600 euro dall'INPS: occhio alla truffa phishing

Circola un'email che chiede di correggere le coordinate per l'erogazione di un bonifico INPS da 600 euro: attenzione, è un tentativo di truffa.
Circola un'email che chiede di correggere le coordinate per l'erogazione di un bonifico INPS da 600 euro: attenzione, è un tentativo di truffa.

Oggi INPS e la Polizia di Stato riprendono sui rispettivi profili social un avviso già diramato nelle scorse settimane e relativo a una campagna di phishing in atto. Lecito supporre che il tentativo di truffa sia ancora in corso e che, anzi, sia sempre più diffuso. L’oggetto del messaggio inviato è un fantomatico bonifico da 600 euro emesso da parte dell’Istituto: chiede di aprire con urgenza un link allegato e aggiornare i propri dati per ricevere il denaro. Il consiglio è quello di cestinare immediatamente il tutto.

Attenzione all’email da INPS per il bonifico da 600 euro

In tempo di bonus legati a COVID-19 i meno attenti potrebbero essere tentati dal click sul collegamento con la prospettiva di ottenere il contributo. Ricordiamo ad ogni modo che per le modalità di riconoscimento delle indennità è bene riferirsi solo ed esclusivamente al sito ufficiale INPS. Di seguito il testo.

Gentile ***, siamo lieti di annunciare che abbiamo emesso il bonifico a vostro favore ID CVD-IT-SP-12334124/2020 di € 600,00 da I.N.P.S. Purtroppo le tue coordinate bancarie non sono corrette, per ricevere il bonifico aggiorna i tuoi dati e conferma la tua identità accedendo al link allegato in questa email. Aggiorna immediatamente le informazioni dal bottone sottostante.

Per spingere la potenziale vittima della truffa all’azione il link viene descritto come “valido solo per 24 ore”. Il click si tradurrebbe quasi certamente nell’apertura di un modulo in cui inserire informazioni personali o sensibili, catturate poi dai malintenzionati e impiegate con finalità criminali.

Il link è valido solo per *** e scadrà tra 24 ore. Se non aggiorni i tuoi dati entro 24 ore, purtroppo dovremo restituire il bonifico e bloccare il tuo account fino a nuove informazioni.

A conferire al messaggio una sorta di autorevolezza aggiuntiva una nota che ne vieta la riproduzione e la richiesta di feedback in caso di errori.

Il contenuto di questa email è rivolto unicamente alle persone cui è indirizzata, sono vietati la riproduzione e l’uso in mancanza di autorizzazione del mittente. Qualora questa email fosse ricevuta per errore vogliate cortesemente darcene notizia via telefono, fax o email.

A fine settembre INPS ha segnalato un altro raggiro che chiedeva di scaricare e aprire un allegato protetto da password.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti