YouTorrent scorre di nuovo, legalmente

Era l'astro nascente della scena BitTorrent, ma è stato costretto a cambiare radicalmente direzione e dedicarsi alla distribuzione di contenuti legali. Che ora sono tanti, e presto si affiancheranno al publishing indipendente

Roma – YouTorrent riparte dal file sharing autorizzato. Il motore di ricerca che a gennaio stupì per la sua crescita repentina – arrivando a totalizzare milioni di visitatori dopo un solo mese di vita – si era dovuto fermare a causa del richiamo all’ordine dei proprietari del copyright sui contenuti, promettendo poi al suo pubblico di voler tornare più in forma che mai dopo opportuna purga .

Via dunque The Pirate Bay , isoHunt e gli altri “cattivi” del gruppo dei siti torrentizi , quel che rimane di YouTorrent è un patrimonio di oltre 67mila torrent inclusivi di 240mila file, per 6 Terabyte di dati totali e nemmeno un bit di quei preziosi contenuti per difendere i quali le major sono pronte ad estrarre affilatissimi avvocati.

YouTorrent è ora un meta-motore di motori di ricerca di torrent “buoni” come Vuze, lo stesso BitTorrent, LegalTorrents , Legittorrents e via di questo passo. Oltre alla quantità, il search engine fa professione di contenere qualità : “Ora forniamo dati accurati sui seed e i peer e i risultati sono facili e veloci da navigare, e più in linea con le tradizionali pagine dei risultati dei motori di ricerca” sostiene uno dei fondatori di YouTorrent.

Disponibili, inoltre, alcune caratteristiche aggiuntive inconsuete per un “semplice” motore di ricerca quale YouTorrent vuole sembrare: l’ applet BitLet viene utilizzato per lo streaming in anteprima dei brani musicali, ed è prevista la prossima implementazione di una piattaforma di publishing di contenuti indipendenti, attualmente senza un chiaro modello di business alle spalle.

“Anche se abbiamo perso del traffico siamo ancora molto popolari, fornendo centinaia di migliaia di ricerche al giorno”, sostiene Patrick di YouTorrent, dicendosi incoraggiato nel continuare sulla strada dei torrent legali. Strada che finora sarebbe costata al sito più della metà del traffico , e la cui validità rimane tutta da dimostrare, soprattutto da un punta di vista economico.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Categorico scrive:
    Donate urina!
    Quand'ero a militare ('89-'90) nei cessi c'erano grossi bidoni per donare urina per non so quale ricerca e se non ricordo male solo alla SMIPAR eravamo qualche migliaio, altro che 30 litri al giorno! Italians pee it better? :-P
    • Salestrofa scrive:
      Re: Donate urina!
      Anche nel '92 quando ero al C.A.R. c'erano dei bidoni, dicevano che era per estrarre un principio di un farmaco per malattie cardiache......
  • Giuseppe scrive:
    bull shit
    Peccato non cerchino cose solide perché di questi tempi con i mutui sub prime invece di "bull shit" ce n'è una quantità e tutta prodotta sul posto.
  • pentolino scrive:
    ottimo
    oggi invece che buttarla dove finisce di solito, vado a farla alla NASA in maniera da contribuire alla scienza! :-D
Chiudi i commenti