A Pescara CD e DVD abusivi

Un'operazione della Polizia Postale porta alla luce un giro di produzione e diffusione di supporti contraffatti

Pescara – Sono 35 le persone denunciate nelle scorse ore dalla Polizia postale e delle comunicazioni di Pescara in seguito ad una operazione che ha preso di mira la produzione e diffusione sul mercato nero di CD e DVD con contenuti illegalmente masterizzati.

Gli inquirenti ritengono che i 35 facessero parte di una organizzazione che si basava su 12 laboratori nei quali software, film, musica e videogiochi venivano riprodotti e affidati ad una rete di smercio basata su alcuni rivenditori extracomunitari. Anche per questo sui denunciati pesa l’aggravante di associazione a delinquere.

Più in generale i reati contestati vanno dalla duplicazione illegale alla ricettazione fino all’ uso di programmi atti a “sproteggere” i software per PC .

Ad applaudire l’operazione coordinata dal pubblico ministero Aldo Aceto è intervenuta FIMI .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • _lore_ scrive:
    Mai più - parte terza
    E siete al terzo lettore perso: mi aggiungo anche io alla lista di quelli che ritenevano questo un punto valido di informazione, e appena frequentato un po meglio si sono ricreduti...Quando si accorgerà la gente che la calunnia non paga? Soprattutto su un quotidiano di un certo livello. Che pena.
  • Nunzio Apostolico scrive:
    Mirror del gioco pretofilia italiano
    Contro ogni censura politica ed ecclesiastica, ecco un mirror del gioco tradotto in italiano:http://www.savefile.com/files/863554diffondete!
  • Mescalina scrive:
    Certe dissattenzioni..
    Mi sa tanto che a qualcuno è sfuggito l'intro dell'articolo pubblicato da PI:"Roma - Riportiamo qui di seguito una nota pubblicata da Autistici/Inventati dal titolo "Stanotte Dio ha telefonato in America", attorno al "caso Operazione:Pretofilia" di cui Punto Informatico ha parlato in questi giorni"Detto questo, da un lato non trovo che PI abbia le referenze per imbastire una discussione sulla pedofilia, dall'altro non credo che l'abbia fatto.Non mi importa nulla di difendere PI, trovo solo sintomo di pochezza lasciare certi commenti, del tipo non tornerò mai più, additando PI di un punto di vista che non ha mai espresso. PI si è limitato a riproporre una voce che per chi l'ha scritta immagino fosse una "risposta" alla censura attuata contro il gioco.Ma trovate così stimolante fare polemica? Dove vi porta?
  • giovanni d'arimatea scrive:
    il mio nome e' mai piu
    salve,ho visto solo oggi questo sito (per la prcisione mezz'ora fa)e lo ritenevo degno di nota e di fiducia.Ma dopo l'articolo che avete pubblicato (che per altro ho cercato su google)vi voglio fare sapere che mai piu metterò l'occhio qui dentro.mi dispiace oer voi ma avete perso un affezionato utente,me lo aveva detto il parroco che la tecnologia maschera il maligno. Ma io, pecorella nelle sterminate lande della rete ,non l'ho voluto ascoltare e con questo mi sono dovuto allontanare dalla parola del signore.Siete contenti? con questo scherzetto di stasera domani mi toccheranno come minimo 20 padre nostro e 40 ave maria e tre giorni di cilicio
  • Mario Rossi scrive:
    Mai più
    Concordo con i tanti che come me avevano fiducia in questo sito, anche io non lo leggero più e non lo consigliero più..........togliero i link sul mio sito ecc ecc!!!Reputavo PI imparziale così non è perchè ha esperesso un giudizio in più prendendo in GIRO quello in cui io credo con questo passo e chiudo!!
