5G, avanti tutta dalla UE

Il Parlamento ha ratificato la roadmap per la riallocazione delle frequenze della banda UHF ai servizi mobile: Banda 700 MHz libera dal 2020.

L’Unione Europea marcia spedita verso lo sviluppo dei servizi offerti dalla tecnologia 5G: il 16 marzo il Parlamento di Strasburgo ha approvato in via definitiva il piano per la riallocazione della banda UHF (da 470 a 790 MHz) ai servizi mobile.

Come già definito dall’ accordo raggiunto a dicembre con gli Stati Membri, basato su una proposta della Commissione Europea, le frequenze comprese fra 694 e 790 MHz , comunemente indicate come “banda 700 MHz”, dovranno essere liberate dalle emittenti televisive che attualmente le detengono entro il 2020 , con una finestra di ritardo di due anni per quei paesi che ne dovessero fare richiesta. Una concessione, però, che potrà essere fatta solo su richieste supportate da validi motivi, come ad esempio la necessità di armonizzare le frequenze con i paesi confinanti (ad esempio, fra Italia, Francia e Croazia) o l’alto numero di servizi di broadcasting interessati dalla migrazione.

Secondo la parlamentare europea Patrizia Toia, “la buona notizia è che l’Italia potrebbe anche non aver bisogno di questa proroga”. Anche se la stessa non nasconde le difficoltà: “In Italia questa banda è parzialmente occupata da tv locali a macchia di leopardo. Abbiamo dialogato con l’Ebu, la European Broadcasting Union, per trovare una soluzione e garantire lo spostamento delle emittenti su altre frequenze”.

Una volta liberata, la banda 700 MHz verrà messa all’asta; le frequenze potranno essere acquistate dagli operatori di tlc per sviluppare nuovi servizi Internet in tecnologia 5G, come auto a guida autonoma, Industria 4.0, Internet of Things, cloud. Ci sarà un solo standard europeo , per evitare che da un Paese all’altro i cittadini debbano cambiare sistema o dispositivo per usufruire di questi servizi.
“La banda 700 MHz è cruciale per un vasto sviluppo del 5G in Europa e sono lieto che il Parlamento Europeo abbia ora approvato l’atto finale”, ha dichiarato il portavoce del gruppo EPP Gunnar Hökmark. “Cina, Usa, Corea del Sud e Giappone hanno già in programma l’implementazione commerciale del 5G a partire dal 2018. L’Europa ha la necessità di essere in prima linea in questo sviluppo e questo accordo segna un primo passo. Questa decisione dimostra inoltre che gli Stati Membri e il Parlamento Europeo riconoscono che la coordinazione dello spettro è una necessità se vogliamo tenere il passo con lo sviluppo digitale e preparare i nostri mercati al 5G”, ha concluso Hökmark.

Un ulteriore aspetto della decisione presa giovedì scorso a Strasburgo riguarda la porzione rimanente della gamma UHF, quella che va da 470 a 694 MHz (detta “sub 700 MHz), che rimarrà a disposizione delle emittenti tv fino al 2030 . Questo lascia supporre che, entro quella data, tutto il settore broadcasting televisivo sarà rivoluzionato e migrerà verso altri sistemi di diffusione, come il satellite o la fibra ottica. Gli stati membri compenseranno i costi per gli utenti finali legati direttamente alla migrazione o riallocazione dello spettro radio.

Con velocità di collegamento di oltre 10 Gigabit al secondo e latenza inferiore a 5 millisecondi, la tecnologia 5G permetterà la trasformazione industriale, connettendo milioni di dispositivi e oggetti simultaneamente e supportando nuovi tipi di applicazioni. L’ Italia ha già intrapreso il cammino per dotarsi della tecnologia per reti mobili di quinta generazione. È stato pubblicato sul sito del ministero dello Sviluppo economico, infatti, l’ avviso pubblico relativo ai progetti per la sperimentazione . Tre i lotti di gara per i quali presentare i progetti, corrispondenti ad altrettante aree: il territorio della città metropolitana di Milano; Prato e L’Aquila; infine Bari e Matera. Queste cinque città sono state selezionate sulla base di criteri come la distribuzione geografica, la capillarità di connettività ultraveloce, la disponibilità di frequenze nella banda 3,7-3,8 GHz, l’appartenenza ai corridoi europei. L’Aquila anche per la ricostruzione post-terremoto e Matera in quanto capitale europea della Cultura 2019. Le domande dovranno essere presentate entro il 15 maggio; entro il 14 luglio saranno selezionati i progetti che partiranno per la fine dell’anno. La sperimentazione durerà fino al 2020.

A queste cinque città si aggiunge Torino, grazie al memorandum of understanding firmato da Tim e il Comune. Il capoluogo piemontese è candidato a diventare sede preferenziale delle attività previste dal 5G Action Plan della Commissione Europea ed a entrare a far parte della prima rete paneuropea.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Elrond scrive:
    Non serve ad una mazza
    Spucli le richerce su Google?Ed allora uso DuckDuckGo, Searx, Qwant, startpage... Come se mancassero le alternative più o meno anomine, al giorno d'oggi.
  • hnugjyun scrive:
    omonimia
    Una pesca a strascico non metterà nella lista dei sospetti solo quelli che hanno cercato il nome della vittima, ma anche quelli che hanno fatto ricerche sui loro omonimi.
    • ... scrive:
      Re: omonimia
      Cominciare le investigazioni con 5 omonimi o con un pugno di mosche, quale sarà il metodo più semplice?
      • panda rossa scrive:
        Re: omonimia
        - Scritto da: ...
        Cominciare le investigazioni con 5 omonimi o con
        un pugno di mosche, quale sarà il metodo più
        semplice?Ok, ci sono giusto 5 ricerche per quel nominativo.Quattro sono persone qualunque, la quinta arriva da proxyanonym.ruChe cosa fai?Vai comunque a rompere le balle a 4 ignari cittadini, oppure ti rassegni all'evidenza?
        • ... scrive:
          Re: omonimia
          passo una mazzettina ai detentori del proxyanonym.ru 8).
          • ...... scrive:
            Re: omonimia
            - Scritto da: ...
            passo una mazzettina ai detentori del
            proxyanonym.ru 8).E i soldi per la mazzettina da dove li prendi? Di tasca tua?
          • soldi del popolino scimunito scrive:
            Re: omonimia
            XXXXXXXX di un XXXXXXXXXXXXXX, governo USA soldi di pantalone come al solito.
      • hynjugyuj scrive:
        Re: omonimia
        - Scritto da: ...
        Cominciare le investigazioni con 5 omonimi o con
        un pugno di mosche, quale sarà il metodo più
        semplice?Io non ho un nome comune, ma se faccio una ricerca su google trovo una decina di omonimi. Figurati un nome anglosassone.
        • ... scrive:
          Re: omonimia
          Una scrematura comunque la fa, per un investigatore è una manna, anche se l' investigato fosse un cinese!
      • hopf scrive:
        Re: omonimia
        - Scritto da: ...
        Cominciare le investigazioni con 5 omonimi o con
        un pugno di mosche, quale sarà il metodo più
        semplice?tipo chiedere il dna di un intero paese per trovare (forse) l'assassino?
  • prova123 scrive:
    Una banca locale
    autorizza una transazione da circa di 30mila dollari su richiesta telefonica ? ... è chiaramente una bufala o prima di tutto bisogna indagare sull'impiegato della banca e/o il direttore. Roba da matti !
    • mela marcia scrive:
      Re: Una banca locale
      - Scritto da: prova123
      autorizza una transazione da circa di 30mila
      dollari su richiesta telefonica ?Non mi stupirei, sono Americani, la terra degli eccessi in un verso e nell'altro. Si passa da locali schermati ai telefonini, con scansione di dito/iride/voce alla banca che autorizza bonifici senza chiederti neppure un token di conferma...
    • Funz scrive:
      Re: Una banca locale
      - Scritto da: prova123
      autorizza una transazione da circa di 30mila
      dollari su richiesta telefonica ? ... è
      chiaramente una bufala o prima di tutto bisogna
      indagare sull'impiegato della banca e/o il
      direttore. Roba da matti
      !Tempo fa hanno portato via qualche milione a un riccone che aveva l'abitudine di dare ordini di pagamenti e investimenti alla banca... via mail.Chi castighi?Il banchiere che acconsentiva a questa follia (o fai come dico o porto i soldi da un'altra parte)?Il riccone co**one, si tenga la sua perdita, incarta e porta a casa?Il povero bancario che eseguiva gli ordini?Non so come sia poi andata a finire ma ho un sospetto...
      • Il Fuddaro scrive:
        Re: Una banca locale
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: prova123

        autorizza una transazione da circa di 30mila

        dollari su richiesta telefonica ? ... è

        chiaramente una bufala o prima di tutto bisogna

        indagare sull'impiegato della banca e/o il

        direttore. Roba da matti

        !

        Tempo fa hanno portato via qualche milione a un
        riccone che aveva l'abitudine di dare ordini di
        pagamenti e investimenti alla banca... via
        mail.
        Chi castighi?
        Il banchiere che acconsentiva a questa follia (o
        fai come dico o porto i soldi da un'altra
        parte)?
        Il riccone co**one, si tenga la sua perdita,
        incarta e porta a
        casa?
        Il povero bancario che eseguiva gli ordini?
        Non so come sia poi andata a finire ma ho un
        sospetto...Anch'io!
  • il solito bene informato scrive:
    oh, no...
    una volta su google ho cercato "pedofilia" :s
    • panda rossa scrive:
      Re: oh, no...
      - Scritto da: il solito bene informato
      una volta su google ho cercato "pedofilia" :sIo invece ho cercato site:punto-informatico.it pedofilia e mi ha tornato questa paginahttp://punto-informatico.it/2334682/PI/News/pedofilia-sara-reato-anche-online.aspx
    • google scrive:
      Re: oh, no...
      Vai tranquillo, ti abbiamo già schedato nella categoria gay.
    • google scrive:
      Re: oh, no...
      Non ti preoccupare, sei schedato tra i XXXXX.
    • Il Fuddaro scrive:
      Re: oh, no...
      - Scritto da: il solito bene informato
      una volta su google ho cercato "pedofilia" :sAllora tu sarai messo al rogo!! Cattifone.Ma spera che non esca mai, che tu hai fatto quella ricerca, con quella query, in un dato contesto o momento.
    • google scrive:
      Re: oh, no...
      Sei schedato fra i ricchioni, stai tranquillo.
  • Sorella scrive:
    Non ciò capito il filme
    Scusate ho guardate il filmme qua sopre, e non ciò capito nulle.Che niende niende, il filme vuolle dire che tutti quante quelli che usane guugles, sono delle wacche?Si quelle che in idagliano si scrive mugga.Personalmente scrive che so di una branca di pecori, ad esempi quanto stanno su faccebuuk gli chiamane pecori, ma quelli che usano guugle sono mugge? Ride ride.
    • mugga scrive:
      Re: Non ciò capito il filme
      Si semo mugge. :'([img]http://images.corriere.it/Media/Foto/2010/05/11/mucca_3.jpg[/img]
Chiudi i commenti