Akamai spinge per l'alta definizione su Web

Sul nuovo network i contenuti HD correranno su Silverlight, Flash e iPhone. La chiave di volta è l'ottimizzazione della banda, grazie a server sparsi in tutto il mondo

Roma – Si chiama HD Network la piattaforma sviluppata da Akamai con l’obiettivo di estendere lo streaming di contenuti video ad alta definizione su più canali di visualizzazione. Attraverso un unico strumento gli utenti potranno visualizzare filmati, live oppure on-demand, negli ambienti video più diffusi: Adobe Flash, Silverlight e iPhone 3.0.

Akamai HD Network sfrutterà le infrastrutture della precedente rete EdgePlatform : 50mila server sparsi per il mondo cui si appoggerebbero i content provider interessati. YouTube già da tempo per il suo live streaming si serve delle tecnologie sviluppate da Akamai.

Ciò su cui l’azienda sembra puntare è una trasmissione efficiente dei contenuti : il bitrate si adegua di continuo alla mutevole capacità della banda, in modo da garantire la qualità del servizio e tempi di reazione superiori alla media, in una Rete la cui cartella clinica è stata redatta ultimamente proprio da Akamai.

Tra i partner del nuovo programma, figurano anche importanti nomi dell’ICT mondiale: “Siamo lieti che Akamai abbia individuato nello streaming adattivo il futuro per la distribuzione di video online: nell’ultimo anno abbiamo lavorato a stretto contatto per costruire una robusta piattaforma di distribuzione media con IIS Smooth Streaming e Silverlight”, ha commentato Steve Sklepowich, responsabile di Silverlight in Microsoft. Anche Adobe ha accolto con ovvia soddisfazione l’inclusione in Akamai HD Network : “Adobe collabora strettamente con Akamai per l’ottimizzazione della distribuzione di contenuti Flash sulla rete Akamai a vantaggio dei clienti comuni” ha dichiarato il vicepresidente Jim Guerard.

Resta tuttavia da verificare come tale tecnologia possa reggere l’urto di HTML5 , il cui tag video potrebbe sancire la fine di plugin come Silverlight e Flash : i rispettivi proprietari hanno comunque più volte ribadito di non temere questo genere di innovazione.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Iakko scrive:
    Mah..
    Se la corte ha deciso di dare 150.000 $ al ragazzo,perche' lo studio legale che lo ha assistito li da in beneficienza??
  • ocram scrive:
    I tempi della giustizia
    Bene che il comportamento di Amazon sia stato sanzionato. E bene che la sentenza sia arrivata in tempi ragionevoli.In Italia la stessa sentenza avrebbe richiesto anni, e tra un condono, uno scudo e un indulto, difficilmente Amazon avrebbe poi dovuto pagare veramente la multa. Prescrizione permettendo.Ciao.
    • Be&O scrive:
      Re: I tempi della giustizia
      ...in italia gli si chiedeva solo 7.500$bastava che dicesse di essere pentita...7.500 sono casualmente il 5% .....dell'Abuso..... LOL
  • Funz scrive:
    In Italia* la stessa cosa
    Anche da noi* se un cittadino si ritiene danneggiato da un'azienda o dalla PA può fare causa e ottenere un rapido risarcimento, e chi sbaglia e/o delinque viene condannato dopo un veloce proXXXXX.*si fa riferimento ad un universo parallelo, com'é ovvio :p
  • Emoticon e video scrive:
    amazon cancella anche a me!
    ti prego amazon... una decina di libri almeno
  • Enjoy with Us scrive:
    Spero serva da monito anche ad altri...
    Tipo Apple che sembra ben lanciata sulla medesima strada!Francamente fossi stato il giudice più che i 150.000 dollari di multa avrei obbligato Amazzon ad eliminare il sistema di controllo da remoto, che comunque si presta ad una invasione di un bene altrui... è come se il venditore della tua abitazione si riservasse una copia delle chiavi per poter accedere a suo piacimento nella tua abitazione!
    • BE&O scrive:
      Re: Spero serva da monito anche ad altri...
      - Se le "EULA" fossero VERE da leggere e firmare con a fiancoun legale, vedresti quanti "iPhone e Kindle" venderebbero...- Si prendono la tua ANIMA con due righette firmabili con unclick, ci vorrebbe invece Un avvocato ed un Notaio ad ogni"EULA" e la cosa sarebbe più REALE che altro.I DRM sai che ci sono è nell' EULA tu acconsenti è che nessunole legge, e si da OK senza nemmeno sbirciarle le 200Pagine, tipoADOBE e SOCI.
      • HAL scrive:
        Re: Spero serva da monito anche ad altri...
        In questo caso, se il giudice ha dato torto forse l'EULA Amazon era incompleta, oppure troppo penalizzante per l'acquirente. Tiro a indovinare, eh!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Spero serva da monito anche ad altri...
      contenuto non disponibile
  • angros scrive:
    Così imparate a usare il DRM
    Pagate, e ben vi sta. La prossima volta, prima di implementare una tecnologia del genere, ci penserete un po'.
    • Be&O scrive:
      Re: Così imparate a usare il DRM
      150.000 dollari per Amazon è come dare una multa di17 euro ad un normale cittadino, le pene devono essereproporzionali al PIL dell'azienda.15 Milioni di Dollari sarebbe stata più giusta !-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 ottobre 2009 20.30-----------------------------------------------------------
      • anonimo scrive:
        Re: Così imparate a usare il DRM
        - Scritto da: Be&O
        150.000 dollari per Amazon è come dare una multa
        di
        17 euro ad un normale cittadino, le pene devono
        essere
        proporzionali al PIL dell'azienda.

        15 Milioni di Dollari sarebbe stata più giusta !Allora quando Amazon sbaglierà a mandarmi un libro chiederò un triliardo di risarcimento visto che hanno un PIL molto alto.
        • mik.fp scrive:
          Re: Così imparate a usare il DRM
          - Scritto da: anonimo
          - Scritto da: Be&O

          150.000 dollari per Amazon è come dare una multa

          di

          17 euro ad un normale cittadino, le pene devono

          essere

          proporzionali al PIL dell'azienda.



          15 Milioni di Dollari sarebbe stata più giusta !

          Allora quando Amazon sbaglierà a mandarmi un
          libro chiederò un triliardo di risarcimento visto
          che hanno un PIL molto
          alto.Non e' la stessa cosa; nel tuo caso in genere non c'e' danno gia' solo per il fatto che non ti si possa garantire la consegna (ie: se anche consegnassero il libro sbagliato, sarebbe come ricevere quello giusto pochi giorni dopo. Diverso e' se non avere quel libro comporta dei danni... tipo essere licenziato, o prendere un 2 a scuola). La pena e' sempre commisurata al danno.Nel caso in questione al ragazzino:a) sono stati cancellati i suoi appunti di prima lettura... dati preziosissimi (perche' prima elaborazione del testo) e irreplicabili (prova a scrivere due volte lo stesso identico tema; le idee hanno una natura labile) e per questo inestimabili.b) non ha potuto svolgere il compito di scuola: come ha cambiato la sua carriera scolastica non lo sapremo mai... arriva a lavoro in ritardo e di' che ti sono scomparse le chiavi della macchina, in genere non ci fai una bella figura (credo che i capi che ho avuto io mi avrebbero detto quasi tutti qualcosa tipo "Me stai a cojona'? Va va... vai a prendere per i fondelli qualcun altro")... pero' sicuramente un po' di stress se lo e' dovuto sorbire.Di danno cioe' ve ne e' TANTO. E *purtroppo* la pena non e' commisurata al reddito di chi la riceve (credo; non conosco il diritto, men che mai quello americano, e mi fa schifo chiamarlo diritto quindi non credo che lo studiero' mai; ho solo una infarinatura generale sui giuristi italiani)... separazioni coniugali a parte - dove cioe' il giudice cerca di separare in modo equilibrato le sostanze affinche' i coniugi non si stravolgano troppo la vita, e non la stravolgano troppo ai figli - ma solo dal punto di vista di chi ha il reddito piu' alto (in genere percepisce come un sopruso... una pena, appunto... gli assegni di mantenimento che lo portano a doversi ricordare che quando s'e' sposato ha firmato un contratto di mutua-assistenza full optional col coniuge) ;)La pena (anche secondo me) dovrebbe essere sempre commisurata al bilancio finanziario dell'entita' che la deve scontare. Probabilmente basterebbe questo ad eliminare, nel lungo periodo, la corruzione che periodicamente fa scoppiare i sistemi formali. Penso ad esempio a tutti quei manager, e politici, che corrono per strada con la macchina tanto e' intestata all'azienda, paga l'azienda. O chiunque disponga di un reddito straordinario (circa 1% della popolazione).Se a me (reddito basso) fanno una multa da 35 euro per divieto di sosta, rosico come un castoro cisalpino... l'accuso... una volta in meno al ristorante... 3 bevute in meno quando esco... mmm... circa 15 canne in meno quando fumo... capisci? Indipendentemente da cosa ti piaccia, e' qualcosa "in meno" perche' hai risorse limitate; rosichi. Hai un feedback negativo da un tuo comportamento antisociale. E in futuro e' probabile che ci farai piu' attenzione.Se invece avessi un reddito...diciamo... di 1 milione l'anno, essendo pigro sceglierei deliberatamente di parcheggiare tranquillo tutti i giorni (ie: nella peggiore delle ipotesi in cui mi sgamano tutte le volte, 12.775 euro in tutto; praticamente niente; io per stare comodo li pagherei) in divieto di sosta dentro P.zza S. Pietro a Roma... anzi no, che il Vaticano e' una giurisdizione autonoma con guardie sfizere e c'e' la pena di morte... ma in qualunque posto "da 35 euro" si; perche' quando vado a ballare devo starmi a sbattere di cercare parcheggio come tutti i plebei quando posso permettermi di lasciare la macchina dove mi pare? Perche' devo camminare per 100 metri se piove e fa freddo, se posso permettermi di parcheggiare davanti al posto dove devo andare? E come per la macchina vale per tutto il resto... e non solo per le persone, ma anche per le aziende... vedi che se Jeff B. si fosse trovato 15 milioni in meno con cui giocherellare... avrebbe rimosso seduta stante la possibilita' di controllare da remoto i dati dei suoi acquirenti. Un vecchietto sul Lungo Arno ripreso dai ragazzi del social forum anni fa (cfr. YouTube), un ex partigiano, ha detto: "quando tu cominci a mettere i quattrini in tasca alla gente te tu spacchi tutto perche' la gente... la liberta'... invece di conquistarla e quindi meritarla, la compra". Oggi con i computer possiamo facilmente abilitare anche il giudice piu' stupido a comminare pene complesse senza sudarsi la camicia ogni volta... basta una formuletta tipo questa: x*y*z. X e' la pena minima (ie: per chi ha reddito zero; es: 10 euro), Y e' il peso relativo al reddito (es: 3,5 nel mio caso assumendo che io abbia un reddito perfettamente medio, fai tu la proporzione col reddito a 1 milione), Z e' un altro moltiplicatore utile al giudice per includere una qualche altra questione giuridica che a noi laici sfugge. Poi il giurista che suda quando deve fare 2 moltiplicazioni si dotera' di una potente calcolatrice tascabile, quell'altro fara' come faceva gia' Aristotele qualche millennio fa...
          • il signor rossi scrive:
            Re: Così imparate a usare il DRM
            - Scritto da: mik.fp
            Nel caso in questione al ragazzino:
            a) sono stati cancellati i suoi appunti di prima
            lettura... dati preziosissimi (perche' prima
            elaborazione del testo) e irreplicabili (prova a
            scrivere due volte lo stesso identico tema; le
            idee hanno una natura labile) e per questo
            inestimabili.
            b) non ha potuto svolgere il compito di scuolabeh... insomma... a me 150.000 dollari paiono un bel risarcimento per aver perso degli appunti su un libro e aver saltato un compito a scuola.
          • mik.fp scrive:
            Re: Così imparate a usare il DRM
            - Scritto da: il signor rossi
            - Scritto da: mik.fp


            Nel caso in questione al ragazzino:

            a) sono stati cancellati i suoi appunti di prima

            lettura... dati preziosissimi (perche' prima

            elaborazione del testo) e irreplicabili (prova a

            scrivere due volte lo stesso identico tema; le

            idee hanno una natura labile) e per questo

            inestimabili.