    • the_m scrive:
      Re: Mai più
      Mwauhauha che peccato non potere leggere più i vostri commenti!! Tornatevene pure su it.cultura.cattolica e su gli altri 1000 blog cattolici, TUTTI MODERATI E CENSURATI contro qualsiasi articolo o discorso che non sia pro-chiesa.. infatti praticamente sono pieni di prediche singole senza manco una risposta (verificate se non ci credete)
  • mizzica!!! scrive:
    ricordate??
    ricordate il caso delle vignette su maometto in danimarca??e calderoli che espose la maglietta in televisione??all'epoca ci fu "Una Grande Battaglia di DEMOCRAZIA" per affermare la liberta' di stampa e di pensiero contro l'oscurantista islam che voleva piegare le libere societa' civili occidentali ai dettami del corano.Oggi che dovremmo pensare????oltretutto il gioco non e' un veicolo della pedopornografia "come e' stato detto in parlamento" semmai e' una denuncia, una denuncia in particolare per quei personaggi che la fanno franca sia attraverso la copertura del santo uffizio, sia attraverso l'incredulita della gente.cosa ci sarebbe di anticattolico scusa???che molti preti sia stati beccati con le mani nel barattoletto del miele e' un fatto!!! che non siano stati condannati e' un fatto!!! nessuno lo ha mai smentito.che male c'e' a indignarsi contro queste cose?che male c'e' a denunciarle?se passa questo, allora non potremmo piu denunciare la sottomissione delle donne arabe, per non offendere la sensibilita' islamica????non capiscoqui si parla per partito preso di democrazia, ma poi alla resa dei conti:"siamo tutti animali, ma qualcuno e' piu animale degli altri"
    • Mario Rossi scrive:
      Re: ricordate??
      Già il fatto che sia un GIOCO se conosci la parola la dice lunga, le vignette sono SATIRA non sono GIOCHI!
      • mizzica!!! scrive:
        Re: ricordate??
        non ci attacchiamo alle cosuccie plz..il problema (anche per l'associazionismo cattolico)e' quello dell'esposizione mediatica di certe considerazioni.non certo perche e' un gioco... poi che gran gioco, per curiosita l'ho visto e dopo due secondi ti rompevi i cosiddetti, non e' un gioco e' un messagio mediatico mascherato da gioco. questo lo capisce chiunque
  • Mattia scrive:
    mai più
    peccato! ritenevo questo sito degno di fiducia e serio; difatti, lo leggevo sempre. Ora, invece, dopo questo articolo pubblicato, mi rendo conto di aver sbagliato: non è serio né all'altezza delle mie aspettative e di quelle di tanti altri.Mi dispiace, ma anche in modo di sana contestazione (quello che tanti non sanno fare...) non ci entrerò più.
    • the_m scrive:
      Re: mai più
      Povere percorelle... Hanno letto l'articoletto che non condividono, che gli ha fatto la bua e minacciano di non venire più su P.I.. RISPONDETE E COMMENTATE L'ARTICOLO, prego, delle vostre lamentele di questo tipo non sappiamo cosa farcene.Ovviamente oltre a P.I. dovrete abbandonare tutte le reti televisive, stazioni radio, testate giornalistiche che non rispettino *sempre* il vostro credo (cioè, dovrete abbandonare tutto tranne radio maria LOL)
  • Luigi scrive:
    contraddizione
    Mi stupisce il fatto che per fare un commeto bisogna attenersi alle massime "non sia razzista, né offensivo, calunnioso o diffamante", quando voi con i vostri infantili commenti tipici "dai luoghi comuni" non avete fatto altro che calunniare e offendere certi valori religiosi ritenuti basilari per tante persone. Mi chiedo come mai questa vostra contraddizione. Siete mica solo voi autorizzati a offendere?? perché, se non credete a certe cose, in ogni modo non rispettate a chi ci crede invece di essere scioccamente dispettosi?? Perché non fate le stesse cose con gli ebrei e i musulmani? no sarà che avete paura??... si, a parte la paura che vi assale, c'è un'altra paura che si nasconde e che non volete manifestare: in fondo fondo, credete che la fede cristiana e cattolica sia veritiera, portatrice di valori importanti: altrimenti, nessuno ce l'ha contro un qualcosa che ritiene "morto" o palesemente sbagliato....
