ACLU: gli operatori devono aggiornare Android

L'associazione invoca l'intervento federale per imporre una pronta politica di upgrade per i terminali bloccati dai carrier. Una questione di sicurezza

Roma – La American Civil Liberties Union (ACLU) chiama in causa la Federal Trade Commission (FTC) per porre fine alla pratica degli operatori telefonici statunitensi di non fornire prontamente gli aggiornamenti ai terminali Android dei loro clienti. Occorre che gli utenti siano adeguatamente informati dei rischi che corrono, dice ACLU.

Stando a quanto sostiene ACLU, gli smartphone Android che non ricevono aggiornamenti regolari restando al passo con lo sviluppo dell’OS mobile risultano “difettati e irragionevolmente pericolosi”, e i carrier colpevoli di lassismo dell’upgrade andrebbero accusati di pratica ingannevole bella e buona.

L’incostanza negli aggiornamenti delle versioni modificate di Android e la conseguente frammentazione del mercato sono due dei problemi maggiormente in vista per quanto riguarda l’OS di Google, al punto che a oggi la versione più popolare di Android è la 2.3 risalente al 2011 (44 per cento del mercato). Ci sono persino aziende, come Apkudo , che si sono specializzate in soluzioni tecnologiche per garantire il funzionamento su diversi device con diverse versioni dell’OS ai produttori di app.

ACLU evidenzia come i carrier siano incentivati a costringere gli utenti alla sottoscrizione di contratti e a bloccare il terminale per evitare qualsiasi intervento esterno, e come nulla facciano per rendere gli utenti edotti sul rischio che corrono facendo girare una versione datata di Android.

Ma sul fronte sicurezza, avverte Symantec, il sistema di Mountain View si trova in una posizione particolare rispetto alla concorrenza diretta di Apple iOS: nel 2012 Android è risultato essere l’OS con meno vulnerabilità individuate (13 contro le 387 di iOS), ciononostante i cyber-criminali continuano a preferire Android per via della sua maggiore “openness”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Claudio Rossi scrive:
    Business degli antivirus
    Secondo me sarebbe il caso che chi crea e vende un OS si incarichi anche di integrare nello stesso un antivirus degno di tal nome. Se il sistema operativo non è sicuro deve farsene carico chi crea il sistema operativo stesso, non costringere gli utenti a installare antivirus di terzi, magari anche pagando. Se il sistema operativo fa acqua è colpa di chi lo vende.
    • pietro scrive:
      Re: Business degli antivirus
      - Scritto da: Claudio Rossi
      Secondo me sarebbe il caso che chi crea e vende
      un OS si incarichi anche di integrare nello
      stesso un antivirus degno di tal nome. Se il
      sistema operativo non è sicuro deve farsene
      carico chi crea il sistema operativo stesso, non
      costringere gli utenti a installare antivirus di
      terzi, magari anche pagando. Se il sistema
      operativo fa acqua è colpa di chi lo
      vende.parole sante
  • thebecker scrive:
    pagare per l'installazione dell'ativirus
    Il problema è semplice: c'è molta gente che paga per farsi installare l'antivirus (non mi riferisco al pagamento della licenza), poi basta che vedono l'icona vicino all'orologio e va tutto bene, non fanno scansioni, niente, non capiscono se l'antivirus sta funzionando correttamente basta che c'è l'icona vicino all'orologio.Quindi ci sono anche molti casi in cui l'antivirus è installato ma non viene utilizzato bene!
    • tuco scrive:
      Re: pagare per l'installazione dell'ativirus
      Basterebbe impostare una scansione pianificata settimamale. Ma che ci vuole?
      • user_ scrive:
        Re: pagare per l'installazione dell'ativirus
        no, basta lasciare l'antivirus sempre acceso e lasciare che scansioni solo gli ultimi file scaricati, questo dopo avere fatto una rara scansione di tutti gli hard disk.
        • Pietro scrive:
          Re: pagare per l'installazione dell'ativirus
          - Scritto da: user_
          no, basta lasciare l'antivirus sempre acceso e
          lasciare che scansioni solo gli ultimi file
          scaricati, questo dopo avere fatto una rara
          scansione di tutti gli hard
          disk.Io ho fatto proprio cosí sono 6 anni che é lí e non ha mai trovato niente
  • Etype scrive:
    Antivirus
    Più che troppi pc senza Antivirus sono troppi con Windows :DMs hai rotto sempre le scatole con la supponenza che ogni utente doveva usare il pc a prescindere dalle sue conoscenze e ora ti lamenti ?Il vero virus si chiama Ms...
    • thebecker scrive:
      Re: Antivirus
      - Scritto da: Etype
      Più che troppi pc senza Antivirus sono troppi con
      Windows
      :D

      Ms hai rotto sempre le scatole con la supponenza
      che ogni utente doveva usare il pc a prescindere
      dalle sue conoscenze e ora ti lamenti
      ?

      Il vero virus si chiama Ms...Il vero Virus è dire ai consumatori: potete usare il computer senza dover far niente solo accenderlo, non dico programmarlo, ma saper mantenere il proprio OS, conoscerlo, sapere come funziona è importante.
      • pietro scrive:
        Re: Antivirus
        - Scritto da: thebecker..
        Il vero Virus è dire ai consumatori: potete usare
        il computer senza dover far niente solo
        accenderlo, non dico programmarlo, ma saper
        mantenere il proprio OS, conoscerlo, sapere come
        funziona è
        importante.ma è quello che da sempre dice Apple ai suoi utenti e la cosa funziona perfettamente.Se con Apple funziona e con MS no evidentemente il virus non è quello.
        • Alf scrive:
          Re: Antivirus
          bè ma con Apple fai solo quello che vogliono loro...
          • Pietro scrive:
            Re: Antivirus
            - Scritto da: Alf
            bè ma con Apple fai solo quello che vogliono
            loro...Mai avuto problemi a fare quello che volevo io
          • Pietro scrive:
            Re: Antivirus
            - Scritto da: Alf
            bè ma con Apple fai solo quello che vogliono
            loro...Mai avuto problemi a fare quello che volevo io
  • LOL scrive:
    M$ stavolta ha ragione.
    Sarà vero che Windows è un colabrodo, ma c'è poco da fare se gli utonti sono più colabrodi di Windows. Nessun sistema è immune a virus, se quello che lo usa è un utonto.
    • . . . scrive:
      Re: M$ stavolta ha ragione.
      - Scritto da: LOL
      Sarà vero che Windows è un colabrodo, ma c'è poco
      da fare se gli utonti sono più colabrodi di
      Windows. Nessun sistema è immune a virus, se
      quello che lo usa è un
      utonto.Oh uno che capisce ! :)
    • TADsince1995 scrive:
      Re: M$ stavolta ha ragione.
      - Scritto da: LOL
      Sarà vero che Windows è un colabrodo, ma c'è poco
      da fare se gli utonti sono più colabrodi di
      Windows. Sì, ma come diceva giustamente "topolinink" qualche post fa, gli utonti li hanno creati loro e ci hanno mangiato sopra per 30 anni.Ora se li piangano.
    • ruppolo scrive:
      Re: M$ stavolta ha ragione.
      - Scritto da: LOL
      Sarà vero che Windows è un colabrodo, ma c'è poco
      da fare se gli utonti sono più colabrodi di
      Windows. Nessun sistema è immune a virus, se
      quello che lo usa è un
      utonto."c'è poco da fare"?Forse TU non sai cosa fare!Apple, invece, lo sa bene. Non per nulla esiste iOS, dove il malware sta a ZERO e gli utenti sono tutti "utonti", per usare il tuo linguaggio.Quindi l'asserzione "nessun sistema è immune a virus" è una baggianata. Il problema TUO è che credi che "sistema" sia un concetto limitato al "sistema operativo". Invece "sistema" è qualcosa di più grande, include un unico punto di transito del software (equivalente al posto di blocco di polizia sull'unica strada che porta a destinazione), include la possibilità di intervenire a posteriori in maniera definitiva (equivalente ai poliziotti armati in grado di inseguire e uccidere), ovvero il killswitch.I risultati sono quelli che contano, e questi ci mostrano che iOS, dopo 6 anni e uno share di utilizzo non indifferente, è PRIVO di malware. E questo senza che gli utenti siano esperti dello strumento che utilizzano!
      • cicciobello scrive:
        Re: M$ stavolta ha ragione.
        iOs è esso stesso un malware, quindi è ovvio che non si può aggiungere altro malware.Cosa fa un malware? Succhia soldi, raccoglie dati personali, cancella applicazioni (o minaccia di cancellartele se non mandi soldi al creatore del malware). iOs fa tutto questo, quindi è un malware.
  • Picchiatell o scrive:
    Passano gli anni
    Ed i decenni ma n casa m$ il problema rimane l'antivirus, quando di per se il probema e' il so colabrodo...
  • giulio scrive:
    preinstallato si preinstalato no
    considerazioni ridicole da parte di microsoft.. Loro campano con il preinstallato e ormai tutti i pc ti offrono preinstallato pure il terribile antivirus a 90 giorni, che nessuno rinnova, ma dà comunque la sensazione di esserci..Ce la prendiamo col preinstallato allora? Un po' di coerenza..Soluzione? Ballot screen pure per gli antivirus, con soluzioni gratuite e a pagamento.O se no pubblicità attiva nei riguardi di sistemi preinstallati linux: non necessita di antivirus attivo!Ma non credo che Ballmer gradirebbe..
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: preinstallato si preinstalato no
      Windows 8 ha un antivirus incorporato.Se poi il vendor del PC lo disattiva per piazzare un trial di altri, forse la colpa non è di Microsoft.
      • Etype scrive:
        Re: preinstallato si preinstalato no
        - Scritto da: Zucca Vuota
        Windows 8 ha un antivirus incorporato.

        Se poi il vendor del PC lo disattiva per piazzare
        un trial di altri, forse la colpa non è di
        Microsoft.Wow ottimo antivirus quello integrato,un pò come Microsoft Security Essentials ....un fenomeno proprio ....
      • thebecker scrive:
        Re: preinstallato si preinstalato no
        - Scritto da: Zucca Vuota
        Windows 8 ha un antivirus incorporato.

        Se poi il vendor del PC lo disattiva per piazzare
        un trial di altri, forse la colpa non è di
        Microsoft.http://www.techspot.com/news/50945-microsoft-security-essentials-bombs-tests-loses-av-test-certificate.htmlhttp://www.av-test.org/en/tests/home-user/windows-8/janfeb-2013/Se ti riferisci a Microsoft Security Essential non ha avuto neache la certificazione da Av-Test uno dei migliori servizi di test antivirus, Anche Qui:http://www.av-comparatives.org/wp-content/uploads/2013/03/avc_fdt_201303_en.pdfTest deludenti per Microsoft, non ha ricevuto neanche una stella.Insomma non serve a niente l'antivirus di Windows. :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 aprile 2013 18.56-----------------------------------------------------------
        • user_ scrive:
          Re: preinstallato si preinstalato no
          Da quel sito praticamente dicono che bitdefender è il migliore !! Te lo conosci? Io per ora ho kaspersky.Ah ma vedo che kaspersky è secondoooooooooooooooLascio kaspersky allora. Basta metterli in ordine di protection decrescente e si vede che kaspersky è secondo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 aprile 2013 21.28-----------------------------------------------------------
  • topolinik scrive:
    Certo che a MS sono ridicoli...
    Ma come...?Prima impiegano anni e anni per diffondere il loro OS user-friendly, più comodo, più facile di qualsiasi altro al mondo, e quando mi avevano convinto che anche la mia ruota di scorta potesse navigare su Internet... "ci vuole più consapevolezza" ???Ma gli utonti li hanno voluti loro!!! Ve li siete contivati voi!!!Siete stati voi a convincere il mondo che non c'è bisogno di leggere, studiare, informarsi, prima di mettere le mani su un PC.Mo' piagneteveliAnzi no, installateglieli voi gli antivirus.A loro insaputa.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 aprile 2013 10.50-----------------------------------------------------------
    • nome e cognome scrive:
      Re: Certo che a MS sono ridicoli...

