AllofMp3 pronto a denunciare Visa

E Mastercard. Il sito russo degli mp3 a prezzi stracciati torna sul sentiero di guerra e se la prende con le società delle carte di credito che hanno deciso di escludere i propri servizi da quel sito

Mosca – Preso di mira dalle major, il jukebox russo AllofMp3 non ha alcuna intenzione di stare a guardare mentre due aziende del settore carte di credito, Visa e Mastercard, gli tolgono la possibilità di ricevere pagamenti da utenti di tutto il Mondo.

Il sito degli mp3 a prezzi stracciati, che nei giorni scorsi si è lanciato in una filippica sulle azioni sconsiderate delle major e che difende a pieni polmoni la propria legalità, sostiene che la decisione di Visa e Mastercard di non fare più affari col sito è ingiusta, insensata e illegale.

Come riporta in queste ore Slyck.com , l’azienda russa ritiene che le scelte delle due società delle carte di credito “siano arbitrarie, ridicole e discriminatorie, perché Visa e Mastercard non hanno l’autorità di giudicare la legalità delle attività di AllofMp3 e la loro pretesa che le attività di questa azienda siano illegali è platealmente sbagliata e priva di fondamento legale. AllofMp3 non è stata giudicata illegale da nessun tribunale nel mondo”.

E questo, va detto, è assolutamente vero, per quanto IFPI , la Federazione internazionale dei fonografici, abbia già intrapreso le vie legali in Russia, fin qui senza risultato. IFPI ha peraltro dichiarato di aver segnalato a Visa la “singolarità” delle attività del sito russo.

Secondo il sito, dunque, “è evidente che Visa e Mastercard abbiano preso le proprie decisioni sulla base di criteri diversi da quelli legali, dal momento che la decisione non è basata su alcun verdetto di alcun tribunale nella federazione Russa o, per quel che conta, in qualsiasi altra parte del Mondo. Sminuire AllofMp3 per l’atto di una società di elaborazione dei pagamenti è irresponsabile e determina un brutto precedente”.

A questo punto appare inevitabile che AllofMp3 decida di adire le vie legali. Il sito non lo esclude, dichiarando: “AllofMp3 perseguirà qualsiasi azione, incluse le opzioni legali, per spingere Visa e Mastercard a riconsiderare la propria decisione”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Se lo meritano
    Amazon porta in tribunale senza tante storie chi usa il "suo" patetico 1-Click, adesso vengono ripagati con la stessa moneta.
  • Anonimo scrive:
    IBM, Verichip and The Fourth Reich
    http://www.youtube.com/watch?v=fNMSyq8ucxU
  • Anonimo scrive:
    PowerPC nei desktop
    E' meglio che si metta a fare computer decenti anziche' darsi a studi legali
    • Anonimo scrive:
      Re: PowerPC nei desktop
      - Scritto da:
      E' meglio che si metta a fare computer decenti
      anziche' darsi a studi
      legalitroppo tardi, i macachi hanno scelto intel che oramai è più avanti e sarà sempre più impossibile raggiungerla a meno di partnership mirate
    • Anonimo scrive:
      Re: PowerPC nei desktop
      concordo.un bel derivato del power6, ad esempio.
  • Anonimo scrive:
    IBM ridicola, patetica
    Accampa pretese assurde sui brevetti. In pratica se i magistrati si vendono ad IBM e sentenziano in suo favore tutti i siti web su Internet dovranno pagare il pizzo ad IBM per non essere denunciati. E' un'assurdità !
    • Anonimo scrive:
      Re: IBM ridicola, patetica
      Notare che fanno causa a Amazon, che ha il brevetto di "acquisto con un click" e che lo ha usato in passato per far causa ad un concorrente...I brevetti software e sui metodi di business sono una rovina per la società e la libera economia.E ora con l'EPLA l'europa rischia nuovamente di ritrovarsi i brevetti software in casa, grazie alle sconsiderate votazioni del "centrodestra paladino delle Piccole e Medie Imprese" che invece segue gli interessi di Confindustria, che tristezza...http://www.blognews24.it/category/approfondimenti/2006/epla-resoconto-di-una-battaglia-politica-contro-i-brevetti-del-software/http://heironymouscoward.blogspot.com/2006/09/epla-software-patents.htmlPagella di voto (verte ok, rosso molto male) del 12 ottobre:http://mond.at/swpat/epvote20061012.html
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM ridicola, patetica
        Veramente chi fa gli interessi di Confindustria di Montezemolo è Prodi e la sinistra. Al punto che hanno anche scippato la liquidazione ai lavoratori e stanno tutti zitti. Nessuno va in piazza a manifestare. I sindacati sono scomparsi, al solito, perchè quello che fanno i loro capi di sinistra va sempre bene. Volendolo Prodi potrebbe anche amamzzare un bambino in piazza e nessuno di sinistra si ribellerebbe. Così la liquidazione se ne è andata. - Scritto da:
        Notare che fanno causa a Amazon, che ha il
        brevetto di "acquisto con un click" e che lo ha
        usato in passato per far causa ad un
        concorrente...
        I brevetti software e sui metodi di business sono
        una rovina per la società e la libera
        economia.
        E ora con l'EPLA l'europa rischia nuovamente di
        ritrovarsi i brevetti software in casa, grazie
        alle sconsiderate votazioni del "centrodestra
        paladino delle Piccole e Medie Imprese" che
        invece segue gli interessi di Confindustria, che
        tristezza...

        http://www.blognews24.it/category/approfondimenti/

        http://heironymouscoward.blogspot.com/2006/09/epla
        Pagella di voto (verte ok, rosso molto male) del
        12
        ottobre:
        http://mond.at/swpat/epvote20061012.html
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM ridicola, patetica
          Boh, non mi interessa fare polemica politica, ma dal risultato dei contatti che ho avuto e delle votazioni di cui il messaggio precedente, a parte la Lega Nord mi pare che il centrodestra sia con le mutande calate verso Confindustria, svendendo il nostro futuro economico e di libertà. Queste sono considerazioni sui FATTI (voto e EPLA). Per altre cose non me ne intendo.
  • Anonimo scrive:
    IBM paladina dell'open source
    Che altro dire?
    • AlphaC scrive:
      Re: IBM paladina dell'open source
      - Scritto da:
      Che altro dire?IBM non è paladina dell'open source, è una spa e si muove come fa più comodo per aumentare i propri profitti.
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM paladina dell'open source
        - Scritto da: AlphaC

        - Scritto da:

        Che altro dire?

        IBM non è paladina dell'open source, è una spa e
        si muove come fa più comodo per aumentare i
        propri
        profitti.La mia era ironia!
Chiudi i commenti