UE, i problemi di Amazon a Lussemburgo

Pubblicati i dettagli relativi all'indagine europea che coinvolge l'azienda di Jeff Bezos. Che avrebbe goduto finora di aiuti statati illeciti

Roma – La Commissione Europea ha pubblicato i dettagli della procedura di indagine relativa alle tasse e gli aiuti di stato illeciti, stavolta approfondendo la situazione del Lusssemburgo e di Amazon.

Nel documento , che risale al mese di ottobre, Bruxelles ha infatti informato Lussemburgo dei motivi che hanno portato all’apertura del caso: come per l’azione condotta nei confronti dell’Irlanda e di Apple, nella lente delle autorità c’è la tassazione agevolate offerta da alcuni paesi dell’Unione europea per attrarre gli investimenti delle grandi multinazionali.

Secondo la Commissione la normativa fiscale prevista dallo stato di Lussemburgo costituirebbe un aiuto statale nei confronti di Amazon. Tra le agevolazioni, per esempio , una speciale previsione per i cosmetici approvata dal parlamento del Lussemburgo in appena undici giorni e che offre diversi vantaggi ai rivenditori online di tali prodotti.

Le aziende con più divisioni ed affiliate, ed in particolare quelle il cui business si svolge in gran parte online, riescono a sfruttare diversi escamotage fiscali per pagare il meno possibile alle autorità nazionali, facendo risultare i loro introiti entro i confini fiscalmente più convenienti. Da parte loro, i paesi coinvolti sfrutterebbero tali possibilità per attirare le fatturazioni delle grandi aziende, aumentando il proprio gettito fiscale e gli investimenti all’interno del proprio territorio.

L’azienda di Jeff Bezos per il momento è intervenuta per ribadire semplicemente di non aver ricevuto alcun trattamento preferenziale, mentre il ministro delle Finanze di Lussemburgo si è detta “fiduciosa nel fatto che le accuse di aiuto statale siano riconosciute come senza fondamento” nel corso dell’indagine della Commissione europea.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • James Kirk scrive:
    Re: Piccolo dettaglio
    State sbagliando entrambi.1) Il tubo resta in atmosfera rarefatta (non nel vuoto).2) Il compressore interno preleva l'aria rarefatta e genera un cuscino d'aria limitato per poter sostenere la capsula. Quindi l'aria nel tubo resta la stessa.Nota: la levitazione magnetica costa troppo.3) La trazione è elettrica in quanto la capsula è di fatto parte di un motore lineare.http://en.wikipedia.org/wiki/Hyperloop
    • Leguleio scrive:
      Re: Piccolo dettaglio

      1) Il tubo resta in atmosfera rarefatta (non nel
      vuoto).
      2) Il compressore interno preleva l'aria
      rarefatta e genera un cuscino d'aria limitato per
      poter sostenere la capsula. Quindi l'aria nel
      tubo resta la
      stessa.
      Nota: la levitazione magnetica costa troppo.Io ho citato solo l'articolo di Gaia Bottà, nel punto in cui dice " tubi d'acciaio depressurizzati per far schizzare a mezzo aria compressa e propulsione elettromagnetica capsule". Ti pare una descrizione tecnica affidabile?
      • panda rossa scrive:
        Re: Piccolo dettaglio
        - Scritto da: Leguleio

        1) Il tubo resta in atmosfera rarefatta (non
        nel

        vuoto).

        2) Il compressore interno preleva l'aria

        rarefatta e genera un cuscino d'aria
        limitato
        per

        poter sostenere la capsula. Quindi l'aria nel

        tubo resta la

        stessa.

        Nota: la levitazione magnetica costa troppo.

        Io ho citato solo l'articolo di Gaia Bottà, nel
        punto in cui dice " tubi d'acciaio
        depressurizzati per far schizzare a mezzo aria
        compressa e propulsione elettromagnetica
        capsule". Ti pare una descrizione tecnica
        affidabile?Quale parte di "Gaia Botta'" non ti e' chiara?
  • Magda scrive:
    Re: Piccolo dettaglio
    - Scritto da: Leguleio
    Se sono depressurizzati non vedo come potrebbero
    essere alimentati ad aria compressa. Eppure basta poco. Basta leggere.http://www.spacex.com/sites/spacex/files/hyperloop_alpha.pdf
    • Leguleio scrive:
      Re: Piccolo dettaglio
      - Scritto da: Magda
      - Scritto da: Leguleio

      Se sono depressurizzati non vedo come potrebbero

      essere alimentati ad aria compressa.

      Eppure basta poco. Basta leggere.
      http://www.spacex.com/sites/spacex/files/hyperloopStai scrivendo alla persona sbagliata: io faccio domande a proposito di ciò che dice l'articolo, non su quello che dicono i link tecnici forniti dagli utenti.
      • Funz scrive:
        Re: Piccolo dettaglio
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Magda

        - Scritto da: Leguleio


        Se sono depressurizzati non vedo come
        potrebbero


        essere alimentati ad aria compressa.



        Eppure basta poco. Basta leggere.


        http://www.spacex.com/sites/spacex/files/hyperloop

        Stai scrivendo alla persona sbagliata: io faccio
        domande a proposito di ciò che dice l'articolo,
        non su quello che dicono i link tecnici forniti
        dagli
        utenti.Se invece di fare domande oziose e perderti in discussioni sterili ti fossi informato prima, magari ci avresti fatto una figura migliore.
  • Franz_Kranz scrive:
    Swissmetro
    Swissmetro, progetto del 1974http://it.wikipedia.org/wiki/Swissmetro
    • MacGeek scrive:
      Re: Swissmetro
      - Scritto da: Franz_Kranz
      Swissmetro, progetto del 1974
      http://it.wikipedia.org/wiki/SwissmetroInteressante, non sapevo. Ma questa svizzera è tutta in galleria, mentre quella di Musk tutta soprelevata. Inoltre l'HyperLoop non è a levitazione magnetica ma ha pattini a cuscino d'aria. Solo queste due differenze (poi bisogna vedere le altre, il treno svizzero mi sembra molto più grosso e pesante) renderebbe la soluzione di Musk sostanzialmente più economica da realizzare.
      • surak 2.0 scrive:
        Re: Swissmetro
        - Scritto da: MacGeek
        Inoltre l'HyperLoop non è a
        levitazione magnetica ma ha pattini a cuscino
        d'aria. Solo queste due differenze (poi bisogna
        vedere le altre, La principale? Uno andrebbe a 500 km/h e l'altro a 1200 km/h
      • Operatore scrive:
        Re: Swissmetro
        http://it.wikipedia.org/wiki/Le_meraviglie_del_duemila#Capitolo_8._Le_ferrovie_del_2000
    • lelev scrive:
      Re: Swissmetro
      http://en.wikipedia.org/wiki/Beach_Pneumatic_Transit
  • Leguleio scrive:
    Re: Piccolo dettaglio

    Consiglio da amico: lascia stare le discussione
    tecnologiche, perchè non sapendo minimamente di
    cosa si sta parlando, ti rende leggermente
    ridicolo.Eh sì, vado a lezione da chi non sa distinguere un'ordinanza da una sentenza, ma crede di avere il diritto di salire in cattedra:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4162145&m=4164238#p4164238Magari cerchi la rivincita con queste provocazioni da seconda elementare. Sarà una riperdita.
    • ... scrive:
      Re: Piccolo dettaglio
      - Scritto da: Leguleio
      Magari cerchi la rivincita con queste
      provocazioni da seconda elementare.
      Sarà una riperdita.Eh sì, perché questa non è provocazione, vero?
Chiudi i commenti