    • Mescalina scrive:
      Re: contraddizione
      In tutto questo ti sei scordato di dire che cosa pensi del problema della pedofilia operata ad atto di membri del clero.. E nemmeno di quella operata da persone non appartenenti al clero. E nemmeno cosa pensi della censura. E nemmeno cosa pensi delle regole che la chiesa ha ed ha avuto in passato rispetto ad episodi di questo tipo. E nemmeno di quelle che ha lo stato Italiano. E nemmeno di quelle vigenti in altri paesi. E nemmeno degli effetti che gli abusi hanno sui bambini. E nemmeno.. Insomma, che hai detto?
  • Mescalina scrive:
    Quando Dio chiuse gli occhi
    Credo che la superficialità regnante in questo paese stia causando molti più danni della "pretofilia" e di ogni altro problema (reale) che ci circonda..In un mondo fatto di interessi dove ormai a regnare è l'ecomia e certo non l'etica non c'è da stupirsi se attorno ad un caso come questo si crei tanto fermento. E come al solito la corta vista del censore mira vicino senza rendersi conto delle conseguenze lontane dei propri atti. Detto fatto.. un giochino (A mio giudizio molto stupido) che sarebbe passato pressochè inosservato (O che sarebbe quantomeno rimasto relegato a poche categorie di web surfers) ha raggiunto grazie all'ennesima censura una diffusione altrimenti impossibile da raggiungere. Ed eccoci qua, a sputare ideologie, offese, perbenismi. Possibile che il dialogo e la discussione siano così fuori moda? Possibile che elaborare pensieri di 160 caratteri sia diventato così diffuso? Possibile che così tante persone pretendano di dire la propria su argomenti dei quali sanno poco o nulla e dei quali non hanno alcuna intenzione di interessarsi in seguito alle proprie sparate?Perchè per una volta non proviamo a fare un ragionamento? Uno vero intendo.. Uno che consideri tutti i punti di vista (O che almeno ci provi..).Visto che a quanto pare ormai per poter comunicare qualcosa bisogna ridursi ad uno slogan o a poche righe beh allora mettiamola così:1. E' giusto abusare di minori?2. Cosa dice Dio (O Gesu') e cosa dice la legge in merito ai bambini?Beh, credo all'incirca la stessa cosa seppure con differenti parole. Vanno rispettati, amati, educati e protetti.3. Ipotizza di avere un figlio (se non ce l'hai). Ora ipotizza di parlare con lui e di scoprire che qualcuno ha abusato di lui. Fa differenza che ad abusarne sia stato un prete o un laico o un alieno?4. Ipotizza di scoprire che una persona di tua conoscenza abusi o abbia abusato di bambini. Ritieni giusto fare quanto in tuo potere per impedire che accada ancora (Non si parla di vendetta, ma di prevenzione..)?5. Ipotizza di dover mettere una X su un referendum che dice all'incirca: vuoi che i membri della chiesa (O di qualunque altra organizzazione, istituzione, gruppo, setta, crew..) debbano rispondere alle leggi dello stato come un qualsiasi altro cittadino? SI o NO?6. Ipotizza di scoprire che qualcuno ha fatto qualcosa per oscurare, nascondere, omettere una verità dovuta. Trovi che abbia sbagliato o ritieni che sia un diritto quello di tentare di "uscirne puliti" anche a costo di mentire etc..?Credo che queste domande possano bastare..PS: Sono ateo e non ho mai avuto molta simpatia verso l'istituzione ecclesiastica a causa di alcuni paradossi che è riuscita a creare nel corso della storia ma ho molto rispetto di chi lavora per la chiesa in maniera disinteressata e cristallina e trovo innegabile il contributo che la chiesa a dato in numerosi ambiti dove certo non è lo stato a prendersi cura di chi è più debole o bisognoso. Vedo una gigantesca, abissale e incolmabile differenza tra dire che 1, 100, 1000 preti commettono abusi e dire che la chiesa è fatta di pedofili. Generalizzare è sempre sbagliato, e spesso strumentale, nonchè dimostrazione di scarse capacità intelletive (O di un'intelletto macchiavellico). Ma l'omerta, la menzogna o l'omissione non sono certo da meno. Farsi delle domande è il sintomo primo (O dovrebbe esserlo) dell'essere affetti da quella buffa malattia che si chiama "essere umano". Il secondo è, o dovrebbe essere, cercare delle risposte.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Quando Dio chiuse gli occhi
      Scusa se non quoto il resto del tuo posto, ma voglio rispondere alle domande che hai voluto proporre (anche se tempo l'ennesimo flame 1. E' giusto abusare di minori?No, La violenza sessuale è sbagliata e dannosa, indipendentemente dall'età ma faccio presente che usare la parola "minori" è inappropiato perchè anche chi ha 12-17 anni è un minore ma non è un bambino, ragazzo, caso mai. (no, non ho detto che voglio il diritto di scopermi un 12 enne)
      2. Cosa dice Dio (O Gesu') e cosa dice la legge
      in merito ai
      bambini?Mi sembra che le leggi riguardanti la pedofilia ci sono, ma sono fatte male, ambiguie come pochi e soprattutto strumentalizzate, come nel caso del gioco in flash accusato di essere pedopornografico, ma che renderebbe illegali disegni, modelli poligonali fotorealistici opere pornografiche, se "sembrano un minore di anni 18" (!?!). Quindi per l'eventuale legge, alcuni manga ad esempio, sono sarebbero illegali solo per l'eta anagrafica di certi personaggi.

      3. Ipotizza di avere un figlio (se non ce l'hai).
      Ora ipotizza di parlare con lui e di scoprire che
      qualcuno ha abusato di lui. Fa differenza che ad
      abusarne sia stato un prete o un laico o un
      alieno?Prima di tutto vorrei accertarmi che fosse REALMENTE abusato prima di partire con denucie e sdegni collettivi, se no si rischierebberò casi di falsi abusi, che sono tantissimi. Però dico che non fa differenza chi a violentato mio figlio, perchè a fatto un'azione meschina.
      4. Ipotizza di scoprire che una persona di tua
      conoscenza abusi o abbia abusato di bambini.
      Ritieni giusto fare quanto in tuo potere per
      impedire che accada ancora (Non si parla di
      vendetta, ma di
      prevenzione..)?Bisogna capire se lo scoprire si tratta di vedere l'evenutale fatto oppure sentire delle voci di corridoio, purtroppo su questo argomento, pasta un che spali M su una determinata persona per sputtanarlo a vita. Vorrei scorpire questo prima d'intervenire (ci sono le forze dell'ordine per questo, non devo fare il giustiziere)
      5. Ipotizza di dover mettere una X su un
      referendum che dice all'incirca: vuoi che i
      membri della chiesa (O di qualunque altra
      organizzazione, istituzione, gruppo, setta,
      crew..) debbano rispondere alle leggi dello stato
      come un qualsiasi altro cittadino? SI o
      NO?Ovvio, voterei di SI visto che la LEGGE E' uguale per TUTTI
      6. Ipotizza di scoprire che qualcuno ha fatto
      qualcosa per oscurare, nascondere, omettere una
      verità dovuta. Trovi che abbia sbagliato o
      ritieni che sia un diritto quello di tentare di
      "uscirne puliti" anche a costo di mentire
      etc..?E sbagliato a priori, insabbiare vuol dire narscondere e non far sapere alle persone un tale fatto.
      Credo che queste domande possano bastare..
      Grazie per le domande ^^
      • Mescalina scrive:
        Re: Quando Dio chiuse gli occhi
        ""1. E' giusto abusare di minori?No, La violenza sessuale è sbagliata e dannosa, indipendentemente dall'età ma faccio presente che usare la parola "minori" è inappropiato perchè anche chi ha 12-17 anni è un minore ma non è un bambino, ragazzo, caso mai. (no, non ho detto che voglio il diritto di scopermi un 12 enne)""Non capisco il punto, la domanda era semplice, ma forse si può semplificare ulteriormente:E' giusto abusare di qualcuno, minorenne o maggiorenne che sia? Meglio?"" 4. Ipotizza di scoprire che una persona di tua
        conoscenza abusi o abbia abusato di bambini.
