Your Phone: dallo smartphone a Windows 10

Con la prossima release di Windows 10 non bisognerà più inviarsi le foto via mail: l'app Your Phone renderà automatica la sincronizzazione con il PC.

Your Phone: dallo smartphone a Windows 10

Microsoft ha annunciato una lunga serie di novità per la Build 17728 di Windows 10: la nuova release sta per entrare nella cosiddetta “Fast Ring” a disposizione dei tester che intendono provare il sistema operativo prima della definitiva distribuzione prevista per il mese di ottobre. Una novità su tutte si fa notare tra quelle annunciate: Your Phone, l’app che costruirà un dialogo diretto tra il PC e lo smartphone.

“Tu ami il tuo smartphone. Quindi lo ama anche il tuo PC”: Microsoft presenta così la novità in arrivo, che fin dalle prossime ore potranno testare gli utenti del programma Windows Insider dotati di smartphone Android. E la novità è immediata per coloro i quali usano contemporaneamente PC e smartphone per la produttività: “Potrai finalmente smetterla di mandarti foto via mail”. L’applicazione, infatti, è pensata per sincronizzare istantaneamente lo smartphone e il PC per far sì che, una volta scattata una foto, quest’ultima possa immediatamente apparire tra le cartelle del proprio Windows 10. Così facendo il passaggio è immediato e la produttività sul PC è fortemente velocizzata, ma soprattutto cade il fastidioso orpello della ricerca di un canale comodo per il trasferimento dei dati dallo smartphone alla postazione fissa. Finalmente, insomma.

Tra lo scatto di una foto e l’utilizzo della stessa in un documento, la distanza sarà quella di un “drag&drop” (vedi esempio): si scatta, la sincronizzazione sarà automatica, quindi non si dovrà far altro che trascinare l’immagine dalla cartella di riferimento al documento (testo, presentazione o cos’altro) di destinazione.

L’app sarà disponibile fin dalle prossime ore per i tester in possesso di smartphone con Android 7.0 e versioni successive. Rimane al momento in stand-by la versione iOS, ma è innegabilmente parte integrante del progetto fin dalle prossime release. Addirittura per questi ultimi Microsoft preannuncia una feature che consentirà di continuare su PC una navigazione cominciata da mobile: anche in questo caso non sarà necessario autoinviarsi alcuna mail, perché basterà un semplice tap per trasmettere il link al browser e continuare la navigazione da postazione fissa. Ed è facilmente prevedibile che l’app possa evolvere ulteriormente in futuro i propri campi di applicazione, fondendo in modo sempre più completo la dimensione mobile da quella non-mobile.

Quel che Windows 10 intende realizzare è un ponte semplice ed efficace tra il mondo mobile e quello da scrivania: così facendo Microsoft (con Windows 10) va a rafforzare la propria posizione nel proprio mercato di riferimento, girando a proprio vantaggio quel dominio mobile che è invece appannaggio di Google (Android) e Apple (iOS). È la strategia, insomma, ad abilitare una funzione che per molti utenti significherà un piccolo grande vantaggio in termini di organizzazione e velocità: agli occhi dell’utente l’esperienza online è univoca ed ogni ostacolo è qualcosa che ne rallenta la piena espressione.

La Build 17728 mette inoltre in fila una lunga serie di fix per i bug emersi sull’attuale versione: il rilascio Redstone 5 andrà quindi ad integrare un alto numero di correttivi e, con elementi quali l’app Your Phone, andrà inoltre a ridefinire il perimetro del sistema operativo e delle sue future evoluzioni. Da segnalare inoltre la curiosità di una dark mode su Esplora File per cambiare il look&feel delle cartelle nell’accesso ai file.

Fonte: Microsoft Blog

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giulia scrive:
    Google drive+photo lo fanno da almeno 3 anni!!
  • User_ scrive:
    Ma non serve a niente 'sta robaaa
    • azz scrive:
      ...questi due qui sotto non conoscono la differenza tra un cerchio ed un quadrato.......studiate e aggiornatevi.....
      • Salumificio Negroni scrive:
        Meno male che ci sei tu a spiegare la differenza tra cerchi, quadrati e trasferimenti di dati da un sistema ad un altro. Un tempo c'erano 7000 caratteri di spazio per queste spiegazioni. Col nuovo forum non si capisce quanto è il limite. Tu provaci lo stesso, e se riesci ad essere sintetico, magari te la pubblicano.
        • azz scrive:
          Un conto è cliccare una icona del desktop ed accedere direttamente ai dati condivisi tra pc e smartphone (e viceversa), altro conto è utilizzare un browser, accedere ad un pannello e sceglere cosa si vuole fare.... Oltre tutto si parla di sincronizzazione....quindi anche se lo smartphone è fuori portata la maggior parte dei dati sono sempre disponibili. Poi comunque a te smanettone può andare bene anche un nullmodem via bluethoot o una più semplice schedina di memoria. Oppure esiste samba per android, che però richiede sempre uno smanettamento per farlo funzionare...
      • Ghost in aShell Puzza Finale scrive:
        A parte che mi riferivo a questo pezzo di articolo: "ma soprattutto cade il fastidioso orpello della ricerca di un canale comodo per il trasferimento dei dati dallo smartphone alla postazione fissa. Finalmente, insomma." Non a caso l'ho anche riportato nel commento. Comunque potresti studiare e aggiornati anche tu capitan fenomeno: "Backup e sincronizzazione" di Google per PC Windows. Esiste da anni e funziona che è una meraviglia, dunque tu aspetta pure questa app rivoluzionaria, che chi non capisce la differenza tra un cerchio ed un quadrato è più avanti di te già da un bel pezzo.
  • Ghost in aShell Puzza Finale scrive:

    soprattutto cade il fastidioso orpello della ricerca di un canale comodo per il trasferimento dei
    dati dallo smartphone alla postazione fissa. Finalmente, insomma. Beh... non è che ci voleva Microsoft per ovviare a questa cosa. Basta un'applicazione come "Droid Over Wifi" sul telefono e tramite il browser (Firefox, Chrome, Safari, Edge, IE, eccetera...) di qualsiasi OS puoi caricare/scaricare roba a tuo piacimento sul/dal telefono, che nel frattempo può essere anche appoggiato lontano dal pc. Poi volendo si potrebbe anche tentare una pazzia, cioè collegare il telefono al pc tramite cavo usb, è folle lo so, ma potrebbe funzionare! Però no, aspettiamo che Microsoft rilasci questa cosa rivoluzionaria che finalmente ci farà collegare facilmente il telefono al pc... Finalmente, insomma.
    • Salumificio Negroni scrive:
      Effettivamente collegare il device al pc con un cavo USB è una soluzione da fantascienza. Magari ci penserà Elon Musk. Però c'è da riconoscere che questa nuova innovazione di M$ consentirà a chiunque di immettere files sui pc altrui dal proprio device con un semplice drag&drop, sfruttando a piacimento sia le vulnerabilità governative che quelle tradizionali di windows.
      • Mano scrive:
        Dipenderà dal telefono, ho un NGM che manco a calci lo collego via USB a Windows 8,devo usare una live Linux per vedere le cartelle e spostare i file.
Chiudi i commenti