Anakata, lettera dalle carceri

Nel tentativo di schivare l'estradizione in Danimarca, dove è accusato di reati analoghi a quelli per cui è stato condannato in Svezia, Anakata si rivolge alle autorità. Spiegando di non comprendere la lingua danese

Roma – Condannato in Svezia per cracking, riguadagnerà la libertà solo per essere condotto in Danimarca, per affrontare un secondo processo nel quale dovrà difendersi dalle stesse accuse: Gottfrid Svartholm, il fondatore di The Pirate Bay altresì noto come Anakata, sta giocando tutte le sue carte per scampare l’estradizione e la condanna che potrebbe conseguirne.

La giustizia svedese, solo il mese scorso, ha formulato la condanna definitiva nei confronti di Svartholm. La prima sentenza chiedeva per Anakata due anni di carcere per cracking, truffa aggravata, e tentata truffa aggravata ai danni dei database di Logica, fornitore di servizi per la gestione dei dati dei contribuenti svedesi, e dei sistemi di Nordea Bank AB. La corte d’appello cui si era rivolto l’hacker aveva però dimezzato la pena , ammettendo che non si potesse dimostrare che Anakata avesse operato per attaccare i sistemi bancari di Nordea: un cracker avrebbe potuto agire assumendo la sua identità per perseguire il losco intento. Il periodo di detenzione di Svartholm terminerà all’inizio del nuovo anno: ad attenderlo, l’estradizione verso la Danimarca , dove un nuovo processo stabilirà il ruolo di Anakata nella pubblicazione di informazioni relative a dipendenti delle forze di polizia e della pubblica amministrazione locali sottratte ai database gestiti dal contractor statunitense CSC.

Anakata, che per il caso danese rischia una condanna che potrebbe raggiungere i sei anni di carcere, ha vergato una lettera aperta rivolta alle autorità del suo paese d’origine segnalando come le accuse mosse nei suoi confronti non siano supportate da un procedimento chiaro ed equo. Le accuse delle autorità danesi sarebbero pressoché identiche a quelle da cui è stato liberato con l’ultimo pronunciamento dei tribunali svedesi: anche Copenhagen potrebbe trovarsi costretta a riconoscere che la responsabilità è da attribuire a terzi, responsabili altresì di un furto d’identità ai danni dello stesso Anakata. I documenti legali allegati al mandato di arresto emesso dalla giustizia danese, inoltre, secondo Anakata sarebbero incompleti: non vi si specificherebbero le circostanze del misfatto, e numerosi documenti, redatti in sola lingua danese, resterebbero incomprensibili per l’hacker.

“L’estradizione, se messa in atto prima che non si sia fatto luce su queste questioni, – scrive Anakata – violerebbe le leggi internazionali e quanto è garantito dalla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali del 4 novembre del 1950”. Non bastasse la missiva indirizzata alle autorità svedesi, Svartholm ha presentato un ricorso alla Corte Suprema svedese, affinché valuti il suo caso.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Leguleio scrive:
    Assange si consegna?
    Alcuni voci sostengono di sì:http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/08/18/assange-pronto-a-consegnarsi-alle-autorita-per-via-di-problemi-cardiaci/1093008/http://www.theguardian.com/media/live/2014/aug/18/julian-assange-press-conference-at-ecuadorian-embassy-live-coverage
  • Robertino scrive:
    Re: Ah bene

    a questo
    punto zappate anche questo, che così è fuori
    contesto...Buon idea. Mi solleva dall'incombenza di rispondere a delle non-argomentazioni come quelle. Quasi quasi c'è da vergognarsi.
  • Skywalker scrive:
    Re: Ah bene
    No, ci sono proprio io.E non è un attacco personale. E' una constatazione.Hai dimostrato una estrema dimestichezza con l'Inglese ed il Danese (che non so, mentre ho buoni rudimenti di Svedese), ma hai dimostrato di non conoscere dettagli che sono acquisiti per chiunque sia cresciuto ed abbia frequentato le scuole italiane. La suddivisione classica dei poteri dello stato italiano in legislativo, esecutivo e giudiziario è un concetto che è stato talmente trito e ritrito in qualunque corso di educazione civica o di storia o in qualunque discorso sulla Costituzione Italiana che nessun madrelingua italiano avrebbe dubbi sul fatto che con "Quarto Potere" in italiano si intenda la Stampa e che è "Quarto" perché si aggiunge agli altri tre.Per contro è invece quasi sconosciuto il concetto i "Fourth Estate", perché nella formazione scolastica italiana si imparano gli "Stati Generali" francesi, ed il concetto di "Terzo Stato", contrapposto a Clero e Nobiltà, ma non gli Estates britannici. Solo chi ha studiato Storia Britannica sa che il "Quarto Stato" per i Britannici è la Stampa. Per gli italiani, il "Quarto Stato" è il proletariato, come da decenni ci hanno insegnato nel paese occidentale con il maggior Partito Comunista.Di conseguenza uno che non capisce che "Fourth Estate" in italiano va tradotto in "Quarto Potere", non perché "Quarto" sia la traduzione di "Fourth" e "Potere" la traduzione di "Estate", ma perché "Fourth Estate" è un modo di dire britannico tanto quanto lo è dire "cattle of fish", mentre "Quarto Potere" è un modo di dire italiano tanto quanto lo è "paio di maniche", o è uno che non ha dimestichezza con la lingua italiana e fa un "false friend" alla rovescia, o è uno che sta cercando di farmi perdere inutilmente tempo.Le due "traduzioni" sono dello stesso tipo: coincidenza di concetti, non coincidenza di termini. Il fatto che tu le abbia trattate diversamente è indicatore.Non hanno certo giocato a tuo favore affermare che NESSUN DIZIONARIO BILINGUE riportasse la traduzione "Fourth Estate" con "Quarto Potere", mentre invece è piuttosto comune e qualcuno si è anche preso la briga di indicarti una autorevole edizione con tanto di anno di pubblicazione, né denigrare Wikipedia in Inglese per partito preso quando la stessa identica affermazione è riportata pari passo anche sulla Enciclopedia Treccani.Perciò, nel mio stile, delle due possibilità ho scelto quella più costruttiva: non sei madrelingua italiano. Come io non lo sono né in Inglese né in Danese.
    • Skywalker scrive:
      Re: Ah bene
      Ma come si fa ad argomentare se ti cancellano il messaggio mentre stai rispondendo... a questo punto zappate anche questo, che così è fuori contesto...
  • dont feed the troll - Back Again scrive:
    Mah....nei commenti
    un trhead lunghissimo che parla di acqua calda (traduzione dei titoli) e nemmeno una parola sulla crisi totale di sceneggiature decenti a Hollywood.Poi dicono che PI è solo un covo ti troll (di mero livello) e qualcuno si risente pure.
  • Robertino scrive:
    Re: Ah bene

    Di un po', ma non ti stanchi mai di chiedere la
    cancellazione dei post che ti chiamano per nome
    ?L'imperativo di dire si scrive con l'apostrofo: di'.Parimenti si scrivono con l'apostrofo gli altri imperativi apocopati: va' (verbo andare), fa' (verbo fare), da' (verbo dare), sta' (verbo stare; qui è ammessa la grafia senza apostrofo) e l'antiquato tra' (verbo trarre).
    • Trollollero scrive:
      Re: Ah bene
      - Scritto da: Robertino

      Di un po', ma non ti stanchi mai di chiedere
      la

      cancellazione dei post che ti chiamano per
      nome

      ?

