AGCOM, 100 Autori su libertà e tutele

AGCOM, 100 Autori su libertà e tutele

L'associazione dei 100 Autori esprime la propria posizione in merito alla delibera dell'Authority: bisogna distinguere tra pirateria e offerta legale delle opere. Intanto, fervono i preparativi per la Notte della Rete
L'associazione dei 100 Autori esprime la propria posizione in merito alla delibera dell'Authority: bisogna distinguere tra pirateria e offerta legale delle opere. Intanto, fervono i preparativi per la Notte della Rete

Impegno a difesa del diritto d'autore, pieno sostegno a ogni strumento che impedisca la pirateria e la diffusione illegale delle opere, impegno a combattere la pirateria attraverso forme di offerta legale: è quanto proclamato dall'Associazione dei 100 Autori in merito all' acceso dibattito suscitato dalle prospettive con cui AGCOM prevede di affrontare l'enforcement del diritto d'autore.

L'organizzazione che vede raccolti gli autori di cinema e di televisione si colloca, in parte, sulle stesse posizioni espresse da Enzo Mazza, presidente di FIMI, in particolare per quanto concerne la necessità di non confondere la libertà d'accesso alla Rete con l'esigenza di tutelare il diritto d'autore.

A tal proposito, i 100 Autori dell'audiovisivo italiano affermano che “il diritto d'autore è l'unica garanzia di libertà per chi racconta storie con un film, una fiction, un documentario”. Per questo motivo, aggiungono, bisognerebbe impedire a chi lucra sulle opere di continuare ad arricchirsi senza restituire almeno una parte di questi profitti al cinema e alla televisione.

E per ribadire la ferma opposizione all'ormai famigerata delibera dell'Authority, alcuni blogger italiani, artisti, leader politici e cittadini si troveranno a Roma il 5 di luglio, per partecipare alla Notte della Rete , un evento organizzato per discutere e approfondire le questioni attorno a cui ruota il provvedimento. ( C.S. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti