe


          4 nodi per l'animazione del cagnolino quando
          si


          cercano i


          file


          20 nodi per gestire il puntatore del mouse


          ...



          i soliti luoghi comuni delle solite persone che

          neanche hanno provato la tecnologia di cui

          parlano

          io gli ho visti e sinceramente se fossi in te non
          ne andrei molto
          fiero!ovviamente bisogna crederti sulla fiducia....


          1 nodo per Explorer.exe


          2 nodi per Kernel.dll


          1 nodo x taskman.exe


          4 nodi per l'animazione del cagnolino fa solo ridere
          • Elwood_ scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:

            - Scritto da: Elwood_



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            1 nodo per Explorer.exe



            2 nodi per Kernel.dll



            1 nodo x taskman.exe



            4 nodi per l'animazione del cagnolino quando

            si



            cercano i



            file



            20 nodi per gestire il puntatore del mouse



            ...





            i soliti luoghi comuni delle solite persone
            che


            neanche hanno provato la tecnologia di cui


            parlano



            io gli ho visti e sinceramente se fossi in te
            non

            ne andrei molto

            fiero!

            ovviamente bisogna crederti sulla fiducia....beh se Hanno creduto per anni alle pubblicità microsozz e lì c'era davvero da credere al sarchiapone....P.Smicrosozz vendor è inutile che ti arrabbi e la dura legge del CLUSTER MENGA:D
          • Anonimo scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster


            ovviamente bisogna crederti sulla fiducia....

            beh se Hanno creduto per anni alle pubblicità
            microsozzbe se permetti allora le persone competenti preferiscono vedere dei dati di prova e testare la tecnologia piuttosto che ignorarla perchè a te sta antipatica. e lì c'era davvero da credere al
            sarchiapone....

            P.S
            microsozz vendor è inutile che ti arrabbi e la
            dura legge del CLUSTER
            MENGA
            :De dopo queste argomentazioni tecniche hai convinto tutti.triste se l'informatica la si fa su queste basi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:


            ovviamente bisogna crederti sulla


            fiducia....

            beh se Hanno creduto per anni alle

            pubblicità microsozz
            be se permetti allora le persone competenti
            preferiscono vedere dei dati di prova e
            testare la tecnologia piuttosto che ignorarla
            perchè a te sta antipatica.Tipo lanciare un WinNuke.exe * in un canale irc pieno di gente con windows 2000, due settimane dopo la grande campagna che sosteneva che "solo una mancanza di corrente puo' fermare un windows 2000 server" ??Indubbiamente e' un bel test a riprova dell'infondatezza del fud di microsoft.
            e lì c'era davvero da credere al

            sarchiapone....

            P.S

            microsozz vendor è inutile che ti arrabbi

            e la dura legge del CLUSTER MENGA :D
            e dopo queste argomentazioni tecniche hai
            convinto tutti.
            triste se l'informatica la si fa su queste
            basi.Trista l'informatica se si fa sopra ad un SO fatto da un'azienda di marcketing, invece che da una software house.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:
            - Scritto da:




            ovviamente bisogna crederti sulla



            fiducia....



            beh se Hanno creduto per anni alle


            pubblicità microsozz


            be se permetti allora le persone competenti

            preferiscono vedere dei dati di prova e

            testare la tecnologia piuttosto che ignorarla

            perchè a te sta antipatica.

            Tipo lanciare un WinNuke.exe * in un canale irc hai finito gli argomenti poverello.
            pieno di gente con windows 2000, due settimane
            dopo la grande campagna che sosteneva che "solo
            una mancanza di corrente puo' fermare un windows
            2000 server"
            ??bla bla blanon si parla di win2000 server

            Indubbiamente e' un bel test a riprova
            dell'infondatezza del fud di
            microsoft.devi aver sbagliato forum perchè qui parliamo di tecnologie e di chi parla a vuoto o per pregiudizio non di irc


            e lì c'era davvero da credere al


            sarchiapone....


            P.S


            microsozz vendor è inutile che ti arrabbi


            e la dura legge del CLUSTER MENGA :D


            e dopo queste argomentazioni tecniche hai

            convinto tutti.

            triste se l'informatica la si fa su queste

            basi.

            Tristatrista e iso....da tristano e isotta :)
            l'informatica se si fa sopra ad un SO
            fatto da un'azienda di marcketing, invece che da
            una software
            house.triste che ti sono stati chiesti argomenti, non ne hai e continui a fare il "galletto"ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:






            ovviamente bisogna crederti sulla




            fiducia....





            beh se Hanno creduto per anni alle



            pubblicità microsozz




            be se permetti allora le persone competenti


            preferiscono vedere dei dati di prova e


            testare la tecnologia piuttosto che ignorarla


            perchè a te sta antipatica.



            Tipo lanciare un WinNuke.exe * in un canale
            irc



            hai finito gli argomenti poverello.

            tu non ne hai ancora piazzato un sfigato

            pieno di gente con windows 2000, due settimane

            dopo la grande campagna che sosteneva che "solo

            una mancanza di corrente puo' fermare un windows

            2000 server"

            ??

            bla bla bla
            bla bla bla argomentone eh
            non si parla di win2000 server
            si parla di win genio



            Indubbiamente e' un bel test a riprova

            dell'infondatezza del fud di

            microsoft.

            devi aver sbagliato forum perchè qui parliamo di
            tecnologie e di chi parla a vuoto o per
            pregiudizio non di
            irc
            veramente tu non hai ancora parlato di nulla figuriamoci tu che parli di tecnologie




            e lì c'era davvero da credere al



            sarchiapone....



            P.S



            microsozz vendor è inutile che ti arrabbi



            e la dura legge del CLUSTER MENGA :D




            e dopo queste argomentazioni tecniche hai


            convinto tutti.


            triste se l'informatica la si fa su queste


            basi.



            Trista

            trista e iso....da tristano e isotta :)
            no da trista e mignotta

            l'informatica se si fa sopra ad un SO

            fatto da un'azienda di marcketing, invece che da

            una software

            house.

            triste che ti sono stati chiesti argomenti, non
            ne hai e continui a fare il
            "galletto"
            ciaotriste tu di argomenti non ne hai ancora sortito uno ma li chiedi agli altri
          • Anonimo scrive:
            Re: Si si windows li doma i cluster
            - Scritto da:



            ovviamente bisogna crederti sulla fiducia....



            beh se Hanno creduto per anni alle pubblicità

            microsozz

            be se permetti allora le persone competenti
            preferiscono vedere dei dati di prova e testare
            la tecnologia piuttosto che ignorarla perchè a te
            sta
            antipatica.

            e lì c'era davvero da credere al

            sarchiapone....






            P.S

            microsozz vendor è inutile che ti arrabbi e la

            dura legge del CLUSTER

            MENGA

            :D

            e dopo queste argomentazioni tecniche hai
            convinto
            tutti.
            triste se l'informatica la si fa su queste basi.dopo le tue di argomentazioni tecniche hai invece solo ragione tu(troll3)
      • Anonimo scrive:
        Re: Si si windows li doma i cluster
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        1 nodo per Explorer.exe

        2 nodi per Kernel.dll

        1 nodo x taskman.exe

        4 nodi per l'animazione del cagnolino quando si

        cercano i

        file

        20 nodi per gestire il puntatore del mouse

        ...

        i soliti luoghi comuni delle solite persone che
        neanche hanno provato la tecnologia di cui
        parlanoSo ragazzi, hanno appena installato mutumbo linux in dual boot con xp e si sentono grandi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Si si windows li doma i cluster
          - Scritto da:


          - Scritto da:



          - Scritto da:


          1 nodo per Explorer.exe


          2 nodi per Kernel.dll


          1 nodo x taskman.exe


          4 nodi per l'animazione del cagnolino quando
          si


          cercano i


          file


          20 nodi per gestire il puntatore del mouse


          ...



          i soliti luoghi comuni delle solite persone che

          neanche hanno provato la tecnologia di cui

          parlano

          So ragazzi, hanno appena installato mutumbo linux
          in dual boot con xp e si sentono
          grandi.ha parlato quello che si fa le pippe con i screenshot dell'install di vistama stai la
  • Anonimo scrive:
    marketing e nient'altro
    nel merito windows su cluster è una battaglia persa in partenza, a Redmond lo sanno benissimo ma a loro interessa poter intaccare l'esclusiva di Linux su questo mondo con la loro offerta.
    • Anonimo scrive:
      Re: marketing e nient'altro
      - Scritto da:
      nel merito windows su cluster è una battaglia
      persa in partenza,se lo dici tu
      a Redmond lo sanno benissimo
      ma a loro interessa poter intaccare l'esclusiva
      di Linux su questo mondo con la loro
      offerta.la possibilità di scelta che tanto vantate non ti fa più comodo?
      • Anonimo scrive:
        Re: marketing e nient'altro
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        nel merito windows su cluster è una battaglia

        persa in partenza,

        se lo dici tu


        a Redmond lo sanno benissimo

        ma a loro interessa poter intaccare l'esclusiva

        di Linux su questo mondo con la loro

        offerta.

        la possibilità di scelta che tanto vantate non ti
        fa più
        comodo?Oh, si, ben venga la concorrenza, non può far altro che bene, spingendo tutti a dare il massimo. A patto che le scelte poi continuino a essere fatte in base alle qualità dei prodotti da scegliere, e non in base ad accordi sottobanco e pratiche monopolistiche paramafiose.
        • Anonimo scrive:
          Re: marketing e nient'altro
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          nel merito windows su cluster è una battaglia


          persa in partenza,



          se lo dici tu




          a Redmond lo sanno benissimo


          ma a loro interessa poter intaccare
          l'esclusiva


          di Linux su questo mondo con la loro


          offerta.



          la possibilità di scelta che tanto vantate non
          ti

          fa più

          comodo?

          Oh, si, ben venga la concorrenza, non può far
          altro che bene, spingendo tutti a dare il
          massimo. A patto che le scelte poi continuino a
          essere fatte in base alle qualità dei prodotti da
          scegliere, e non in base ad accordi sottobanco e
          pratiche monopolistiche
          paramafiose.prove o soliti luoghi comuni?perchè io temo che invece le scelte le si facciano per ideologie e per avere prodotti gratisleggiti tutti i post sopra a questo e vedi che l'argomentazione più ricorente è quella che vuole linux a costo 0 e windows no.ufff che noiosi che siete.sarebbe proprio ora che le tecnologie si scegliessero in base alle esigenze e non per posizioni dominandi ma neanche per ideologie filo-politiche o per spilorciare quattro pidocchi del costo della licenza o per antiamericanismo etc. etc.vorrei vedere poi quanta gente viene a farmi i predicozzi che sono schiavo del sistema perchè uso photoshop e non gimp :(
          • Elwood_ scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            nel merito windows su cluster è una
            battaglia



            persa in partenza,





            se lo dici tu






            a Redmond lo sanno benissimo



            ma a loro interessa poter intaccare

            l'esclusiva



            di Linux su questo mondo con la loro



            offerta.





            la possibilità di scelta che tanto vantate non

            ti


            fa più


            comodo?



            Oh, si, ben venga la concorrenza, non può far

            altro che bene, spingendo tutti a dare il

            massimo. A patto che le scelte poi continuino a

            essere fatte in base alle qualità dei prodotti
            da

            scegliere, e non in base ad accordi sottobanco e

            pratiche monopolistiche

            paramafiose.

            prove o soliti luoghi comuni?
            perchè io temo che invece le scelte le si
            facciano per ideologie e per avere prodotti
            gratis
            leggiti tutti i post sopra a questo e vedi che
            l'argomentazione più ricorente è quella che vuole
            linux a costo 0 e windows
            no.
            ufff che noiosi che siete.
            sarebbe proprio ora che le tecnologie si
            scegliessero in base alle esigenze e non per
            posizioni dominandi ma neanche per ideologie
            filo-politiche o per spilorciare quattro pidocchi
            del costo della licenza o per antiamericanismo
            etc.
            etc.
            vorrei vedere poi quanta gente viene a farmi i
            predicozzi che sono schiavo del sistema perchè
            uso photoshop e non gimp
            :(te rispondo io visto che signor anonimo anche tu fuffa e luoghi comuni su linuxesporta la variabile#!/bin/bashexport CLUSTERWIZOZZ=NON_LO_CONSIGLIEREI_NEMMENO_AD_UN_SUICIDAecho $CLUSTERWINZOZZli ho visti ma quali fatti vai cianando.l'ho visto funzionare ah si un gran bell'accrocco mai visto DICO MAIVEDERE UN APPLICATIVO SU UN CLUSTER RIMANEREUN PEZZO SU UN NODO UN PEZZO SU UN ALTROPUNTOTI BASTA?
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro


            te rispondo io visto che signor anonimo anche tuma dovete sempre offendere voi cavallieri dell'oss.
            fuffa e luoghi comuni su
            linuxsveglia ragazzo!tutto quello che cito di linux sono i vantaggi che i sostenitori di linux hanno portato e cioè che costa niente.mettetevi d'accordo almeno tra voi
            esporta la variabile
            #!/bin/bash
            export
            CLUSTERWIZOZZ=NON_LO_CONSIGLIEREI_NEMMENO_AD_UN_SU

            echo $CLUSTERWINZOZZ

            li ho visti ma quali fatti vai cianando.i fatti appunto e non le tue ciancie.link ad analisi tecniche che dimostrano che non sono validi ne hai o a te non serveno?analisi sulle prestanzioni ne hai o a te non servono?permetti che il resto del mondo voglia provare una tecnologia prima di dire che non è adatta solo perchè tu alzi la voce e ti comporti da scostumato.non c'è bisogno di alterarsi tanto se non hai prove tecniche a dimostrazione basta dire che è una tua opinione e come tale va presa :)
            l'ho visto funzionare ah si un gran bell'accroccoquindi è vero quello che hai detto prima perchè tu dici che è vero?preferisco delle prove tecniche se a voi sostenitori di linux non dispiace
            mai visto DICO
            MAI
            VEDERE UN APPLICATIVO SU UN CLUSTER RIMANERE
            UN PEZZO SU UN NODO UN PEZZO SU UN ALTRO
            PUNTO
            TI BASTA?se mi porti un'analisi tecnica (non tua ma di qualcuno un pò più acreditato se possibile) delle cattive performance si altrimenti continuo ad usare l'acqua calda prodotta dal mio scaldabagno a fusione nucleare fredda :D
      • Anonimo scrive:
        Re: marketing e nient'altro
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        nel merito windows su cluster è una battaglia

        persa in partenza,

        se lo dici tunon ci arrivi?Linuxprezzo=0codice sorgente a disposizione per modifiche=sì senza riserveplatea di utenti=espertawindowsprezzo



        0codice sorgente a disposizione=sìcodice sorgente a disposizione per modifiche=no,o al massimo "vedere e non toccare"platea di utenti=solitamente utonti


        a Redmond lo sanno benissimo

        ma a loro interessa poter intaccare l'esclusiva

        di Linux su questo mondo con la loro

        offerta.

        la possibilità di scelta che tanto vantate non ti
        fa più comodo?certo. Ma si vuole poter scegliere più di una volta.Col monopolio si sceglie una volta sola e si rimane nel limbo che sa creare.ciao ciao, marketer microsofter
        • Anonimo scrive:
          Re: marketing e nient'altro
          "Linuxprezzo=0"Scusa ma proprio qui non ci siamo... il supporto fa la differenza tra una soluzione da "cantinari" ed una Soluzione che funziona e fa lavorare...IL Supporto lo paghi anche con Linux...FEz
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            - Scritto da:
            "Linux
            prezzo=0"

            Scusa ma proprio qui non ci siamo... il supporto
            fa la differenza tra una soluzione da "cantinari"
            ed una Soluzione che funziona e fa
            lavorare...
            IL Supporto lo paghi anche con Linux...

