Aculei ai robot per farli camminare meglio

Le macchine intelligenti di domani avranno bisogno di una maggiore agilità durante il movimento. La soluzione? Dotarli di zampe, appuntite come quelle di ragni e insetti

Roma – C’è chi li vuole capaci di aprire porte e prendere ascensori e chi sogna calabroni volanti offensivi e tecnologicamente super-dotati , ma secondo alcuni ricercatori americani la vera arma vincente dei robot multifunzione del futuro imminente saranno zampette da ragno con cui affrontare ogni genere di superficie .

Concepite dagli esperti in forze all’Università della California e alla University of Pennsylvania, queste zampe a forma di aculei sono progettate per fornire equilibrio e agilità di movimento anche su terreni e in condizioni difficili da affrontare per le robo-armate tradizionali.

Gli scienziati hanno accuratamente osservato in slow-motion riprese dal vivo gli aracnidi in movimento su maglie di filo metallico, e hanno scoperto che solo il 22% degli insetti rallenta la propria elegante corsa passando da un piano solido alla rete filiforme. E il segreto di questo loro “super-potere” risiederebbe proprio nelle zampette super sottili, grazie alle quali i ragni sono in grado di ridistribuire equamente il proprio peso ed evitare di perdere equilibrio e velocità se una di queste fallisce la presa.

Lo stresso principio che i ricercatori stanno cercando di applicare alle propaggini robotiche , idealmente in grado di lavorare di concerto con l’unità centrale per avere un drone sempre agile e scattante in ogni condizione operativa.

“Giusto quello che ci serve – osserva Engadget – un’invenzione per rendere le armate robotiche – che un giorno sicuramente si ribelleranno ai propri creatori – migliori arrampicatori”. Lo Skynet prossimo venturo avrà il volto di un ragno?

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: STR@#*O di un collega!
    Maledetto collega....poteva farsi i ca--i suoi.....
  • Anonimo scrive:
    in realtà è una malattia!
    vero,si tratta di un disturbo mentale che influisce nella sfera sessuale.Il meccanismo è simile a quello del disturbo della anoressia e altre fobie.sono sicuro che vincerà la causa. Già ci sono delle sentenza favorevoli a riguardo.max
    • Anonimo scrive:
      Re: in realtà è una malattia!
      - Scritto da:
      vero,
      si tratta di un disturbo mentale che influisce
      nella sfera
      sessuale.
      Il meccanismo è simile a quello del disturbo
      della anoressia e altre
      fobie.

      sono sicuro che vincerà la causa. Già ci sono
      delle sentenza favorevoli a
      riguardo.

      maxse queste sono disturbi mentali, allora anche i gay sono "disturbati" (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: in realtà è una malattia!
        I gay non sono "disturbati" e non disturbano. Questo è un segaiolo della peggiore specie, parassita d'un pidocchio che confidando nella bravura di un avvocato e in qualche cavillo legale pretende di spuntarla e di usare per azzi sua le risorse di chi gli dà da mangiare. Un calcio in culo, a parer mio. O nei denti, a scelta.
        • Anonimo scrive:
          Re: in realtà è una malattia!
          - Scritto da:
          I gay non sono "disturbati" e non disturbano.quelli che si fingono donne in chat fanno perdere solo tempo però.
    • Anonimo scrive:
      Re: in realtà è una malattia!
      - Scritto da:
      vero,
      si tratta di un disturbo mentale che influisce
      nella sfera
      sessuale.
      Il meccanismo è simile a quello del disturbo
      della anoressia e altre
      fobie.E' vero, è una devianza, una malattia, una cosa pericolosa.Come l'anoressia o la bulimia.Non bisogna pesare troppo o troppo poco, scopare troppo o troppo poco.La virtù sta nel mezzo, non bisogna eccedere, sono vizi, i vizi vanno curati, sono malattie, l'unico diritto del malato è quello di guarire. Bisogna intervenire!Anche la gente troppo alta e troppo bassa... avrà dei problmei nella vita, sarà emarginata, ti chiamano "tappo" o "stanga"... bisogna intervenire con l'ingegneria genetica, standardizzare le stature... non parliamo poi del colore della pelle! Ma siamo pazzi? Mettere un bambino nero in una classe di bianchi? Poi lo sfottono a vita, si sentirà diverso, crescerà traumatizzato, poveretto... PENSATE AI BAMBINI!! Quindi meglio tenere separati bianchi e neri e gialli, oppure facciamo nascere tutti con lo stesso colore di pelle, di capelli, di occhi, con la stessa statura, lo stesso peso, lo stesso tipo e ritmo e frequenza di attività sessuale, e di lavoro, e di gusti, di letture, di film, di videogiochi.Solo così potremo finalmente superare tutti i pregiudizi, le discriminazioni, le devianze, i conflitti, i crimini, i disordini, i vizi, le immoralità... e il mondo vivrà libero & felice! E chi, per un qualche caso imprevedibile, finirà per deviare dal Sacro Standard Psico-fisico, be'... verrà abbattuto.
  • Anonimo scrive:
    Se la mettono in Italia siamo rovinati..
    Vi immaginate gente che si spippa dietro il bancone o sotto alla postazione di lavoro, e appena il dirigente di turno gli fa notare la cosa, questi si trincerano dietro la "Pippa Act" (dove Pippa sta per Porno In Pubblico Previa Autorizzazione) :DCosi' ecco la societa' che va allo sfascio :-Mariti che passano 7-8 ore al giorno a pipparsi in ufficio tornano a casa stravolti, ignorano la moglie e questa in risposta si trova l'amante.L'amante pero' passa 7-8 ore al giorno a pipparsi in ufficio, e quindi la moglie si suicida per nevrosi sessuale.I figli finiscono in un orfanotrofio, la famiglia e' sfasciata, il Vaticano si imbizzarrisce, i Sindacati fanno la voce grossa, Mastella indulta tutti quelli che si pippano + Previti e Tronchetti, mentre il successore di Vista (PornHorn) blocca la visione di contenuti "pippari" (il blocco di chiamera' PRM).L'italia allo sbando per la legge sulle pippe.Si salvi chi puo', e chi non puo' si pippi, almeno si diverte fino all'ultimo :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Se la mettono in Italia siamo rovina
      - Scritto da:
      Vi immaginate gente che si spippa dietro il
      bancone o sotto alla postazione di lavoro, e
      appena il dirigente di turno gli fa notare la
      cosa, questi si trincerano dietro la "Pippa Act"
      (dove Pippa sta per Porno In Pubblico Previa
      Autorizzazione)
      :D


      Cosi' ecco la societa' che va allo sfascio :

      -Mariti che passano 7-8 ore al giorno a pipparsi
      in ufficio tornano a casa stravolti, ignorano la
      moglie e questa in risposta si trova
      l'amante.

      L'amante pero' passa 7-8 ore al giorno a pipparsi
      in ufficio, e quindi la moglie si suicida per
      nevrosi
      sessuale.

      I figli finiscono in un orfanotrofio, la famiglia
      e' sfasciata, il Vaticano si imbizzarrisce, i
      Sindacati fanno la voce grossa, Mastella indulta
      tutti quelli che si pippano + Previti e
      Tronchetti, mentre il successore di Vista
      (PornHorn) blocca la visione di contenuti
      "pippari" (il blocco di chiamera'
      PRM).



      L'italia allo sbando per la legge sulle pippe.
      Si salvi chi puo', e chi non puo' si pippi,
      almeno si diverte fino all'ultimo
      :Dè quasi comica come la realtà italiana.complimenti
    • Anonimo scrive:
      Re: Se la mettono in Italia siamo rovina
      Bel al di la' della comicita'. Il prugnettaro va assistito è una malattia, non oso pensare in ufficio queste persone che si prugnettano e poi toccano la tastiera magari condivisa da utenti normali (non prugnettari) insomma qualcosa deve essere fatto... e che schifo.. prugnettari ma andate a faaaanculo va!! e che schifo..
      • m00f scrive:
        Re: Se la mettono in Italia siamo rovina
        - Scritto da:
        Bel al di la' della comicita'. Il prugnettaro va
        assistito è una malattia, non oso pensare in
        ufficio queste persone che si prugnettano e poi
        toccano la tastiera magari condivisa da utenti
        normali (non prugnettari) insomma qualcosa deve
        essere fatto... e che schifo.. prugnettari ma
        andate a faaaanculo va!! e che
        schifo..toh una donna che si lamenta :Dps: si dice pugnetta (da pugno) non prugnetta (prugna=frutto)
    • gaia75 scrive:
      Re: Se la mettono in Italia siamo rovina
      - Scritto da:
      Vi immaginate gente che si spippa dietro il
      bancone o sotto alla postazione di lavoro, e
      appena il dirigente di turno gli fa notare la
      cosa, questi si trincerano dietro la "Pippa Act"
      (dove Pippa sta per Porno In Pubblico Previa
      Autorizzazione)
      :D


      Cosi' ecco la societa' che va allo sfascio :

      -Mariti che passano 7-8 ore al giorno a pipparsi
      in ufficio tornano a casa stravolti, ignorano la
      moglie e questa in risposta si trova
      l'amante.

      L'amante pero' passa 7-8 ore al giorno a pipparsi
      in ufficio, e quindi la moglie si suicida per
      nevrosi
      sessuale.

      I figli finiscono in un orfanotrofio, la famiglia
      e' sfasciata, il Vaticano si imbizzarrisce, i
      Sindacati fanno la voce grossa, Mastella indulta
      tutti quelli che si pippano + Previti e
      Tronchetti, mentre il successore di Vista
      (PornHorn) blocca la visione di contenuti
      "pippari" (il blocco di chiamera'
      PRM).



      L'italia allo sbando per la legge sulle pippe.
      Si salvi chi puo', e chi non puo' si pippi,
      almeno si diverte fino all'ultimo
      :DC'è da dire che l'ente pubblico e ogni società seria usa dei filtri per cui non si può accedere al porno, al gioco, alle chat e ad altri siti che fanno parte del lungo elenco dei siti censurati.Semmai la situazione è chiedersi : "può il porno rendere dipendenti?" Secondo me sì quando cade in vizio e il vizio non è una malattia ma una forma di carenza caratteriale che va' curata a calci nel popo'-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 febbraio 2007 10.42-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Se la mettono in Italia siamo rovina
        - Scritto da: gaia75
        Semmai la situazione è chiedersi : "può il porno
        rendere dipendenti?"Eccomi!
        Secondo me sì quando cade in vizio e il vizio non
        è una malattia ma una forma di carenza
        caratteriale che va' curata a calci nel
        popo'Sì, ti prego!
      • fava scrive:
        Re: Se la mettono in Italia siamo rovina
        - Scritto da: gaia75

        Semmai la situazione è chiedersi : "può il porno
        rendere dipendenti?"

        Secondo me sì quando cade in vizio e il vizio non
        è una malattia ma una forma di carenza
        caratteriale che va' curata a calci nel
        popo'anche il vizio del fumo è una forma di carenza caratteriale? che va curata?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 febbraio 2007 19.22-----------------------------------------------------------
    • baronz scrive:
      Re: Se la mettono in Italia siamo rovina
      Bellissima :D- Scritto da:
      Vi immaginate gente che si spippa dietro il
      bancone o sotto alla postazione di lavoro, e
      appena il dirigente di turno gli fa notare la
      cosa, questi si trincerano dietro la "Pippa Act"
      (dove Pippa sta per Porno In Pubblico Previa
      Autorizzazione)
      :D


      Cosi' ecco la societa' che va allo sfascio :

      -Mariti che passano 7-8 ore al giorno a pipparsi
      in ufficio tornano a casa stravolti, ignorano la
      moglie e questa in risposta si trova
      l'amante.

      L'amante pero' passa 7-8 ore al giorno a pipparsi
      in ufficio, e quindi la moglie si suicida per
      nevrosi
      sessuale.

      I figli finiscono in un orfanotrofio, la famiglia
      e' sfasciata, il Vaticano si imbizzarrisce, i
      Sindacati fanno la voce grossa, Mastella indulta
      tutti quelli che si pippano + Previti e
      Tronchetti, mentre il successore di Vista
      (PornHorn) blocca la visione di contenuti
      "pippari" (il blocco di chiamera'
      PRM).



      L'italia allo sbando per la legge sulle pippe.
      Si salvi chi puo', e chi non puo' si pippi,
      almeno si diverte fino all'ultimo
      :D
  • Anonimo scrive:
    Sindrome del segaiolo...
    Abbiamo trovato la risposta alla legge Biagi!!Tutti a farci reintegrare a TI :D
    • Bombardiere scrive:
      Re: Sindrome del segaiolo...
      Grande Taglialegna... :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sindrome del segaiolo...
      sempre detto che in IBM sono tutti prugnettato, trovo ingiusto che chi ha la malattia del prugnettaro venga licenzito, giusto invece che chi venga preso in flagrante a chattare nelle ore d'ufficio venga licenziato. In ufficio si lavora, non si chatta. Per il discorso dei prugnettari andrebbero create delle strutture dove che ne so.. con la corrente elettrica si associa dolore alla prugnetta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sindrome del segaiolo...

        prugnettaro venga licenzito, giusto invece che
        chi venga preso in flagrante a chattare nelle
        ore d'ufficio venga licenziato. In ufficio si
        lavora, non si chatta.Gia'...e blaterare sui forum invece va bene...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sindrome del segaiolo...

        Per il discorso dei prugnettari andrebbero create
        delle strutture dove che ne so.. con la corrente
        elettrica si associa dolore alla
        prugnetta.occhio che la pugnetta e la pRugnetta sono due cose mooolto diverse.p.s.: ma comprarti una tasiera con tutti i tasti al loro posto no? :-D
        • Anonimo scrive:
          Re: Sindrome del segaiolo...
          - Scritto da:

          Per il discorso dei prugnettari andrebbero
          create

          delle strutture dove che ne so.. con la corrente

          elettrica si associa dolore alla

          prugnetta.

          occhio che la pugnetta e la pRugnetta sono due
          cose mooolto
          diverse.

          p.s.: ma comprarti una tasiera con tutti i tasti
          al loro posto no?
          :-Dforse prugnetta = fancubouna forma di censura autoimposta
Chiudi i commenti