      Anzi no, installateglieli voi gli antivirus.
      A loro insaputa.E credi che se potessero non lo farebbero? Dopo 10 secondi la UE li multerebbe.
      • collione scrive:
        Re: Certo che a MS sono ridicoli...
        e chi l'ha detto? nessuno gli vieta di fare accordi di distribuzione con 5-6 vendor di antivirus tra i più grossi e imporre all'utente l'installazione di uno di questi ( magari facendolo pagare a monte tramite un piccolo aumento di prezzo sulla licenza del sistema operativo )in pratica un ballot screen per gli antivirus
    • Etype scrive:
      Re: Certo che a MS sono ridicoli...
      - Scritto da: topolinik
      Ma come...?
      Prima impiegano anni e anni per diffondere il
      loro OS user-friendly, più comodo, più facile di
      qualsiasi altro al mondo, e quando mi avevano
      convinto che anche la mia ruota di scorta potesse
      navigare su Internet... "ci vuole più
      consapevolezza"
      ???
      Ma gli utonti li hanno voluti loro!!! Ve li siete
      contivati
      voi!!!
      Siete stati voi a convincere il mondo che non c'è
      bisogno di leggere, studiare, informarsi, prima
      di mettere le mani su un
      PC.
      Mo' piagneteveli




      Anzi no, installateglieli voi gli antivirus.
      A loro insaputa.Concordo in pieno.
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Certo che a MS sono ridicoli...
      Quoto al 100%, perfetta sintesi.
  • Abbio scrive:
    Troppi PC con Windows
    FIXED
  • iRoby scrive:
    Come fanno a saperlo?
    E come fanno a saperlo?Ma allora è vero che Windows comunica a Microsoft molte informazioni sul PC degli utenti!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Come fanno a saperlo?
      contenuto non disponibile
      • bubba scrive:
        Re: Come fanno a saperlo?
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: iRoby

        E come fanno a saperlo?



        Ma allora è vero che Windows comunica a
        Microsoft

        molte informazioni sul PC degli

        utenti!

        Ho scaricato il pdf (http://goo.gl/lXOEt ):
        <i
        "This data is provided from administrators or
        users who choose to opt in to provide data to
        Microsoft, using IP address geolocation to
        determine country or
        region" </i
        lol.. cosa c'e', si vergognano a dire che Win, "as is", chiacchiera di continuo coi server M$? :)Le prime robe che mi vengono in mente sono- win update- ntp client- M$ Security Essentials - il watchdog quando crashano le appz (drwatson o come razzo di chiama)- mediaplayer (in certe condizioni)- teredo (il tunnel ipv6 M$- i porcheggi widget introdotti da Vista ma sono moltimolti di piu
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Come fanno a saperlo?
          contenuto non disponibile
          • iRoby scrive:
            Re: Come fanno a saperlo?
            A te piace vivere con la testa sotto la sabbia e le chiappe aperte verso il cielo?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Come fanno a saperlo?
            contenuto non disponibile
          • bubba scrive:
            Re: Come fanno a saperlo?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: iRoby

            A te piace vivere con la testa sotto la
            sabbia
            e

            le chiappe aperte verso il

            cielo?

            Che possano trasmettere esattamente quel tipo di
            informazioni è palese: qualunque eseguibile per
            windows può
            farlo.
            Che lo faccia senza 'opt in' è da dimostrare.
            So che anni fa trasmetteva la lista dei software
            installati insieme ai dati di windows
            update.