        Ritieni giusto fare quanto in tuo potere per
        impedire che accada ancora (Non si parla di
        vendetta, ma di
        prevenzione..)?Bisogna capire se lo scoprire si tratta di vedere l'evenutale fatto oppure sentire delle voci di corridoio, purtroppo su questo argomento, pasta un che spali M su una determinata persona per sputtanarlo a vita. Vorrei scorpire questo prima d'intervenire (ci sono le forze dell'ordine per questo, non devo fare il giustiziere)""Denunciare un reato è dovere di ogni cittadino, e non un vezzo da giustizieri della notte.. Hai detto giusto in parte, tu fai la denuncia, e poi la polizia accerta i fatti e fa delle indagini, magari ti sei sbagliato in buona fede, può succedere. Ma il problema da te sollevato è di tutt'altra natura ed è legato al fatto che in questo paese le fughe di informazioni e il mancato rispetto delle norme vigenti sulla privacy sono all'ordine del giorno..Grazie a te per le risposte :)Ciao
    • Mescalina scrive:
      Re: Quando Dio chiuse gli occhi

      Scritto da: Andrea Zanicchi
      io le domande me le sono poste molto tempo fa,
      tra la cresima e la comunione, l'ultima delle
      quali l'ho fatta solo per amore di mia madre
      perchè alla chiesa non credevoConsiderata l'età che in genere un ragazzo ha in quel periodo direi che forse è il caso che tu quelle domande te le riproponga ora che sei un po' cresciuto. Se viceversa ritieni di avere già tutte le risposte, beh non si può che dedurne che lo sviluppo della tua mente è rimasto fermo a quel periodo ;)
      • Andrea Zanicchi scrive:
        Re: Quando Dio chiuse gli occhi
        bhe uno che si ripone la domanda
        1. E' giusto abusare di minori?la crescita itellettiva non l'ha mai avuta
  • Mario Rossi scrive:
    Non è satira
    Tutto questo non è satira, ma sono pungenti spigoli di massoni che volgiono ideboilire la chiesa!Forse anche voi di PI oltre ad essere miscredenti siete anche massoni?La satira sulla religione è molto diversa da quella sulla politica!
    • Mario Rossi scrive:
      Re: Non è satira
      Dimeticavo, la parola DIO per chi crede è importante è voi la usate in maniera molto frivola, e questo a me da fastidio!Ricordo che i giornalisti non dovrebbero COMMENTARE le notizie ma solo riportarle!
      • Deca scrive:
        Re: Non è satira
        nel momento in cui la chiesa smetterà di aver organi di propaganda quali radio maria e l'osservatore, e la smetterà di intromettersi nelle questioni di uno stato laico(?) allora potresti anche aver ragione, ma ricorda sempre che chiesa e Dio son cose diverse, in quanto la chiesa è fatta da uomini, che non dovrebbero, ma possono sembre sbagliare. E quando sbagliano dovrebbero ASSUMERSI le proprie responsabilità e non pararsi dietro all'abito che indossano
      • mizzica!!! scrive:
        Re: Non è satira

        Dimeticavo, la parola DIO per chi crede è
        importante è voi la usate in maniera molto
        frivola, e questo a me da
        fastidio!anche tu usi la parola coppia aperta in maniera scandalosaaddirittura la escludi dalle ipotesi della natura, la rileghi a pura capriccio dell'uomo (che è bene ricordarlo) essendo peccatore figlio di dio non si puo permettere nessun allontanamento dal ibero arbitrio.Peccato che di queste cose se ne discusse gia al tempo e Lutero fu assolto dai suoi peccati e non fulminato seduta stante :D
        Ricordo che i giornalisti non dovrebbero
        COMMENTARE le notizie ma solo
        riportarle!si questo nel mondo della favole e dell'eden negato dove vivi tu....nella realta positiva, scientifica, idealista, nazista, marxista e chi piu ne ha piu ne metta questo non succede...scegliti un bel cocuzzolo sulla montagna e fonda la tua bella comunita evangelicanon saro certo io a venirti a rompere le scatole :D
      • Mescalina scrive:
        Re: Non è satira
        - Scritto da: Mario Rossi
        Dimeticavo, la parola DIO per chi crede è
        importante è voi la usate in maniera molto
        frivola, e questo a me da
        fastidio!

