Accessibilità: Seeing AI di Microsoft in Italia

In occasione della Giornata Mondiale dell’Accessibilità 2020, Microsoft pubblica su App Store la versione italiana dell'applicazione Seeing AI.
In occasione della Giornata Mondiale dell’Accessibilità 2020, Microsoft pubblica su App Store la versione italiana dell'applicazione Seeing AI.

L’applicazione Seeing AI sviluppata da Microsoft, messa a disposizione di non vedenti e ipovedenti, è ora disponibile per il download gratuito anche con localizzazione dedicata per l’Italia. L’annuncio alla vigilia della Giornata Mondiale dell’Accessibilità che si celebrerà tra il 22 e il 23 maggio 2020 a livello globale.

Seeing AI di Microsoft ora anche in italiano

Ciò che fa l’app è trasformare l’ambiente in un’esperienza uditiva impiegando gli strumenti del cloud e dell’intelligenza artificiale: l’utente non deve far altro che attivare la fotocamera dello smartphone e inquadrare ciò che si trova intorno a lui, poi gli algoritmi lo descriveranno attraverso una serie di messaggi audio.

L'applicazione Seeing AI di Microsoft

Può leggere un testo, sia scritto a mano sia stampato, identificare un cartello stradale, indicare la distanza dagli oggetti, distinguere i colori, riconoscere il valore delle banconote e persino delineare l’aspetto fisico di una persona o riconoscere i volti grazie a un sistema di riconoscimento facciale. Così Luba Manolova, direttore della divisione Microsoft 365 di Microsoft Italia, ha commentato l’iniziativa.

In Italia attualmente sono oltre 360.000 i non vedenti mentre gli ipovedenti superano quota 1,5 milioni. Le nuove tecnologie possono offrire straordinarie opportunità a queste persone, aiutandole a essere il più possibili autonome nella vita di tutti i giorni: l’IA in particolare può aiutare ad essere più connessi con gli altri, attraverso strumenti che agevolano la lettura, l’ascolto e la scrittura, potenziando così le capacità umane e contribuendo ad acquisire nuove competenze.

È stata lanciata nel 2017 ed è già presente in oltre 70 paesi di tutto il mondo. Il debutto della release nostrana si deve anche alla collaborazione di associazioni come UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) che hanno contribuito al perfezionamento del codice. Questo un estratto dalla dichiarazione del presidente nazionale Mario Barbuto.

A seguito di tantissime richieste, da parte dei nostri soci, abbiamo deciso di collaborare con Microsoft per realizzare una versione italiana dell’app Seeing AI … L’UICI, quando i progetti sono seri e vanno nella direzione di aiutare la nostra categoria, sarà sempre disponibile a collaborare per rendere il prodotto utile e accessibile.

Il progetto rientra a pieno titolo nell’iniziativa Ambizione Italia per l’Inclusione e l’Accessibilità annunciata a fine 2018 dal gruppo di Redmond che mira a coinvolgere realtà nostrane nello sviluppo di soluzioni innovative con finalità simili. Al momento l’applicazione Seeing AI è disponibile solo in versione iOS e il download può essere effettuato gratuitamente dal catalogo di App Store. Non si hanno notizie di una versione per Android.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti