Yahoo! è quasi yahoo!

Flessione nel fatturato, ma è solo la crisi economica

Roma – Nell’ultimo trimestre, terminato il 30 giugno, Yahoo! ha registrato un calo del fatturato di oltre 13 punti percentuale . Causa principale sembra essere la congiuntura economica negativa.

Le entrate del motore di ricerca rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso sono scese da 1.798 a 1.573 milioni di dollari. Tuttavia la crescita del profitto è superiore alle aspettative (comunque basse: gli analisti di Wall Street prevedevano un guadagno di otto centesimi ad azione), e grazie al taglio dei costi segna un incremento intorno all’8 percento.

Carol Bartz, CEO di Yahoo!, ha dichiarato di voler “lasciare le previsioni economiche agli altri”, dal momento che la sua azienda è impegnata a perseguire ben più ambiziosi obiettivi: diventare “il centro dell’ecostistema online, i king maker della Rete”. Per far questo annuncia per i prossimi mesi dell’anno, in concomitanza con il lancio della nuova homepage , un maggiore impiego di risorse destinate al marketing , puntando a diventare il partner dei principali gruppi editoriali (ponendosi come alternativa ai diverbi fra Google news e le principali testate giornalistiche) e una politica fatta di “semplificazioni” e “focus”.

Bartz vuole puntare sulle attività con maggiori margini di successo, eventualmente anche tagliando in settori che non sono più strategici o competitivi per Yahoo!: tra questi meritano maggiore attenzione finanza, viaggi e intrattenimento, che hanno registrato flessioni preoccupanti rispetto al quadro generale.

Inoltre migliorano i dati sulla richiesta di pubblicità da parte di grande aziende e sulla visualizzazione delle pagine, quest’ultimi in crescita del 7 percento. Con queste informazioni, afferma Bartz, la crisi economica fa meno paura . “Abbiamo l’obiettivo di essere al centro delle vite delle persone online e stiamo attuando importanti iniziative per riuscirci”. ( C.T. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • SoujaK scrive:
    Davvero grazie alla WiFi Alliance!

    La situazione è migliorata da quando WiFi Alliance,
    nel marzo del 2007, ha rotto gli indugi avviando il
    proXXXXX di certificazione dei prodotti basati sulle
    draft di 802.11n. Da quel momento il livello di
    compatibilità tra dispositivi 802.11n di differenti marche
    è migliorato moltissimo, e oggi praticamente tutti gli
    switch e i router sul mercato possono essere aggiornati,
    via firmware, alla specifica definitiva. Per fortuna che esiste la WiFi Alliance! Lei sì che pensaai nostri interessi, che aumenta la banda e la portata deinostri adattatori di rete senza fili.
  • luca scrive:
    meglio tardi che mai...
    5 anni per completare uno standard ? Un altro esempio di come il progresso possa essere ritardato dall'interesse di pochi.
    • francososo scrive:
      Re: meglio tardi che mai...
      straquoto !!!
    • ullala scrive:
      Re: meglio tardi che mai...
      - Scritto da: luca
      5 anni per completare uno standard ? Un altro
      esempio di come il progresso possa essere
      ritardato dall'interesse di
      pochi.ma nche meglio prima che poi! :D
  • lellykelly scrive:
    molti diranno
    che le mie paure siano infondate e che ci vogliano 50 anni di test, ma io la wifi la notte la spengo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 luglio 2009 01.07-----------------------------------------------------------
    • stripped scrive:
      Re: molti diranno
      Peccato che te la tengono accesa i vicini
      • Monsieur Duball scrive:
        Re: molti diranno
        - Scritto da: stripped
        Peccato che te la tengono accesa i viciniPeccato che forse abiti vicino ad una linea di alta tensione, oppure ad un ripetitore radio/tv (a Roma "prendono" radio vaticana nei citofoni), o in prossimità di un'installazione radar o nelle vicinanze di antenne gsm/umts.Se non ci fosse nulla di tutto ciò, potrebbe darsi che abiti in una zona ad alta concentrazione di Radon (http://it.wikipedia.org/wiki/Radon) e sei XXXXXXX comunque :D
        • Monsieur Duball scrive:
          Re: molti diranno
          - Scritto da: Monsieur Duball
          - Scritto da: stripped

          Peccato che te la tengono accesa i vicini
          Peccato che forse abiti vicino ad una linea di
          alta tensione, oppure ad un ripetitore radio/tv
          (a Roma "prendono" radio vaticana nei citofoni),
          o in prossimità di un'installazione radar o nelle
          vicinanze di antenne
          gsm/umts.
          Se non ci fosse nulla di tutto ciò, potrebbe
          darsi che abiti in una zona ad alta
          concentrazione di Radon
          (http://it.wikipedia.org/wiki/Radon) e sei
          XXXXXXX comunque
          :DMi son dimenticato la mappa del Radon :)http://www.apat.gov.it/site/it-IT/Temi/Radioattivita_e_radiazioni/Radon/La_situazione_in_Italia/
          • markoer scrive:
            Re: molti diranno
            E le scie chimiche e gli UFO e Roswell?...Aho ma ci fai o ci sei
          • lufo88 scrive:
            Re: molti diranno
            Se non si nota quella di Monsieur Duball era una provocazione sul fatto che se anche il wireless fosse nocivo ci sono ben altri problemi da risolvere PRIMA.Buttare dentro UFO e scie chimiche con problemi veri è come dire che gli asini volano mentre si parla di aeroplani.ciao
          • Monsieur Duball scrive:
            Re: molti diranno
            - Scritto da: lufo88
            Se non si nota quella di Monsieur Duball era una
            provocazione sul fatto che se anche il wireless
            fosse nocivo ci sono ben altri problemi da
            risolvere
            PRIMA.

            Buttare dentro UFO e scie chimiche con problemi
            veri è come dire che gli asini volano mentre si
            parla di
            aeroplani.

            ciaoQuoto concordo e approvo!
          • markoer scrive:
            Re: molti diranno
            Quello che noto è che i soliti creduloni dietrologisti sono pronti a bersi qualsiasi cosa.Cordiali saluti
          • MegaJock scrive:
            Re: molti diranno
            - Scritto da: markoer
            E le scie chimiche e gli UFO e Roswell?...
            E i Templari travestiti da alieni che filmano gli allunaggi nel giardino di casa del Giacobbo, dove li metti?
        • ullala scrive:
          Re: molti diranno
          - Scritto da: Monsieur Duball
          - Scritto da: stripped

          Peccato che te la tengono accesa i vicini
          Peccato che forse abiti vicino ad una linea di
          alta tensione, oppure ad un ripetitore radio/tv
          (a Roma "prendono" radio vaticana nei citofoni),
          o in prossimità di un'installazione radar o nelle
          vicinanze di antenne
          gsm/umts.
          Se non ci fosse nulla di tutto ciò, potrebbe
          darsi che abiti in una zona ad alta
          concentrazione di Radon
          (http://it.wikipedia.org/wiki/Radon) e sei
          XXXXXXX comunque
          :DQuoto e aggiungo se a casa mia si sente (e si sente davvero) radio maria al citofono...e se il mio wifi domestico è parecchio disturbato da fonti esterne.... siamo sicuri che la mia principale preoccupazione è spegnere il mio wifi?.... se "qualcosa" lo disturba vuole dire che c'è (su diversi canali) un segnale più forte in intensità sulle stesse frequenze o è solo una deduzione arbitraria???? io penso di no!Dovrò valutare si o no q1uale contributo (40 mW) che da il mio wifi o le decine di altre sorgenti enormemente più potenti?....Ci credo o no alla scala di potenza del rilevatore/scanner quando mi da questi DATI (che nono numeri e non opinioni)????mah!ai posteri l'ardua sentenza!
          • Monsieur Duball scrive:
            Re: molti diranno
            - Scritto da: ullala
            - Scritto da: Monsieur Duball