        Ricordo che i giornalisti non dovrebbero
        COMMENTARE le notizie ma solo
        riportarle!Di che commenti parli? Quelli che tu citi come commenti di PI mi sa tanto che invece sono del sito Autistici/Inventati, ovvero il "padre" di questo articolo semplicemente riportato da PI con una bella nota all'inizio per precisarne la provenienza e senza alcun giudizio in merito.E cmq molto spesso credimi, la parola Dio è importante anche per chi non crede. Come del resto lo sono le parole "abuso di minori" anche per chi crede..
    • Alessandro scrive:
      Re: Non è satira
      Scusa, mi fai un esempio di satira religiosa allora?
    • Ruggiero Olivieri scrive:
      Re: Non è satira
      Accidenti! E poi dicono che non abbiamo testimonianze dirette dal Medioevo! Personalmente credo che la chiesa (e i fanatici come te) dovrebbero stare al loro posto: in chiesa! e non in piazza a decidere su quello che il mio paese (che secondo la costituzione e' LAICO, e ribadisco LAICO) dovrebbe fare per migliorare le cose.
    • nello scrive:
      Re: Non è satira
      - Scritto da: Mario Rossi
      Tutto questo non è satira, ma sono pungenti
      spigoli di massoni che volgiono ideboilire la
      chiesa!
      Forse anche voi di PI oltre ad essere miscredenti
      siete anche
      massoni?

      La satira sulla religione è molto diversa da
      quella sulla
      politica!Massoneria e chiesa sono due facce della stessa medaglia.Non diciamo castronerie.Un esempio?L'ordine di malta!E basta dare dell'untore a chi dice che la chiesa stavolta ha sbagliato!
      • Mario Rossi scrive:
        Re: Non è satira
        Quanta ignoranza, primo io esprimo la mia opinione e voi che OFFENDETE il mio credo..............poi io NON HO MAI DIFESO I PRETI PEDOFILI, ma dato che è un argomento complicato se ne deve discutere seriamente e non con un gioco flash!A proposito di ignoranza, ho letto che massoneria e chiesa sono volti della stessa medaglia, e qui l'ignoranza si fa abissale, LO SAPEVATE CHE CHI E MASSONE ED IN PUNTO DI MORTE VOLESSE CONFESSARSI E PRENDERE L'ESTREMA UNZIONE NON PUò perchè viene impedito hai sacerdoti di avvicinarsi???
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Non è satira
      - Scritto da: Mario Rossi
      Tutto questo non è satira,PEr me non lo e' il Bagaglino, ma milioni di italiani non la pensano come me. Per fortuna, senno' sai che noia, se pensavamo tutti la stessa cosa. spigoli di massoni che volgiono ideboilire la
      chiesa!Sicuramente, un analisi storico politico religiosa che non teme repliche. Spigoli sicuramente, ma grossi eh.
      Forse anche voi di PI oltre ad essere miscredenti
      siete anche
      massoni?Bada, io sono un Santone. Altro che miscredenti, io sono una religione. Massone mai, Missoni ogni tanto (sfina)ciao!LucaS
      La satira sulla religione è molto diversa da
      quella sulla
      politica!Ti invidio, se pensi che religione e politica (nel caso della Chiesa Cattolica poi..) siano cosi' distanti. La Satira, se tu solo sapessi cosa è in realta', era ed è semplicemente sbeffeggiare i potenti, il potere, etc e quindi anche, ad esempio, un potere forte che ha una giurisdizione a parte (pare).Un saluto dalla Terra LucaS
    • Andrea scrive:
      Re: Non è satira
      Il problema è che secondo me non è neanche satira, e cronaca di fatti che sono successi e purtroppo succedono ancora ed è bene che questa cronaca si diffondi anche attraverso giochi del genere, la chiesta non merita alcuna protezione su queste cose e meno male che la chiesa si indebolisce, ormai sta esagerando con crocifissi in scuole pubbliche e manifestazioni di razzismo verso le altre religioni.
  • Sbifido scrive:
    Link ed2k errato
    Manca i pipe prima e dopo file:ed2k://|file|pretofilia.zip|1462149|494AA26B41D9C3DE3B34748CA57D600D|/
Chiudi i commenti