Amazon contro Hachette, tutti contro tutti

L'azienda di Jeff Bezos fa appello ai lettori. Gli scrittori firmano una lettera aperta contro l'e-commerce. George Orwell citato a sproposito. Disney fuori dal catalogo delle prenotazioni. Chi ci guadagna qualcosa?

Roma – Una vera e propria guerra di logoramento è in corso nel mondo dell’editoria: da una parte c’è Amazon, dall’altra Hachette, nel mezzo i lettori e gli scrittori che sono probabilmente le vere vittime della battaglia. La questione è iniziata settimane addietro , è esplosa negli ultimi giorni e la polemica non accenna a placarsi : per ultima è stata Amazon a pubblicare una lettera-appello ai propri clienti (curiosa la storia del dominio utilizzato ), in risposta a una lettera aperta firmata da centinaia di scrittori e pubblicata pure sul New York Times . Uno stallo che pare insuperabile per ora , e che rischia di costituire un pericoloso precedente per tutto il mercato dei contenuti online.

Le accuse reciproche non sembrano mancare: Hachette non pare intenzionata a scendere a patti con Amazon, Amazon non vuole cedere sulle proprie richieste. In ballo viene tirato un argomento da sempre caro ai lettori, ovvero il prezzo degli ebook : se è vero che per vendere un libro in formato elettronico non c’è bisogno di carta, di tipografia, di spedizioni e di tutta la logistica, come mai il costo delle nuove pubblicazioni non è sensibilmente più basso? Su www.readersunited.com l’azienda di Jeff Bezos sciorina numeri che dimostrerebbero l’efficacia della leva del prezzo per convincere i lettori a comprare più copie : un vantaggio indubbio per gli scrittori, che si vedrebbero riconosciuta una cifra superiore per i diritti, oltre che essere letti da un numero maggiore di persone.

Ci sono solo vantaggi, dunque, ad approfittare del canale di vendita di Amazon (secondo Amazon): vantaggi che gli scrittori starebbero perdendo, e negando ai lettori, a causa dell’atteggiamento intransigente di Hachette (ed è facile immaginare anche di altri editori). Viene suggerito un parallelo con il successo dei tascabili , arrivati a cavallo della Seconda Guerra Mondiale e che stravolsero per sempre il mercato librario: milioni di copie di edizioni “economiche” sono stati venduti, e altri milioni di copie digitali potrebbero essere vendute portando altri soldi nelle tasche dei detentori dei diritti. Oggi, come allora, c’è una reazione “istintiva” al cambiamento: qui Amazon commette un errore, citando maldestramente George Orwell e stravolgendone le parole (parrebbe che l’autore britannico osteggiasse l’introduzione dei tascabili, mentre invece ne era un sostenitore convinto), ma più in generale è l’intero tono della missiva a suonare inconsueto . Amazon fa appello ai lettori per sostenere le sue tesi presso Hachette, ma è evidente che al momento le categorie più danneggiate da questo braccio di ferro sono i lettori stessi e gli scrittori che pure l’azienda di Seattle dice di voler difendere.

Nel loro appello , gli scrittori non usano mezze misure: accusano esplicitamente Amazon di averli danneggiati rifiutando le prenotazioni dei libri, ritardandone la spedizione, rifiutando di applicare alcuna politica promozionale sul prezzo, addirittura spingendosi a suggerire l’acquisto di altri libri sulle pagine in cui era in vendita un volume edito da Hachette . Gli scrittori respingono ogni accusa di sudditanza psicologica rispetto alle case editrici, rivendicano maggiore attenzione da parte di Amazon e vogliono chiamarsi fuori da questa epica battaglia per il controllo del mercato in cui sono capitati. Cosa impedirà, si domanda polemicamente l’autore di best seller Douglas Preston, in un futuro in cui Amazon abbia acquisito sempre maggiore potere sul mercato librario di decidere per l’esclusione dal suo catalogo di un autore “problematico” per la gestione del prezzo di copertina delle sue opere? Con Preston si sono schierate firme di grido come Stephen King, Suzanne Collins, John Grisham: Amazon potrà anche sostenere che la posizione degli scrittori non sia unitaria, ma di sicuro ci sono parecchie persone poco soddisfatte del trattamento ricevuto.

La critica dell’operato di Amazon, comunque, non è unanime : a Jeff Bezos va riconosciuto l’aver intuito l’importanza del canale della vendita via Internet, prima e con maggiore convinzione degli editori stessi . Allo stesso tempo non si può negare che Amazon abbia tutto l’interesse a sostenere il business del suo e-reader Kindle: eliminare i vecchi editori tradizionali dall’equazione e trattare direttamente con gli autori sarebbe un vantaggio indubbio, e quindi non si può non rilevare una qualche forma di conflitto di interessi in questa circostanza. Hachette, da parte sua, ha già anche risposto pubblicamente : puntualizzando che i conti di Amazon non tornano, letteralmente, e che l’interesse di Hachette coincide con quello dei suoi clienti e collaboratori.

Difficile prendere le parti di una o dell’altra: Amazon e Hachette sono aziende con migliaia di dipendenti, fatturati da miliardi di dollari , e il loro tornaconto non necessariamente coincide con gli interessi del consumatore finale. Neppure gli scrittori sembrano del tutto al riparo da queste scaramucce: tutto si può dire, tranne che gli autori abbiano il controllo delle proprie opere, che al momento sono contese e strattonate tra due giganti che sovrastano sia gli scrittori che i lettori.