            b) non ha potuto svolgere il compito di scuola

            beh... insomma... a me 150.000 dollari paiono un
            bel risarcimento per aver perso degli appunti su
            un libro e aver saltato un compito a
            scuola.Non devi guardare la cifra in valore assoluto. In valore assoluto e' una bella cifra per chiunque, anche quello con reddito annuo da 1 milione. Ma non lo e' per la persona (fisica o giuridica) con reddito annuo da X miliardi (non ho idea quanto fatturi Amazon; ma credo che alzi belle cifre); la pena non ha nessun valore... punitivo, rieducativo, semplice pareggiare i danni... nessuno. E' una puntura di zanzara li' dove ci stava bene un bel calcio sugli zebedei.
          • Eretico scrive:
            Re: Così imparate a usare il DRM
            Pienamente d'accordo. La tua disamina non fa una piega.Effettivamente sembra che 150.000$ siano una bella cifra. Si, forse per il regazzino, ma per Amazon non è nulla. E' come dare a uno 10 centesimi di multa per un divieto di sosta. Paga e chi se ne frega. Ed infatti tutto è rimasto come prima. La promessa di rifarlo ? Ah ah ah... ma dai... Classico esempio di giustizia al soldo dei potenti.- Scritto da: mik.fp
            - Scritto da: anonimo

            - Scritto da: Be&O


            150.000 dollari per Amazon è come dare una
            multa


            di


            17 euro ad un normale cittadino, le pene
            devono


            essere


            proporzionali al PIL dell'azienda.





            15 Milioni di Dollari sarebbe stata più
            giusta
            !



            Allora quando Amazon sbaglierà a mandarmi un

            libro chiederò un triliardo di risarcimento
            visto

            che hanno un PIL molto

            alto.

            Non e' la stessa cosa; nel tuo caso in genere non
            c'e' danno gia' solo per il fatto che non ti si
            possa garantire la consegna (ie: se anche
            consegnassero il libro sbagliato, sarebbe come
            ricevere quello giusto pochi giorni dopo. Diverso
            e' se non avere quel libro comporta dei danni...
            tipo essere licenziato, o prendere un 2 a
            scuola). La pena e' sempre commisurata al
            danno.

            Nel caso in questione al ragazzino:
            a) sono stati cancellati i suoi appunti di prima
            lettura... dati preziosissimi (perche' prima
            elaborazione del testo) e irreplicabili (prova a
            scrivere due volte lo stesso identico tema; le
            idee hanno una natura labile) e per questo
            inestimabili.
            b) non ha potuto svolgere il compito di scuola:
            come ha cambiato la sua carriera scolastica non
            lo sapremo mai... arriva a lavoro in ritardo e
            di' che ti sono scomparse le chiavi della
            macchina, in genere non ci fai una bella figura
            (credo che i capi che ho avuto io mi avrebbero
            detto quasi tutti qualcosa tipo "Me stai a
            cojona'? Va va... vai a prendere per i fondelli
            qualcun altro")... pero' sicuramente un po' di
            stress se lo e' dovuto
            sorbire.

            Di danno cioe' ve ne e' TANTO. E *purtroppo* la
            pena non e' commisurata al reddito di chi la
            riceve (credo; non conosco il diritto, men che
            mai quello americano, e mi fa schifo chiamarlo
            diritto quindi non credo che lo studiero' mai; ho
            solo una infarinatura generale sui giuristi
            italiani)... separazioni coniugali a parte - dove
            cioe' il giudice cerca di separare in modo
            equilibrato le sostanze affinche' i coniugi non
            si stravolgano troppo la vita, e non la
            stravolgano troppo ai figli - ma solo dal punto
            di vista di chi ha il reddito piu' alto (in
            genere percepisce come un sopruso... una pena,
            appunto... gli assegni di mantenimento che lo
            portano a doversi ricordare che quando s'e'
            sposato ha firmato un contratto di
            mutua-assistenza full optional col coniuge)
            ;)

            La pena (anche secondo me) dovrebbe essere sempre
            commisurata al bilancio finanziario dell'entita'
            che la deve scontare. Probabilmente basterebbe
            questo ad eliminare, nel lungo periodo, la
            corruzione che periodicamente fa scoppiare i
            sistemi formali. Penso ad esempio a tutti quei
            manager, e politici, che corrono per strada con
            la macchina tanto e' intestata all'azienda, paga
            l'azienda. O chiunque disponga di un reddito
            straordinario (circa 1% della
            popolazione).

            Se a me (reddito basso) fanno una multa da 35
            euro per divieto di sosta, rosico come un castoro
            cisalpino... l'accuso... una volta in meno al
            ristorante... 3 bevute in meno quando esco...
            mmm... circa 15 canne in meno quando fumo...
            capisci? Indipendentemente da cosa ti piaccia, e'
            qualcosa "in meno" perche' hai risorse limitate;
            rosichi. Hai un feedback negativo da un tuo
            comportamento antisociale. E in futuro e'
            probabile che ci farai piu'
            attenzione.
            Se invece avessi un reddito...diciamo... di 1
            milione l'anno, essendo pigro sceglierei
            deliberatamente di parcheggiare tranquillo tutti
            i giorni (ie: nella peggiore delle ipotesi in cui
            mi sgamano tutte le volte, 12.775 euro in tutto;
            praticamente niente; io per stare comodo li
            pagherei) in divieto di sosta dentro P.zza S.
            Pietro a Roma... anzi no, che il Vaticano e' una
            giurisdizione autonoma con guardie sfizere e c'e'
            la pena di morte... ma in qualunque posto "da 35
            euro" si; perche' quando vado a ballare devo
            starmi a sbattere di cercare parcheggio come
            tutti i plebei quando posso permettermi di
            lasciare la macchina dove mi pare? Perche' devo
            camminare per 100 metri se piove e fa freddo, se
            posso permettermi di parcheggiare davanti al
            posto dove devo andare? E come per la macchina
            vale per tutto il resto... e non solo per le
            persone, ma anche per le aziende... vedi che se
            Jeff B. si fosse trovato 15 milioni in meno con
            cui giocherellare... avrebbe rimosso seduta
            stante la possibilita' di controllare da remoto i
            dati dei suoi acquirenti. Un vecchietto sul Lungo
            Arno ripreso dai ragazzi del social forum anni fa
            (cfr. YouTube), un ex partigiano, ha detto:
            "quando tu cominci a mettere i quattrini in tasca
            alla gente te tu spacchi tutto perche' la
            gente... la liberta'... invece di conquistarla e
            quindi meritarla, la compra".


