Adobe porterà Apple in tribunale?

Secondo le ultime indiscrezione i padri di Flash potrebbero voler contrastare l'esilio della loro creatura da iPhone OS confrontandosi con la Mela davanti a un giudice

Roma – Se le voci che circolano attualmente nei corridoi dell’IT dovessero risultare vere, nelle prossime settimane Apple potrebbe ritrovarsi addebitata una nuova denuncia . Niente brevetti, stavolta sarebbe Adobe a voler trascinare l’azienda di Cupertino in tribunale a causa di Flash, tecnologia ufficialmente bandita da iPhone, iPad e iPod Touch.

Dalla sede di Adobe ancora non è giunto nulla di ufficiale: la portavoce Wiebke Lips si è limitato a spiegare che “l’azienda è al corrente del nuovo SDK e continuerà a sviluppare il suo Packager for iPhone OS, che dovrebbe fare il suo debutto in Flash CS5”.

Che tra le due aziende tirasse una cattiva aria lo si era capito ormai già da qualche tempo e dopo la presentazione del SDK 4.0, che in pratica azzoppa gli escamotage adottati finora per portare Flash sui device Apple, su uno dei blog ufficiali di Adobe erano comparse affermazioni poco lusinghiere nei confronti della Mela.

Bisognerà vedere se nelle prossime settimane Adobe si deciderà veramente a confrontarsi con Apple in un aula di tribunale o se invece preferirà continuare a cercare vie alternative per far sopravvivere Flash su iPhone OS .

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Il declino di MS
    Ci vorranno dei lustri, ma MS diventerà sempre più marginale, anche sui desktop.Me ne fotto dell'"anno di Linux" (a casa mia è stato il 2001), potrà anche arrivare nel 2030 ma arriverà. Con una crisi economica epocale (estremamente probabile), potrebbe arrivare anche molto prima...
  • attonito scrive:
    BWAHHAHAHAHAAHAHA!!
    Questi "grandi" digirenti, con "grandi" progetti con "grandi" piani di risparmio si dimenticano sempre di dire il "grande" calo qualitativo del servizio che si verra' a creare... saranno tre anni di inferno per ci subira' sta cosa, non certo per il "grande" manager che si becchera' un bonus faraonico, ovviamente.
    • Valeren scrive:
      Re: BWAHHAHAHAHAAHAHA!!
      Quando gli obiettivi sono a breve, brevissimo ed istantaneo termine l'effetto è questo.Vedi ultima crisi con i manager bancari, che ragionavano e ricevevano bonus folli proprio per operazioni a termine temporale estremamente ridotto.
    • deactive scrive:
      Re: BWAHHAHAHAHAAHAHA!!
      si andra' di male in peggio.
Chiudi i commenti