La prova della belligeranza di Amazon potrebbe essere la polemica analoga che ha iniziato anche con Disney : dopo i dissapori con Hachette e Warner, pare che questa volta siano i prodotti della major di Topolino a essere finiti boicottati nel catalogo Amazon , con i prossimi titoli di cassetta (Capitan America e Maleficent, così come un lungometraggio dei Muppet) privati della possibilità di prenotarli . Di sicuro Amazon non pare lasciarsi intimorire dall’importanza o dalla mole dei suoi interlocutori: se questo poi si traduca realmente in un servizio migliore e prezzi più bassi , o non si tratti di semplice strategia aziendale (pur legittima) per garantirsi maggiori profitti, è qualcosa che andrà valutato quando almeno un po’ del polverone si sarà diradato.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Osvaldo scrive:
    Non sono d'accordo con l'ultima frase
    "Qualche buco esiste anche lì, sostengono i ricercatori, anche se le patch sono già disponibili e la responsabilità principale ricade (come sempre o quasi) sulle azioni dell'utente."Eh no, ma che vuol dire, se esistono le backdoor dai tempi di PGP stai a vedere che la colpa è dell'utente finale? O la colpa è di chi programma e lascia che qualcuno entri dalla porta di servizio, anziché dal portone blindato principale?E se alle backdoors aggiungiamo anche gli inevitabili bugs, la paventata sicurezza di queste applicazioni diventa solamente una mera illusione
  • Nome e cognome scrive:
    illuso!
    La schiavitù e la discriminazione sono cose del passato. Il tecnocontrollo invece viene fatto da governi e multinazionali che non hanno limiti nei mezzi e nel potere. Mi spiace ma Zimmermann è un povero illuso.
    • Fantasma FormatC scrive:
      Re: illuso!
      - Scritto da: Nome e cognome
      La schiavitù e la discriminazione sono cose del
      passato.E quindi? Dobbiamo scordarci del passato?
      Il tecnocontrollo invece viene fatto da
      governi e multinazionali che non hanno limiti nei
      mezzi e nel potere.Invece lo schiavismo no? Cos'era, il singolo contadino che prendeva e andava in Africa, si caricava in spalla uno schiavo e se ne tornava in America in canoa?
      Mi spiace ma Zimmermann è un povero
      illuso.No, sei tu che manco capisci quello che vuole dire.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: illuso!
        - Scritto da: Fantasma FormatC
        No, sei tu che manco capisci quello che vuole
        dire.Ah no, "Fantasma" ((rotfl)) sapientone? Ti risponderei: ne riparliamo tra vent'anni, ma è impossibile.
        • Fantasma FormatC scrive:
          Re: illuso!
          - Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: Fantasma FormatC


          No, sei tu che manco capisci quello che vuole

          dire.



          Ah no, "Fantasma" ((rotfl)) sapientone?
          Ti risponderei: ne riparliamo tra vent'anni, ma è
          impossibile.Ma che XXXXX vai blaterando, cretino.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: illuso!
            - Scritto da: Fantasma FormatC
            Ma che XXXXX vai blaterando, cretino.Sparisci "Fantasma" dei miei XXXXXXXX!!!
          • Fantasma FormatC scrive:
            Re: illuso!
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: Fantasma FormatC


            Ma che XXXXX vai blaterando, cretino.




            Sparisci "Fantasma" dei miei XXXXXXXX!!!Ah ah ah... poveraccio. Mi fai quasi pena.
    • collione scrive:
      Re: illuso!
      mezzi e potere? perchè sono in grado di sparare fiamme dal c**o? il loro potere siamo noiil giorno che decideremo di spaccargli la testa, il loro potere finirà nel gabinettopurtroppo la massa è ottusa e si lascia strumentalizzare con estrema facilità, ma prima o poi la crisi ( quella vera ) arriverà e cominceranno i razionamenti di cibo, vestiti, acqua, fine delle vacanze all'estero, delle discoteche, dei superalcolici a fiumiallora la massa aprirà gli occhi e si rivolterà....da qualche parte sta già accadendo http://www.cbsnews.com/news/michael-brown-shooting-angry-protests-continue-in-ferguson-missouri/
      • Nome e cognome scrive:
        Re: illuso!
        - Scritto da: collione
        mezzi e potere? perchè sono in grado di sparare
        fiamme dal c**o? il loro potere siamo
        noi

        il giorno che decideremo di spaccargli la testa,
        il loro potere finirà nel
        gabinettoSi, va bene.
        purtroppo la massa è ottusa e si lascia
        strumentalizzare con estrema facilità, ma prima o
        poi la crisi ( quella vera ) arriverà e
        cominceranno i razionamenti di cibo, vestiti,
        acqua, fine delle vacanze all'estero, delle
        discoteche, dei superalcolici a
        fiumiChe film di fantascienza hai guardato ultimamente? ;)
        allora la massa aprirà gli occhi e si
        rivolterà....Tanti auguri...da qualche parte sta già accadendo
        http://www.cbsnews.com/news/michael-brown-shootingEpisodi come questo sono accaduti una marea di volte. Nulla di nuovo sotto il sole (cit.).
        • Fantasma FormatC scrive:
          Re: illuso!
          - Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: collione

          mezzi e potere? perchè sono in grado di sparare

          fiamme dal c**o? il loro potere siamo

          noi



          il giorno che decideremo di spaccargli la testa,

          il loro potere finirà nel

          gabinetto

          Si, va bene.



          purtroppo la massa è ottusa e si lascia

          strumentalizzare con estrema facilità, ma prima
          o

          poi la crisi ( quella vera ) arriverà e

          cominceranno i razionamenti di cibo, vestiti,

          acqua, fine delle vacanze all'estero, delle

          discoteche, dei superalcolici a

          fiumi

          Che film di fantascienza hai guardato
          ultimamente?
          ;)



          allora la massa aprirà gli occhi e si

          rivolterà....


