Altroconsumo: sul 12 tariffe stellari

L'Associazione dei consumatori presenta un'analisi dei prezzi dei nuovi servizi informativi telefonici che hanno preso il posto del 12. Rilevando che dal 2000 ad oggi si paga 12 volte di più. Il salasso dal primo ottobre

Roma – Un salasso: così Altroconsumo definisce quanto sta per accadere dal primo ottobre ai consumatori italiani in relazione ai servizi di informazione telefonica, che da quella data prenderanno definitivamente il posto del tradizionale “servizio 12”. Il servizio – spiega la celebre Associazione – costerà almeno 4 volte più di quanto costava il 12 automatico , ovvero il servizio senza operatore.

Altroconsumo ha infatti rilevato come quel servizio nel 2000 costasse l’equivalente di 39 centesimi di euro, mentre ora costerà 12 volte di più (per una chiamata della durata di tre minuti). Il lavoro dell’Associazione si è concentrato nel confrontare con “il vecchio 12” i costi dei nuovi numeri di servizi di informazione telefonica offerti da Telecom (12.54), quelli forniti da Seat e da Il Numero, rispettivamente 892.424 e 892.892 e i servizi 412.

“E’ fin troppo frequente nel nostro paese: – ha commentato Paolo Martinello, presidente di Altroconsumo – alla liberalizzazione di un servizio non corrisponde un beneficio, in termini di sviluppo della concorrenza, per il consumatore, bensì un aggravio dei costi, tutti rigorosamente allineati verso l’altro. Chiediamo all’ Antitrust di investigare se vi siano stati accordi contrari al libero gioco della concorrenza”.

Tabella realizzata da Altroconsumo In base alle sue rilevazioni (vedi lo schema a fianco realizzato dall’Associazione), Altroconsumo si rivolge però anche al ministero delle Comunicazioni perché applichi “in via cautelare e d’urgenza” gli obblighi di fornitura del servizio universale al servizio di consultazione degli elenchi abbonati, considerando che “il prezzo del 12.54 di Telecom Italia sarà a partire dal 1 ottobre sensibilmente più caro del vecchio 12 e che non sono presenti sul mercato offerte concorrenziali “accessibili” in termini di prezzo”.

Secondo Altroconsumo, dunque, il servizio più conveniente, il vecchio 12 con risponditore automatico, era di gran lunga il più economico presente sul mercato. “Considerando una semplice telefonata da meno di due minuti – continua l’Associazione – tutti i servizi che sostituiranno il 12 sono sistematicamente più cari del vecchio 12 – anche del vecchio 12 con operatore. Il nuovo servizio di Telecom Italia sarà più caro del 46%”.

“Le differenze diventano ancora più rilevanti – conclude Altroconsumo – se la ricerca dovesse essere più difficoltosa e la telefonata durare tre minuti: si spenderà oltre 5 euro per avere un semplice numero telefonico”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ok gli animali, ma...
    ...a volte resto sconcertato di fronte a certe iniziative in cui si dà più importanza agli animali invece che all'uomo. A parte grandi tragedie come lo tsunami, in quante altre occasioni sono state fatte simili iniziative per aiutare la gente povera IN ITALIA? perchè vi assicuro che di gente povera in italia ce n'è. A me piacciono gli animali, ma se devo scegliere tra un animale ed un essere umano scelgo il secondo.In alcune città ci sono stand per aiutare i cani randagi: stand per aiutare la gente di strada?
Chiudi i commenti