      L'imperativo di dire si scrive con l'apostrofo:
      di'.
      Parimenti si scrivono con l'apostrofo gli altri
      imperativi apocopati: va' (verbo andare), fa'
      (verbo fare), da' (verbo dare), sta' (verbo
      stare; qui è ammessa la grafia senza apostrofo) e
      l'antiquato tra' (verbo
      trarre).Bravo.Peccato che Fifth Estate va tradotto in italiano come Quinto Potere, perche' il significato <b
      reale </b
      dell'espressione e' quello.
      • Robertino scrive:
        Re: Ah bene

        Bravo.
        Peccato che Fifth Estate va tradotto in italiano
        come Quinto Potere, perche' il significato
        <b
        reale </b
        dell'espressione e'
        quello.Ma dov'é la faccina del bimbo che frigna e sbatte i piedi per terra? Quando se ne ha bisogno, come qui, manca sempre.Studia sui vocabolari, trollollero, non su wikipedia.
  • ... scrive:
    Ah bene
    Sempre geniali i produttori italiani. Era troppo difficile non usare lo stesso titolo di un ben noto film del 1976.
    • Robertino scrive:
      Re: Ah bene
      - Scritto da: ...
      Sempre geniali i produttori italiani. Era troppo
      difficile non usare lo stesso titolo di un ben
      noto film del
      1976.Volendo, ce ne sono ben due: "La violenza: quinto potere" di Florestano Vancini, del 1972, e poi "Quinto potere" (in inglese: "Network") del 1975.
    • bubba scrive:
      Re: Ah bene
      - Scritto da: ...
      Sempre geniali i produttori italiani. Era troppo
      difficile non usare lo stesso titolo di un ben
      noto film del
      1976.non vorrei pignolare ma il film SI CHIAMA "The Fifth Estate".Come avrebbero dovuto tradurlo? Cittadino Kane? :)
      • ... scrive:
        Re: Ah bene
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: ...

        Sempre geniali i produttori italiani. Era troppo

        difficile non usare lo stesso titolo di un ben

        noto film del

        1976.
        non vorrei pignolare ma il film SI CHIAMA "The
        Fifth
        Estate".
        Come avrebbero dovuto tradurlo? Cittadino Kane? :)E da quando in qua "estate" significa "potere"?
        • bubba scrive:
          Re: Ah bene
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: bubba

          - Scritto da: ...


          Sempre geniali i produttori italiani. Era
          troppo


          difficile non usare lo stesso titolo di un ben


          noto film del


          1976.

          non vorrei pignolare ma il film SI CHIAMA "The

          Fifth

          Estate".

          Come avrebbero dovuto tradurlo? Cittadino Kane?
          :)

          E da quando in qua "estate" significa "potere"?Puoi controllare da te cosa significa in inglese :)
          • ... scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: bubba


            - Scritto da: ...



            Sempre geniali i produttori italiani. Era

            troppo



            difficile non usare lo stesso titolo di un
            ben



            noto film del



            1976.


            non vorrei pignolare ma il film SI CHIAMA "The


            Fifth


            Estate".


            Come avrebbero dovuto tradurlo? Cittadino
            Kane?

            :)



            E da quando in qua "estate" significa "potere"?
            Puoi controllare da te cosa significa in inglese
            :)Lo so benissimo cosa significa, e non significa "potere". Forse dovresti essere tu a controllare.
          • bubba scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: bubba

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: bubba



            - Scritto da: ...




            Sempre geniali i produttori italiani. Era


            troppo




            difficile non usare lo stesso titolo di un

            ben




            noto film del




            1976.



            non vorrei pignolare ma il film SI CHIAMA
            "The



            Fifth



            Estate".



            Come avrebbero dovuto tradurlo? Cittadino

            Kane?


            :)





            E da quando in qua "estate" significa
            "potere"?

            Puoi controllare da te cosa significa in inglese

            :)

            Lo so benissimo cosa significa, e non significa
            "potere". Forse dovresti essere tu a
            controllare.Un posto a caso :# (Government, Politics & Diplomacy) Also called estate of the realm an order or class of persons in a political community, regarded collectively as a part of the body politic: usually regarded as being the lords temporal (peers), lords spiritual and commons See also States General, fourth estate.# estate - a major social class or order of persons regarded collectively as part of the body politic of the country (especially in the United Kingdom) and formerly possessing distinct political rightsA casa nostra, in una parola, potremmo benissimo definirlo "potere".Basta guardare le frasi composite 'first estate' ecc per vedere cosa intendono.Ovviamente il titolo e' anche un gioco di parole con "fourth estate" ,un termine coniato sulla falsariga dei precedenti, per indicare il Giornalismo (un blocco di potere ma non di derivazione politica)A me e' sempre risultato cosi'.... il tuo babbazionario cosa ti suggerisce?
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene

            A me e' sempre risultato cosi'.... Considerato come podroneggi la lingua, non mi stupisce affatto. ;)Per fortuna i traduttori giurati e gli estensori di manuali tecnici hanno qualità superiori.
          • pignolo scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Robertino

            A me e' sempre risultato cosi'....
            Considerato come podroneggi la lingua, non mi
            stupisce affatto.
            ;)
            Per fortuna i traduttori giurati e gli estensori
            di manuali tecnici hanno qualità
            superiori.Non so, visto che sono stati in grado di produrre questo:http://www.francobampi.it/franco/home/palle_topi.htm
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: pignolo
            - Scritto da: Robertino


            A me e' sempre risultato cosi'....

            Considerato come podroneggi la lingua, non mi

            stupisce affatto.

            ;)

            Per fortuna i traduttori giurati e gli
            estensori

            di manuali tecnici hanno qualità

            superiori.

            Non so, visto che sono stati in grado di produrre
            questo:
            http://www.francobampi.it/franco/home/palle_topi.hAahahaah!È una vecchia leggenda urbana, e si trova anche in inglese. Probabilmente era un burla interna a qualche ufficio, poi, una volta finita nelle BBS e sui gruppi di discussione usenet, ha assunto la dignità di barzelletta.I due indizi che fanno capire subito che non si tratta di una traduzione malfatta sono che hanno usato il termine "palla", che in inglese, <I
            ball </I
            , ha ugualmente questo doppio significato. Chi scrive istruzioni per i dipendenti non lo userebbe mai in quella frase, scriverebbe <I
            sphere </I
            . L'altro indizio è persino più esplicito: un'operazione da far eseguire a personale specializzato?!?! Chiunque sa che togliere la pallina e soffiar via la polvere è un gioco da ragazzi, anzi, da bambini. :)
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Robertino
            Chiunque sa che togliere la
            pallina e soffiar via la polvereA meno di non aspirarla con la bocca (cosa che sconsiglio vivamente), soffiandola la mandi solo sui circuiti interni.Per fortuna ora i mouse sono tutti senza palle, in compenso abbiamo la lucina (da non guardare!).
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene


            Chiunque sa che togliere la

            pallina e soffiar via la polvere

            A meno di non aspirarla con la bocca (cosa che
            sconsiglio vivamente), soffiandola la mandi solo
            sui circuiti
            interni.Ho avuto diversi mouse con la pallina, mai avuto problemi. I progettisti non sono scemi, sanno che l'accumulo di polvere danneggerebbe i circuiti e fanno in modo che la polvere non possa entrare, nemmeno se si soffia con forza.
          • Lee scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Robertino


            Chiunque sa che togliere la


            pallina e soffiar via la polvere



            A meno di non aspirarla con la bocca (cosa
            che

            sconsiglio vivamente), soffiandola la mandi
            solo

            sui circuiti

            interni.

            Ho avuto diversi mouse con la pallina, mai avuto
            problemi. I progettisti non sono scemi, sanno che
            l'accumulo di polvere danneggerebbe i circuiti e
            fanno in modo che la polvere non possa entrare,
            nemmeno se si soffia con
            forza.ahahahahahquesta è ancora più divertente dell'incapacità di ammettere di aver cannato la traduzione (ci sono modi di dire che non si traduco in modo letterale)!!!Just FYI, sui logitech e sui microsoft (giusto per citarne un paio noti e non scalerci) ogni tre per due dovevi aprirli e pulire i rulli interni dalla polvere che si accumulava.
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene




            Chiunque sa che togliere la



            pallina e soffiar via la polvere





            A meno di non aspirarla con la bocca (cosa

            che


            sconsiglio vivamente), soffiandola la mandi

            solo


            sui circuiti


            interni.



            Ho avuto diversi mouse con la pallina, mai avuto

            problemi. I progettisti non sono scemi, sanno
            che

            l'accumulo di polvere danneggerebbe i circuiti e

            fanno in modo che la polvere non possa entrare,

            nemmeno se si soffia con

            forza.

            ahahahahah
            questa è ancora più divertente dell'incapacità di
            ammettere di aver cannato la traduzione Ridi quanto vuoi. La traduzione corretta è quella che ammettono i buoni dizionari. A un traduttore non si richiede creatività.Poi ovviamente può essere corretta "proprietà", "ceto sociale" "classe sociale", ed altre ancora. Sicuramente non "potere". (ci sono
            modi di dire che non si traduco in modo
            letterale)!!!E l'acqua è bagnata.E il fuco scotta.E il sole tramonta.Hai altre indiscrezioni di cultura generale da sottopormi, che non le sapevo prima? :D
            Just FYI, sui logitech e sui microsoft (giusto
            per citarne un paio noti e non scalerci) ogni tre
            per due dovevi aprirli e pulire i rulli interni
            dalla polvere che si
            accumulava.A me non è mai capitato, ripeto. E di polvere se ne accumulava, sui mouse e sulle trackball che ho usato.Ma anche se un certo modello fosse delicato, nelle istruzioni si scrive: "Non soffiare all'interno dell'alloggiamento della sfera per rimuovere la polvere. Servirsi di un panno elettrostatico", ad esempio. Quella di far eseguire l'operazione a personale specializzato è una freddura e niente di più.
          • Trollollero scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Robertino




            Chiunque sa che togliere la




            pallina e soffiar via la
            polvere







            A meno di non aspirarla con la
            bocca
            (cosa


            che



            sconsiglio vivamente), soffiandola
            la
            mandi


            solo



            sui circuiti



            interni.





            Ho avuto diversi mouse con la pallina,
            mai
            avuto


            problemi. I progettisti non sono scemi,
            sanno

            che


            l'accumulo di polvere danneggerebbe i
            circuiti
            e


            fanno in modo che la polvere non possa
            entrare,


            nemmeno se si soffia con


            forza.



            ahahahahah

            questa è ancora più divertente
            dell'incapacità
            di

            ammettere di aver cannato la traduzione

            Ridi quanto vuoi. La traduzione corretta è quella
            che ammettono i buoni dizionari. La traduzione corretta e' quella che trasmette il concetto corretto.Che in questo caso, in italiano corrente, e' "potere".
            A un traduttore non si richiede creatività.Balle. Altrimenti basterebbe Google Translator....
            Poi ovviamente può essere corretta "proprietà",
            "ceto sociale" "classe sociale", ed altre ancora.
            Sicuramente non "potere".News Flash: nessuno ti ha nominato Accademico della Crusca per PI.E meno male (folletto.....)

            (ci sono

            modi di dire che non si traduco in modo

            letterale)!!!

            E l'acqua è bagnata.
            E il fuco scotta.
            E il sole tramonta.
            Hai altre indiscrezioni di cultura generale da
            sottopormi, che non le sapevo prima?
            :D




            Just FYI, sui logitech e sui microsoft
            (giusto

            per citarne un paio noti e non scalerci)
            ogni
            tre

            per due dovevi aprirli e pulire i rulli
            interni

            dalla polvere che si

            accumulava.

            A me non è mai capitato, ripeto. E di polvere se
            ne accumulava, sui mouse e sulle trackball che ho
            usato.
            Ma anche se un certo modello fosse delicato,
            nelle istruzioni si scrive: "Non soffiare
            all'interno dell'alloggiamento della sfera per
            rimuovere la polvere. Servirsi di un panno
            elettrostatico", ad esempio. Quella di far
            eseguire l'operazione a personale specializzato è
            una freddura e niente di
            più.Sbagliarmi io ?MAI, disse Leguleio....
          • Trollollero scrive:
            Re: Ah bene
            Di un po', ma non ti stanchi mai di chiedere la cancellazione dei post che ti chiamano per nome ?
          • bubba scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Robertino

            A me e' sempre risultato cosi'....
            Considerato come <u
            podroneggi </u
            la lingua, non mi
            stupisce affatto.
            ;)uauau mejo di Crozza (o di legu). va a la'ura' :)
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: Robertino


            A me e' sempre risultato cosi'....

            Considerato come <u
            podroneggi
            </u
            la lingua, non
            mi

            stupisce affatto.

            ;)
            uauau mejo di Crozza (o di legu). va a la'ura' :)Se avessi la stessa acuità nel vedere gli errori dei commenti che scrivi tu...Invece da anni bisogna sorbirsi il bubbese. :(E, tanto per essere espliciti: non è che per il fatto che mi è scappata una o al posto della a il significato di <I
            estate </I
            in inglese cambia. Fare il brillante non ti salva.
          • Trollollero scrive:
            Re: Ah bene
            E' <b
            QUESTO </b
            il Leguleio che tutti vogliamo !Il supponente campione mondiale di puntalca$$ismo, che GIAMMAI ammettera' di aver torto !Bravo Legu', continua cosi' !
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Robertino
            acuità
        • napodano scrive:
          Re: Ah bene
          potevano chiamarlo "la quinta estate"
        • Skywalker scrive:
          Re: Ah bene
          C'è un equivoco: "Quinto potere" non è la traduzione di "Fifth Estate".Come "Quarto potere" non è la traduzione letterale di "Fourth Estate".I due termini si riferiscono allo stesso concetto sociologico, ed in questo senso sono uno la "traduzione" dell'altro.Ma nelle loro rispettive lingue hanno genesi e riferimenti diversi.In Inglese il termine deriva dalla tripartizione degli "États généraux" francesi del 1302 in Clero, Nobiltà e Borghesia, ripreso a proprio modo oltremanica tra gli anni '20 e '30 del 1800 come Lords Spiritual, Lords Temporal (House of Lords) e Commoners (House of Commons). Nel 1840 lo scrittore Thomas Carlyle fa risalire l'espressione al politico Edmond Burke che avrebbe chiamato in questo modo i giornalisti che stavano seguendo i lavori del Parlamento. In inglese il senso è che c'erano Tre Ordini, tre Stati sociali ufficialmente rappresentati nel Parlamento britannico ed i Giornalisti erano il Quarto Stato non ufficiale ma considerato non meno influente ed importante.In italiano (ma anche in francese) invece il concetto di Quarto Rappresentate Politico atribuito alla Stampa in generale non è derivato come un Quarto Ordine dell'Assemblea Politica, ma è derivato dal concetto di "Separazione dei Poteri" espresso da Montesquieu ed adottato in buona parte delle Costituzioni post rivoluzione francese, incluso lo Statuto Albertino. In questo contesto la Stampa è un "quarto potere" oltre ai tre classici (legislativo, esecutivo, giudiziario) che, in quanto separati, si controbilancierebbero, secondo il concetto del "potere che limita il potere", impedendo che vi siano abusi.In questo senso "Fourth estate" e "Quarto potere" attribuiti alla Stampa esprimono lo stesso concetto, benché non ci sia analoga equilenza tra i primi "Three estates" ed i tre poteri dello Stato.L'equivoco può nascere perché i "Three Estates" inglesi corrispondono alla traduzione letterale "Primo, Secondo e Terzo Stato" mentre la traduzione letterale "Quarto Stato" in italiano indica solo il Proletariato, non la Stampa (significato che tra l'altro un tempo esisteva anche in Inglese). Per contro la traduzione letterale di "Quarto potere" in Inglese Statunitense, dove non esistevano i Tre Ordini medioevali, sarebbe "Fourth branch", ma in questo caso, al contrario, il termine USA ha più sfumature mentre "Quarto potere" in italiano è unicamente la Stampa.Il fatto che "Fourth" si traduca letteralmente "Quarto" in italiano, fa pensare che "Potere" sia la traduzione di "Estates". Invece la coincidenza della prima parte della traduzione è puramente casuale. Se Montesquieu avesse diviso i poteri dello stato in quattro, la Stampa in italiano sarebbe il "Quinto potere" e non ci sarebbe stata alcun equivoco."Estate" non può essere tradotto come "Potere", ma il concetto sociologico inglese di "Fourth Estate" corrisponde al concetto sociologico italiano di "Quarto Potere".E dato che con "Fifth Estate", neologismo anche in inglese, si vorrebbe suggerire una informazione che va un passo più in la della Stampa, "Forth Estate", il concetto è validamente suggerito in italiano dal neologismo "Quinto Potere", con lo stesso significato di qualcosa che va un passo più in là della Stampa, in italiano definita "Quarto potere".Traduzioni come "Quinta proprietà" in italiano fa pensare che Assange, oltre che duttile, malleabile, bianco e caldo fosse anche qualcos'altro...; traduzioni come "Quinta tenuta" avrebbero suggerito che Assange se ne fosse già comprate quattro con i loschi ricavi di Wikileaks... Io avrei optato per "Le calde notti di Julian". (rotfl)
      • Robertino scrive:
        Re: Ah bene

        non vorrei pignolare ma il film SI CHIAMA "The
        Fifth
        Estate".
        Come avrebbero dovuto tradurlo? Quinta proprietà. La traduzione era più letterale. E il verbo "pignolare" non esiste in italiano. Si dice pignoleggiare.
        • ... scrive:
          Re: Ah bene
          - Scritto da: Robertino

          non vorrei pignolare ma il film SI CHIAMA
          "The

          Fifth

          Estate".

          Come avrebbero dovuto tradurlo?

          Quinta proprietà. La traduzione era più
          letterale.

          E il verbo "pignolare" non esiste in italiano. Si
          dice
          pignoleggiare.Esattamente. "Potere" non c'entra assolutamente nulla con "estate".http://en.wikipedia.org/wiki/Estate_(law)Infatti la corrispondente voce in italiano è "patrimonio".
          • bubba scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Robertino


            non vorrei pignolare ma il film SI CHIAMA

            "The


            Fifth


            Estate".


            Come avrebbero dovuto tradurlo?



            Quinta proprietà. La traduzione era più

            letterale.



            E il verbo "pignolare" non esiste in italiano.
            Si

            dice

            pignoleggiare.

            Esattamente. "Potere" non c'entra assolutamente
            nulla con
            "estate".

            http://en.wikipedia.org/wiki/Estate_(law)

            Infatti la corrispondente voce in italiano è
            "patrimonio".ma ci credi sul serio a quel che scrivi? :Dhttp://en.wikipedia.org/wiki/Estates_of_the_realmhttp://en.wikipedia.org/wiki/Fourth_Estate
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene

            ma ci credi sul serio a quel che scrivi? :D

            http://en.wikipedia.org/wiki/Estates_of_the_realm
            http://en.wikipedia.org/wiki/Fourth_EstateLa prossima volta se vuoi controbattere sul significato di una parola inglese, passa direttamente al Manuale di Nonna Papera: [img]http://www.roars.it/online/wp-content/uploads/2012/01/manuale.nonna_.papera.jpg[/img]Tanto, il livello tuo è quello.
          • ... scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: Robertino



            non vorrei pignolare ma il film SI
            CHIAMA


            "The



            Fifth



            Estate".



            Come avrebbero dovuto tradurlo?





            Quinta proprietà. La traduzione era più


            letterale.





            E il verbo "pignolare" non esiste in
            italiano.

            Si


            dice


            pignoleggiare.



            Esattamente. "Potere" non c'entra
            assolutamente

            nulla con

            "estate".



            http://en.wikipedia.org/wiki/Estate_(law)



            Infatti la corrispondente voce in italiano è

            "patrimonio".
            ma ci credi sul serio a quel che scrivi? :D

            http://en.wikipedia.org/wiki/Estates_of_the_realm
            http://en.wikipedia.org/wiki/Fourth_EstateA 'mbecille, vivo in USA da 7 anni!
          • ... scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: Robertino



            non vorrei pignolare ma il film SI
            CHIAMA


            "The



            Fifth



            Estate".



            Come avrebbero dovuto tradurlo?





            Quinta proprietà. La traduzione era più


            letterale.





            E il verbo "pignolare" non esiste in
            italiano.

            Si


            dice


            pignoleggiare.



            Esattamente. "Potere" non c'entra
            assolutamente

            nulla con

            "estate".



            http://en.wikipedia.org/wiki/Estate_(law)



            Infatti la corrispondente voce in italiano è

            "patrimonio".
            ma ci credi sul serio a quel che scrivi? :D

            http://en.wikipedia.org/wiki/Estates_of_the_realm
            http://en.wikipedia.org/wiki/Fourth_EstateMa quanto sei ignorante?
        • Gar scrive:
          Re: Ah bene
          "La quinta proprietà" in italiano non ha alcuno significato però, perché nella nostra lingua estate viene tradotto con "proprietà" sono in contesti immobiliari, mentre la suddivisione della società proposta dal film con una nuova quinta categoria viene tradizionalmente tradotta proprio con il sostantivo potere. Non mi pare una tragedia che si riprenda un titolo già utilizzato e soprattutto non incolperei questo film (per una volta che si rimane il più possibile fedeli!), quanto piuttosto chi in passato ha creato veri e propri titoli di fantasia, senza alcun legame con quelli originali. ****Sul fatto che Assange non sia discolpato dall'accusa di potenziali violenze per le fonti esposte, non sono del medesimo parere: l'intera vicenda dell'estrazione andata buon fine è un parallelo efficace, inoltre Assange/Cumberbatch ribadisce due volte che non ci sono prove circa la sua colpevolezza e non viene smentito. Mi sembra un approccio equilibrato, dato che comunque permane il dubbio di molti scettici, ovvero che eventuali decessi/arresti non verrebbero comunque resi pubblici per motivi di sicurezza internazionale.Anche io ho trovato il ritratto di Assange un po' facilone, c'è da dire che però non è che il fatto che Assange smentisca piccoli dettagli e grandi cantonate significa automaticamente che bisogna attenersi alla sua versione. Se il film pecca nell'appoggiarsi troppo a Berg, non farei comunque dell'egualmente coinvolto Assange una fonte irreprensibile.
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene

            "La quinta proprietà" in italiano non ha alcuno
            significato però, perché nella nostra lingua
            estate viene tradotto con "proprietà" sono in
            contesti immobiliari, Non solo immobiliari, anche terrieri.
            mentre la suddivisione
            della società proposta dal film con una nuova
            quinta categoria viene tradizionalmente tradotta
            proprio con il sostantivo potere.Se parli di traduzione libera ti posso anche dare ragione. Ovviamente bisognerebbe vedere in che modo è usato <I
            estate </I
            nei dialoghi di quel film, con quali connotazioni, ma è una possibilità. Ciò non toglie che nessun dizionario inglese-italiano dà come traducente di <I
            estate </I
            quello di potere. Alla domanda "come dovevano tradurre "fifth estate"?", si può rispondere in molti modi... ma non con "quinto potere". A meno di non aver visto il film, come detto, e aver capito il sottinteso.
            Non mi pare una tragedia che si riprenda un
            titolo già utilizzato e soprattutto non
            incolperei questo film (per una volta che si
            rimane il più possibile fedeli!), quanto
            piuttosto chi in passato ha creato veri e propri
            titoli di fantasia, senza alcun legame con quelli
            originali.Pare che a volte fossero ispirati dalla stessa casa produttrice americana. E, va detto, all'estero fanno lo stesso coi titoli italiani. "Vaghe stelle dell'Orsa" di Visconti in molte lingue si intitola "Sandra".La traduzione più cervellotica che io conosca è "Un battito d'ali dopo la strage". Titolo del film francese: "Le fils", il figlio, semplicemente. ;)
            Sul fatto che Assange non sia discolpato
            dall'accusa di potenziali violenze per le fonti
            esposte, non sono del medesimo parere: l'intera
            vicenda dell'estrazione andata buon fine è un
            parallelo efficace, inoltre Assange/Cumberbatch
            ribadisce due volte che non ci sono prove circa
            la sua colpevolezza e non viene smentito.Qui stai facendo delle anticipazioni. Quelli che in inglese chiamano spoiler. Non sta bene....
            Anche io ho trovato il ritratto di Assange un po'
            facilone, c'è da dire che però non è che il fatto
            che Assange smentisca piccoli dettagli e grandi
            cantonate significa automaticamente che bisogna
            attenersi alla sua versione. Se il film pecca
            nell'appoggiarsi troppo a Berg, non farei
            comunque dell'egualmente coinvolto Assange una
            fonte
            irreprensibile.No, irreprensibile non lo è: è stato condannato in Australia per piccole azioni da hacker, anche se la pena non c'è stata, in quanto non aveva arrecato danni.
          • Pen scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Robertino
            Ciò non toglie che nessun dizionario
            inglese-italiano dà come traducente di <I

            estate </I
            quello di potere. "Nessu dizionario"? : il quarto potere(stampa) the fourth estate (Collins Italian Dictionary 1st Edition © HarperCollins Publishers 1995)
            Alla domanda
            "come dovevano tradurre "fifth estate"?", si può
            rispondere in molti modi... ma non con "quinto
            potere". A meno di non aver visto il film, come
            detto, e aver capito il
            sottinteso.Se ce ne sono tanti , avrai sicuramente almeno un esempio (newbie)
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene


            Ciò non toglie che nessun dizionario

            inglese-italiano dà come traducente di
            <I


            estate </I
            quello di potere.

            "Nessu dizionario"? :
            <i
            il quarto potere(stampa) the fourth estate </i

            (Collins Italian Dictionary 1st Edition ©
            HarperCollins Publishers
            1995)Ecco, la cosa è ben strana, ed è per questo che mi attengo alla massima prudenza. Alla voce <I
            estate </I
            e <I
            fourth </I
            questo significato non compare nemmeno nel Collins. Esiste solo nella parte dall'italiano all'inglese, quasi ci sia finita di straforo.Non si tratta di un sofisma: se devo tradurre <I
            fifth estate </I
            , e il significato di "potere" non è contemplato, capirai bene che qualche dubbio sulla traduzione esatta mi viene. :|

            Alla domanda

            "come dovevano tradurre "fifth estate"?", si può

            rispondere in molti modi... ma non con "quinto

            potere". A meno di non aver visto il film, come

            detto, e aver capito il

            sottinteso.

            Se ce ne sono <b
            tanti </b
            , avrai sicuramente
            almeno <b
            un </b
            esempio
            (newbie)Be' sì:Quinta tenutaQuinta proprietàQuinto patrimonioQuinto complesso residenzialeQuinta classe socialeQuinta situazione contabileQuinto asse patrimonialeQuinta auto familiare.I significati dovrebbero esserci tutti. Ora bisogna vedere quale si attaglia al film.
          • bubba scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Gar
            "La quinta proprietà" in italiano non ha alcuno
            significato però, perché nella nostra lingua
            estate viene tradotto con "proprietà" sono in
            contesti immobiliari, mentre la suddivisione
            della società proposta dal film con una nuova
            quinta categoria viene tradizionalmente tradotta
            proprio con il sostantivo potere.

            Non mi pare una tragedia che si riprenda un
            titolo già utilizzato e soprattutto non
            incolperei questo film (per una volta che si
            rimane il più possibile fedeli!), quanto
            piuttosto chi in passato ha creato veri e propri
            titoli di fantasia, senza alcun legame con quelli
            originali.ehehe ma si e' claro che e' cosi... ho giocato un po' con Legu e i suoi omologhi... ma adesso basta. Se hanno voglia di credere che 'estate' significhi solo 'proprieta' immobiliare' affari loro :)
            Sul fatto che Assange non sia discolpato
            dall'accusa di potenziali violenze per le fonti
            esposte, non sono del medesimo parere: l'intera
            vicenda dell'estrazione andata buon fine è un
            parallelo efficace, inoltre Assange/Cumberbatch
            ribadisce due volte che non ci sono prove circa
            la sua colpevolezza e non viene smentito.Assange contesta questo..."The film falsely states that Julian Assange has been charged (with 'rape') and makes a number of other related false imputations.Julian Assange has not been charged at any stage in any country.That he has been detained in the United Kingdom for three years without charge is one of the reasons he has been granted political asylum."Se ho ben capito gli attori dicono una cosa, poi ci sono delle "note informative" (inveritiere) ... Cmq NON HO letto tutto il copione... solo un po di note.