          Tanti auguri...


          da qualche parte sta già accadendo


          http://www.cbsnews.com/news/michael-brown-shooting


          Episodi come questo sono accaduti una marea di
          volte. Nulla di nuovo sotto il sole
          (cit.).Ah ho capito, tu sei quel solito cerebroleso di "Get Real" aka "Feet on the Ground" e XXXXXXXte varie.Fuori dalle palle.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: illuso!
            - Scritto da: Fantasma FormatC
            Ah ho capito, tu sei quel solito cerebroleso di
            "Get Real" aka "Feet on the Ground" e XXXXXXXte
            varie.No, non sono io. Ma uno cerebroleso non può che scegliere come nickname "Fantasma FormatC".
            Fuori dalle palle.Ma và a XXXXXX!
          • Fantasma FormatC scrive:
            Re: illuso!
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: Fantasma FormatC


            Ah ho capito, tu sei quel solito cerebroleso di

            "Get Real" aka "Feet on the Ground" e XXXXXXXte

            varie.


            No, non sono io. Ma uno cerebroleso non può che
            scegliere come nickname "Fantasma
            FormatC".



            Fuori dalle palle.


            Ma và a XXXXXX!Ma sei un cretino, neanche hai capito che era per l'assonanza con il fantasma della barzelletta del Fantasma Formaggino, e in ogni caso, che XXXXX te ne frega del nickname. Ma cos'hai, 5 anni che stai a guardare il nickname? Oppure sei un demente, l'alternativa è una o l'altra.E poi fra l'altro detto da uno che si firma "Nome e Cognome", XXXXX, tu si che hai fantasia! Ma muori, cretino.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: illuso!
            [img]http://pbs.twimg.com/media/BRt_WkBCUAApmPK.jpg:large[/img]
          • Fantasma FormatC scrive:
            Re: illuso!
            - Scritto da: Nome e cognome
            Ma và a XXXXXX!A proposito, "va'" imperativo si scrive con l'apostrofo. Sei pure analfabeta...
          • Nome e cognome scrive:
            Re: illuso!
            [img]http://pbs.twimg.com/media/BRt_WkBCUAApmPK.jpg:large[/img]
        • collione scrive:
          Re: illuso!
          - Scritto da: Nome e cognome
          Si, va bene.mhm, argomentare please
          Che film di fantascienza hai guardato
          ultimamente? un film chiamato "Oligarchy now" (rotfl)
          Tanti auguri...quando lo stomaco brontola, la gente si svegliaè sucXXXXX in passato e succederà in futurola presa dei potenti sull'occidente è assicurata dal flusso continuo di beni ( moltissimi superflui ) verso le masse
          Episodi come questo sono accaduti una marea di
          volte. Nulla di nuovo sotto il sole
          (cit.).negli USA solo nel '92 a Los Angelesnon mi sembra siano episodi che accadono tutti i giornima il punto è che se accade negli USA ( Paese ricco e sprecone ), è segno che i potenti non riescono più ad accaparrarsi la quantità di beni necessarie per mettere a nanna la massavedi è molto semplicecibo + alcol + prostitute a volontà --
          massa addormentatafame + sete + palle gonfie --
          massa inXXXXXXXnon mi sembra di aver scritto chissà che di strano o innovativo, è semplicemente la natura dell'animale uomo
  • AxAx scrive:
    La capacità di calcolo
    fa la differenza.E governi e multinazionali con soldi ne hanno sempre di più.
  • bertuccia scrive:
    LA SORVEGLIANZA LO ODIA! SCOPRI PERCHÈ
    http://www.washingtonpost.com/blogs/the-switch/wp/2014/08/11/why-surveillance-companies-hate-the-iphone/The secrets of one of the worlds most prominent surveillance companies, Gamma Group, spilled onto the Internet last week, courtesy of an anonymous leaker who appears to have gained access to sensitive corporate documents.[...]something the company is unable to do: It cant hack into your typical iPhone.Android phones, some Blackberries and phones running older Microsoft operating systems all are vulnerable to Gammas spywareAndroid is infinitely more exploitable than Apples operating system, said Bart Stidham, a longtime telecommunications system architect based in Virginia.Its a much more open ecosystem, which unfortunately makes it more vulnerable, said Bill Marczak, a research fellow for Citizen Lab at the University of Toronto
    • Elrond scrive:
      Re: LA SORVEGLIANZA LO ODIA! SCOPRI PERCHÈ
      - Scritto da: bertuccia
      Its a much more open ecosystem, which
      unfortunately makes it more vulnerable, said
      Bill Marczak, a research fellow for Citizen Lab
      at the University of
      TorontoAnche una moto è più "insicura" di un triciclo. Ma ci fai un paio di robe in più. Molti applefans, evidentemente, non riescono a superare quella fase. Scommetto che fate ancore il bagno con i braccioli.
      • Osvaldo scrive:
        Re: LA SORVEGLIANZA LO ODIA! SCOPRI PERCHÈ
        - Scritto da: Elrond
        Anche una moto è più "insicura" di un triciclo.
        Ma ci fai un paio di robe in più. Molti
        applefans, evidentemente, non riescono a superare
        quella fase. Scommetto che fate ancore il bagno
        con i
        braccioli.Grandissimo
    • Etype scrive:
      Re: LA SORVEGLIANZA LO ODIA! SCOPRI PERCHÈ
      a parte che non c'entra una fava quello che hai scritto,ti stai vantando di non sapere cosa fa il tuo iCoso ? :DNon lo hai letto l'articolo di quell'utente che aveva posto numerosi dubbi sul funzionamento di IOS con processi in sottofondo che non si sa bene cosa facciano :Dpoi è c'è stata la replica di apple,poi di nuovo la smentita di questo utente e poi nessuna replica di apple :D
    • bubba scrive:
      Re: LA SORVEGLIANZA LO ODIA! SCOPRI PERCHÈ
      - Scritto da: bertuccia
      http://www.washingtonpost.com/blogs/the-switch/wp/

      The secrets of one of the worlds most prominent
      surveillance companies, Gamma Group, spilled onto
      the Internet last week, courtesy of an anonymous
      leaker who appears to have gained access to
      sensitive corporate
      documents.

      [...]

      something the company is unable to do: It cant
      hack into your typical
      iPhone.

      Android phones, some Blackberries and phones
      running older Microsoft operating systems all are
      vulnerable to Gammas
      spyware

      Android is infinitely more exploitable than
      Apples operating system, said Bart Stidham, a
      longtime telecommunications system architect
      based in
      Virginia.tipico psyop direi... Stidham -
      DRC, llc = arlington, virginia = pappa e ciccia coi militari e gov da 40 anni..Non ci fossero i report NSA che iphone=zombie , le backdoor by zdiarski, decinaia di attacchi (da quelli by Miller a Mathieu RENARD, a quelli "infrastrutturali" stile OMA-DM), ai XXXXXXXXX di ogni singolo aggiornamento di ios dal 2007.... forse potremmo crederci.
      Its a much more open ecosystem, which
      unfortunately makes it more vulnerable, said
      Bill Marczak, a research fellow for Citizen Lab
      at the University of
      Torontomisinterpreted, e' piu' facile trovare vuln e trick perche' manca la "security through obscurity" essenzialmente ...
    • ... scrive:
      Re: LA SORVEGLIANZA LO ODIA! SCOPRI PERCHÈ
      - Scritto da: bertuccia
      http://www.washingtonpost.com/blogs/the-switch/wp/

      The secrets of one of the worlds most prominent
      surveillance companies, Gamma Group, spilled onto
      the Internet last week, courtesy of an anonymous
      leaker who appears to have gained access to
      sensitive corporate
      documents.

      [...]se tu e i tuoi amici maxsix e ruppolo non passaste la vita a tenere la testa l'uno inflata nel XXXX dell'altro, sapresti da solo che l'NSA schiocca le dita e apple caca fuori i dati di chiunque, visto che vi accede con backdoor di "amministrazione"

      something the company is unable to do: It cant
      hack into your typical
      iPhone.

      Android phones, some Blackberries and phones
      running older Microsoft operating systems all are
      vulnerable to Gammas
      spyware

      Android is infinitely more exploitable than
      Apples operating system, said Bart Stidham, a
      longtime telecommunications system architect
      based in
      Virginia.

      Its a much more open ecosystem, which
      unfortunately makes it more vulnerable, said
      Bill Marczak, a research fellow for Citizen Lab
      at the University of
      Toronto
    • Fantasma FormatC scrive:
      Re: LA SORVEGLIANZA LO ODIA! SCOPRI PERCHÈ
      - Scritto da: bertuccia
      Its a much more open ecosystem, which
      unfortunately makes it more vulnerable, said
      Bill Marczak, a research fellow for Citizen Lab
      at the University of
      TorontoQuesta è la sicurezza riassunta per scriverla su Topolino o il Corriere dei Piccoli.Più aperto quindi più insicuro? E allora come mai OpenBSD che è aperto di vulnerabilità ne ha sempre avute pochissime.
  • Leguleio scrive:
    Americanocentrico
    " In passato l'abolizione della schiavitù e l'affermazione dei diritti civili sembravano realtà irraggiungibili "La schiavitù è stata abolita tardi negli Usa, e solo attraverso una sanguinosa guerra civile. Ma in Mauritania è durata fino all'altro ieri:http://www.alarabiya.net/articles/2007/08/09/37658.html (diverse organizzazioni internazionali sostengono che sia praticata tuttora, sotto altri nomi e in maniera più discreta).I diritti civili sono rispettati solo in alcuni Paesi del mondo occidentale, nemmeno tutti. Ma il mondo occidentale costituisce circa il 15 % delle terre emerse, e il 9 % della popolazione mondiale. Il resto del mondo i diritti civili può solo sognarseli, anche se magari sono difesi dalla costituzione del loro Paese.
    • ... scrive:
      Re: Americanocentrico
      - Scritto da: Leguleio
      " In passato l'abolizione della schiavitù e
      l'affermazione dei diritti civili sembravano
      realtà
      irraggiungibili "

      La schiavitù è stata abolita tardi negli Usa, e
      solo attraverso una sanguinosa guerra civile. Ma
      in Mauritania è durata fino all'altro
      ieri:

      http://www.alarabiya.net/articles/2007/08/09/37658

      (diverse organizzazioni internazionali sostengono
      che sia praticata tuttora, sotto altri nomi e in
      maniera più
      discreta).presto, mandiamo esercito, aviazione, portaerei e sottomarini strate giti ad esportare democrazia in mauritania, non e' possibile tollerare oltre questa gravissima mancanza di diri... come sarebbe a dire "non di sono risorse depredabili in Mauritania"??!! ok, non possiamo esercitare ingerenza in uno stato sovrano estero, tutti a casa.
      • Leguleio scrive:
        Re: Americanocentrico


        " <I
        In passato l'abolizione della schiavitù e

        l'affermazione dei diritti civili sembravano

        realtà

        irraggiungibili </I
        "



        La schiavitù è stata abolita tardi negli Usa, e

        solo attraverso una sanguinosa guerra civile. Ma

        in Mauritania è durata fino all'altro

        ieri:




        http://www.alarabiya.net/articles/2007/08/09/37658



        (diverse organizzazioni internazionali
        sostengono

        che sia praticata tuttora, sotto altri nomi e in

        maniera più

        discreta).

        presto, mandiamo esercito, aviazione, portaerei e
        sottomarini strate giti ad esportare democrazia
        in mauritania, non e' possibile tollerare oltre
        questa gravissima mancanza di diri... come
        sarebbe a dire "non di sono risorse depredabili
        in Mauritania"??!! Ci sono, ma sono mal sfruttate.
        • ... scrive:
          Re: Americanocentrico
          - Scritto da: Leguleio


          " <I
          In passato l'abolizione
          della schiavitù
          e


          l'affermazione dei diritti civili
          sembravano


          realtà


          irraggiungibili </I
          "





          La schiavitù è stata abolita tardi
          negli Usa,
          e


          solo attraverso una sanguinosa guerra
          civile.
          Ma


          in Mauritania è durata fino all'altro


          ieri:








          http://www.alarabiya.net/articles/2007/08/09/37658





          (diverse organizzazioni internazionali

          sostengono


          che sia praticata tuttora, sotto altri
          nomi e
          in


          maniera più


          discreta).



          presto, mandiamo esercito, aviazione,
          portaerei
          e

          sottomarini strate giti ad esportare
          democrazia

          in mauritania, non e' possibile tollerare
          oltre

          questa gravissima mancanza di diri... come

          sarebbe a dire "non di sono risorse
          depredabili

          in Mauritania"??!!

          Ci sono, ma sono mal sfruttate.ma come, nulla su "strate giti"? uffffff.... :-(
        • won ton soup scrive:
          Re: Americanocentrico
          - Scritto da: Leguleio
          Ci sono, ma sono mal sfruttate.Ahhh ecco quale è il vero problema!Sono "mal sfruttate" ma è proprio a questo che serve "l'esportazione della democrazia" vedrai che con qualche bella bombetta gli passa la voglia di "mal sfruttare".
          • Leguleio scrive:
            Re: Americanocentrico


            Ci sono, ma sono mal sfruttate.
            Ahhh ecco quale è il vero problema!
            Sono "mal sfruttate" ma è proprio a questo che
            serve "l'esportazione della democrazia" vedrai
            che con qualche bella bombetta gli passa la
            voglia di "mal
            sfruttare".Se dovessero fare una guerra per ogni Paese che possiede giacimenti, avrebbero invaso mezzo mondo. E da tempo, non da oggi. Le infrastrutture di estrazione e di trasporto fanno comodo, crearle da zero non è proprio una cosa da cinque minuti e gratis.
          • won ton soup scrive:
            Re: Americanocentrico
            - Scritto da: Leguleio
            Se dovessero fare una guerra per ogni Paese che
            possiede giacimenti, avrebbero invaso mezzo
            mondo. E da tempo, non da oggi.Infatti è così non c'è posto al mondo in cui le multinazionali USA (o cinesi o altro) non sfruttino le materie prime degli altri popoli.

            Le infrastrutture di estrazione e di trasporto
            fanno comodo, crearle da zero non è proprio una
            cosa da cinque minuti e
            gratis.E chi dice che lo siano?Basta che siano convenienti si chiama ROI (ritorno dell'investimento) se e quando conviene si fa.è molto semplice.Evidente nel caso della mauritania non conviene (per ora) perchè ci sono alternative meno costose.
          • Leguleio scrive:
            Re: Americanocentrico

            Evidente nel caso della mauritania non conviene
            (per ora) perchè ci sono alternative meno
            costose. <B
            Ovunque </B
            ci sono alternative meno costose. Le guerre costano troppo, oramai.
          • won ton soup scrive:
            Re: Americanocentrico
            - Scritto da: Leguleio

            Evidente nel caso della mauritania non
            conviene

            (per ora) perchè ci sono alternative meno

            costose.

            <B
            Ovunque </B
            ci sono
            alternative meno costose. Le guerre costano
            troppo,
            oramai.Davvero?Allora non ci sono più guerre !Che sollievo!Sono solo i "complottisti" che le vedono.Dovresti raccontarlo a israeliani e palestinesi a americani e afgani a iracheni e siriani immagino che si suicidino per il gusto di dar ragione ai "complottisti" i marines che tornano a casa nelle bare o i piloti degli F18 sulle portaerei (e i bombardati naturalmente) non hanno idea che stanno buttando vita e soldi solo per sostenere delle balzane teorie "complottiste" di sicuro ignorano le sentenze della corte suprema da te citate che lo provano.
    • ... scrive:
      Re: Americanocentrico
      io avevo un'amante dalla mauritania, ho dovuto lasciarla dopo che mi ha trasmesso l'ebola...
      :-(
    • bubba scrive:
      Re: Americanocentrico
      - Scritto da: Leguleio
      I diritti civili sono rispettati solo in alcuni
      Paesi del mondo occidentale, nemmeno tutti.un commentatore salace potrebbe dire che uno di questi Paesi sono proprio gli Usa :P del resto pian piano stanno infilando nel cacatoio il 4'emendamento...
      • Leguleio scrive:
        Re: Americanocentrico


        I diritti civili sono rispettati solo in alcuni

        Paesi del mondo occidentale, nemmeno tutti.
        un commentatore salace potrebbe dire che uno di
        questi Paesi sono proprio gli Usa :P del resto
        pian piano stanno infilando nel cacatoio il
        4'emendamento...Tieni presente che nell'epoca del maccartismo e delle varie sottocommissioni la Costituzione Usa ricevette duri colpi, ma fra il 1956 e il 1958, grazie a tre sentenze della Corte suprema (Slochower contro Board of Education; Yates contro Stati Uniti; Watkins contro Stati Uniti), molte procedure vennero dichiarate incostituzionali. Il sistema dei controlli è lento, ma alla fine funziona.
        • collione scrive:
          Re: Americanocentrico
          - Scritto da: Leguleio
          Il sistema dei controlli è lento, ma alla fine
          funziona.stavolta invece sembra esserci inceppato del tutto
          • Leguleio scrive:
            Re: Americanocentrico


            Il sistema dei controlli è lento, ma alla
            fine

            funziona.

            stavolta invece sembra esserci inceppato del tuttoÈ impossibile dare un giudizio non dico storico, ma perlomeno distaccato, su processi tuttora in corso.Il maccartismo è finito da un paio di decenni almeno, si può analizzare guardandolo in prospettiva. La lotta al terrorismo no.
          • ho capito scrive:
            Re: Americanocentrico
            Perché l.obiettivo secondo te è la lotta ai terroristi.....
          • collione scrive:
            Re: Americanocentrico
            - Scritto da: Leguleio
            È impossibile dare un giudizio non dico
            storico, ma perlomeno distaccato, su processi
            tuttora in
            corso.davvero credi alla favola della lotta al terrorismo? e poi vanno in giro ad armare, addestrare e finanziare l'ISIS? siamo seriil giudizio si può emettere eccome, dato che è lampante il loro obiettivo, ovvero far calare la cortina di ferro, ma stavolta da questa parte del muro
          • Leguleio scrive:
            Re: Americanocentrico