            - Scritto da: stripped


            Peccato che te la tengono accesa i vicini

            Peccato che forse abiti vicino ad una linea di

            alta tensione, oppure ad un ripetitore radio/tv

            (a Roma "prendono" radio vaticana nei citofoni),

            o in prossimità di un'installazione radar o
            nelle

            vicinanze di antenne

            gsm/umts.

            Se non ci fosse nulla di tutto ciò, potrebbe

            darsi che abiti in una zona ad alta

            concentrazione di Radon

            (http://it.wikipedia.org/wiki/Radon) e sei

            XXXXXXX comunque

            :D

            Quoto e aggiungo se a casa mia si sente (e si
            sente davvero) radio maria al
            citofono...
            e se il mio wifi domestico è parecchio disturbato
            da fonti esterne.... siamo sicuri che la mia
            principale preoccupazione è spegnere il mio
            wifi?.... se "qualcosa" lo disturba vuole dire
            che c'è (su diversi canali) un segnale più forte
            in intensità sulle stesse frequenze o è solo una
            deduzione arbitraria????

            io penso di no!
            Dovrò valutare si o no q1uale contributo (40 mW)
            che da il mio wifi o le decine di altre sorgenti
            enormemente più
            potenti?....
            Ci credo o no alla scala di potenza del
            rilevatore/scanner quando mi da questi DATI (che
            nono numeri e non
            opinioni)????
            mah!
            ai posteri l'ardua sentenza!Se senti radiomaria nel citofono il tuo wifi è quasi sicuramente disturbato da quel segnale. Fossi in te mi preoccuperei più delle emissioni di radiomaria che di quelle del tuo wifi. Con tutte le emissioni di onde EM a cui siamo sottoposti, credo che il wifi sia l'ultimo dei nostri problemi.
          • ullala scrive:
            Re: molti diranno
            - Scritto da: Monsieur Duball
            - Scritto da: ullala

            - Scritto da: Monsieur Duball


            - Scritto da: stripped



            Peccato che te la tengono accesa i vicini


            Peccato che forse abiti vicino ad una linea di


            alta tensione, oppure ad un ripetitore
            radio/tv


            (a Roma "prendono" radio vaticana nei
            citofoni),


            o in prossimità di un'installazione radar o

            nelle


            vicinanze di antenne


            gsm/umts.


            Se non ci fosse nulla di tutto ciò, potrebbe


            darsi che abiti in una zona ad alta


            concentrazione di Radon


            (http://it.wikipedia.org/wiki/Radon) e sei


            XXXXXXX comunque


            :D



            Quoto e aggiungo se a casa mia si sente (e si

            sente davvero) radio maria al

            citofono...

            e se il mio wifi domestico è parecchio
            disturbato

            da fonti esterne.... siamo sicuri che la mia

            principale preoccupazione è spegnere il mio

            wifi?.... se "qualcosa" lo disturba vuole dire

            che c'è (su diversi canali) un segnale più forte

            in intensità sulle stesse frequenze o è solo una

            deduzione arbitraria????



            io penso di no!

            Dovrò valutare si o no q1uale contributo (40 mW)

            che da il mio wifi o le decine di altre
            sorgenti

            enormemente più

            potenti?....

            Ci credo o no alla scala di potenza del

            rilevatore/scanner quando mi da questi DATI (che

            nono numeri e non

            opinioni)????

            mah!

            ai posteri l'ardua sentenza!
            Se senti radiomaria nel citofono il tuo wifi è
            quasi sicuramente disturbato da quel segnale.
            Fossi in te mi preoccuperei più delle emissioni
            di radiomaria che di quelle del tuo wifi. Con
            tutte le emissioni di onde EM a cui siamo
            sottoposti, credo che il wifi sia l'ultimo dei
            nostri
            problemi.e io cosa ho detto?
      • BlueSky scrive:
        Re: molti diranno
        - Scritto da: stripped
        Peccato che te la tengono accesa i viciniBeh... almeno risparmia energia. Perché tenere gli ap accesi tutto il giorno quando si è connessi un'ora?
    • qwa aqw scrive:
      Re: molti diranno
      - Scritto da: lellykelly
      ma io la wifi la notte la spengo....e lascio il cellulare acceso sul comodino...
      • ruppolo scrive:
        Re: molti diranno
        - Scritto da: qwa aqw
        - Scritto da: lellykelly

        ma io la wifi la notte la spengo.

        ...e lascio il cellulare acceso sul comodino...Anche il cellulare funziona come il Wi-Wi: energia solo durante la trasmissione dei dati, ovvero durante la telefonata. Si può intuire anche dalla differenza di autonomia tra conversazione e standby.
        • markoer scrive:
          Re: molti diranno
          E tra l'altro nessuno ha ancora dimostrato una cippa circa la pericolosità per la salute.Poi magari la stessa gente che spenge il Wi-Fi mangia da MacDonald's tre volte la settimana!Cordiali saluti
    • ruppolo scrive:
      Re: molti diranno
      - Scritto da: lellykelly
      che le mie paure siano infondate e che ci
      vogliano 50 anni di test, ma io la wifi la notte
      la
      spengo.Sono infondate e non ci vuole nessun test per capire che gli 0,1 Watt di un trasmettitore Wi-Fi sono ben pochi rispetto i 4 Watt di un telefonino e i 700-800 Watt di un forno a microonde, soprattutto se si tengono in considerazione un paio di dettagli:Il primo è che l'intensita energetica cala con il quadrato della distanza, la seconda è che il segnale Wi-Fi è di tipo packet radio e vi è emissione energetica solo durante la trasmissione dei dati. Se di notte non usi la rete, il tuo access point non trasmette nulla, zero. Se ti può tranqullizzare ho verificato personalmente la cosa con un misuratore di campo. Io come te lo spengo di notte, ma solo per una questione di risparmio energetico, visto che non consuma poco.
      • Matx scrive:
        Re: molti diranno
        - Scritto da: ruppolo
        Sono infondate e non ci vuole nessun test per
        capire che gli 0,1 Watt di un trasmettitore Wi-Fi
        sono ben pochi rispetto i 4 Watt di un telefonino
        e i 700-800 Watt di un forno a microonde,In realtà degli 800 W di un forno a microonde non te ne arriva fuori neanche 0,1 W perchè altrimenti ti cuoceresti come i cibi dentro il forno :D
        il segnale Wi-Fi è di tipo packet radio e vi è
        emissione energetica solo durante la trasmissione
        dei dati. Se di notte non usi la rete, il tuo
        access point non trasmette nulla, zero.In realtà ogni tanto, tipo ogni mezzo secondo trasmette degli impulsi chiamati beacon frame che servono per far capire a tutti i dispositivi che l'access point è accesoOvviamente se calcoli la potenza media sono quasi irrilevanti, però non è corretto dire che non trasmette niente.Invece un cellulare quando è in idle non trasmette praticamente mai, a meno che non ti stai spostando da una cella ad un altra
        • lufo88 scrive:
          Re: molti diranno
          Quotone. Chi dice che i cellulari e gli access point wireless non fanno nulla se non quando c'è scambio dati non sa una cippa di come funziona una rete.
          • BlueSky scrive:
            Re: molti diranno
            - Scritto da: lufo88
            Quotone. Chi dice che i cellulari e gli access
            point wireless non fanno nulla se non quando c'è
            scambio dati non sa una cippa di come funziona
            una rete.Beh... dai.. è così poca roba che è un po' da pignoli sottolinearlo. Immagino che ruppolo stesse semplificando. Non ti capita mai di essere impreciso per non entrare troppo nei particolari? A me si... di solito tendo ad essere esaustivo, col risultato che la gente mi guarda con una faccia come a chiedersi di cosa cavolo sto parlando... allora capisco che devo tagliare corto e dico una mezza fesseria che è corretta al 70% ma comprensibile al 90%, piuttosto che una giusta ma comprensibile al 10%.
          • lufo88 scrive:
            Re: molti diranno
            Poca roba? Insomma! Che siano pochi dati sono d'accordo, ma la frequenza con cui il router invia i pacchetti beacon è molto elevata. Non puoi ignorarlo, sarebbe un'approssimazione troppo grande.Per i cellulari ti do ragione, la frequenza dei dati inviati periodicamente per controllare di essere agganciati ad un ripetitore è molto più bassa.ciao ciao :)
        • ullala scrive:
          Re: molti diranno
          - Scritto da: Matx
          - Scritto da: ruppolo

