Amazon e UE, accordo antitrust sugli ebook

Stop alla clausola della nazione più favorita: la Commissione Europea potrà multare l'azienda se dovesse introdurre altre clausole ritenute abusive nei suoi accordi con gli editori

Roma – La Commissione Europea ha raggiunto un accordo con Amazon che si impegna ad offrire condizioni paritarie o migliori a tutti gli editori : si chiude così l’indagine aperta dall’antitrust comunitario nel 2015 sul mercato degli ebook.

Il caso è quello che vedeva la Commissione Europea indagare il presunto abuso di posizione dominante da parte di Amazon nel mercato degli ebook: sulla scia della causa avviata dall’associazione degli editori e dei librai tedeschi Börsenverein per violazione della normativa antitrust e che era stata innescata dalla decisione di Amazon di non vendere più in 30 paesi i libri del gruppo editoriale svedese Bonnier, Bruxelles voleva approfondire le clausole imposte da Amazon agli editori ed in particolare quelle relative alla “migliore offerta” (cosiddetta “clausola della nazione più favorita”) ed in base alla quale questi sono obbligati a condividere con il negozio digitale il prezzo migliore eventualmente offerto ad altre piattaforme .

Secondo l’impianto dell’accusa, tale pratica sarebbe in contrasto con la normativa antitrust che vieta gli abusi di posizione dominante sul mercato: Amazon – che ricopre un ruolo privilegiato nel mercato della distribuzione degli ebook – avrebbe imposto di fatto tale clausola ai diversi editori, scoraggiando così lo sviluppo di servizi di distribuzione alternativi.

In base all’accordo ora sottoscritto con le autorità antitrust europee, Amazon si impegna per i prossimi cinque anni a non applicare o introdurre clausole ritenute anticoncorrenziali negli accordi sottoscritti con i diversi editori e in particolare, appunto, le clausole cosiddette della nazione più favorita. Inoltre gli editori potranno scegliere di chiudere gli accordi relativi alla vendita di ebook che contengono tali clausole.

Accordo Amazon UE

Gli accordi varranno per i libri digitali in qualsiasi versione linguistica distribuiti nello spazio economico europeo e se Amazon non li rispetterà la Commissione UE potrà multarla fino al 10 per cento del fatturato annuo senza dover provare l’esistenza di una qualsiasi violazione delle regole di concorrenza.

Per Jeff Bezos resta dunque aperto con Bruxelles sono il tavolo relativo alla tassazione, che vede l’azienda difendersi dall’accusa di aver ricevuto presunti aiuti statali illeciti sotto forma di sgravi fiscali dal Lussemburgo e dall’Irlanda.

Claudio Tamburrino

Fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    beh, ALMENO chi ha fatto la tesi
    si e' ricordato (a differenza dei giornalisti :P) chi ha iniziato[*] questo gioco... i buoni vecchi phenoelit nel 2002 ...... bei tempi[*] ovviam anche da prima... ma parlo di info/tool "d'alto bordo/famose"..
  • ... scrive:
    "gratis " non esiste
    volete prezzi bassi? benissimo, i produttori agiscono sul costo del lavoro prendendo programmatori specializzati nel taglia e incolla, esternalizzano l'help desk, subappaltano la manutenzione, non rilasciano nuovi firmware e cosi via."poco pagare, poco avere"
    • xte scrive:
      Re: "gratis " non esiste
      Volete inviare ogni scansione o file stampato al produttore della stampante ed al mercato dell'informazione? Ok, comprate stampanti connesse, nuvolose ecc e gioite che così dal vostro smartphone potete mandare in stampa un documento in camera vostra e quando arrivate sarà pronto insieme agli spaghetti del nuovo robot da cucina IoT.Costa poco, perché poi noi guadagniamo rivendendo informazioni personali e facendovi buttar via il ferro luccicoso in pochi mesi per il modo in cui (non) funziona, convincendovi che lo stesso ferro con una capote diversa che facciamo uscire poco dopo risolva tutti i problemi del "vecchio".I problemi? Bah, poche cose, il dittatore di turno saprà cosa pensate, cosa fate e dove siete in ogni momento, magari il vostro bel robot da cucina metterà ingredienti ricevuti direttamente via drone, grazie ad un apposito modulo di atterraggio sul poggiolo/giardino, che non son proprio salutari, magari la vostra auto connessa deciderà di asfaltare una scolaresca in gita e poi loggare che eravate voi alla guida, non lei, e l'etilometro connesso dirà che è vero; magari il vostro smartphone dirà che avete ucciso voi qualcuno nella casa vicino, il vostro cardio IoT confermerà la cosa e tutto ciò solo perché qualcuno ha sfruttato i meccanismi previsti per cetriolizzarvi qualora diventi opportuno (per alcuni)...Ecco, questa è patch che propongo per il tuo post :D
      • panda rossa scrive:
        Re: "gratis " non esiste
        - Scritto da: xte
        Volete inviare ogni scansione o file stampato al
        produttore della stampante ed al mercato
        dell'informazione? Ok, comprate stampanti
        connesse, nuvolose ecc e gioite che così dal
        vostro smartphone potete mandare in stampa un
        documento in camera vostra e quando arrivate sarà
        pronto insieme agli spaghetti del nuovo robot da
        cucina
        IoT.

        Costa poco, perché poi noi guadagniamo rivendendo
        informazioni personali e facendovi buttar via il
        ferro luccicoso in pochi mesi per il modo in cui
        (non) funziona, convincendovi che lo stesso ferro
        con una capote diversa che facciamo uscire poco
        dopo risolva tutti i problemi del
        "vecchio".

        I problemi? Bah, poche cose, il dittatore di
        turno saprà cosa pensate, cosa fate e dove siete
        in ogni momento, magari il vostro bel robot da
        cucina metterà ingredienti ricevuti direttamente
        via drone, grazie ad un apposito modulo di
        atterraggio sul poggiolo/giardino, che non son
        proprio salutari, magari la vostra auto connessa
        deciderà di asfaltare una scolaresca in gita e
        poi loggare che eravate voi alla guida, non lei,
        e l'etilometro connesso dirà che è vero; magari
        il vostro smartphone dirà che avete ucciso voi
        qualcuno nella casa vicino, il vostro cardio IoT
        confermerà la cosa e tutto ciò solo perché
        qualcuno ha sfruttato i meccanismi previsti per
        cetriolizzarvi qualora diventi opportuno (per
        alcuni)...Niente da dire.L'importante e' che le prove ottenute in questo modo valgano in entrambe le direzioni.Se il mio etilometro IoT, il mio geolocalizzatore IoT, il mio cardio IoT dicono cose diverse, io devo essere immediatamente depennato dalla lista dei sospetti e non piu' importunato per nessuna ragione al mondo.
        • xte scrive:
          Re: "gratis " non esiste
          Il problema è che questi dispositivi non sono propriamente tuoi, tu l'hai pagati ma non in quanto oggetti bensì quali licenze d'uso. Non sai granché di quel che fanno ne hai diritto o possibilità di accedervi, che invece il produttore invece mantiene.Come posso fidarmi di quel che dice il mio navigatore se da remoto la "casa madre" lo può gestire (magari raccontandoti che lo fa per darti mappe aggiornate, informazioni utili, ...) ed io non ho alcun reale controllo?È come il denaro elettronico: i contanti me li tengo fisicamente in tasca, come la carta bancaria, quest'ultima però non mi basta averla fisicamente e non la controllo io. Posso fidarmi? O meglio ho possibilità di scelta o controllo? In termini di security no e il vecchio adagio dice che la necessità di fiducia è una grave debolezza.Le prove fisiche han un certo livello di sofisticabilità, quelle sw ne han uno decisamente più vasto e fuori dalla comprensione di molti. Io stesso che ho tutti cifrato (LUKS e Geli) dalla / in giù come posso provare in tribunale che il portatile sequestrato è si il mio ma il disco che c'è dentro non contiene roba mia che c'ha messo qualche cattivaccio di turno dicendo invece che l'ha trovata li? Se vogliamo dovremo imporre l'immagine del disco con checksum alla presenza di terzi che possano pure controllare il software e l'hw che fa l'immagine... Difficile nella maggior parte dei casi. Il mantra di non aver niente da nascondere è assai pericoloso.
          • panda rossa scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            - Scritto da: xte
            Il problema è che questi dispositivi non sono
            propriamente tuoi, tu l'hai pagati ma non in
            quanto oggetti bensì quali licenze d'uso. Non sai
            granché di quel che fanno ne hai diritto o
            possibilità di accedervi, che invece il
            produttore invece
            mantiene.Ovviamente e' sottinteso che io possa accedere a quei log, sapere quello che fanno e poterli pure modificare.Ma il punto non e' questo, il punto e' che se dei log sono considerabili prove attendibili, devono esserlo sempre, non solo quando fa comodo all'accusa.
          • xte scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            Comprensibile desiderio, ma il mondo non è bianco o nero, è più complesso: se per dire i log sono acquisiti sul mio computer nella forma in cui la polizia arriva con il mandato del caso, fa un'immagine dei miei dischi e ne consegna copia con hash in Procura, magari anch'io alla presenza di qualche pubblico ufficiale faccio la stessa cosa, sul momento, e gli hash coincidono diciamo che i log possono avere il loro peso.Certo che però presi con questo sistema avendo tutto cifrato sono inutili. Allora lato polizia postale si cerca di accedere al sistema live, cosa che serve a vedere che c'è dentro, magari indirizzare le indagini ma non può essere una prova in tribunale. Si prova con altri sistemi di intercettazione, MITM, elint/comint ecc. Tutto commisurato alla gravità del caso, alla disponibilità di risorse eccIl mondo non è così semplice.
          • panda rossa scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            - Scritto da: xte
            Comprensibile desiderio, ma il mondo non è bianco
            o nero, è più complesso: se per dire i log sono
            acquisiti sul mio computer nella forma in cui la
            polizia arriva con il mandato del caso, fa
            un'immagine dei miei dischi e ne consegna copia
            con hash in Procura, magari anch'io alla presenza
            di qualche pubblico ufficiale faccio la stessa
            cosa, sul momento, e gli hash coincidono diciamo
            che i log possono avere il loro
            peso.

            Certo che però presi con questo sistema avendo
            tutto cifrato sono inutili. Allora lato polizia
            postale si cerca di accedere al sistema live,
            cosa che serve a vedere che c'è dentro, magari
            indirizzare le indagini ma non può essere una
            prova in tribunale. Si prova con altri sistemi di
            intercettazione, MITM, elint/comint ecc. Tutto
            commisurato alla gravità del caso, alla
            disponibilità di risorse
            ecc

            Il mondo non è così semplice.Il mondo non e' semplice.E l'informatica non ammette ignoranza.Se uno e' ignorante e non sa difendere i sistemi che utilizza, e' giusto che sconti lui l'ergastolo al mio posto, perche' io avro' modificato i log in modo da far ricadere su di lui ogni colpa.In alternativa rinuncino ad usare i log e si accontentino del dna trovato nel mozzicone di sigaretta che l'assassino ha lasciato cadere nei pressi del cadavere.
          • ..4 puntini scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            - Scritto da: panda rossa
            Se uno e' ignorante e non sa difendere i sistemi
            che utilizza, e' giusto che sconti lui
            l'ergastolo al mio posto, perche' io avro'
            modificato i log in modo da far ricadere su di
            lui ogni
            colpa.Agghiacciante ! :|Vantiamocene pure , mi raccomando.
          • ... scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            - Scritto da: ..4 puntini
            Agghiacciante ! :|
            Vantiamocene pure , mi raccomando.Cosa pretendi da uno schiavo ...
          • panda rossa scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            - Scritto da: ..4 puntini
            - Scritto da: panda rossa

            Se uno e' ignorante e non sa difendere i
            sistemi

            che utilizza, e' giusto che sconti lui

            l'ergastolo al mio posto, perche' io avro'

            modificato i log in modo da far ricadere su
            di

            lui ogni

            colpa.

