A Pescara CD e DVD abusivi

Un'operazione della Polizia Postale porta alla luce un giro di produzione e diffusione di supporti contraffatti
Un'operazione della Polizia Postale porta alla luce un giro di produzione e diffusione di supporti contraffatti

Pescara – Sono 35 le persone denunciate nelle scorse ore dalla Polizia postale e delle comunicazioni di Pescara in seguito ad una operazione che ha preso di mira la produzione e diffusione sul mercato nero di CD e DVD con contenuti illegalmente masterizzati.

Gli inquirenti ritengono che i 35 facessero parte di una organizzazione che si basava su 12 laboratori nei quali software, film, musica e videogiochi venivano riprodotti e affidati ad una rete di smercio basata su alcuni rivenditori extracomunitari. Anche per questo sui denunciati pesa l’aggravante di associazione a delinquere.

Più in generale i reati contestati vanno dalla duplicazione illegale alla ricettazione fino all’ uso di programmi atti a “sproteggere” i software per PC .

Ad applaudire l’operazione coordinata dal pubblico ministero Aldo Aceto è intervenuta FIMI .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 07 2007
Link copiato negli appunti