            FEzma quale cantinaro? le cantina delle bottiglie del vino l'hai in testa.l'assistenza tecnica su un cluster redhatpuò essere fatta semplicemente da un bravo consulente linux, non da uno dei soliti quattro muovi il mouse.il problema e quello che quando si comincia a toccare competenze tecniche che un winaro non ha allora li si mette il coltello nella piaga.per cui muto e torna alle tue finestre.
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            complimenti davvero per gli argomenti e per il tono.FEz
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            - Scritto da:
            complimenti davvero per gli argomenti e per il
            tono.

            FEzPerò ha ragione da vendere :D O) ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            complimenti davvero per gli argomenti e per il

            tono.



            FEz

            Però ha ragione da vendere :D O) ;)per aver ragione bisogna avere portato delle argomentazionima nisba
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            complimenti davvero per gli argomenti e per il


            tono.





            FEz



            Però ha ragione da vendere :D O) ;)

            per aver ragione bisogna avere portato delle
            argomentazioni
            ma nisbami pare che le spiegazioni te le abbia già date qualcuno.http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1523934&m_rid=0
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            complimenti davvero per gli argomenti e per
            il



            tono.







            FEz





            Però ha ragione da vendere :D O) ;)



            per aver ragione bisogna avere portato delle

            argomentazioni

            ma nisba

            mi pare che le spiegazioni te le abbia già date
            qualcuno.
            http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1523934&come ho già detto senza dati tecnici i racconti fantasiosi non hanno molto valore.hai provato la tecnologia?hai dati che dimostrano che non è valida o vuoi che ti si creda perchè tu installi red-hat sul tuo pc?
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            - Scritto da:
            complimenti davvero per gli argomenti e per il
            tono.

            FEzil tono è adeguato al commento.Basta con questa storia dei cantinari.Ci fossero di cantinari per windowz.Voi l'unica cosa che sapete fare quando vi sentite inferiori è sparare stupidaggini con i cantinari.Se aveste cominciato a fare anche voi i cantinari (come ci chiamate) probabilmente avreste fatto commenti più intelligenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            Per cantinaro intendo semplicemente chi, avendo letto 2 numeri di Linux & C. o Pc professionale, o avendo configurato un router casalingo pensa di essere un super esperto... lungi da me l'offendere i sistemisti.Forse mi sono espresso male ma ci tengo a sottolineare il fatto che il supporto anche per linux si paga eccome... per Redhat premium support si parla di 2499$, tanto per fare un esempio...FEz
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            comunque mi da un poco fastidio essere inquadrato da una persona che non mi conosce e non sa cosa faccio nella vita...FEz
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            - Scritto da:
            comunque mi da un poco fastidio essere inquadrato
            da una persona che non mi conosce e non sa cosa
            faccio nella
            vita...
            FEzsarai il solito winaro "formatta reinstalla" ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            se vuoi ti posto le foto delle mie Silicon casalinghe... o preferisci quelle del mac con il quale ti sto scrivendo? :-)Naturalmente ho anche 2 macchine win ben carrozzate...A livello di conoscenze ho una laurea in informatica, certifica CI-CSA, ho in programma di seguire il CCNA per luglio, poi vedremo ;)Per la cronaca lavoro per un partner di Fujitsu-Siemens.FEz
          • lorenzot scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            Mi chiedo cosa tu ci faccia sui forum di PI allora... :p- Scritto da:
            se vuoi ti posto le foto delle mie Silicon
            casalinghe... o preferisci quelle del mac con il
            quale ti sto scrivendo?
            :-)
            Naturalmente ho anche 2 macchine win ben
            carrozzate...
            A livello di conoscenze ho una laurea in
            informatica, certifica CI-CSA, ho in programma
            di seguire il CCNA per luglio, poi vedremo
            ;)
            Per la cronaca lavoro per un partner di
            Fujitsu-Siemens.
            FEz
          • Anonimo scrive:
            Re: marketing e nient'altro
            - Scritto da:
            complimenti davvero per gli argomenti e per il
            tono.

            FEztipico del linaro.
Chiudi i commenti