            È impossibile dare un giudizio non dico

            storico, ma perlomeno distaccato, su processi

            tuttora in

            corso.

            davvero credi alla favola della lotta al
            terrorismo? Anche negli anni Quaranta e Cinquanta si potevano avanzare dubbi sulle reali intenzioni del senatore McCarthy e dei vari sodali, se cioè si trattasse solo di lotta ai comunisti o qualcosa di diverso. Di risposte alternative però non ne sono venute fuori, a parte l'ambizione smisurata dei personaggi che era già nota.Può darsi che fra 20 anni avremo risposte sulle mosse Usa che ora non sospettiamo. Non anticipare i tempi.
            e poi vanno in giro ad armare,
            addestrare e finanziare l'ISIS? Chi finanzia l'ISIS?Tolto che non sono terroristi, ma un esercito vero e proprio.
            il giudizio si può emettere eccome, dato che è
            lampante il loro obiettivo, ovvero far calare la
            cortina di ferro, ma stavolta da questa parte del
            muroQuesto è il TUO giudizio.Non crederti al centro del mondo, e non crederti l'analista più intelligente che abbia l'Italia. Non è così, e il ritorno alla realtà è frustrante.
          • MicroShit Supporter scrive:
            Re: Americanocentrico

            Questo è il TUO giudizio.
            Non crederti al centro del mondo, e non crederti
            l'analista più intelligente che abbia l'Italia.
            Non è così, e il ritorno alla realtà è
            frustrante.Ti ha mai sfiorato l'idea che questo vale anche per te?
          • ... scrive:
            Re: Americanocentrico
            - Scritto da: MicroShit Supporter

            Questo è il TUO giudizio.

            Non crederti al centro del mondo, e non
            crederti

            l'analista più intelligente che abbia
            l'Italia.

            Non è così, e il ritorno alla realtà è

            frustrante.

            Ti ha mai sfiorato l'idea che questo vale anche
            per te?assolutamente no. Poi pero' "internet in corea del nord proprio non esiste", ed eccolo precipitare dal piedistallo. A faccia in avanti. Risultato?- Spaccato setto nasale, - commozione cerebrale - mascella incassata- sei denti saltati Ha ancora 17 rate dal dentista.
          • collione scrive:
            Re: Americanocentrico
            - Scritto da: Leguleio
            Anche negli anni Quaranta e Cinquanta si potevano
            avanzare dubbi sulle reali intenzioni del
            senatore McCarthy e dei vari sodali, se cioè si
            trattasse solo di lotta ai comunisti o qualcosa
            di diverso. Di risposte alternative però non nema infatti molti dibattiti e documenti successivi hanno mostrato che lo scopo principale era buttare vagonate di soldi nella CIAinoltre tra oggi ed allora c'è una differenza abissale, perchè i comunisti erano reali, i terroristi sono ( guarda caso ) tutti addestrati, armati e finanziati dagli USA ( ISIS docet )
            Tolto che non sono terroristi, ma un esercito
            vero e
            proprio.hai ragione, il che ci consente di togliere il se e poter affermare, con assoluta certezza, il coinvolgimento di alcune nazionida alcuni documenti del datagate, emerge che Al Baghdadi sia un certo Shimon Elliot, agente del Mossaddalle affermazioni del presidente iracheno ( e di certo suppongo non parli a vanvera ) e altri documenti, emerge che l'Arabia Saudita e il Qatar sono i principali finanziatori di questi signorie non credo proprio che gli USA non ne fossero almeno a conoscenza
            Questo è il TUO giudizio.
            Non crederti al centro del mondo, e non crederti
            l'analista più intelligente che abbia l'Italia.
            Non è così, e il ritorno alla realtà è
            frustrante.mio giudizio? veramente è il giudizio di tutti quegli intellettuali che non sono a libro paga di certi oligarchileggi cosa scrive Paul Craig Roberts ( prima di giudicarlo un pazzo leggiti il suo CV ) a propositoe questo signore è giusto uno dei tanti intellettuali e persone "in the know" che scrive certe cosema del resto la militarizzazione della società è evidente, è sotto gli occhi di chiunque voglia vederealtrimenti come spieghi gli abusi emersi dal datagate?
          • Etype scrive:
            Re: Americanocentrico
            - Scritto da: collione
            leggi cosa scrive Paul Craig Roberts ( prima di
            giudicarlo un pazzo leggiti il suo CV ) a
            proposito

            e questo signore è giusto uno dei tanti
            intellettuali e persone "in the know" che scrive
            certe
            cose

            ma del resto la militarizzazione della società è
            evidente, è sotto gli occhi di chiunque voglia
            vederePaul Craig Roberts si sta facendo un bel pò di nemici in casa,specie per la questione Ucraina dove sbeffeggia l'America e si schiera a favore della Russia.Devo dare atto però che un uomo che dice le cose some stanno e non si uniforma al pensiero comune proposto dagli USA
          • collione scrive:
            Re: Americanocentrico
            e anche Ron Paul, anche se con tono più pacatoma chiunque abbia un filo di materia grigia può facilmente capire che sta succedendo del resto a "piazza Maidan" c'era Nuland che distribuisca biscotti, mica Putin!!!e c'è ancora gente ( facce toste o menti indebolite ) che continua a negare l'evidenza
          • Leguleio scrive:
            Re: Americanocentrico
            Mi pare che te lo avevo già detto in altra sede: i comizi complottisti non interessano a nessuno.Va' a farli nei siti complottisti. Qui si parla di fatti.
          • collione scrive:
            Re: Americanocentrico
            volevo risponderti, ma won ton soup ha già fatto un ottimo lavoroe sottolineo anch'io: "QUESTI SONO I FATTI UFFICIALI!!!"mi sa che sei tu ad essere poco/mal informato, per cui vedi complotti laddove ci sono hard facts
          • Leguleio scrive:
            Re: Americanocentrico
            - Scritto da: collione
            volevo risponderti, ma won ton soup ha già fatto
            un ottimo
            lavoro

            e sottolineo anch'io: "QUESTI SONO I FATTI
            UFFICIALI!!!"

            mi sa che sei tu ad essere poco/mal informato,
            per cui vedi complotti laddove ci sono hard
            factsRispondi con parole tue, e solo sull'oggetto del contendere.Cosa ha fatto Cesare passato il Rubicone non ha attinenza qui.
          • won ton soup scrive:
            Re: Americanocentrico
            tanto meno poi interessa :"Mi pare che te lo avevo già detto in altra sede: i comizi complottisti non interessano a nessuno.Va' a farli nei siti complottisti".Cesare che passa il rubicone (al limite) è un fatto di cui si può discutere.Le tue personalissime tirate "anticomplottiste" invece non hanno alcuna attinenza ne con un fatto e tanto meno con l'argomento
          • Leguleio scrive:
            Re: Americanocentrico

            Difatti?
            Veramente tutti (sopratutto tu) stanno fornendo
            delle banalissime interpretazioni (in larga parte
            luoghi
            comuni).No. Ho citato tre sentenze della Corte suprema. Scusami se è poco.
            I fatti sono un altra cosa:Anche l'ortografia: più su hai scritto "sopratutto", con una T sola, qui "un altra" senza l'apostrofo.
            ad esempio i fatti recitano:[...]Non si parla di nulla di quanto discusso qui.Attieniti all'argomento.
          • won ton soup scrive:
            Re: Americanocentrico
            - Scritto da: Leguleio
            No. Ho citato tre sentenze della Corte suprema.
            Scusami se è
            poco.è poco sì dato che si tratta di interpretazioni "ad usum delphini".Le sentenze prendono (eventualmente) spunto dai fatti ma non sono fatti al più sono ricostruzioni interpretative dei medesimi.
            Non si parla di nulla di quanto discusso qui.Invece si parla esattamente di quanto discusso ovvero di fatti conseguenti la politica USA a partire dall'epoca storica dl Maccartismo.
            Attieniti all'argomento.Dovresti attenertici tu dato che di fatti in merito non ne hai citato uno.
          • Leguleio scrive:
            Re: Americanocentrico


            No. Ho citato tre sentenze della Corte
            suprema.

            Scusami se è

            poco.
            è poco sì dato che si tratta di interpretazioni
            "ad usum
            delphini".
            Le sentenze prendono (eventualmente) spunto dai
            fatti ma non sono fatti al più sono ricostruzioni
            interpretative dei
            medesimi.Le tre sentenze che ho citato hanno posto fine ad indagini sulle opinioni e sulla vita privata attuate in maniera pervasiva durante il maccartismo. Basandosi sulla costituzione (scritta), non sulle opinioni espresse su un forum (anzi, su un giornale, all'epoca c'erano solo quelli).Bisogna saper essere pragmatici nella vita: come diceva Mao, "a me non interessa che il gatto sia bianco o nero: mi basta che prenda il topo".

            Non si parla di nulla di quanto discusso qui.
            Invece si parla esattamente di quanto discusso
            ovvero di fatti conseguenti la politica USA a
            partire dall'epoca storica dl
            Maccartismo.Ripeto, non vedo il nesso.Dopo il maccartismo gli Usa hanno fatto tante cose, hanno iniziato le trasmissioni televisive a colori e inventato la diplomazia del ping pong. Dobbiamo attribuirlo al clima di caccia alle streghe dell'epoca?Se approfondisci il nesso causale fra gli eventi, magari ci capiamo. Finché esponi un arido elenco di eventi, i lettori vedono solo un arido elenco di eventi.

            Attieniti all'argomento.
            Dovresti attenertici tu dato che di fatti in
            merito non ne hai citato
            uno.Vedi sopra.
          • won ton soup scrive:
            Re: Americanocentrico
            Le sentenze non hanno posto fine a un bel nulla infatti i sistemi di sorveglianza e invasione della privacy dei cittadini americani (e purtroppo non solo di quelli) sono continuate e l'elenco di fatti (ripeto fatti) che ho postato ne da ampia prova.Direi che il gatto non solo non ha preso il topo ma il topo balla allegramente.Il "clima" è rimasto lo stesso dopo il maccartismo ha mutato nome (ad esempio "teoria del domino" ecc.) Il punto è che è la TV (a colori e non) a non entrarci nulla con la privacy e l'ingerenza nei fatti di stati terzi e sovrani.Mentre invece il golfo del tonchino, la baia dei porci le elezioni a Panama e a Haiti c'entrano eccome.E sono (ripeto) fatti non smentibili dalle tue opinioni sui "complottisti" ne tanto meno sulla TV.Fai un reality check che ne hai bisogno.
          • Leguleio scrive:
            Re: Americanocentrico

            Le sentenze non hanno posto fine a un bel nulla
            infatti i sistemi di sorveglianza e invasione
            della privacy dei cittadini americani (e
            purtroppo non solo di quelli) sono continuate e
            l'elenco di fatti (ripeto fatti) che ho postato
            ne da ampia
            prova.Assolutamente no. Io non ho mai parlato di sorveglianza né di invasione della privacy all'epoca del maccartismo, che sicuramente c'era, ma la sua consistenza non è nota se non dai pochi casi in cui fu dichiarata in sede ufficiale (tribunale). C'era solo il telefono adatto a questo scopo: internet, telefonini e videocamere ad ogni angolo della strada all'epoca erano inesistenti. Rileggi il mio intervento iniziale:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4117918&m=4118550#p4118550E riparti da lì.
          • won ton soup scrive:
            Re: Americanocentrico
            - Scritto da: Leguleio
            Assolutamente no. Io non ho mai parlato di
            sorveglianza né di invasione della privacy
            all'epoca del maccartismoStai a vedere che ne ho parlato io!sei stato il primo a farlo (come dimostra il post).In secondo luogo vorrei farti notare che di privacy e sorveglianza parla l'articolo.Che poi ci sia una scia di fatti (che ho elencato) che dimostrano inequivocabilmente (a partire dall'epoca del maccartismo che tu e non io hai citato) come e a quali fini le attività di sorveglianza vengano utilizzate in USA e in misura INCOMPARABILE con qualunque paese al mondo è (ripeto) incontestabile non è una banale opinione.