            Agghiacciante ! :|Esatto. Proprio agghiacciante.Dare valore di prova ad un log che cani&porci possono modificare a piacimento e' proprio agghiacciante.Ed e' proprio quello che succedera' se non si spiegano chiaramenti i rischi di questa solenne idiozia.
            Vantiamocene pure , mi raccomando.Preferisci nascondere la polvere sotto il tappeto perche' tanto a te non succede?
          • ... scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            - Scritto da: panda rossa
            Dare valore di prova ad un log che cani&porci
            possono modificare a piacimento e' proprio
            agghiacciante.Magari nelle tue apparecchiature alla pizza e fichi "cani&porci" possono farlo , in quelle serie , quelle che uso io NON PUOI.Ora , caro bimbominkia , puoi tornare a giocare nel tuo multimondo virtuale.
          • panda rossa scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: panda rossa

            Dare valore di prova ad un log che cani&porci

            possono modificare a piacimento e' proprio

            agghiacciante.

            Magari nelle tue apparecchiature alla pizza e
            fichi "cani&porci" possono farlo , in quelle
            serie , quelle che uso io NON
            PUOI.Pero' sul luogo del delitto non troveranno una delle tue.Troveranno una delle mie, nei cui log ci saranno le prove della tua colpevolezza.Ma tu saprai spiegarlo al giudice, quindi dormi pure tranquillo.
            Ora , caro bimbominkia , puoi tornare a giocare
            nel tuo multimondo
            virtuale.Sicuro.Tanto non sono mica io quello che deve spiegare al giudice come mai nel log del device ci sono alcuni dati riconducibili a te.
          • 3punti e mezzo scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: panda rossa


            Dare valore di prova ad un log che
            cani&porci


            possono modificare a piacimento e'
            proprio


            agghiacciante.



            Magari nelle tue apparecchiature alla pizza e

            fichi "cani&porci" possono farlo , in quelle

            serie , quelle che uso io NON

            PUOI.

            Pero' sul luogo del delitto non troveranno una
            delle
            tue.
            Troveranno una delle mie, nei cui log ci saranno
            le prove della tua
            colpevolezza.

            Ma tu saprai spiegarlo al giudice, quindi dormi
            pure
            tranquillo.Non saprò spiegarlo ma farò presente al signor giudice che se da un lato c'è l'apparecchiatura di tale Panda Rossa che mi pone sul luogo, dall'altra c'è il mio smartphone che mi pone a casa, il mio router che dice che ero connesso alla wifi di casa, la cella della vodafone che dice che ero nei dintorni di casa, il mio browser che dice che a quell'ora stavo navigando youporn, il server di fastweb che dice che a quell'ora il mio router è andato su youporn e il server di youporn che dice che a quell'ora ha ricevuto una richiesta per "big things" dal mio router.Forse il giudice chiederà a Panda Rossa delucidazioni sul perchè la sua apparecchiatura dice che 3punti e mezzo stava sul luogo del delitto invece
          • ... scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: panda rossa


            Dare valore di prova ad un log che
            cani&porci


            possono modificare a piacimento e'
            proprio


            agghiacciante.



            Magari nelle tue apparecchiature alla pizza e

            fichi "cani&porci" possono farlo , in quelle

            serie , quelle che uso io NON

            PUOI.

            Pero' sul luogo del delitto non troveranno una
            delle
            tue.
            Troveranno una delle mie, nei cui log ci saranno
            le prove della tua
            colpevolezza.

            Ma tu saprai spiegarlo al giudice, quindi dormi
            pure
            tranquillo.Si perché saprò dimostrare in un attimo l'inattendibilità dei tuoi log da bimbominkia.
          • ..4 puntini scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            Ti voglio vedere andare a cancellare o modificare "un log" da un Barracuda. Ma sicuramente sono macchine che non usi , tu sei piú open.
          • ... scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            - Scritto da: ..4 puntini
            Ti voglio vedere andare a cancellare o modificare
            "un log" da un Barracuda. Ma sicuramente sono
            macchine che non usi , tu sei piú open.Tanto open che i 4 neuroni che aveva alla nascita sono fuggiti schifati ...
          • xte scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            Come fai ad esser "padrone del tuo hw" se questo è una scatola chiusa? I tempi delle LispM son finiti un po' di anni fa...
          • xte scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            Dici quel mozzicone raccolto chessò sulle gradinate dello stadio appartenente ad un noto ultras che manco conosce la vittima?
          • ... scrive:
            Re: "gratis " non esiste
            - Scritto da: panda rossa
            Ovviamente e' sottinteso che io possa accedere a
            quei log, sapere quello che fanno e poterli pure
            modificare.A si certo, tu puoi tutto, tu sei l'unto del signore ... a chicchere, ai fatti stiamo ancora aspettando di vedere qualche cosa di tuo
        • iRoby scrive:
          Re: "gratis " non esiste
          Attento allo smartwatch, se registra troppi sù/giù della manina... E poi lo va a dire in giro...
    • iRoby scrive:
      Re: "gratis " non esiste
      Scusa con Apple paghi tanto ed hai una XXXXX elettronica come le altre, ma ben presentata con un design raffinato.Non mi pare molto più furba come cosa...
      • ... scrive:
        Re: "gratis " non esiste
        - Scritto da: iRoby
        Scusa con Apple paghi tanto ed hai una XXXXX
        elettronica come le altre, ma ben presentata con
        un design
        raffinato.
        XXXXX come le harley , costano un botto di più con la differenza che la XXXXX non é la stessa ma moooolto piú XXXXX.
        Non mi pare molto più furba come cosa...Infatti nessuno ti dice che sei uno furbo e tutti ti danno del XXXXXXXX.
    • suc scrive:
      Re: "gratis " non esiste
      - Scritto da: ...

      "poco pagare, poco avere"la maggior parte dei progetti che sono in mano alle body-rental o società di consulenza specializzate (in fuffa) costano un botto di soldi alle aziende ma i risultati sono ugualmente scadenti (vedi portali Italiani).
  • Jack scrive:
    Quanti ricordi
    Credo fosse il 1996 quando lanciai da torino una stampa sulla nuovissima stampante laser a colori appena acquistata dall'università di cagliari e condivisa con IP pubblico senza password...
    • panda rossa scrive:
      Re: Quanti ricordi
      - Scritto da: Jack
      Credo fosse il 1996 quando lanciai da torino una
      stampa sulla nuovissima stampante laser a colori
      appena acquistata dall'università di cagliari e
      condivisa con IP pubblico senza
      password...E a che cosa e' servito se la stampante sta a cagliari?Io almeno stampo da casa sulla stampante dell'ufficio, e il giorno dopo vado a recuperare le stampe.
      • Hisashi scrive:
        Re: Quanti ricordi
        Uno: non è detto che, pure se comprata dall'Università mdi Cagliari, la stampante fosse a Cagliari.Due: Pure se fosse, magari voleva fare solo un test di rete. O spedire una stampa a un tizio di Cagliari...
        • xte scrive:
          Re: Quanti ricordi
          In effetti spedire via mail un pdf è un lavoraccio, devi trasformalo in base64 (uuencode) aggiungere l'opportuno mimetype, scrive l'header, magari un qualche messaggio per l'umano ricevente, connetterti via openssl/telnet all'smtp del caso (o installare tu un smtp) questo lo spedisce al server della controparte, poi il destinatario deve... Ah, cavolo ma sai che fa tutto ciò (e molto altro) un qualsiasi MUA dagli anni '70 in poi!?Ah, per "spedire documenti" in stile stampante remota dagli anni '50 in poi c'eran degli aggeggi fatti apposta chiamati fax (e vari altri nomi, secondo l'epoca), c'è ancora gente che li usa sopratutto i Giappone e nella PA italica...Ah, pensa che con le mail non serve manco l'"app" o l'"estensione" dedicata scritta dal produttore della singola "cloud-printer" (versione moderna delle tue stampanti con CUPS esposto al mondo intero) che funziona solo con quella, a patto di aver sempre l'ultima versione sia dell'app estensione sia della limitata selezione di ferro+software su cui essa gira... Cavolo che evoluzione tecnologica, battiamo la squadra dei gamberi di larga misura! Anche per le chat eh, pensa ad WatsApp&c versus le vecchie mail o un normale servizio VoIP...Quasi quasi creo una nuova piattaforma: voi mi date il denaro, io lo converto in "punti" nella piattaforma che vi permette di passar del tempo a dar da mangiare a qualche animale (un bot da qualche migliaio di righe di go o rust) o costruire case, far guerre ecc, che dite? Come? C'han già pensato? E pure a far ferro dedicato (console) per questo? Cavolo. Allora potrei proporre una piattaforma di incontro tra domanda&offerta da economia di sussistenza: tipo affittare una camera libera a qualcuno che vuol andare in vacanza ma non ha i soldi dell'albergo o magari per collegare il paninaro (che a sua volta sfrutterà uno studente squattrinato per consegnare il panino) al mangiatore di panini sparapanzato sul divano. Prendo il 30% del prezzo di vendita del panino, ed ovviamente sovrintendo alla transazione tanto per evitare fregature. Ah, anche questo c'è già? Cavolo...Ditemi, ma vi sarà mai una massa sufficiente di bipedi che capirà queste cose?
          • xte scrive:
            Re: Quanti ricordi
            Cavolo, quindi manco una stampante pdf e manco un DNS in piedi? Facciamo una petizione: Avahi WAN-Wide per tutto interdet! :D :D :DNon prendertela anche dalle mie parti l'uni dava ipv4 pubblici per ogni cavolata, lasciava switch managed con credenziali di default (anche perché di default lo switch funzionava da unmanaged, con tanti insulti da parte mia all'HP), aveva servizi con autenticazione in chiaro e roba del genere.Lo sport era scovare queste cose e farle vedere, magari in forma carina/non distruttiva: un es. una demo di un bipede commerciale, teoricamente ingegnere informatica di una grossa azienda di sicurezza "mediorientale" che attaccò il suo portatile Windows con share di C: e D: libere con tutti i diritti del caso alla LAN della sala conferenze e gli comparirono mentre girellava sulle slide un po' di XXXXX gay&c sottobanco, messaggi a raffica di net send e giochini del genere...
          • panda rossa scrive:
            Re: Quanti ricordi
            - Scritto da: xte
            Cavolo, quindi manco una stampante pdf e manco un
            DNS in piedi? Facciamo una petizione: Avahi
            WAN-Wide per tutto interdet! :D :D
            :D