            Oggi con i computer possiamo facilmente abilitare
            anche il giudice piu' stupido a comminare pene
            complesse senza sudarsi la camicia ogni volta...
            basta una formuletta tipo questa: x*y*z. X e' la
            pena minima (ie: per chi ha reddito zero; es: 10
            euro), Y e' il peso relativo al reddito (es: 3,5
            nel mio caso assumendo che io abbia un reddito
            perfettamente medio, fai tu la proporzione col
            reddito a 1 milione), Z e' un altro
            moltiplicatore utile al giudice per includere una
            qualche altra questione giuridica che a noi laici
            sfugge. Poi il giurista che suda quando deve fare
            2 moltiplicazioni si dotera' di una potente
            calcolatrice tascabile, quell'altro fara' come
            faceva gia' Aristotele qualche millennio
            fa...
        • prodotto interno lordissimo scrive:
          Re: Così imparate a usare il DRM
          Guarda che Amazon e' una societa', non l'area geografia dell'Amazzonia
          • Be&O scrive:
            Re: Così imparate a usare il DRM
            Perchè certa gente come chi ha fatto il posta cui rispondo si diverte a puntualizzare delleXXXXXXX, dove il problema è più serio di quello che si crede, per cosa credete che gli stipendi puntano verso il basso, solo perchè nessun privatopuò far causa, vedi le Aziende Sanitarie che peri dipendenti ci sono stipendi da fame, e per idirigenti vere e proprie manne dal cielo !
      • Deru Kui scrive:
        Re: Così imparate a usare il DRM
        Ehm... veramente il PIL "prodotto interno lordo" si riferisce al valore della produzione di beni e servizi di una nazione... per le aziende si parla di "Fatturato".
        • Be&O scrive:
          Re: Così imparate a usare il DRM
          ...ecco hai salvato il mondo, pil lo ho usato VOLONTARIAMENTEreddito è generico lo ha anche un normale "Cristiano" e usarloumanizza di più quei mostri, che abbiamo creato, che se ne approfittanotanto da piegare le NAZIONI ai loro voleri, basta elargire OLIO !Le ultima multe dell' ANTITRUST sono state una VERGOGNA, che dannoè 25.000 per una TELECOM/WIND/...ecc... NIENTE li guadagnano inun QUARTO D'ORA di Transazioni....Mentre si chiedono 2 milioni di dollari ad una MADRE perchè hascaricato 2 MP3 o non si fa niente contro le "Estorsioni" di PEPPERMINT che manda lettere minatorie con richiesta di risarcimento e lostato ...rifiuta la cosa ma non punisce, per"ISTIGAZIONE A DELINQUERE" perchè quello ha fatto la peppermint ha messo i brani ed ha atteso che qualcuno li scaricasse.LORO FANNO TUTTO E TU NON PUOI FARE NIENTE PERCHE' LORO HANNOI SOLDI E NON SONO PUNITI REALMENTE.....LORO 10 AVVOCATI STRAPAGATI, e pure il GIUDICE pagato....tu quello d'ufficio.....Perchè devono esistere le CLASS ACTION, la persona singoladovrebbe avere la possibilità di difendersi anche da sola !
          • gustavo scrive:
            Re: Così imparate a usare il DRM
            - Scritto da: Be&O
            ...ecco hai salvato il mondo, pil lo ho usato
            VOLONTARIAMENTECerto certo (rotfl)
          • BE&O scrive:
            Re: Così imparate a usare il DRM
            Pensa quel che vuoi, tanto loro fan quel che vogliono e noi continuiamo a cincischiare su boiate........c'è pure chi li difende, che è da pazzi chiedere 15 milionisolo per aver cancellato degli appunti, basta dare una pena realesi concorda per legge che c'è un compendo per il danno che vaal danneggiato ed un compenso di "Equalizzazione" che va nellecasse dello stato, e si risolverebbero i problemi, senza fareindulti del 5% .... la CARITA ALLO STATO !Se l'ANTI TRUST avesse dato 100MILIONI di EURO di dannoa TELECOM e SOCI vedresti sparire all'istante tutte lepubblicità INGANNEVOLI di suonerie.....Invece ogni giorno ... Invia FANXXXX allo 8888 e riceveraitanta vasellina GRATIS !E NOI BEOTI PAGHIAMO.....Anzi sono i nostri figli che ci fanno pagare.......MA NOI SIAMO INTELLIGENTI e li ripagheremo lasciandolgiun eredità fighissima...... UN PIANETA MORTO..... ED UN NON FUTURO !!
          • EHR scrive:
            Re: Così imparate a usare il DRM
            Stai delirando, la Telecom e l'authority italiana non c'entra niente con questa sentenza che è tra un ragazzo e un'azienda. Se altri sono stati danneggiati possono fare causa anche loro.
          • Be&O scrive:
            Re: Così imparate a usare il DRM
            Allora visto che è un ragazzo non gli servonosoldi, e studiare non serve a niente, quindiperchè punire AMAZON, se controllavano a casaqualche MP3 abusivo lo avrebbero anche trovatoquindi perchè non arrestarlo.MA XXXXXXXXXXXX, so pure io che Telecom non c'entraè un ESEMPIO ! per far vedere come funzionano lecose nel mondo oggi.Allagente comune si danno multe che variano dal10% dello stipendio a qualche multiplo dello stipendiose sgarri la paghi, ma la stessa multa la prende purel'auto aziendale del capo di AMAZON che guadagna 500.000$al mese.Quando c'è di mezzo una persona Fisica ed una Persona Giuridicale cose andrebbero rivalutate, per AMAZON 150.000 dollari sonouna XXXXXXXta, quando vorrà lo rifarà, tanto non tutti prendonoappunti, e chi aveva acquistato normalmente il libro glielopagano 4 volte tanto.... XXXXXXX che disastro per Amazon.
      • Undertaker scrive:
        Re: Così imparate a usare il DRM
        - Scritto da: Be&O
        150.000 dollari per Amazon è come dare una multa
        di
        17 euro ad un normale cittadino, le pene devono
        essere
        proporzionali al PIL dell'azienda.
        15 Milioni di Dollari sarebbe stata più giusta !???? per aver cancellato un testo con gli appunti del ragazzino ?ma state delirando ?Ed allora quei centri di "assistenza" che quando gli porti il computer formattano tutto senza avvisarti, quanto dovrebbero pagare ?Classica "frivolous lawsuit" americana fatta per spillare soldi ad una grande compagnia.Tipo quelle donne ritardate che hanno fatto causa per un milione di dollari perché il caffé era troppo caldo e si sono scottate o hanno provato ad asciugare il gatto nel microondeIn nessun altra nazione si fanno sentenze demenziali come queste.
        • BE&O scrive:
          Re: Così imparate a usare il DRM
          Ci sono ... PROBLEMI e PROBLEMI...AMAZON ti vende un libro.....Tu possiedi un libro.........SE AMAZON ha sbagliato, molto semplicementeamazon doveva pagare i diritti alla casa chene possiede i diritti.... PUNTO FINITO !Non "Scassinarti Casa" per riprendersi illibro involontariamente, venduto, perchèDIGITALE.i 150.000 dollari sono alla fine andati in caritàcome potevano andare in carità anche 15 Milioni.150.000 dollari per un azzienda che ne fa qualcheMiliardo a fina anno sono NIENTE !Se tu cancelli gli appunti di qualche brevettoAmazon per errore, loro stanno 1 nano secondoa denunciarti per 10Milioni di dollari, e se queiappunti erano di Pinko Kakko allora tutto va benegli ci si può anche XXXXXX in faccia....ORA CAPISCO PERCHE' SIAMO PRESI COSI' IN QUESTANAZIONE, LECCARE E SOLO LECCARE AI GRANDI !
        • Wolf01 scrive:
          Re: Così imparate a usare il DRM
          È una punizione esemplare per Amazon, per non farle ripetere il fatto, mica per rimborsare il ragazzino che ha perso gli appunti
          • Be&O scrive:
            Re: Così imparate a usare il DRM
            em.... esemplare ? 150.000 dollari è esemplare..... .... non so, si è perso il senso delsignificato del lavoro....2.8 Milioni di euro per 25brani di un CDad una vedova è una punizione esemplare !-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 ottobre 2009 16.35-----------------------------------------------------------
    • floriano scrive:
      Re: Così imparate a usare il DRM
      - Scritto da: angros
      Pagate, e ben vi sta. La prossima volta, prima di
      implementare una tecnologia del genere, ci
      penserete un
      po'.nonono!!!! fate male a fidarvi di chi vende roba con drm dentro! la prossima volta non la comprate proprio!
      • anonimo scrive:
        Re: Così imparate a usare il DRM
        - Scritto da: floriano
        - Scritto da: angros