            Anche io ho trovato il ritratto di Assange un po'
            facilone, c'è da dire che però non è che il fatto
            che Assange smentisca piccoli dettagli e grandi
            cantonate significa automaticamente che bisogna
            attenersi alla sua versione. Se il film pecca
            nell'appoggiarsi troppo a Berg, non farei
            comunque dell'egualmente coinvolto Assange una
            fonte irreprensibile.No certo... su dettagli minori... ma lui contesta anche tutta una serie di punti "tecnici" sulla pagina linkata, oltre ad alcuni di "vision" e quasi di morte (a fine 2010) del progetto.A partire dal fatto che Berg era poco (Collateral murder) e niente ( Iraq War Logs) coinvolto nei leak "bomba" e della colpa attribuita ai unredacted dox "che mettevano in pericolo vite". In generale, come dicevo altrove, ha il sapore della SOLITA mossa di delegittimazione di Assange, anche se in salsa diversa.Una cosa non prevedibile dagli autori pero' e' la bomba Snowden... che ha reso la credibilita' Usa (anche agli occhi degli americani stessi) piu' falsa di una moneta di 7 euro.
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene

            ehehe ma si e' claro che e' cosi... ho giocato un
            po' con Legu e i suoi omologhi... Esilarante!!! :D:D:DHai altri giochi del genere, che andiamo in sballo? :D
            ma adesso
            basta. Se hanno voglia di credere che 'estate'
            significhi solo 'proprieta' immobiliare' affari
            loro
            :)È il contrario: se tu vuoi credere che significhi potere, affari tuoi.Purtroppo ci sono delle cose chiamate dizionari inglese-italiano che sono nati prima di te, e che hanno più importanza di te (e per fortuna).
          • Skywalker scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Robertino
            Purtroppo ci sono delle cose chiamate dizionari
            inglese-italiano che sono nati prima di te, e che
            hanno più importanza di te (e per
            fortuna).Guarda, quello che ho qui di fianco, seppur datato, tra gli esempi riporta proprio "Fourth Estate" -
            "Quarto Potere".Wikipedia alla voce inglese "Fourth_Estate" associa la voce italiana "Quarto Potere_(sociologia)". Anzi, Wikipedia va oltre e spiega perché la stampa ed i "Mass Media" in generale, in quanto forza al di fuori delle tre strutture di potere classiche consolidatesi nel medioevo (Nobiltà, Clero e "Terzo Stato") e di fatto scardinate dalla rivoluzione francese, sono stati chiamati in Inglese "Fourth Estate".La traduzione letterale sarebbe quindi "Quarto Stato".La stessa voce però si spinge oltre a spiegare che inizialmente in inglese, con la stessa logica, anche il Proletariato era stato chiamato "Fourth Estate", ma questo significato non ha preso piede in inglese, mentre in altri paesi, tra cui l'Italia, grazie anche alla popolarità del quadro di Giuseppe Pellizza da Volpedo, questo è il significato prevalente. Perciò in italiano, visto che la traduzione letterale ha un significato diverso, per lo stesso concetto sociologico è stato usato un termine diverso, "Quarto Potere", derivandolo come l'ulteriore centro di potere che si contrappone ai tre tradizionalmente già contrapposti ed equilibrantesi (legislativo, esecutivo e giudiziario) nelle teorie di Montesquieu.Poi vedi tu.Sono curioso però di sapere come traduci "It's another cattle of fish". Perché neanche sul mio dizionario "cattle" si traduce con "paio" e "fish" con "maniche".
          • Trollollero scrive:
            Re: Ah bene
            Due errori:1) Hai dimostrato che Leguleio ha torto2) L'hai fatto citando Wikipedia (che e' il MALE e di pessima qualita', secondo il nostro...)Risultato: sparira' il post
          • stormbridge r scrive:
            Re: Ah bene


            Purtroppo ci sono delle cose chiamate
            dizionari

            inglese-italiano che sono nati prima di te,
            e
            che

            hanno più importanza di te (e per

            fortuna).

            Guarda, quello che ho qui di fianco, seppur
            datato, tra gli esempi riporta proprio "Fourth
            Estate" -
            "Quarto
            Potere".Di quale dizionario stai parlando? Io, per la cronaca, avevo parlato di buoni dizionari. Che sono quelli che esistono anche in formato cartaceo.
            Wikipedia alla voce inglese "Fourth_Estate"
            associa la voce italiana "Quarto
            Potere_(sociologia)".Wikipedia lasciala ai perdigiorno, grazie.Guarda l'ultima perla che ho trovato, alla voce Ross Hill (il figlio di Terence Hill, morto a sedici anni):"Il suo desiderio era quello di diventare avvocato, era mancino, amava molto fare scherzi e gli piacevano molto i cavalli".Ecco l'enciclopedismo di wikipedia; spiace solo che non ci fosse il gusto del suo gelato preferito, la nostra conoscenza rimane XXXXXXXXXX. :
            Anzi, Wikipedia va oltre e spiega perché la
            stampa ed i "Mass Media" in generale, in quanto
            forza al di fuori delle tre strutture di potere
            classiche consolidatesi nel medioevo (Nobiltà,
            Clero e "Terzo Stato")....Guarda che lo avevo già spiegato io ieri qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3914655&m=3914908#p3914908
            La traduzione letterale sarebbe quindi "Quarto
            Stato".Sì e no. <I
            Estate </I
            è un francesismo inglese e si connette quindi a <I
            état </I
            , nel senso che aveva in francese medioevale e rinascimentale. Oramai il significato di état/stato è un altro, sia in francese che in italiano, e quindi sarebbe meglio tradurlo come "quarta classe sociale". Poi ripeto, dipende dal contesto in cui lo si usa, <I
            estate </I
            ha diversi significati.
            La stessa voce però si spinge oltre a spiegare
            che inizialmente in inglese, con la stessa
            logica, anche il Proletariato era stato chiamato
            "Fourth Estate", ma questo significato non ha
            preso piede in inglese, mentre in altri paesi,
            tra cui l'Italia, grazie anche alla popolarità
            del quadro di Giuseppe Pellizza da Volpedo,
            questo è il significato prevalente.Non solo italiano. In tutti i Paesi al di fuori delle isole britanniche.Morale: bisogna sempre tenere presente il contesto culturale entro cui si operano traduzioni e calchi di parole straniere. Probabilmente ricorderai che ben due aziende diverse hanno lanciato un software che si riferiva all'inchiostro e lo hanno battezzato Inkulator. :sRapida retromarcia quando sono stati informati dell'esistenza di una lingua chiamata italiano. :D
            Perciò in italiano, visto che la traduzione
            letterale ha un significato diverso, per lo
            stesso concetto sociologico è stato usato un
            termine diverso, "Quarto Potere", derivandolo
            come l'ulteriore centro di potere che si
            contrappone ai tre tradizionalmente già
            contrapposti ed equilibrantesi (legislativo,
            esecutivo e giudiziario) nelle teorie di
            Montesquieu.Anche questo l'ho spiegato nel commento suddetto. Era sbagliata la traduzione allora, quando si è scelto di adottare "quarto potere" per definire il giornalismo, non solo su carta ma anche nelle tv e nelle radio, ed è sbagliata ora. Anche perché il giornalismo non è un potere.Un errore di traduzione prolungato non diventa corretto col passare del tempo.
            Sono curioso però di sapere come traduci "It's
            another cattle of fish". Perché neanche sul mio
            dizionario "cattle" si traduce con "paio" e
            "fish" con
            "maniche".Esistono ottimi dizionari fraseologici: non riportano le singole parole, ma solo i modi di dire, talvolta i modi proverbiali, e sono molto utili sia perché talvolta queste frasi non sono comprese nei dizionari, oppure non si sa se cercarle al lemma <I
            cattle </I
            oppure <I
            fish </I
            , sia perché si risparmia tempo, sono dei libriccini. Oggi coi dizionari elettronici sono diventati superflui, un tempo erano fondamentali.Ti sorprenderà forse sapere che i modi di dire hanno corrispondenze perfette in altri modi di dire di lingue non molto vicine geograficamente, come ad esempio l'italiano e il danese. <I
            Der er ugler i mosen </I
            , letteralmente "ci sono gufi nella torbiera", corrisponde al nostro "qui gatta ci cova". ;)Non solo inglese e italiano, quindi.
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene
            Fai conto che sia formato Robertino, ti spiegherò un'altra volta l'alternanza dei nomi.
          • pignolo scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Robertino
            Fai conto che sia <b
            formato </b
            Robertino, ti spiegherò
            un'altra volta l'alternanza dei
            nomi.Oggi vai di fretta, vero? Troppo impegnato a segnalare post da cancellare alla redazione?
          • Skywalker scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: stormbridge r
            Era sbagliata la traduzione allora, quando si è
            scelto di adottare "quarto potere" per definire
            il giornalismo, non solo su carta ma anche nelle
            tv e nelle radio, ed è sbagliata ora. Anche
            perché il giornalismo non è un
            potere.Ok, ho capito. Sei madrelingua inglese ed hai imparato successivamente l'italiano e non vivi in Italia.In Italiano, la Stampa e l'informazione in senso lato è definita come il "Quarto Potere" che si aggiunge agli altri tre (legislativo, esecutivo e giudiziario) che tradizionalmente si contrappongono e si equilibrano secondo le teorie di Montesquieu. Il termine italiano "Quarto Potere" non è la traduzione di "Fourth Estate" ma il concetto sociologico corrispondente, ed ha una genesi diversa. In Italia una volta lo si apprendeva già alle Scuole Elementari nelle lezioni di Educazione Civica. Ovviamente tu avendo studiato in una scuola anglosassone, sei scusato: non potevi saperlo.
            Un errore di traduzione prolungato non diventa
            corretto col passare del tempo.Ahem, veramente è così che funziona in linguistica. Consulta un qualunque dizionario etimologico e troverai esempi a bizzeffe.
            Wikipedia lasciala ai perdigiorno, grazie.Guarda, ti ho indicato quella perché è facilmente consultabile ed è anche nella tua lingua madre. In italiano l'Enciclopedia di riferimento, quella che per te sarebbe la Encyclopædia Britannica, si chiama "Enciclopedia Italiana di scienze, lettere ed arti", più comunemente nota come Enciclopedia Treccani. Io ne ho una copia, ma la puoi trovare in una qualunque biblioteca italiana. Ti sorprenderà scoprire che la più autorevole enciclopedia italiana riporta: <b
            Quarto Stato: </b
            <i
            espressione introdotta durante la Rivoluzione francese da alcuni esponenti delle correnti più radicali per designare gli strati popolari subalterni, in contrapposizione alla borghesia (il Terzo stato); con lo sviluppo del movimento operaio, la locuzione fu adoperata, soprattutto nel 19° sec. e nei primi decenni del 20°, per indicare il proletariato. </i
            <b
            Quarto potere: </b
            <i
            La stampa quotidiana e periodica, per il ruolo determinante di controllo e di influenza sulla vita sociale e politica da essa assunto oltre ai tre poteri tradizionali (legislativo, esecutivo, giudiziario). </i
            Perciò continua pure con l'Inglese, il Danese e lo Svedese, tue lingue madri, ma evita di dissertare di lingua italiana e lasciala ai madre lingua in italiano. Quando ti devi riferire al film di Cumberbatchusa pure il titolo in inglese "Fifth Estate" o chiamalo "Il film su Assange" che ti capiamo lo stesso e meglio.Perché in italiano la Stampa è il Quarto Potere.Sia per la Vox Populi (Wikipedia) che per la Vox Dei (Treccani).Se poi tu vuoi fondare un'altra lingua, fai pure. Ma non chiamarla Italiano.
          • pignolo scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Skywalker
            usa pure il titolo in inglese "Fifth Estate" o
            chiamalo "Il film su Assange" che ti capiamo lo
            stesso e
            meglio.Tutto sommato, "Il cittadino Assange" non sarebbe stato male come scelta, no?
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene
            Questo non è lo stile di Skywalker, dietro la tastiera c'è qualcun altro.E non rispondo ad attacchi personali, oltretutto sciocchi: che cosa ci sarà di tanto interessante nelle illazioni sulla mia lingua madre?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: stormbridge r

            Wikipedia lasciala ai perdigiorno, grazie.Tana per legu'!
          • panda rossa scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: bubba
            ehehe ma si e' claro che e' cosi... ho giocato un
            po' con Legu e i suoi omologhi... ma adesso
            basta. Se hanno voglia di credere che 'estate'
            significhi solo 'proprieta' immobiliare' affari
            loro
            :)Ma 'estate' non si dice 'summer'?Magari si riferisce ad una casa per le vacanze?
      • krane scrive:
        Re: Ah bene
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: ...

        Sempre geniali i produttori italiani. Era

        troppo difficile non usare lo stesso titolo

        di un ben noto film del 1976.
        non vorrei pignolare ma il film SI CHIAMA "The
        Fifth Estate".
        Come avrebbero dovuto tradurlo? Cittadino Kane? :)Arrivo a meta' tread, non so di che film parliate, ma se l'avessero tradotto Cittadino kRane l'avrei apprezzato 8)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • bubba scrive:
          Re: Ah bene
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: bubba

          - Scritto da: ...


          Sempre geniali i produttori italiani.
          Era


          troppo difficile non usare lo stesso
          titolo


          di un ben noto film del 1976.

          non vorrei pignolare ma il film SI CHIAMA
          "The

          Fifth Estate".

          Come avrebbero dovuto tradurlo? Cittadino
          Kane?
          :)

          Arrivo a meta' tread, non so di che film
          parliate, ma se l'avessero tradotto Cittadino
          kRane l'avrei apprezzato
          8)

          (rotfl)(rotfl)(rotfl)LOL. beh la mia era una contro-battuta ... al tizio non sta bene che abbiano tradotto letteralmente (e opportunamente) il titolo "the fifth estate" come "Quinto Potere".La battutazza era legata al fatto che il famoso film sulla vita e potere dell'editore Hearst (li' chiamato Kane) e intitolato 'Citizen Kane' qui e' stato tradotto come "Quarto Potere"...
          • ... scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: bubba


            - Scritto da: ...



            Sempre geniali i produttori italiani.

            Era



            troppo difficile non usare lo stesso

            titolo



            di un ben noto film del 1976.


            non vorrei pignolare ma il film SI CHIAMA

            "The


            Fifth Estate".


            Come avrebbero dovuto tradurlo? Cittadino

            Kane?

            :)



            Arrivo a meta' tread, non so di che film

            parliate, ma se l'avessero tradotto Cittadino

            kRane l'avrei apprezzato

            8)



            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            LOL. beh la mia era una contro-battuta ... al
            tizio non sta bene che abbiano tradotto
            letteralmente (e opportunamente) il titolo "the
            fifth estate" come "Quinto
            Potere".
            La battutazza era legata al fatto che il famoso
            film sulla vita e potere dell'editore Hearst (li'
            chiamato Kane) e intitolato 'Citizen Kane' qui e'
            stato tradotto come "Quarto
            Potere"...Le tue battute non significano un XXXXX. Sei un XXXXXXXX che non vuole ammettere di non sapere cosa significa "estate" e hai fatto una figura di XXXXX colossale continuando come un XXXXXXXX a voler far credere che significhi davvero "potere" e ancora parli. E adesso sparisci, crosta.
          • pignolo scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: bubba

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: bubba



            - Scritto da: ...




            Sempre geniali i produttori
            italiani.


            Era




            troppo difficile non usare lo
            stesso


            titolo




            di un ben noto film del 1976.



            non vorrei pignolare ma il film SI
            CHIAMA


            "The



            Fifth Estate".



            Come avrebbero dovuto tradurlo?
            Cittadino


            Kane?


            :)





            Arrivo a meta' tread, non so di che film


            parliate, ma se l'avessero tradotto
            Cittadino


            kRane l'avrei apprezzato


            8)





            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            LOL. beh la mia era una contro-battuta ...
            al

            tizio non sta bene che abbiano tradotto

            letteralmente (e opportunamente) il titolo
            "the

            fifth estate" come "Quinto

            Potere".

