Alexa sulle automobili Jaguar e Land Rover

Alexa sulle automobili Jaguar e Land Rover

Su oltre 200.000 veicoli Jaguar Land Rover è possibile utilizzare Alexa per eseguire varie operazioni con i comandi vocali, senza toccare lo schermo.
Su oltre 200.000 veicoli Jaguar Land Rover è possibile utilizzare Alexa per eseguire varie operazioni con i comandi vocali, senza toccare lo schermo.

Jaguar Land Rover ha annunciato la distribuzione di un aggiornamento software che introduce l’integrazione di Amazon Alexa con il sistema di infotainment Pivi Pro. I proprietari dei veicoli esistenti potranno quindi sfruttare il vantaggio dell’interazione vocale dell’assistente digitale, senza costi aggiuntivi. Alexa sarà ovviamente disponibile su tutti i nuovi veicoli della casa automobilistica inglese, acquisita da Tata Motors nel 2008.

Alexa sale sui veicoli Jaguar Land Rover

Alexa è presente nei veicoli di vari produttori, ma quasi sempre come alternativa agli assistenti digitali proprietari. Jaguar Land Rover ha invece integrato l’assistente di Amazon nel suo sistema di infotainment. Non è necessario utilizzare uno smartphone né toccare lo schermo per eseguire numerose operazioni. È possibile sfruttare i comandi vocali per la navigazione, avviare la riproduzione musicale, conoscere le previsioni del tempo, ascoltare le ultime notizie, verificare gli appuntamenti in calendario, cercare un bar nelle vicinanze o effettuare e rispondere alle chiamate.

Alexa consente inoltre di gestire a distanza i dispositivi smart presenti nell’abitazione, ad esempio luci, riscaldamento e aria condizionata. La profonda integrazione con il sistema di infotainment permette inoltre di controllare l’autonomia della batteria dei veicoli elettrici o aprire/chiudere le portiere, sfruttando la skill Land Rover Remote.

Dopo aver scaricato l’aggiornamento per Pivi Pro 3.0 o versioni successive è sufficiente effettuare la scansione del codice QR mostrato sullo schermo per associare l’account Land Rover InControl con l’account Amazon. Occorre tuttavia l’abbonamento di 12 mesi al servizio Online Pack. Anche se l’aggiornamento è OTA (over-the-air), in alcuni casi è necessario portare il veicolo in concessionaria.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 7 feb 2022
Link copiato negli appunti