            Non prendertela anche dalle mie parti l'uni dava
            ipv4 pubblici per ogni cavolata, lasciava switch
            managed con credenziali di default (anche perché
            di default lo switch funzionava da unmanaged, con
            tanti insulti da parte mia all'HP), aveva servizi
            con autenticazione in chiaro e roba del
            genere.

            Lo sport era scovare queste cose e farle vedere,
            magari in forma carina/non distruttiva: un es.
            una demo di un bipede commerciale, teoricamente
            ingegnere informatica di una grossa azienda di
            sicurezza "mediorientale" che attaccò il suo
            portatile Windows con share di C: e D: libere con
            tutti i diritti del caso alla LAN della sala
            conferenze e gli comparirono mentre girellava
            sulle slide un po' di XXXXX gay&c sottobanco,
            messaggi a raffica di net send e giochini del
            genere...Quello era un ingegnere informatico tanto quanto gli applefan di questo forum.
          • ... scrive:
            Re: Quanti ricordi
            - Scritto da: panda rossa
            Quello era un ingegnere informatico tanto quanto
            gli applefan di questo forum.In pratica un tuo predeXXXXXre ... visto le modalità operative
      • Jack scrive:
        Re: Quanti ricordi
        - Scritto da: panda rossa
        E a che cosa e' servito se la stampante sta a
        cagliari?Quando ero giovane e piciu anche far uscire una pagina stampata nell'aula di informatica degli altrettanto giovani e piciu compagni di chat sembrava un'idea furba :-D
      • ... scrive:
        Re: Quanti ricordi
        - Scritto da: panda rossa
        E a che cosa e' servito se la stampante sta a
        cagliari?Bravo sei riuscito a inserire l'ennesimo commento inutile.Continua così che vai forte
        Io almeno stampo da casa sulla stampante
        dell'ufficio, e il giorno dopo vado a recuperare
        le stampe.E a noi che cippa ci frega di quello che fai tu?Lui almeno ha instillato il dubbio a qualcuno che forse la stmpante così esposta sulla rete non era sicura, il tuo commento invece espone la tua inutilità
        • nick..... nick scrive:
          Re: Quanti ricordi
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: panda rossa