            Rileggi il mio intervento iniziale:
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4117918&m=411
            E riparti da lì.Bravo fallo forse non ti sei "capito".A partire dalle tue tirate sui "complottisti".
          • Leguleio scrive:
            Re: Americanocentrico


            Assolutamente no. Io non ho mai parlato di

            sorveglianza né di invasione della privacy

            all'epoca del maccartismo

            Stai a vedere che ne ho parlato io!
            sei stato il primo a farlo (come dimostra il
            post).Rileggilo. Ho parlato d'altro.L'aspetto incostituzionale e maggiormente deleterio del maccartismo non era certo la violazione della privacy o delle comunicazioni!
            In secondo luogo vorrei farti notare che di
            privacy e sorveglianza parla
            l'articolo.Lo so bene.Nella risposta a bubba parlavo di un precedente, che si è risolto grazie all'intervento della Corte Suprema. Non ho mai detto che era un precedente identico, e di fatto non lo è per nulla.
            Che poi ci sia una scia di fatti (che ho
            elencato) che dimostrano inequivocabilmente (a
            partire dall'epoca del maccartismo che tu e non
            io hai citato) come e a quali fini le attività di
            sorveglianza vengano utilizzate in USA e in
            misura INCOMPARABILE con qualunque paese al mondo
            è (ripeto) incontestabile non è una banale
            opinione.E vabbè, crogiolati in questa convinzione. Chi sono io per togliertela? Aggiungi anche l'uragano Katrina, per completezza di informazione.



            Rileggi il mio intervento iniziale:


            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4117918&m=411

            E riparti da lì.
            Bravo fallo forse non ti sei "capito".
            A partire dalle tue tirate sui "complottisti".Mi sa che ti sei sentito tirato in causa. :DI forum complottisti sono altrove. Qui perdi il tuo tempo.
          • won ton soup scrive:
            Re: Americanocentrico
            - Scritto da: Leguleio
            Rileggilo. Ho parlato d'altro.
            L'aspetto incostituzionale e maggiormente
            deleterio del maccartismo non era certo la
            violazione della privacy o delle comunicazioni!cioè ho scritto io :"Tieni presente che nell'epoca del maccartismo e delle varie sottocommissioni la Costituzione Usa ricevette duri colpi"O lo hai scritto tu?
            Lo so bene.
            Nella risposta a bubba parlavo di un precedente,
            che si è risolto grazie all'intervento della
            Corte Suprema. Non è un "precedente" dato che si parla di violazioni della privacy e di zimmerman...è un "precedente" di che?è totalmente fuori tema.E infatti TU lo hai citato e nessun altro.
            E vabbè, crogiolati in questa convinzione. Chi
            sono io per togliertela? Aggiungi anche l'uragano
            Katrina, per completezza di
            informazione.Purtroppo per te sono fatti e fatti pertinenti mentre l'uragano Katrina (come le sentenze della corte suprema) non lo sono.
            Mi sa che ti sei sentito tirato in causa. :D
            I forum complottisti sono altrove. Qui perdi il
            tuo
            tempo.Pare che il tempo lo stia perdendo tu io non ho citato alcun complotto ma solo un elenco nudo e verificabile di fatti cui non sei riuscito a muovere alcuna contestazione.Le tue opinioni sui cosiddetti "complottisti" sono un diversivo (piuttosto misero) che non interessa altro che te.
        • bubba scrive:
          Re: Americanocentrico
          - Scritto da: Leguleio


          I diritti civili sono rispettati solo
          in
          alcuni


          Paesi del mondo occidentale, nemmeno
          tutti.


          un commentatore salace potrebbe dire che uno
          di

          questi Paesi sono proprio gli Usa :P del
          resto

          pian piano stanno infilando nel cacatoio il

          4'emendamento...

          Tieni presente che nell'epoca del maccartismo e
          delle varie sottocommissioni la Costituzione Usa
          ricevette duri colpi, ma fra il 1956 e il 1958,
          grazie a tre sentenze della Corte suprema
          (Slochower contro Board of Education; Yates
          contro Stati Uniti; Watkins contro Stati Uniti),
          molte procedure vennero dichiarate
          incostituzionali.premi il fast-forward. Al patriot act, per es. e a tanta robetta dell'ultimo quindicennio.

          Il sistema dei controlli è lento, ma alla fine
          funziona.dipende per chi :)
    • ... scrive:
      Re: Americanocentrico
      - Scritto da: Leguleio
      " In passato l'abolizione della schiavitù e
      l'affermazione dei diritti civili sembravano
      realtà
      irraggiungibili "

      La schiavitù è stata abolita tardi negli Usa, e
      solo attraverso una sanguinosa guerra civile. Ma
      in Mauritania è durata fino all'altro
      ieri:

      http://www.alarabiya.net/articles/2007/08/09/37658

      (diverse organizzazioni internazionali sostengono
      che sia praticata tuttora, sotto altri nomi e in
      maniera più
      discreta).

      I diritti civili sono rispettati solo in alcuni
      Paesi del mondo occidentale, nemmeno tutti. Ma il
      mondo occidentale costituisce circa il 15 % delle
      terre emerse, e il 9 % della popolazione
      mondiale. Il resto del mondo i diritti civili può
      solo sognarseli, anche se magari sono difesi
      dalla costituzione del loro
      Paese.americanocentrico? U.S.A. != America.
Chiudi i commenti