            La battutazza era legata al fatto che il
            famoso

            film sulla vita e potere dell'editore Hearst
            (li'

            chiamato Kane) e intitolato 'Citizen Kane'
            qui
            e'

            stato tradotto come "Quarto

            Potere"...

            Le tue battute non significano un XXXXX. Sei un
            XXXXXXXX che non vuole ammettere di non sapere
            cosa significa "estate" e hai fatto una figura di
            XXXXX colossale continuando come un XXXXXXXX a
            voler far credere che significhi davvero "potere"
            e ancora parli. E adesso sparisci,
            crosta."estate" da solo o in altri contesti non è traducibile con "potere", ma "4th estate" è sempre stato "quarto potere" in italiano. Il titolo del film fa sicuramente riferimento a questo... Quindi cosa c'è ancora da discutere?
          • Robertino scrive:
            Re: Ah bene

            "estate" da solo o in altri contesti non è
            traducibile con "potere", ma "4th estate" è
            sempre stato "quarto potere" in italiano.

            Il titolo del film fa sicuramente riferimento a
            questo... Quindi cosa c'è ancora da
            discutere?Mi stupisco di te, pignolo. :PUna traduzione sbagliata precedente non giustifica una traduzione sbagliata presente. Poi per carità, i problemi sono ben altri, quel film potrebbero anche tradurlo "Quinta primavera" o "Rosalinda portami la paletta" per ciò che mi riguarda. Tra l'altro, attualmente "fourth estate" in inglese si riferisce alla stampa in generale (che <B
            non è un potere </B
            dello Stato). Quando venne usato la prima volta, nel Settecento, da un tal Edmund Burke, stava a rappresentare qualcosa di leggermente diverso: l'insieme dei giornalisti assiepati alla Camera dei Comuni, e si riferiva a loro come quarto stato in contrapposizione agli altri tre, tradizionali (il clero, la nobilità e i sudditi). Ti faccio un controesempio: in Italia i Beatles divennero famosi quando nessuno sapeva l'inglese, e il loro nome tradotto come la versione storpiata di scarafaggi (beetles). Ma in inglese beetle non è scarafaggio, è coleottero! E lo scarafaggio, in inglese <I
            cockroach </I
            , non fa parte dell'ordine dei coleotteri: è dell'ordine dei blattoidèi. Dovremmo continuare a tradurre il loro nome con scarafaggi perché qualcuno negli anni Sessanta ha commesso quell'errore? ;)
          • Skywalker scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: Robertino
            Tra l'altro, attualmente "fourth estate" in
            inglese si riferisce alla stampa in generale (che
            <B
            non è un potere </B
            dello
            Stato). Quando venne usato la prima volta, nel
            Settecento, da un tal Edmund Burke, stava a
            rappresentare qualcosa di leggermente diverso:
            l'insieme dei giornalisti assiepati alla Camera
            dei Comuni, e si riferiva a loro come quarto
            stato in contrapposizione agli altri tre,
            tradizionali (il clero, la nobilità e i
            sudditi).Scusa, e dove avresti trovato che "Third estate" si tradurrebbe in italiano con sudditi? Nei testi di storia si usa normalmente il termine "terzo stato", che raggruppava tipicamente tutti quelli che non erano né nobili né clero. In italiano anche i nobili erano "sudditi" del Re.Come riporti anche tu, la traduzione letterale di "Fourth Estate" di Burke sarebbe "Quarto Stato", derivato dal termine "Terzo stato" che sta ad indicare quelli che tu hai liberamente tradotto come "sudditi".Peccato che anche inizialmente anche in inglese "Forth Estate" non era solo "i giornalisti" di Burke. Nello stesso posto dove tu hai letto di Burke, se leggi fino in fondo, c'è anche scritto che prima ancora del libro di Burke del 1787, Henry Fielding indica i quattro "Estates" come King, Lords, Commons e The Mob, inteso come una classe inferiore persino ai possidenti terrieri ed ai mercanti: "The proletariat". Ed aggiunge che in altri paesi è questo il significato di "Quarto Stato" che ha prevalso. Ed indovina? Fa proprio l'esempio dell'Italia e del famoso dipinto "The Fourth Estate" di Giuseppe Pellizza da Volpedo.Quindi tradurre "Fourth Estate" con "Quarto Stato" probabilmente denota una ottima conoscenza della lingua inglese, ma una pessima conoscenza di quella italiana, visto che la Treccani dice testualmente: <b
            Quarto Stato: </b
            <i
            espressione introdotta durante la Rivoluzione francese da alcuni esponenti delle correnti più radicali per designare gli strati popolari subalterni, in contrapposizione alla borghesia (il Terzo stato); con lo sviluppo del movimento operaio, la locuzione fu adoperata, soprattutto nel 19° sec. e nei primi decenni del 20°, per indicare il proletariato. </i
            <b
            Quarto potere: </b
            <i
            La stampa quotidiana e periodica, per il ruolo determinante di controllo e di influenza sulla vita sociale e politica da essa assunto oltre ai tre poteri tradizionali (legislativo, esecutivo, giudiziario). </i
            Lascia perdere l'inglese, lo sai già abbastanza. Lavora sul tuo italiano. ;)
          • krane scrive:
            Re: Ah bene
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: krane


            Come avrebbero dovuto tradurlo? Cittadino

            Kane?

            :)

            Arrivo a meta' tread, non so di che film

            parliate, ma se l'avessero tradotto Cittadino

            kRane l'avrei apprezzato

            8)

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            LOL. beh la mia era una contro-battuta ... al
            tizio non sta bene che abbiano tradotto
            letteralmente (e opportunamente) il titolo "the
            fifth estate" come "Quinto Potere".
            La battutazza era legata al fatto che il famoso
            film sulla vita e potere dell'editore Hearst (li'
            chiamato Kane) e intitolato 'Citizen Kane' qui e'
            stato tradotto come "Quarto Potere"...Grazie della spiegazione :)
  • bubba scrive:
    Che dire... +1
    non servono molti altri commenti (oltre quello nel subject)....PS: e' ovvio che non e' semplice fare un film "corto", avvincente, su personaggi in vita e che quest'ultimi si sentano rappresentati da 90min hollywoodiani. PERO' qui si e' voluto far passare un messaggio (che credo sia sempre lo stesso. Quello che va dai giornalisti golosi poi traditori, al diniego di Visa e amex a WL, al megastupro strategico ecc..)
  • Robertino scrive:
    Il film e la realtà
    I film di Hollywood, da sempre, presentano una realtà da cartone animato, sia che trattino di una strage in una scuola superiore realmente accaduta sia di una storia di fantascienza. Se vedete nella locandina di un film di Hollywood "basato su documenti originali", be', fatevi una bella risata. :) È una trovata di marketing e nulla più. Il neorealismo funziona solo in Italia, al massimo qualche altra nazione europea, ma là nemmeno sanno che cosa significhi. :| Nel caso particolare, mettendomi nei panni del regista e dello sceneggiatore, mi chiedo come avrei potuto fare un film di un'ora e mezza sulla vita di Julian Assange che attirasse spettatori: è di un grigiore mortale! È chiaro che bisogna attingere alle malelingue di gente che lo ha conosciuto, e queste malelingue non possono venire da gente che è ancora in buoni rapporti con lui, loro non parlano. Possono provenire solo da ex amici ed ex collaboratori.
Chiudi i commenti