Amazon Honeycode: chiunque può farsi un'app

Amazon Honeycode è un editor semplificato per poter sviluppare app senza avere competenze in tema di coding: basta conoscere i fogli di calcolo.
Amazon Honeycode è un editor semplificato per poter sviluppare app senza avere competenze in tema di coding: basta conoscere i fogli di calcolo.

Gli sviluppatori storceranno il naso, i puristi non vorranno sentirne parlare, ma iniziative di questo tipo sono del tutto comuni nella storia del coding e per certi versi aprono nuovi orizzonti al settore: Amazon HoneyCode è il nuovo strumento con il quale chiunque – o quasi – avrà la possibilità di mettere mano ad una interfaccia semplificata con la quale creare un’app.

I clienti ci hanno detto che la necessità di applicazioni personalizzate supera di gran lunga la capacità di crearle da parte degli sviluppatori. Ora con Amazon Honeycode pressoché chiunque può creare potenti applicazioni Web e mobile senza bisogno di scrivere codice.

Non è in discussione l’utilità degli sviluppatori, né la differenza assoluta nel risultato e nella personalizzazione tra un lavoro “artigianale” ed uno standardizzato come quello ottenibile con strumenti di questo tipo. Tuttavia Honeycode porterà verso il mondo delle app nuova curiosità e nuovi progetti, la cui evoluzione dovrà giocoforza prevedere l’appoggio a professionisti del coding.

Amazon Honeycode

Amazon spiega che per saper “sviluppare” con un editor come Honeycode l’unica cosa utile è aver avuto un minimo di esperienza con i fogli di calcolo. Sai usare Excel? Ti sei dilettato su Google Spreadsheet? Bene, sei già a buon punto. Non resta che fissare un obiettivo (basilare) e quindi scegliere un template su cui basare il proprio lavoro.

La presentazione del progetto contiene una sorta di guida all’uso che consente di capire quali siano le potenzialità del sistema: ogni passaggio è pilotato, ogni scelta è semplificata, ogni opzione è circoscritta a soluzioni limitate (vedi tutte le funzioni). Una volta realizzato quanto di propria utilità si potrà capire quale debba/possa essere l’investimento necessario.

Workbook con Amazon Honeycode

I prezzi

Le app sviluppate risiedono si basano sul cloud AWS ed Amazon ha pertanto stabilito tre tipi di tariffe:

  • Basic (gratis, 2500 righe)
  • Plus (19,99 dollari/mese, 10000 righe)
  • Pro (29,99 dollari/mese, 100000 righe)

Essendo i progetti basati su tabelle, il numero delle righe è una buona unità di misura per valutare il numero di dati gestito e la complessità del tutto. Il punto di partenza è uguale per tutti: Honeycode Builder. Il punto di arrivo sta alle ambizioni e alla capacità di costruire qualcosa di adeguato pur avendo a disposizione solo uno strumento efficace e poca competenza.

Amazon Honeycode

L’obiettivo Amazon è invece quello di andare ad attirare nuova utenza sulle proprie risorse cloud, monetizzando così la propria leadership nel comparto ed ampliando le risorse a disposizione di aziende e professionisti. E la concorrenza che fa? La concorrenza ci aveva già provato. Gli omologhi progetti di Microsoft e Google si chiamano PowerApps e AppSheet, non hanno mai raccolto particolare interesse, ma con l’arrivo di Amazon – peraltro in un momento particolarmente favorevole in termini di transizione digitale – le acque dello sviluppo potrebbero tornare ad agitarsi. Amazon sembra puntare ad un pubblico ancor più agnostico in termini di competenze di sviluppo, ma occorrerà vedere come tutte le parti in causa evolveranno i rispettivi servizi per capire ove vorranno posizionarsi e quale tipo di utenza vorranno andare ad calamitare.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 06 2020
Link copiato negli appunti