Accordo FIAT - Microsoft

Sistemi di navigazione


Torino – Il gruppo torinese FIAT ha stretto un accordo con Microsoft per lo sviluppo di un sistema di comunicazione wireless dedicato al mondo dell’auto. Si tratterebbe di una piattaforma multi-servizi che potrebbe essere integrata in patticolare su Lancia e Alfa Romeo commercializzate in Europa.

La piattaforma sarà basata su hardware standard, sarà dotata di Windows Automotive e sfrutterà Bluetooth per consentire una comunicazione tra cellulari e PDA utilizzati in auto. Prevista anche una porta USB su cruscotto per connettere dispositivi elettronici di varia natura.

L’intesa, di cui non si conoscono i termini economici, rappresenta secondo Microsoft il più importante progetto di questo genere in cui si è impegnato il colosso del software. “E’ la prima volta – ha spiegato un portavoce dell’azienda – che il nostro software per autoveicoli entrerà in tutte le linee di prodotto di un costruttore”. FIAT peraltro non ha ancora annunciato se il nuovo apparato sarà un optional o sarà integrato di serie su alcune linee di produzione.

Altri clienti Microsoft nel settore includono BMW, Mercedes-Benz, Honda e Volvo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Diminuire il costo dei detenuti?
    Lavori forzati!
  • Anonimo scrive:
    Re: non c'era un film?
    la fortezza....credo fosse 2019 la fortezza con cristopher lambert...solo che li il braccialetto esplodeva se ti allontanavi....io lo proporrei :-)
  • Anonimo scrive:
    gia' provato in Italia...
    Tempo fa ci hanno gia' provato, gli agenti trovavano questi bracciali, assolutamente sicuri, nei bidoni delle immondizie dopo che il malvivente se ne era sbarazzato.
    • Anonimo scrive:
      Re: gia' provato in Italia...
      - Scritto da: Anonimo
      Tempo fa ci hanno gia' provato, gli agenti
      trovavano questi bracciali, assolutamente
      sicuri, nei bidoni delle immondizie dopo che
      il malvivente se ne era sbarazzato.Il punto su cui agiscono questi aggeggi è il fattore deterrente: i tempi di reazione delle forze dell'ordine sono troppo lenti, per beccare chi se li stacca. In ogni caso sono stati un successo, perchè hanno impedito ai malviventi di commettere altri reati durante gli arresti domiciliari. Altro punto a favore: per controllare lo stesso numero di persone servono molti agenti. Infine le "evasioni" dai domiciliari ci sono state, ma in quantità nettamente inferiore.Senza considerare che in Italia era stato provato su persone agli arresti domiciliari (non possono uscire di casa), mentre negli USA è riservato a pesone in libertà vigilata (hanno delle limitazioni allle loro libertà, ma possono uscire di casa).
    • Anonimo scrive:
      Re: gia' provato in Italia...
      E che problema c'e'? Ritornano in tal caso in GALERA. :p
  • Anonimo scrive:
    Re: non c'era un film?
    una cosa simile... il titolo non me lo ricordo (forse una roba tipo "sotto massima sorveglianza"); ogni detenuto aveva un collare simpaticamente "accoppiato" con quello di un altro detenuto a caso, ovviamente nessuno sapeva con chi fosse stato accoppiato, e se uno di questi si fosse allontanato dall'altro oltre una certa distanza, saltava simpaticamente la testa ad entrambi... chissà, magari in un futuro potrebbero pensarla così ;)
    • DuDe scrive:
      Re: non c'era un film?
      Si, Si intitola sotto massima sorveglianza con Rutgher hauer o come si scrive, per capirci il replicante maschio di Blade Runner Il collare era accoppiato ad un'altra persona a te sconosciuta, se ti allontanavi da questa persona, e quindi dalla prigione di un tot metri, avevi circa 10 secondi dopo di che ti saltava la testa, mentre se tentavi di rimuoverlo non avevi manco quei 10 secondi, se si innescava ti saltava la testa
  • byoblu scrive:
    non c'era un film?
    Io questa cosa l'ho gia' sentita.Aiutatemi.Che film era???
  • Anonimo scrive:
    Ho dei dubbi ...
    Ho dei dubbi sulla efficienza del tracking, ad esempio se per le citta' americane costruite molto in largo, molto orizzontali puo' andare bene la risoluzione GPS non militare, dubito per quelle europee molto molto condensate :-) Non so poi se c'e' da fidarsi di controlalre a questo modo detenuti che hanno compiuto atti violenti, un conto sono evasori fiscali, ladri, etc. ... un conto sono stupratori e pedofili che potrebbero liberarsi del bracciale e compiere un reato prima di essere recuperati. Il deterrente del carcere serve a poco dato che in genere sono persone con problemi mentali. Non e' meglio isolarli dalal societa' e riservare i bracciali a chi e' colpevole di reati minori?
  • Anonimo scrive:
    Più bracciali per tutti
    Speriamo non la legga LUI questa notizia o alle prossime elezioni invece dell'SMS ci manda un bel bracciale :DA nostre spese ovviamente :D
  • Anonimo scrive:
    Pedofilo etc.
    Voi esseri umani normali siete solo delle bestie, e avete avuto quello che cercavate, un mondo corrotto, selvaggio, blasfemo, violento. Non potete nulla contro il mondo, siete nel mondo, vi opprime, vi tortura, ne siete schiavi, nessuno vi ascolta, nessuno vi aiuta, tutti vi odiano, siete vittime delle guerre, della famiglia, degli amici, del mondo :).Che voi siate credenti o non, devoti ad un dio del bene o del male tra i milioni, siete carne e sangue, siete una vita che a breve durata, un soffio, un batter di ciglio, la sofferenza vi consuma lungo la vita, dopo di voi ancora una generazione avvenire sempre piu violenta, siete dentro ad un pugno di ferro, siete come l'aria basta un poco per scansarvi. :DSiete solo un'insignificante "nulla" nell'universo, un giorno venite al mondo, il giorno dopo siete solo un corpo senza respiro. Il "tempo" farà in modo che le persone che vi hanno conosciuto si dimentichino di voi, perchè? Perche a questo mondo tutti pensano a se stessi! Io, io, ioo!Già, :) secondo me non valete un ****o come esseri umani, io per primo :D
  • Anonimo scrive:
    non ci credo. meglio la comunità
    che non ci sia abbastanza "punizione dispensabile" dallo Stato per i crimini commessi ai danni dei propri cittadini. e se pure così fosse siamo dei disgraziati. se non in carcere, meglio in comunità.
  • Anonimo scrive:
    Re: NO, loro NO
    - Scritto da: Anonimo
    Si possono svuotare le celle in tutti i modi
    possibili, ma questa è proprio la
    categoria di criminali più infame
    possibile, per loro l'ergastolo è
    ancora troppo poco.curioso che da un lato si chiedano pene più severe per chi scarica mp3 (4 anni non bastano alla siae?) e dall'altro poi (anche se in peasi e modalità diverse la tendenza è cmq quella) si rilasci criminali di questa risma...ma il mondo è diventato troppo strano per me...
  • Anonimo scrive:
    Re: in carcere!!!
    Oltre all'esperimento (fallito miseramente) dei collari o bracciali o cavigliere, c'e' da tener conto che il gps per poter funzionare deve avere i satelliti "a vista". Quindi finche' e' in casa non funziona. Basta coprire bene l'apparato quando si esce per fare credere di essere ancora in casa. Non so come faranno a risolvere il problema.
    • Anonimo scrive:
      Re: in carcere!!!

      Basta coprire bene l'apparato quando si esce
      per fare credere di essere ancora in casa.
      Non so come faranno a risolvere il problema.Non è che finalmente ci sia un applicazione pratica e utile del gps satellitare accoppiato alla triangolazione gsm (che credo sia la stesa tecnologia usata da agps)?
      • Anonimo scrive:
        Re: in carcere!!!

        Non è che finalmente ci sia un
        applicazione pratica e utile del gps
        satellitare accoppiato alla triangolazione
        gsm (che credo sia la stesa tecnologia usata
        da agps)?traducendo?
        • Anonimo scrive:
          Re: in carcere!!!

          traducendo?In pratica l'amico intendeva dire che anche con il gsm (cioe' il sistema usato dai telefoni cellulari) e' possibile determinare la posizione di un apparecchio. Combinando questa tecnologia con quella gps (quella della localizzazione tramite sistema satellitare) il risultato dovrebbe essere buono.Ciao
  • Anonimo scrive:
    NO, loro NO
    Si possono svuotare le celle in tutti i modi possibili, ma questa è proprio la categoria di criminali più infame possibile, per loro l'ergastolo è ancora troppo poco.
  • bacarozz83 scrive:
    in carcere!!!
    altro che braccialetto e arresto domiciliare!!!!1(linux)
  • Anonimo scrive:
    noi
    avevamo già cavigliere è braccialetti per gli arresti domiciliari o la libertà vigilita..e si è ben visto la ca***a che erano!!
Chiudi i commenti