YouTube: come aggirare i blocchi con ProtonVPN

YouTube: come aggirare i blocchi con ProtonVPN

Problemi con le restrizioni geografiche di YouTube? Con una VPN all'altezza della situazione è possibile evitarle in modo del tutto legale.
Problemi con le restrizioni geografiche di YouTube? Con una VPN all'altezza della situazione è possibile evitarle in modo del tutto legale.

YouTube è una piattaforma che può vantare oltre due miliardi di utenti unici mensili provenienti da ogni parte del mondo. Ciò non significa però che i visitatori abbiano libero accesso a qualunque contenuto proposto dal servizio.

Alcuni paesi infatti, non consentono di accedere ad alcuni determinati video. YouTube, così come altre piattaforme di streaming audiovisivo, individua l’IP del singolo utente per determinare se un contenuto può essere accessibile o meno.

Chi ha utilizzato YouTube dall’estero, sia in vacanza sia che viva all’estero, avrà notato alcuni messaggi di errore legati a restrizioni geografiche. Questi possono essere legati a leggi locali oppure a limiti delle licenze che coinvolgono il servizio stesso.

Sebbene si tratti di una limitazione fastidiosa, va detto che esiste un modo piuttosto semplice per aggirarla (in via del tutto legale). Con una solamente 96 euro infatti, è possibile superare questo ostacolo e potersi godere facilmente qualunque tipo di contenuto presente sulla piattaforma.

Contenuti non accessibili in un determinato territorio? Addio ai blocchi con ProtonVPN

Tra i vari servizi che offrono la mascheratura del proprio numero IP, ProtonVPN è uno dei più interessanti.

La caratteristica principale di questa piattaforma è che offre un piano totalmente gratuito. Anche se questo presenta delle inevitabili limitazioni rispetto agli altri piani (24 server disponibili in 3 paesi e prestazioni nella media), si tratta di un ottimo modo per prendere dimestichezza con il mondo delle VPN.

Chi intende utilizzare un servizio di questo tipo con YouTube, per aggirare eventuali blocchi, può poi fare un upgrade. Con il piano PLUS di ProtonVPN, per esempio, è possibile avere a disposizione:

  • 1.500 server in 63 paesi
  • un servizio utilizzabile con 10 connessioni contemporaneamente
  • velocità supportata fino a 10 Gbps
  • supporto P2P/BitTorrent
  • sistema Ablocker Netshield
  • supporto a servizi streaming

e tante altre funzionalità che rendono questa VPN molto duttile. Non si parla infatti solo di aggiramento di limitazioni territoriali, ma anche di un sistema completo in grado di garantire anonimato e sicurezza online.

A rendere ancora più interessante il piano PLUS di ProtonVPN sono i costi. Con una sottoscrizione annuale al servizio infatti, è possibile ottenere uno sconto del 20% rispetto al prezzo di listino. Di fatto, 12 mesi di VPN costano solamente 96 euro (invece che 120).

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 24 gen 2022
Link copiato negli appunti