        Pagate, e ben vi sta. La prossima volta, prima
        di

        implementare una tecnologia del genere, ci

        penserete un

        po'.


        nonono!!!!
        fate male a fidarvi di chi vende roba con drm
        dentro!

        la prossima volta non la comprate proprio!Non è un problema di drm, ma del fatto che quell'apparecchio permette ad Amazon di cancellare i file con drm o senza.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Così imparate a usare il DRM
          - Scritto da: anonimo
          - Scritto da: floriano

          - Scritto da: angros


          Pagate, e ben vi sta. La prossima volta, prima

          di


          implementare una tecnologia del genere, ci


          penserete un


          po'.





          nonono!!!!

          fate male a fidarvi di chi vende roba con drm

          dentro!



          la prossima volta non la comprate proprio!

          Non è un problema di drm, ma del fatto che
          quell'apparecchio permette ad Amazon di
          cancellare i file con drm o
          senza.Infatti il punto è proprio quello! E' assurdo che un apparecchio da me comprato sia controllato da altri, il giudice poteva anche non comminare multe, doveva solo obbligare Amazzon a rimuovere tale possibilità di controllo remoto, quantomeno su tutti i nuovi dispositivi venduti!
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Così imparate a usare il DRM
          contenuto non disponibile
    • anonimo scrive:
      Re: Così imparate a usare il DRM
      - Scritto da: angros
      Pagate, e ben vi sta. La prossima volta, prima di
      implementare una tecnologia del genere, ci
      penserete un
      po'.Il DRM non c'entra niente. Gli hanno cancellato il libro con i suoi appunti sopra e per questo è stato rimborsato.
      • angros scrive:
        Re: Così imparate a usare il DRM
        mi pare che la tecnologia usata per cancellare il libro fosse quella inserita per poter usare il DRM
        • anonimo scrive:
          Re: Così imparate a usare il DRM
          - Scritto da: angros
          mi pare che la tecnologia usata per cancellare il
          libro fosse quella inserita per poter usare il
          DRMI libri che vendono hanno il drm, ma il problema è stato che Amazon può collegarsi con l'apparecchio e cancellarti i file che vuole.Infatti il DRM rimane sui libri, ma Amazon ha promesso che mai più li cancellerà.Per il DRM invece c'è una battaglia per toglierlo c'è una parta da EFF perché considera che con la protezione i libri siano dati in affitto e non venduti come avviene con i libri stampati. Ma questa causa non ha cambiato la situazione DRM.
          • anonimo scrive:
            Re: Così imparate a usare il DRM
            - Scritto da: anonimo
            Per il DRM invece c'è una battaglia per toglierlo
            da parte di EFF corretto
Chiudi i commenti