AMD, nuovi Opteron low-power per server

Debutta Warsaw, la nuova genìa di processori Opteron pensati per server e ambienti virtualizzati dove i consumi energetici scendono invece di salire. Si abbassa il TDP ma cresce l'efficienza

Roma – AMD presenta i chip Warsaw , vale a dire un paio di nuove CPU che vanno ad aggiungersi alla linea Opteron 6300 preesistente. Stessa tecnologia di base, stesso nodo produttivo a 32 nanometri ma un focus marcato sulla riduzione dei consumi energetici e sull’incremento dell’efficienza.

Opteron 6338P e Opteron 6370P, questo il nome delle CPU Warsaw, hanno un TDP di 99W contro i 115W di Opteron 6380 e i 140W di Opteron 6386 SE, mentre condividono il design “dual die” e l’architettura di core “Piledriver” degli altri processori della serie Opteron.

Opteron 6338P è una CPU a 12 core (6 core per ognuno dei due die inclusi nel package), Opteron 6370P è una CPU a 16 core (8 core per die) mentre le frequenze di clock variano dai 2,0GHz base della prima (2,5GHz in modalità turbo) ai 2,3GHz (2,8GHz in turbo) della seconda. La cache di terzo livello integrata è sempre di 16 Megabyte, mentre il socket supportato è il G34.

Opteron 6338P e 6370P sono disponibili come componenti singole tramite i system integrator Avnet e Penguin al costo rispettivamente di 377 e 598 dollari, oltre a far parte della dotazione dei server messi in vendita da Supermicro e Sugon.

A chi sono destinate le due nuove CPU x86 di AMD? La corporation sottolinea un incremento di performance del 27 per cento per singolo watt rispetto agli altri processori della linea 6300, e indirizza i nuovi prodotti al mercato enterprise dei server virtualizzati dove è necessario sposare la doppia esigenza di carichi di lavoro in crescita e risparmio sui consumi energetici.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ephestione scrive:
    Accordo stragiudiziale
    "Noi ti concediamo in uso la nostra licenza a due lire, siccome sei il primo, così indeboliamo il fronte opposto degli altri produttori e muoviamo le acque a nostro favore, ma tu in cambio stringi subito un accordo con noi"
Chiudi i commenti