AMD e IBM, facce diverse del business IT

Sunnyvale fa i conti con una performance decisamente in discesa, mentre Big Blue resiste meglio alla tempesta e vede crescere i propri profitti. Il segreto è diversificare. A tal scopo AMD fa spese di manager altrui

Roma – L’industria informatica è in difficoltà, e AMD sente il momento molto più delle altre grandi corporation del settore. Dopotutto anche un colosso come Intel non stampa (più) banconote, per così dire, e nel caso di AMD c’è l’aggravio delle spese per il divorzio da GlobalFoundries da mettere in conto.

Sunnyvale comunica contemporaneamente i risultati finanziari del quarto trimestre del 2012 e le performance annuali complessive: i ricavi trimestrali ammontano a 1,16 miliardi di dollari (-32 per cento rispetto all’anno scorso), mentre quelli annuali sono 5,42 miliardi (-17 per cento anno su anno).

AMD chiude il 2012 in perdita netta (meno 1,18 miliardi di dollari), e la conclusione dell’accordo con GlobalFoundries pesa (nel quarto trimestre dell’anno) per una perdita di 473 milioni di dollari. La borsa USA non sprizza gioia, e non a caso il titolo AMD è già stato declassato a “B” (vulnerabile) dalla società di rating Standard & Poor’s.

Nel commentare i propri risultati economici, Sunnyvale descrive il 2012 come “un anno in cui AMD ha fatto alcuni investimenti strategici progettati per posizionale con successo la società in un ambiente di computing in trasformazione investendo in tecnologia innovativa e nella nostra strategia ambidestra”. Sul lungo termine andrà molto meglio, sostiene AMD, e in quanto a espansione oltre i familiari (e ultimamente poco felici) territori del computer desktop saranno i nuovi manager a contribuire: dopo il ritorno di Jim Keller , i nuovi acquisti di alto profilo di Sunnyvale sono Charles Matar (ex-ingegnere Qualcomm) e Wayne Meretsky (ex-responsabile di OS X per Apple).

Il mercato IT è in evoluzione, e IBM è tra le aziende meglio preparate a reggere la delicata fase storica del settore: diversamente da AMD, Big Blue regge molto meglio le intemperie con riduzioni nei ricavi contenute e profitti in crescita.

Per IBM il quarto trimestre del 2012 si è chiuso con un fatturato da 29,3 miliardi di dollari, -1 per cento rispetto allo stesso trimestre del 2011 ma con ricavi superiori del 6 per cento pari a 5,8 miliardi di dollari. Anno su anno, nel 2012 Big Blue ha totalizzato ricavi per 104,5 miliardi di dollari (-2 per cento dal 2011) e profitti per 16,6 miliardi (+5 per cento).

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • me medesimo scrive:
    Altra cosa: privatizzare
    ...non vuol dire quello che intendi. Si privatizza un'azienda pubblica nel senso di "statale" non un'azienda pubblica nel senso anglosassone di azienda quotata.L'azienda quotata la puoi "delistare" oppure semplicemente ridurre il flottante comprando azioni sul mercato, o aumentando il capitale.Leggendo il titolo ho pensato per un attimo che Dell fosse stata nazionalizzata da Obama. Cribbio, le parole sono importanti!!
    • Funz scrive:
      Re: Altra cosa: privatizzare
      - Scritto da: me medesimo
      Leggendo il titolo ho pensato per un attimo che
      Dell fosse stata nazionalizzata da Obama.
      Cribbio, le parole sono
      importanti!!Obama è l'eroe che ha strappato l'azienda dalle grinfie del dittatore comunista Kim-Jong-Dell e la sta mettendo sul mercato. Bravo Obama! :p
  • iRoby scrive:
    2 ipotesi
    Microsoft inietta capitali in Dell.Le ipotesi possibili sono 2.O causa crisi, Microsoft vuole tenere in piedi uno dei maggiori vendor di PC con Windows al mondo contro la crisi del PC.O Microsoft vorrebbe fare come Apple, avere il suo hardware proprietario per Windows.
    • Gianluca70 scrive:
      Re: 2 ipotesi
      La seconda che hai detto.Ballmer da per certo che MS si trasformerà nei prossime 3-5 anni in una società di HW e servizi, questi ultimi ci sono già (è una divisione di MS da un + di miliardo di $ di fatturato all'anno, ma sono una goccia rispetto ai 60B$ totali), quindi manca la capacità di produrre HW in autonomia: se aspettano le paturnie dei partner in MS muoiono prima, Samsung è felicissma coi suoi cellulari, vende componenti a tutti, figuriamoci se si sbatte per supportare le richieste di MS con un mercato PC in previsione di calo o quanto meno in stagnazione.Vediamo cosa succederà...
      • sbrotfl scrive:
        Re: 2 ipotesi
        - Scritto da: Gianluca70
        La seconda che hai detto.
        Ballmer da per certo che MS si trasformerà nei
        prossime 3-5 anni in una società di HW e servizi,Ballmer? Intndi quel Ballmer? [yt]tGvHNNOLnCk[/yt]
  • Testata giornalist ica quotidiana sarda scrive:
    Grande impresa
    ...di Mauro Vecchio, la quantità di verbi al condizionale per paragrafo gli fa stabilire il nuovo record! Mondiale! :o
    • Mario Rossi scrive:
      Re: Grande impresa
      - Scritto da: Testata giornalist ica quotidiana sarda
      ...di Mauro Vecchio, la quantità di verbi al
      condizionale per paragrafo gli fa stabilire il
      nuovo record! Mondiale!
      :oAhahahahahahah
  • P.Inquino scrive:
    ecosostenibile
    ....come investire capitale per reinventare i fertilizzanti....
Chiudi i commenti