10 milioni di vaccini anti COVID-19 somministrati in Italia

10 milioni di vaccini anti COVID-19 in Italia

Non senza qualche problema è raggiunta e superata la soglia dei 10 milioni di vaccini somministrati in tutto il territorio nazionale: ora si acceleri.
Non senza qualche problema è raggiunta e superata la soglia dei 10 milioni di vaccini somministrati in tutto il territorio nazionale: ora si acceleri.

Che non tutto sia andato secondo i piani è cosa nota, che si siano verificati rallentamenti significativi rispetto alla tabella di marcia iniziale altrettanto, ma rimuginare sugli errori commessi serve a poco, se non ad attribuire le responsabilità. È tempo di guardare avanti e premere con decisione sul pedale dell’acceleratore, per proseguire nella campagna che oggi fa segnare i 10 milioni di vaccini anti COVID-19 somministrati in Italia. Per la precisione sono 10.018.265 nel momento in cui viene scritto e pubblicato questo articolo. A renderlo noto i dati riportati nella dashboard ufficiale.

Vaccini in Italia: siamo a quota 10 milioni

Proprio nei giorni in cui la cura sintetizzata da AstraZeneca cambia nome e diventa Vaxzevria, il nostro paese raggiunge e oltrepassa il traguardo. Ad oggi i connazionali che si sono già sottoposti anche alla seconda iniezione sono 3.143.159. Ancora troppo pochi per poter abbassare il livello di guardia.

Prendendo in considerazione le regioni, la Lombardia continua a essere quella in cui sono state inoculate più dosi (1.592.537), seguita da Lazio (1.029.158) e Veneto (881.418). I punti di somministrazione attivi da nord a sud sono in totale 2.037. Più le donne vaccinate (5.980.588) rispetto agli uomini (4.037.677). La fascia d’età maggiormente interessata è quella 80-09 (3.000.302), poi 50-59 (1.637.552).

Il report sui vaccini anti COVID-19 del Governo: le somministrazioni per sesso e fasce d'età

Per quanto riguarda invece le categorie sottoposte al trattamento, gli over 80 sono 3.292.593, mentre gli operatori sanitari e sociosanitari 3.006.829. Seguono personale scolastico (1.000.998), ospiti di strutture residenziali (552.351), personale non sanitario (491.482) e membri delle forze armate (277.533). Il report attribuisce la cifra 1.446.476 ad “altro”, circa un vaccino su sette.

Il report sui vaccini anti COVID-19 del Governo: le categorie sottoposte alla somministrazione delle dosi

La distribuzione ha portato 11.247.180 dosi in tutta Italia. Di queste, 7.668.180 sono relative al vaccino Pfizer, 2.752.400 a quello AstraZeneca e 826.600 a Moderna.

Restando in tema, con la prospettiva di assestare un colpo definitivo alla piaga coronavirus, nelle ore scorse presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è svolto un tavolo di confronto da cui è emerso un positivo avanzamento di contatti con le aziende disponibili e in grado di produrre in Italia i vaccini. Sono almeno quattro le aziende del nostro territorio pronte a dare il via alla fase di produzione, in modo diretto o conto terzi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti