AMD lancia un chipset per i PC low-cost

Il nuovo chipset con grafica integrata 740G porta sui PC di fascia più bassa performance grafiche 3D migliorate e il supporto alla tecnologia Hybrid CrossFireX. Il mancato supporto del video HD lo rende poco appetibile per i media center

Roma – Sulla fascia bassa del mercato dei PC consumer, là dove è storicamente più forte, AMD ha introdotto il nuovo chipset entry-level 760G. Dotato di un core grafico integrato, questo nuovo chipset va a rimpiazzare il precedente 740G, rispetto al quale promette migliori performance 3D, un minor consumo di energia e una migliore gestione del multitasking.

AMD lancia un chipset per i PC low-cost Fratello minore del 780G , il nuovo chipset di AMD incorpora il southbridge SB700 e un core grafico di classe DirectX 10 derivato dalla famiglia di GPU Radeon 3000. Sebbene il chipmaker di Sunnyvale sostenga che tale processore grafico fornisca “una avvincente esperienza visuale” e consenta di giocare “ad alcuni tra i più noti giochi attualmente disponibili per PC”, i videogamer attenti al portafogli saranno ben felici di apprendere che il 760G supporta la tecnologia Hybrid CrossFireX, che permette di sommare la potenza grafica della GPU integrata con quella di una scheda grafica PCIe della serie Radeon HD 3450 o 2400.

L’aggiunta di una scheda video PCIe appare obbligato anche per gli amanti dell’alta definizione: il chip grafico del 760G non fornisce infatti alcun supporto all’accelerazione di video HD, e di conseguenza saranno davvero poche le schede madri basate su questo chipset ad offrire porte HDMI o DisplayPort.

Le prime mainboard per Athlon X2 ad utilizzare il 760G sono la M3A76-CM di Asus (v. foto sopra) e la GA-MA76GM-US2 di Gigabyte. Nelle prossime settimane si attendono anche i modelli di ECS, Asrock, MSI, Foxconn e Biostar. Il prezzo all’ingrosso del 760G è di circa 80 dollari.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fringuello scrive:
    ^_^
    Ovvai, è giunto il momento di incominciare a ordinare da Gran Bretagna e Germania... vediamo vediamo: occhebbello la sterlina fa schifo... la banca di scozia ci ha lasciati oggi... facciamo Uk.
  • guast scrive:
    Atom

    I proXXXXXri Atom non hanno subito
    alcuna variazione di prezzo, e gli
    analisti non prevedono alcuna riduzione
    nel breve periodo: il motivo è che le
    vendite di netbook e nettop Atom-based
    stanno andando a gonfie veleE anche perchè l'attuale Atom costa meno di 50$. Però sarei proprio curioso di sapere a quanto può arrivare il prezzo di una CPU.
    • attonito scrive:
      Re: Atom

      E anche perchè l'attuale Atom costa meno di 50$.
      Però sarei proprio curioso di sapere a quanto può
      arrivare il prezzo di una CPU.il prezzo e'completamente disgiunto dal reale valore fisico del pezzo.In altre parole, una CPU nuova costa all'inizio tantissimo (999 Dollari) per ammortizzare i costi di ricerca e sviluppo e mano mano che passa il tempo, il prezzo decresce sempre piu' fino a raggiungere le poche decine di dollari al mercato dell'usato.Mi ricordo che nel 1991 un 486DX-66Mhz costava 999 mila lire, cioe' piu' di 450 Euro attuali.Comunque, non e' mai una buona idea comprare un chip top della gamma poiche molta parte di tale prezzo serve solo a mungere gli acquirenti piu' impazienti e , come detto, a ripagare i costi di ricerca e sviluppo.Meglio aspettare qualche mese oppure comprare la cpu top_della_gamma - 1.
      • rock3r scrive:
        Re: Atom
        - Scritto da: attonito
        Meglio aspettare qualche mese oppure comprare la
        cpu top_della_gamma - 1.e overcloccarla se serve :) tanto la differenza è ridotta in genere (vedi q9650-q9550)
Chiudi i commenti