            Dici che adesso invece microsoft è riuscita a
            fare un programma lato client (quindi
            disassemblabile da chiunque) che è talmente
            protetto che nessuno è riuscito a
            scoprirlo?
            Microsoft eh?Sbagli il "focus" del problema imho.... non ho detto ci sia roba segreta (cosi segreta che nessun hacker ne abbia mai parlato) ,solo che c'e' uno sbrego di roba che parla con M$. Che fa anche dialoghi crittati (tipo l'update -se non sbaglio-) per cui l'utente (l'hacker che vive con Ollydbg aperto magari lo sa) non sa che dice. Detto altrimenti, se uno proprioproprio vuole, puo' stare dietro a tutte le chiacchierate e segnarsele, ma e' ovviamente un lavoraccio anfame (cambia nel tempo.. e le app sono tante).L'opt-in puo essere ci sia, ma anche li'... e' pieno di [accetta].. dall'attivazione di windows in avanti. Magari quando esegui per la prima volta il mediaplayer hai una spunta, ma dopo mesi.. chissenericordapiu'.Non tutto poi ha un opt-in.. l'ntp client (l'orologio per capirci) ha forse una spunta preventiva? no... E cmq M$ pare aver ciucciato il grosso delle info dal suo antivirus, win update e sverminatori specifici che gli e' capitato di codare. Almeno a leggere :"Most of the intelligence provided in this report comes fromTrustworthy Computing security centersthe Microsoft Malware ProtectionCenter (MMPC), Microsoft Security Response Center (MSRC), and MicrosoftSecurity Engineering Center (MSEC)which deliver in-depth threat intelligence, threat response, and security science. Additional information comes from product groups across Microsoft and from Microsoft IT (MSIT), the group that manages global IT services for Microsoft(...)The Microsoft Security Intelligence Report measures computer infection rates with a metric called computers cleaned per mille (CCM), which indicates the number of computers cleaned by the Microsoft Malicious Software Removal Tool (MSRT) for every 1,000 computers scanned by the toolMost computers that run the MSRT obtain each monthly release of the toolAUTOMATICALLY through a Microsoft update service such as Windows Update"
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Come fanno a saperlo?
            contenuto non disponibile
          • iRoby scrive:
            Re: Come fanno a saperlo?
            Ma se è obbligata dalle leggi USA e dal Patriot Act già solo a fornire mezzi di indagine e spionaggio alla NSA americana.E chi si ricorda del progetto Magic Lantern di M$ ed FBI?E soprattutto, le falle che vengono continuamente scoperte e nonostante tappate ne riappaiono ancora altre, e ancora, e ancora...E la quantità di dati criptati che escono sia da update sia da altre componenti del sistema.Guarda che perfino Cisco negli apparati di rete viene obbligata a fare lo stesso...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Come fanno a saperlo?
            contenuto non disponibile
          • iRoby scrive:
            Re: Come fanno a saperlo?
            Diamo un'occhiata alle specifiche sulla Privacy di Windows Azure...http://en.wikipedia.org/wiki/Windows_Azure"Microsoft has stated that, per the USA Patriot Act, the US government can have access to the data even if the hosted company is not American and the data resides outside the USA"
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Come fanno a saperlo?
            contenuto non disponibile
    • Be&O scrive:
      Re: Come fanno a saperlo?
      1) PC nel mondo - 2) Antivirus Pay - 3) Antivirus Free = PC senza antivirusLe tre Variabili sono numerabili senza bisogno di spiare nessuno, e danno alla fine un valore che può essere alla fine un indice percentuale abbastanza corretto.
  • panda rossa scrive:
    Io l'antivirus non ce l'ho.
    Io sono uno di quei tantissimi che non ha l'antivirus sul computer.L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri a quelli che usano un colapasta.
    • sal scrive:
      Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
      - Scritto da: panda rossa
      L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri a
      quelli che usano un
      colapasta.Quindi un un os linux è totalmente immune da qualsiasi malware?
      • Massimo Bacilieri scrive:
        Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
        - Scritto da: sal
        Quindi un un os linux è totalmente immune da
        qualsiasi
        malware?Sostanzialmente sì, a meno che tu il malware non lo installi esplicitamente. Ma non puoi non accorgertene. Che poi tu lo faccia lo stesso perché non sai quello che stai facendo e clicchi come un picchio "yes" a qualsiasi cosa, è un altro discorso.
      • Pio dei Tolomei scrive:
        Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
        - Scritto da: sal
        - Scritto da: panda rossa


        L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri a

        quelli che usano un

        colapasta.


        Quindi un un os linux è totalmente immune da
        qualsiasi
        malware?E' immune da tutto anche dagli utenti...
        • tucumcari scrive:
          Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
          - Scritto da: Pio dei Tolomei
          - Scritto da: sal

          - Scritto da: panda rossa




          L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri
          a


          quelli che usano un


          colapasta.





          Quindi un un os linux è totalmente immune da

          qualsiasi

          malware?

          E' immune da tutto anche dagli utenti...Non mi pare proprio!mai sentito parlare (ad esempio) di google?E se si perchè?Ti è "casualmente" capitato di "usare" qualcosa?E pensi che a qualcuno (a questo mondo) sia mai capitato?Transitando per queste faccende potresti (casualmente) imbatterti nella spiegazione di come mai un solo androide fa di più di otto finestre!(rotfl)(rotfl)
      • Mario Rossi scrive:
        Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
        - Scritto da: sal
        Quindi un un os linux è totalmente immune da
        qualsiasi
        malware?Certo, basta vedere Android che è chiaramente immune ad ogni malware e non necessita minimamente di antivirus
      • spectrum ql scrive:
        Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
        - Scritto da: sal
        - Scritto da: panda rossa


        L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri a

        quelli che usano un

        colapasta.


        Quindi un un os linux è totalmente immune da
        qualsiasi malware?te lo dico da utente e sistemista gnu/linux (da oltre 10 anni): purtroppo no! la verità (anche se molti diranno che non è così) è che la gran parte dei sistemi gnu/linux utilizza kernel con blob binari, principalmente firmware/driver proprietari per schede video e *schede di rete*... (ps: per gli scettici, guardate per bene cosa avete nel pc prima di dire che le cose non stanno così)questo, per il 99,9% degli utilizzatori di questi sistemi (a meno di chi ha competenze e attrezzature "sofisticate" e la voglia di usarli), utilizzare un sistema in cui c'è del codice di cui non si può sapere cosa realmente faccia: il che, per quanto mi riguarda, equivale a avere un malware nel sistema
        • Ignazio scrive:
          Re: Io l'antivirus non ce l'ho.

          il che, per quanto mi riguarda, equivale
          a avere un malware nel sistemaMa tu ti fidi di più di un driver Nvidia o del Kernel scritto da IBM che lavora per al difesa americana?
    • thebecker scrive:
      Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
      - Scritto da: panda rossa
      Io sono uno di quei tantissimi che non ha
      l'antivirus sul
      computer.