          Sono infondate e non ci vuole nessun test per

          capire che gli 0,1 Watt di un trasmettitore
          Wi-Fi

          sono ben pochi rispetto i 4 Watt di un
          telefonino

          e i 700-800 Watt di un forno a microonde,

          In realtà degli 800 W di un forno a microonde non
          te ne arriva fuori neanche 0,1 W perchè
          altrimenti ti cuoceresti come i cibi dentro il
          forno
          :D


          il segnale Wi-Fi è di tipo packet radio e vi è

          emissione energetica solo durante la
          trasmissione

          dei dati. Se di notte non usi la rete, il tuo

          access point non trasmette nulla, zero.

          In realtà ogni tanto, tipo ogni mezzo secondo
          trasmette degli impulsi chiamati beacon frame che
          servono per far capire a tutti i dispositivi che
          l'access point è
          acceso
          Ovviamente se calcoli la potenza media sono quasi
          irrilevanti, però non è corretto dire che non
          trasmette
          niente.
          Invece un cellulare quando è in idle non
          trasmette praticamente mai, a meno che non ti
          stai spostando da una cella ad un
          altraEggià ecco il genio del venerdì sera!infatti è proprio perchè il cellulare "non trasmette nulla" che gli sms ti arrivano su un canale (originariamente canale di servizio) per pura magia!hai mai provato a metterti vicino al tuo cellulare "che non trasmette nulla" con un banale scanner?Prova!l'unico modo per farlo stare zitto è buttare nel lavandino la batteria!Ma guarda te che gente!!crede ancora alle favole!
      • nessuno scrive:
        Re: molti diranno
        - Scritto da: ruppolo
        700-800 Watt di un forno a microondetieni presente che il forno a microonde è schermato (non so quanto :-) )
      • Chuckcisco scrive:
        Re: molti diranno
        - Scritto da: ruppolo
        Il primo è che l'intensita energetica cala con il
        quadrato della distanza, la seconda è che il
        segnale Wi-Fi è di tipo packet radio e vi è
        emissione energetica solo durante la trasmissione
        dei dati. da una persona che fornisce questo tipo di informazioni...non mi aspetto di leggere questo che segue...
        Se di notte non usi la rete, il tuo
        access point non trasmette nulla, zero....a meno che con "nulla, zero" non voglia indicare il fatto che la trasmissione è ridotta al minimo indispensabile del segnale di beacon!!!(che comunque viene sparato su tutte le frequenze alla massima intensità!). nessuna

        Se ti può tranqullizzare ho verificato
        personalmente la cosa con un misuratore di campo.
        io lo manderei in assistenza...:)
      • redshift72 scrive:
        Re: molti diranno
        Guarda che di solito trasmettono con circa 20 mW, non 100 mW (0.1 W) !!
      • gerry scrive:
        Re: molti diranno
        - Scritto da: ruppolo
        dei dati. Se di notte non usi la rete, il tuo
        access point non trasmette nulla, zero.Ma allora fa un piacere al mondo e spegnilo, son pochi Watt ma è tutto risparmio.
    • ullala scrive:
      Re: molti diranno
      Modificato dall' autore il 24 luglio 2009 01.07
      --------------------------------------------------Come credi... ma a noi che ce ne cale delle tue paranoie?ahh a proposito.. domandina delle 100 pistole.... a che distanza è il ripetitore gsm/umts/hdspa più vicino a te la notte quando dormi col tuo wifi domestico spento?
      • lellykelly scrive:
        Re: molti diranno
        meno di un km :)e altri più in la.ma quelli non posso "spegnerli", bloccherei l'avanzata della tecnologia...
        • ullala scrive:
          Re: molti diranno
          - Scritto da: lellykelly
          meno di un km :)
          e altri più in la.


          ma quelli non posso "spegnerli", bloccherei
          l'avanzata della
          tecnologia...e quindi spegni il tuo Wi-Fi (che non da contributo significativo alle radiazioni) e accetti con tranquillità il resto!Considerando poi che di chip wifi ne sono stati venduti (e se ne vendono) un numero esorbitante... (e sono potenzialmente usabili per farci le stesse cose con meno invasività) ti senti pure tranquillo sul blocco "della avanzata della tecnologia"!Complimenti!hai capito tutto!.... ma proprio tutto!
          • lellykelly scrive:
            Re: molti diranno
            e chi ha detto che accetto, subisco piuttosto.ma spegnere l'ap posso, tirare giu i ripetitori no.
          • ullala scrive:
            Re: molti diranno
            - Scritto da: lellykelly
            e chi ha detto che accetto, subisco piuttosto.
            ma spegnere l'ap posso, tirare giu i ripetitori
            no.Il problema è di merito e è un problema QUANTITATIVO (numeri!) non qualitativo!Il punto è che quello che tu fai è di fatto chiudere un rubiinetto che sgocciola per andare a dormire sotto le cascate del niagara! Questo è quello che dicono i numeri!I numeri dicono anche che sono molto meno pericolosi 1000 rubinetti sgocciolanti delle cascate del niagara!In parole povere meglio adopperarsi per la adozione del rubinetto sgocciolante in sostituzione della cascata invecce di fare battaglie cretine contro il medesimo rubinetto!Se non ci arrivi vuole dire che la tua "prudenza" è di semplice facciata e pregiudizio ed è dannosa in quanto lascia del tutto intatto l'effetto della cascata del niagara!Tra dire di essere prudenti e esserlo effettivamente c'è differenza e questa differenza la fanno i numeri non i pregiudizi!
    • lellykelly scrive:
      Re: molti diranno
      ma è ovvio che il wifi da solo non provoca danni, ma il mio effettivo timore è la somma di tutte queste radiazioni.
      • misto scrive:
        Re: molti diranno
        - Scritto da: lellykelly
        ma è ovvio che il wifi da solo non provoca danni,
        ma il mio effettivo timore è la somma di tutte
        queste
        radiazioni.L'alternativa e' spegnere tutto, niente piu' tv, niente piu' cellulare, niente piu' WiFi, niente piu' linee elettriche. Sarebbe il collasso della civilta' moderna.E poi non finisce qui. A questo punto niente piu' fabbriche, automobili, tram elettrici, sigarette, carne ai ferri, vino, fritto misto...Rilassati. Come tutti, prima o poi si muore, e il cancro e' una possibile ragione. Ovviamente, non mettere la testa nel microonde e cerca di vivere e far vivere ai tuoi figli una vita sana e attenta, ma non stare nemmeno a pensare tutto il tempo "oddio questo oddio quest'altro", altrimenti quegli 80 anni attuariali che devi vivere, li vivi pure di m3rda.
Chiudi i commenti