Amazon Campus Challenge, la sfida riparte

Amazon Campus Challenge mette assieme i bisogni delle PMI e degli studenti per cercare il giusto connubio in ottica di sviluppo del mondo e-commerce.
Amazon Campus Challenge mette assieme i bisogni delle PMI e degli studenti per cercare il giusto connubio in ottica di sviluppo del mondo e-commerce.

Amazon Campus Challenge significa mettere assieme la piccola impresa che intende approdare su Amazon e un team di studenti che intendono mettere a frutto le competenze accumulate durante il proprio percorso universitario. Dopo la pausa connaturata all’emergenza sanitaria, il meccanismo si rimette in pista: su 1200 studenti iscritti, 100 sono stati scelti per il passaggio del turno e ora i loro progetti potranno essere a disposizione di 30 differenti aziende (lavorando quindi in team tra le 2 e le 5 persone).

Riparte l’Amazon Campus Challenge

Studenti e aziende potranno percorrere assieme questo percorso nell’interesse di tutte le parti coinvolte: l’azienda, in primis, avrà a disposizione uno sbocco ulteriore di vendita in ottica di “new normal” (o di nuovo lockdown, questo lo scopriremo soltanto nei prossimi mesi); gli studenti hanno un’occasione unica di mettere immediatamente piede nel mondo del lavoro operando nel campo delle proprie competenze; Amazon è terminale ultimo di tutti i successi, poiché potrebbe assorbire sul proprio store nuovi prodotti e nuove esperienze da mettere a disposizione dei clienti.

Amazon Campus Challenge è un ottimo esercizio per gli studenti per praticare davvero ciò che hanno imparato a livello accademico e offrire a una piccola-media impresa le loro competenze per lo sviluppo di nuove prospettive imprenditoriali e idee innovative. Al tempo stesso, gli studenti impareranno come avviare una vera attività su Amazon e come mettere in vendita i prodotti di queste PMI ai nostri clienti. Si tratta di un’opportunità per le piccole e medie imprese italiane per recuperare il gap di digitalizzazione rispetto alle aziende di altri Paesi europei, puntando sulla multicanalità e sui vantaggi offerti dall’e-commerce come ulteriore canale di vendita sia in Italia che all’estero. Anche questa è un’occasione per diversificare la distribuzione e rendere più efficace la ripartenza dopo il lockdown

Mariangela Marseglia, Country Manager di Amazon in Italia e Spagna

La sfida terminerà nel mese di settembre ed i 5 team di maggior successo potranno presentare la propria idea davanti ad una giuria di esperti: per il vincitore sono in arrivo 10 mila euro, con 7000 euro (seconda posizione), 5000 euro (terza posizione) e 3000 euro (quarta e quinta posizione) per gli altri piazzamenti.

Le aziende partecipanti sono state selezionate su tutto il territorio nazionale, mentre sono 50 le università italiane da cui provengono gli studenti partecipanti. Per tutti il messaggio è chiaro: l’e-commerce è una opportunità, ma per coglierla servono talento, lavoro e competenze.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 06 2020
Link copiato negli appunti