Microsoft: formati 30000 docenti per l'e-learing

Microsoft annuncia di aver formato 30000 docenti sui propri software per le-learning, fase necessaria per tornare alle attività scolastiche.
Microsoft annuncia di aver formato 30000 docenti sui propri software per le-learning, fase necessaria per tornare alle attività scolastiche.

Di fronte all’emergenza Coronavirus ed al subitaneo blocco subito dalle scuole (che prima di ogni altra attività avevano già sospeso le lezioni per garantire la distanza sociale tra i più giovani), Microsoft si era immediatamente attivata per mettere a disposizione i propri strumenti al servizio dell’insegnamento a distanza.

Quando siamo a pochi giorni di distanza dall’inizio del “lock down” esteso (così come previsto dalle misure di contenimento da contagio indicate negli ultimi DPCM dedicati), il gruppo di Redmond fa il punto per quanto concernente l’attività fin qui portata avanti nel nostro paese:

Sono stati 30.000 i docenti che, dalla chiusura delle scuole per l’emergenza Coronavirus, sono stati formati in tutta Italia attraverso i webinar organizzati da Microsoft Italia in collaborazione con gli Uffici Scolastici Regionali. Microsoft Italia, infatti, in un momento di urgenza come quello attuale, ha avviato una task force per aiutare gli istituti scolastici di ogni ordine e grado a dotarsi in tempi rapidi degli strumenti digitali più adeguati per erogare lezioni a distanza e garantire agli studenti continuità nel loro percorso di studi.

L’ultimo DPCM 17 marzo mette a disposizione un importante investimento per consentire ai docenti di seguire debita formazione ed agli studenti meno abbienti di entrare in possesso di dispositivi utili all’utilizzo delle principali piattaforme di e-learning prescelte, ma nel frattempo Microsoft aveva già portato avanti i propri webinar proprio per colmare il gap che la scuola italiana viveva nei confronti dell’insegnamento a distanza. Il gruppo, ovviamente, ha focalizzato l’intero progetto sui propri software, spendendo semplicemente uno sforzo di formazione aggiuntivo per portare sulle proprie piattaforme i responsabili interessati:

Durante i webinar, esperti Microsoft illustrano le funzionalità di Office365 Education, ovvero un pacchetto di programmi e applicazioni, da sempre disponibili gratuitamente, in grado di trasformare la propria classe in un’aula digitale. Al centro della piattaforma – oltre ai programmi tradizionali come Word, PowerPoint, OneNote, Outlook ed Excel –  Microsoft Teams, un hub digitale che unisce conversazioni, riunioni e condivisione di file in un’unica applicazione. Attraverso Teams è possibile infatti creare aule di collaborazione, ascoltare o addirittura vedere il proprio insegnante e seguire la lezione, interagire con lui e con i compagni, ponendo domande e condividendo contenuti sullo schermo o nella chat integrata. Le soluzioni Microsoft integrano inoltre al loro interno i Learning Tools ovvero tutti quegli strumenti per migliorare le competenze di lettura e scrittura per gli studenti con disturbi dell’apprendimento, in chiave accessibilità, affinché la tecnologia possa essere il motore per una società più inclusiva.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 03 2020
Link copiato negli appunti