      L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri a
      quelli che usano un
      colapasta.Perchè usi un OS Linux.. ;)Comunque esiste anche per Linux l'antivirus:http://it.wikipedia.org/wiki/ClamAVNon metto in dubbio che Windows è pieno di bug, problemi di sicurezza..ecc. ma è ovvio che chi cerca di infettare, truffare un utente con un malware..ecc. preferisce sviluppare su una piattaforma più diffusa, per raggiungere il maggior numero possibile di computer.Questo problema si rialaccia alla posizione dominate di MS. Un mercato più equilibrato con più OS disponibili renderebbe più difficoltoso raggiungere con un unico malware la maggioranza degli utenti.
      • panda rossa scrive:
        Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
        - Scritto da: thebecker
        - Scritto da: panda rossa

        Io sono uno di quei tantissimi che non ha

        l'antivirus sul

        computer.



        L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri a

        quelli che usano un

        colapasta.

        Perchè usi un OS Linux.. ;)
        Comunque esiste anche per Linux l'antivirus:
        http://it.wikipedia.org/wiki/ClamAVAntivirus che serve solo per verificare se all'interno dei files vi sia un winvirus.
        Non metto in dubbio che Windows è pieno di bug,
        problemi di sicurezza..ecc. ma è ovvio che chi
        cerca di infettare, truffare un utente con un
        malware..ecc. preferisce sviluppare su una
        piattaforma più diffusa, per raggiungere il
        maggior numero possibile di
        computer.A livello di server, esposti alla rete, i sistemi piu' diffusi sono gli *nix.
        Questo problema si rialaccia alla posizione
        dominate di MS. Un mercato più equilibrato con
        più OS disponibili renderebbe più difficoltoso
        raggiungere con un unico malware la maggioranza
        degli utenti.Possono sempre scrivere un virus in java, cosi' e' multipiattaforma. (rotfl)
        • topolinik scrive:
          Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
          - Scritto da: panda rossa
          Possono sempre scrivere un virus in java, cosi'
          e' multipiattaforma.
          (rotfl)E che c'entra?Già ai tempi il famoso virus albanese era multipiattaforma.E non era scritto in java!(rotfl)
        • thebecker scrive:
          Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
          - Scritto da: panda rossa

          Non metto in dubbio che Windows è pieno di
          bug,

          problemi di sicurezza..ecc. ma è ovvio che
          chi

          cerca di infettare, truffare un utente con un

          malware..ecc. preferisce sviluppare su una

          piattaforma più diffusa, per raggiungere il

          maggior numero possibile di

          computer.

          A livello di server, esposti alla rete, i sistemi
          piu' diffusi sono gli
          *nix.D'accordo se devo pagare per servizio hosting, prima mi accerto che il loro server funziona con un sistema *nix, non pagherei mai per un hosting con un server Windows :D

          Questo problema si rialaccia alla posizione

          dominate di MS. Un mercato più equilibrato
          con

          più OS disponibili renderebbe più
          difficoltoso

          raggiungere con un unico malware la
          maggioranza

          degli utenti.

          Possono sempre scrivere un virus in java, cosi'
          e' multipiattaforma.
          (rotfl)Allora si può dire che l'unico "cavallo di XXXXX" (redazione non è una parolaccia :D) pericoloso per i sistemi Linuz è il Java (rotfl), anche se ci sono varie applicazioni GPL fatte in Java anche interessanti.
          • Ignazio scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.

            Allora si può dire che l'unico "cavallo di XXXXX"
            (redazione non è una parolaccia :D) pericoloso
            per i sistemi Linuz è il Javano perché Java usato per le applicazioni in locale non ha problemi di virus connessi, Java usato nel browser comunque non anche se bucasse al JVM non prenderebbe facilmente i permessi di root.
      • topolinik scrive:
        Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
        - Scritto da: thebecker
        Questo problema si rialaccia alla posizione
        dominate di MS. Un mercato più equilibrato con
        più OS disponibili renderebbe più difficoltoso
        raggiungere con un unico malware la maggioranza
        degli utenti....E un mercato equilibrato con più OS disponibili costringerebbe l'utente a dover CAPIRE dove sta la differenza tra di essi, imparando un minimo di quello che si nasconde dentro il misterioso cassone beige.Esattamente come tutti gli utenti automobilisti hanno imparato cosa vuol dire "candela", "spinterogeno", "carburatore", "common rail" ecc.
        • panda rossa scrive:
          Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
          - Scritto da: topolinik
          - Scritto da: thebecker

          Questo problema si rialaccia alla posizione

          dominate di MS. Un mercato più equilibrato
          con

          più OS disponibili renderebbe più
          difficoltoso

          raggiungere con un unico malware la
          maggioranza

          degli utenti.
          ...E un mercato equilibrato con più OS
          disponibili costringerebbe l'utente a dover
          CAPIRE dove sta la differenza tra di essi,
          imparando un minimo di quello che si nasconde
          dentro il misterioso cassone
          beige.
          Esattamente come tutti gli utenti automobilisti
          hanno imparato cosa vuol dire "candela",
          "spinterogeno", "carburatore", "common rail"
          ecc.Prima ancora di aprire il cofano, hanno dovuto imparare la differenza tra benzina e nafta, e piu' recentemente gpl e metano.
      • . . . scrive:
        Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
        - Scritto da: thebecker
        - Scritto da: panda rossa

        Io sono uno di quei tantissimi che non ha

        l'antivirus sul

        computer.



        L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri a

        quelli che usano un

        colapasta.

        Perchè usi un OS Linux.. ;)
        Comunque esiste anche per Linux l'antivirus:
        http://it.wikipedia.org/wiki/ClamAV

        Non metto in dubbio che Windows è pieno di bug,
        problemi di sicurezza..ecc. ma è ovvio che chi
        cerca di infettare, truffare un utente con un
        malware..ecc. preferisce sviluppare su una
        piattaforma più diffusa, per raggiungere il
        maggior numero possibile di
        computer.
        Questo problema si rialaccia alla posizione
        dominate di MS. Un mercato più equilibrato con
        più OS disponibili renderebbe più difficoltoso
        raggiungere con un unico malware la maggioranza
        degli
        utenti.La solita storiella che lascia il tempo che trova.Il discorso della diffusione del malware è una conseguenza di un sistema debole e facilmente attaccabile oltre che forzosamente pre-installato quindi giocoforza immediatamente disponibile all'acquisto del pc e questo non fa che contribuire in modo determinate alla diffusione della sua debolezza intrinseca quindi del malware.Oltre al fatto che essendo un prodotto closed, riduce ulteriormente la possibilità che gli sviluppatori sparsi per il mondo possano intervenire, come avviene per i sistemi *nix, per consolidare gli eventuali punti deboli o segnalarli a chi di dovere in modo più efficace e proporre quindi soluzioni valide.Spesso questi punti deboli vengono nascosti ad arte, ma questo alla lunga si ritorce contro al sistema stesso che rimane isolato ed comunque esposto.La verità è che è infinitamente più semplice scrivere un malware per un sistema del genere diffuso ed pericolosamente esposto perché debole, che per un sistema *nix che ha un'architettura molto più solida e quindi difficilmente attaccabile.Teniamo presente che la maggior parte dei server esposti come giustamente sostiene panda rossa, sono *nix.Ovviamente questo non deve far dormire sugli allori.Sarebbe un'errore madornale.
        • codroipo scrive:
          Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
          - Scritto da: . . .
          La solita storiella che lascia il tempo che trova.
          Il discorso della diffusione del malware è una
          conseguenza di un sistema debole e facilmente
          attaccabile oltre che forzosamente pre-installato
          quindi giocoforza immediatamente disponibile
          all'acquisto del pc e questo non fa che
          contribuire in modo determinate alla diffusione
          della sua debolezza intrinseca quindi del
          malware.
          Oltre al fatto che essendo un prodotto closed,
          riduce ulteriormente la possibilità che gli
          sviluppatori sparsi per il mondo possano
          intervenire, come avviene per i sistemi *nix, per
          consolidare gli eventuali punti deboli o
          segnalarli a chi di dovere in modo più efficace e
          proporre quindi soluzioni
          valide.
          Spesso questi punti deboli vengono nascosti ad
          arte, ma questo alla lunga si ritorce contro al
          sistema stesso che rimane isolato ed comunque
          esposto.

          La verità è che è infinitamente più semplice
          scrivere un malware per un sistema del genere
          diffuso ed pericolosamente esposto perché debole,
          che per un sistema *nix che ha un'architettura
          molto più solida e quindi difficilmente
          attaccabile.Quindi Android non è un sistema Linux?
          • . . . scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            No, però in questo caso il malware si diffonde grazie alla parte organica del tutto, non certo grazie alle debolezze del sistema.In questo caso la diffusione conta percé il numero di XXXXXXXXX è molto elevato quindi l'XXXXXXXXXtà supera la capacità del sistema a difendersi. :)Questo vale per i sistemi *nix. Per win è un discorso ancora peggiore, perché oltre ai primi due fattori, c'è la intrinseca debolezza del sistema che non fa altro che peggiorare le cose il che significa che pur se tu stai attento in ogni caso il rischio di prendersi qualcosa a tua insaputa è molto elevato.Cmq si parlava di sistemi operativi non di persone, certo che poi il sistema più sicuro lo dai in mano ad un cretino...Ma per questo si può fare ben poco.
          • codroipo scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            - Scritto da: . . .
            Per win è un discorso ancora peggiore, perché
            oltre ai primi due fattori, c'è la intrinseca
            debolezza del sistemaApprofondisci, magari documentando...
          • . . . scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            - Scritto da: codroipo
            - Scritto da: . . .

            Per win è un discorso ancora peggiore, perché

            oltre ai primi due fattori, c'è la intrinseca

            debolezza del sistema
            Approfondisci, magari documentando...Che vuoi che ti approfondisca, qui no di sicuro... Comunque sappi che l'ho già fatto per gli affari miei e che tu ci creda o meno a me poco importa.Ho scritto, per scopo di divertimento, del SW (pochi kb di codice) che praticamente ha preso il controllo di tutto il sistema in modo silente e da remoto. Mi sono divertito per mesi e mi ha permesso di scoprire parecchie cosucce interessanti. :)Tieni presenti che se dovessi replicare u SW del genere su un sistema *nix sarebbe, almeno per me, estremamente arduo.Mi è bastato vedere quello che ho visto in quei mesi e mi basta ancora oggi e la dice lunga sulla debolezza di un certo sistema.
          • codroipo scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            - Scritto da: . . .
            Che vuoi che ti approfondisca, qui no di
            sicuro...

            Comunque sappi che l'ho già fatto per gli affari
            miei e che tu ci creda o meno a me poco
            importa.
            Ho scritto, per scopo di divertimento, del SW
            (pochi kb di codice) che praticamente ha preso il
            controllo di tutto il sistema in modo silente e
            da remoto.

            Mi sono divertito per mesi e mi ha permesso di
            scoprire parecchie cosucce interessanti.
            :)

            Tieni presenti che se dovessi replicare u SW del
            genere su un sistema *nix sarebbe, almeno per me,
            estremamente
            arduo.

            Mi è bastato vedere quello che ho visto in quei
            mesi e mi basta ancora oggi e la dice lunga sulla
            debolezza di un certo
            sistema.Testimonianza decisamente affidabile. Mio cuggino, invece, è riuscito a fare la stessa cosa ai danni di Linux. Inoltre sa un colpo segreto che se te lo da dopo 3 giorni muori
          • . . . scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            - Scritto da: codroipo
            - Scritto da: . . .

            Che vuoi che ti approfondisca, qui no di

            sicuro...



            Comunque sappi che l'ho già fatto per gli
            affari

            miei e che tu ci creda o meno a me poco

            importa.

            Ho scritto, per scopo di divertimento, del SW

            (pochi kb di codice) che praticamente ha
            preso
            il

            controllo di tutto il sistema in modo
            silente
            e

            da remoto.



            Mi sono divertito per mesi e mi ha permesso
            di

            scoprire parecchie cosucce interessanti.

            :)



            Tieni presenti che se dovessi replicare u SW
            del

            genere su un sistema *nix sarebbe, almeno
            per
            me,

            estremamente

            arduo.



            Mi è bastato vedere quello che ho visto in
            quei

            mesi e mi basta ancora oggi e la dice lunga
            sulla

            debolezza di un certo

            sistema.
            Testimonianza decisamente affidabile. Mio
            cuggino, invece, è riuscito a fare la stessa cosa
            ai danni di Linux. Inoltre sa un colpo segreto
            che se te lo da dopo 3 giorni
            muoriAh ah ahEh la immaginavo una risposta di questo tipo.Fa niente, non me la prendo. Rimanete pure della vostra idea. :)
          • collione scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            Hai mai visto un malware drive by download su android?Su android esistono solo trojan ovvero malware che necessitano dell'intervento attivo dell'utente ( insomma tipo il virus albanese )Non puoi fare di tutte le erbe un fascio, bello mio!!!
          • codroipo scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            - Scritto da: collione
            Hai mai visto un malware drive by download su
            android?

            Su android esistono solo trojan ovvero malware
            che necessitano dell'intervento attivo
            dell'utente ( insomma tipo il virus albanese
            )

            Non puoi fare di tutte le erbe un fascio, bello
            mio!!!Certo, solo una tipologia di malware (rotfl)(rotfl)(rotfl)Sicuramente Linux è talmente sicuro da non rendere possibile in alcun modo una privilege escalationhttp://securitywatch.pcmag.com/android/299152-top-five-android-malware-types
          • . . . scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            - Scritto da: codroipo
            - Scritto da: collione

            Hai mai visto un malware drive by download su

            android?



            Su android esistono solo trojan ovvero
            malware

            che necessitano dell'intervento attivo

            dell'utente ( insomma tipo il virus albanese

            )



            Non puoi fare di tutte le erbe un fascio,
            bello

            mio!!!
            Certo, solo una tipologia di malware
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Sicuramente Linux è talmente sicuro da non
            rendere possibile in alcun modo una privilege
            escalation
            http://securitywatch.pcmag.com/android/299152-top-Hemmm... non per disilluderti, ma l'escalation in questo caso è autorizzato di fatto dall'utente. ;)
          • codroipo scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            - Scritto da: . . .
            Hemmm... non per disilluderti, ma l'escalation in
            questo caso è autorizzato di fatto dall'utente.
            ;)In quanto privilege escalation no.http://it.wikipedia.org/wiki/Privilege_escalationA meno che tu non intenda che è colpa dell'utente perché ha acceso il dispositivo...
          • . . . scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            - Scritto da: codroipo
            - Scritto da: . . .

            Hemmm... non per disilluderti, ma
            l'escalation
            in

            questo caso è autorizzato di fatto
            dall'utente.

            ;)
            In quanto privilege escalation no.
            http://it.wikipedia.org/wiki/Privilege_escalation
            A meno che tu non intenda che è colpa dell'utente
            perché ha acceso il
            dispositivo...No, perché acconsente all'installazione di certe applicazioni sospette senza pensarci troppo.Certo accade anche con i sistemi M$ però, a differenza di questi ultimi, quello è l'unico modo.
          • codroipo scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            - Scritto da: . . .
            No, perché acconsente all'installazione di certe
            applicazioni sospette senza pensarci
            troppo.
            Certo accade anche con i sistemi M$ però, a
            differenza di questi ultimi, quello è l'unico
            modo.1) Non mi sembra ci sia scritto che quel malware è un'applicazione installata dall'utente(e comunque il fatto che si trovi nello store non fa onore)2) Non mi ricordo e non mi è mai capitato di vedere PC Windows che vengano infettati da malware senza l'intervento dell'utonto...
          • collione scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            sai cosa significa drive by download e privilege escalation?quello che hai postato tu dimostra esattamente quello che ho detto io prima
        • Ignazio scrive:
          Re: Io l'antivirus non ce l'ho.

