Alibaba, assalto all'e-commerce anche in Europa

AliExpress si appresta ad invadere l'Europa: Alibaba sta preparando un piano di collaborazione con migliaia di influencer per puntare all'occidente.
AliExpress si appresta ad invadere l'Europa: Alibaba sta preparando un piano di collaborazione con migliaia di influencer per puntare all'occidente.

Il colosso cinese Alibaba sta preparando l’assalto al mercato europeo. L’obiettivo è quello di portare entro breve nel nostro continente i prodotti AliExpress, il tutto facendo leva su una fitta e capillare campagna di comunicazione che coinvolga i “creators” attivi sui principali social media.

AliExpress: obiettivo Europa

Ad essere assoldate saranno le stelle di TikTok, gli influencer di Instagram, i pezzi forti di YouTube: chi ha una propria community da spendere, insomma, potrà diventare un testimonial – remunerato – di AliExpress e potrà diventare il veicolo di ingresso del colosso orientale sui mercati occidentali. Alibaba ha fin qui colonizzato il mercato entro la Grande Muraglia, ma non si è mai spinta troppo oltre. L’obiettivo è ora quello di arrivare in Europa (passando in primis attraverso Russia, Francia, Spagna e Polonia), ampliando così il perimetro del proprio mercato e l’ambizione dei propri obiettivi.

La strategia è consolidata: così come successo con Taobao in Cina, Alibaba vuol ora passare per i principali social network occidentali al fine di creare una community forte attorno ai prodotti ed alle offerte di AliExpress. La condivisione dell’interesse con oltre 100 mila influencer sarà il chiavistello che il gruppo intende utilizzare per abbassare le resistenze di un’utenza abituata ad altri riferimenti, moltiplicando la presenza del brand nel dibattito online collettivo. Il guadagno sarà pertanto condiviso: una forte campagna di affiliazione, insomma, per creare un ariete efficace e duraturo con cui scalfire le resistenze degli acquirenti ed imporre il brand con la forza dell’abitudine.

I vantaggi per Alibaba possono essere di duplice portata: se da una parte AliExpress può rapidamente ritagliarsi quote di mercato in Europa (ai danni di Amazon ed altri grandi marketplace), al tempo stesso lo store orientale può attirare brand occidentali per rendere più omogenea ed appetibile l’offerta. Un’offensiva destinata a farsi notare e ad alzare la tensione sul mondo dell’e-commerce, insomma.

Fonte: Bloomberg
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 06 2020
Link copiato negli appunti