          E a che cosa e' servito se la stampante sta a

          cagliari?
          Bravo sei riuscito a inserire l'ennesimo commento
          inutile.
          Continua così che vai forte

          Io almeno stampo da casa sulla stampante

          dell'ufficio, e il giorno dopo vado a
          recuperare

          le stampe.
          E a noi che cippa ci frega di quello che fai tu?
          Lui almeno ha instillato il dubbio a qualcuno che
          forse la stmpante così esposta sulla rete non era
          sicura, il tuo commento invece espone la tua
          inutilitàE te perché continui a cambiar nick name?
        • panda rossa scrive:
          Re: Quanti ricordi
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: panda rossa

          E a che cosa e' servito se la stampante sta a

          cagliari?
          Bravo sei riuscito a inserire l'ennesimo commento
          inutile.
          Continua così che vai forte

          Io almeno stampo da casa sulla stampante

          dell'ufficio, e il giorno dopo vado a
          recuperare

          le stampe.
          E a noi che cippa ci frega di quello che fai tu?Esattamente la stessa cippa di quello che fa lui.
          Lui almeno ha instillato il dubbio a qualcuno che
          forse la stmpante così esposta sulla rete non era
          sicura,Ora ci spiegherai che danni puo' causare una stampante insicura, a parte consumare tutta la carta e il toner.
          il tuo commento invece espone la tua
          inutilitàInutilita' un par di balle. Io la stampante remota la sfrutto.
          • PIpino scrive:
            Re: Quanti ricordi
            - Scritto da: panda rossa

            Lui almeno ha instillato il dubbio a
            qualcuno
            che

            forse la stmpante così esposta sulla rete
            non
            era

            sicura,

            Ora ci spiegherai che danni puo' causare una
            stampante insicura, a parte consumare tutta la
            carta e il
            toner.http://pastebin.com/raw/0SNSvyjJ
          • ... scrive:
            Re: Quanti ricordi
            - Scritto da: panda rossa
            Ora ci spiegherai che danni puo' causare una
            stampante insicura, a parte consumare tutta la
            carta e il toner.Tipongo solo un domanda semplice ... è tua? No? Allora nonla usi, altrimenti vale lo stesso discorso per il tuo c..o, è esposto e lo usiamo. Ooops è già srtasfruttatoAggiungo visto che è esposta sulla rete e usabile, una riscrittura del firmware e via
            Inutilita' un par di balle.
            Io la stampante remota la sfrutto.E allora perché ti lamenti dei winari, linari e applefan che impestano la rete con sistemi esposti ... sono li e si sfruttano. Quindi se ti impesto la tua caccola di pc (e non menarla con il solito: è impossibile) non lamentarti e subisci
          • iRoby scrive:
            Re: Quanti ricordi
            - Scritto da: panda rossa
            Ora ci spiegherai che danni puo' causare una
            stampante insicura, a parte consumare tutta la
            carta e il toner.Dai che mandiamo al proprietario qualche stampa della moglie che se la fa col collega...
      • xte scrive:
        Re: Quanti ricordi
        Terribile dare lpr nomefile quando si arriva in ufficio...
        • panda rossa scrive:
          Re: Quanti ricordi
          - Scritto da: xte
          Terribile dare lpr nomefile quando si arriva in
          ufficio...Gia', soprattutto quando devi stampare qualche centinaio di pagine.Invece facendolo la sera, la stampante lavora senza disturbare, e la mattina presto si va a raccogliere.
          • xte scrive:
            Re: Quanti ricordi
            Son curioso della tecnologia di stampa, cmq lpt può benissimo girare in locale alla sera prima di andare a casetta o adesso è normale lavorare fuori orario? Ok che certe aziende, anche piuttosto grosse e note, vorrebbero farlo passare come genialata normale ma... Anche se proprio si vuole offrire una certa parte del proprio corpo al lavoro ssh su un host collegato alla macchina (ovvero acXXXXX ad una macchina gestibile, non ad una scatola chiusa prodotta&dimenticata fuori dal nostro controllo) non costa caro, ssh-agent e l'auth via chiave rendon la cosa praticamente trasparente...Recuperando quanto sopra
            Ora ci spiegherai che danni puo' causare una stampante insicura,
            a parte consumare tutta la carta e il toner.Mi permetto di rilevare che può essere un ottimo trojan, può essere usata per un DDOS, può essere usata per copiarsi tutto quel che stampi, da parti del corpo fotocopiate con righello a fianco, rompendo il piano di scansione, e facendosi pure un taglietto ad una parte del corpo acXXXXXria a quella scansionata (prove raccolte proprio grazie agli HD integrati e ad altri sistemi dell'ufficio, qualche anno fa) ecc ecc eccIn generale una stampante connessa è un computer connesso, normalmente poco controllabile/aggiornabile/conoscibile ed è un interessante veicolo di informazioni...Certo, l'unica nota per me è che non ti ho chiesto cosa intendi per "stampante remota" :-)
          • panda rossa scrive:
            Re: Quanti ricordi
            - Scritto da: xte
            Son curioso della tecnologia di stampa, cmq lpt
            può benissimo girare in locale alla sera prima di
            andare a casetta o adesso è normale lavorare
            fuori orario? Dov'e' che ho parlato di lavorare? (anonimo)
          • ..4 puntini scrive:
            Re: Quanti ricordi
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: xte

            Son curioso della tecnologia di stampa, cmq
            lpt

            può benissimo girare in locale alla sera
            prima
            di

            andare a casetta o adesso è normale lavorare

            fuori orario?

            Dov'e' che ho parlato di lavorare? (anonimo)Boh , lui magari non ti conosce , io lo davo già per scontato che parlavi di bimbominkiate e non di lavoro.
          • xte scrive:
            Re: Quanti ricordi
            Non l'hai fatto in effetti... Ma dov'è un sysadmin che lascia un simile setup e non tiene d'occhio (automatico, ovviamente) a quel che fa la stampante? Hum, bé si forse non so proprio dove ma un po' di "admin" del genere li conosco...
          • ... scrive:
            Re: Quanti ricordi
            - Scritto da: panda rossa
            Dov'e' che ho parlato di lavorare?Tipica mentalità del grilloide fallito, vivo di reddito di cittadinanza pagato da chi lavora e me ne stò su pi a scrivere ca..ate
          • panda rossa scrive:
            Re: Quanti ricordi
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: panda rossa

            Dov'e' che ho parlato di lavorare?
            Tipica mentalità del grilloide fallito, vivo di
            reddito di cittadinanza pagato da chi lavora e me
            ne stò su pi a scrivere
            ca..ateHa parlato il precario piddino pagato a vaucher.
          • iRoby scrive:
            Re: Quanti ricordi
            Ho un plotter e devo stampare numerosi progetti di ingegneria edile.Se lancio alla sera, entro le 2 di notte è finito il rotolo e l'indomani trovo quelle stampe che è riuscite a fare il rotolo, e questo è finito.
      • ..4 puntini scrive:
        Re: Quanti ricordi
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Jack

        Credo fosse il 1996 quando lanciai da torino
        una

        stampa sulla nuovissima stampante laser a
        colori

        appena acquistata dall'università di
        cagliari
        e

        condivisa con IP pubblico senza

        password...

        E a che cosa e' servito se la stampante sta a
        cagliari?
        Ha la stessa utilità delle stampe prodotte da Stackoverflowin. :-o
        Io almeno stampo da casa sulla stampante
        dell'ufficio, e il giorno dopo vado a recuperare
        le
        stampe.Grazie per averci dimostrato che le tue stampanti sono vulnerabili. E lo scrivi pure. Complimenti. :)
      • suc scrive:
        Re: Quanti ricordi
        - Scritto da: panda rossa
        E a che cosa e' servito se la stampante sta a
        cagliari?è risciuto a stampare ad alta risoluzione senza spendere un centesimo
Chiudi i commenti