          ... oltre che forzosamente pre-installato
          quindi giocoforza immediatamente disponibile
          all'acquisto del pc ...bhe un pc "forzosamente" o no vuole un OS, se non ci fosse Win e tutti usassero Linux ci sarebbe molto più interesse a creare virus Linux, certo Linux si difenderebbe meglio
      • P.Inquino scrive:
        Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
        si certo, clamAV,è un atto di benevolenza nei confronti dell'impestato m$ winzoznon a casa si utilizza prettamente per scansionare virus e quant'altro di natura winzozziana, su, ad es: server di posta su cui gira postfix, exim, etc etc
    • thebecker scrive:
      Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
      post doppio, potete cancellare-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 aprile 2013 11.25-----------------------------------------------------------
    • kaiserxol scrive:
      Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
      Esatto, si può dire ciò che si vuole su Windows, ma i problemi li crea gli utenti. Quando i problemi li crea Microsoft gli utenti manco se ne rendono conto. La maggior parte delle persone che parla, ad esempio, di Vista (prodotto acerbo, visto che 7 e 8 sono l'evoluzione di Vista) nemmeno hanno mai avuto Vista installato. Ne han sentito parlare e ne parlano. Inoltre molte persone che avevano problemi con Vista... avevano problemi con Xp, li hanno con 7 e li avranno con 8.Mai preso un virus...tengo Avira installato giusto per sicurezza, mai un rilevazione. Un caso?
      • cognome scrive:
        Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
        Panda rossa non sarebbe d'accordo con te: linux uber alles ... @^
      • dont feed the troll - Back Again scrive:
        Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
        - Scritto da: kaiserxol
        Mai preso un virus...tengo Avira installato
        giusto per sicurezza, mai un rilevazione. Un
        caso?Se un antivirus non segnala mai un tentativo di infezione, vuol dire che è l'antivirus a non valere NULLA, non che i virus non esistono.
        • dell scrive:
          Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
          - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
          - Scritto da: kaiserxol


          Mai preso un virus...tengo Avira installato

          giusto per sicurezza, mai un rilevazione. Un

          caso?

          Se un antivirus non segnala mai un tentativo di
          infezione, vuol dire che è l'antivirus a non
          valere NULLA, non che i virus non
          esistono.Allora dai un'occhiata ai risultati di Avira: http://www.av-comparatives.org/comparativesreviews/detection-test/257-file-detection-test-march-2013
          • codroipo scrive:
            Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
            - Scritto da: dell
            Allora dai un'occhiata ai risultati di Avira:

            http://www.av-comparatives.org/comparativesreviewsSono sicuro che sia più valida la parola di un anonimo propenso a dire ca**ate su un forum, rispetto ai test effettuati da persone premiate e certificate
        • pietro scrive:
          Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
          - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
          - Scritto da: kaiserxol


          Mai preso un virus...tengo Avira installato

          giusto per sicurezza, mai un rilevazione. Un

          caso?

          Se un antivirus non segnala mai un tentativo di
          infezione, vuol dire che è l'antivirus a non
          valere NULLA, non che i virus non
          esistono.oppure che non stai usando windows
    • anverone99 scrive:
      Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
      - Scritto da: panda rossa
      Io sono uno di quei tantissimi che non ha
      l'antivirus sul
      computer.

      L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri a
      quelli che usano un
      colapasta.Pero' il fatto che l'Italia sia in controtendenza indica che l'utenza italiana non e' cosi' UTONTA come molti vogliono far credere :-)
    • P.Inquino scrive:
      Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
      - Scritto da: panda rossa
      Io sono uno di quei tantissimi che non ha
      l'antivirus sul
      computer.

      L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri a
      quelli che usano un
      colapasta.....volevo scrivere la stessa cosa, ma mi hai preceduto(rotfl)
    • P.Inquino scrive:
      Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
      - Scritto da: panda rossa
      Io sono uno di quei tantissimi che non ha
      l'antivirus sul
      computer.

      L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri a
      quelli che usano un
      colapasta.....volevo scrivere la stessa cosa, ma mi hai preceduto(rotfl)
    • rockroll scrive:
      Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
      - Scritto da: panda rossa
      Io sono uno di quei tantissimi che non ha
      l'antivirus sul
      computer.

      L'antivirus e' una cosa che lascio volentieri a
      quelli che usano un
      colapasta.Fai benissimo, sempre se non hai qualche esigenza di elaborazione che ti obblighi ad usare il colapasta.Io alcuni colapasta purtroppo li ho necessariamente in uso, per quanto ne sia nauseato ed abbia in aperto odio i condizionamenti e gli imbrigliamenti cui ti sottopongono. Francamente non vedo l'ora che la diffusione di Linux e derivati porti ad un parco drivers ed applicativi che mi permetta di abbandonare tali pachidermici colabrodi inefficienti e mangiarisorse a tradimento subdolamente al servizio di M$ prima che al nostro. C'è da dire però che, tra firewall di serie ed antivirus/antitutto gratuiti (AVG in primis), soggiacendo però al relativo calo prestazionale ed a tutta l'estenuante caterva di M$ Updates, di virus & C. non ne becco da una vita (al più rompe i marroni l'avvertimento di qualche sporadico falso positivo), al punto che mi sto chiedendo se, con l'uso accorto di Internet, se ne possa fare a meno anche sui colabrodi. In più, consiglio gratuito per tutti i winzozziani: data la naturale infettabilità dei colabrodi ln questione, oltre che la loro instabilità e debolezza comunque latente e la loro predisposizione a gonfiarsi ed impastrocchiarsi "ad libitum", fate periodicamente opportune Bootable Images (Acronis Lite o simili) della partizione di sistema, che avrete preventivamente organizzato in modo da separala da quella dei dati e ridurne le dimensioni, ... e vi parate il sedere contro ogni brutto scherzo dei colabrodi suddetti. Avete TB e TB di HDD esterni, e allora usateli non solo per stocckare insulsi film Full HD o 4K!
    • Be&O scrive:
      Re: Io l'antivirus non ce l'ho.
      Panda, non credere che Linux ne sia Esente, ed il fenomeno è in espansione.Difatto però gli antivirus ultimamente danno troppi "Falsi Positivi" su richiesta delle "Major" per eliminare vari "Hackware, crack e keygen" che si possono contenere Virus/Trojan ma che in moltissimi casi non ci sono.
Chiudi i commenti