Anche Google ha la febbre da tablet

Non solo Apple iPad . BigG sarà della partita ma per ora si limita a qualche studio sull'interfaccia. Mentre gli editori si fregano le mani e chiedono prezzi flessibili

Roma – Se iPad di Apple non è forse destinato a essere la rivoluzione tecnologica assoluta che Jobs ha evocato a più riprese durante la presentazione alla stampa, di certo a Cupertino va concesso il merito di aver ancora una volta increspato le acque del mercato dell’elettronica di consumo digitale presentando non già un semplice “prodotto” quanto piuttosto un nuovo paradigma di utilizzo e di interfaccia con il computing . Un paradigma che fa proseliti anche tra chi, come Google, è sempre più coinvolto direttamente nell’hardware dopo essersi limitato per anni a sfornare software e applicativi di rete.

Assieme a Microsoft e Apple, Mountain View è da mesi una delle società entrata nel novero delle potenziali produttrici di tablet orientati al mercato consumer. E Google non delude le aspettative mettendo online (sul sito del progetto Chromium) alcune immagini e qualche striminzito dettaglio sugli studi effettivamente in corso al Googleplex riguardo a una variante tablet di Chrome OS.

In particolare, dice il post su Chromium, il G-tablet integrerebbe una tastiera virtuale capace di interagire con lo schermo (ancorata, divisa, collegata al focus), launcher in sovrimpressione per accedere ai siti web e creare sessioni di navigazione multiple, un’interfaccia con zoom incorporato per tab multiple.

Con un certo grado di “understatement”, che la dice lunga su quanto la società consideri delicata la sua nuova condizione di doppio provider di hardware e software dopo la commercializzazione del Nexus One , Google conferma di voler cavalcare anche l’onda (apparentemente lunga) dei tablet dopo l’ennesimo exploit mediatico di Apple. Anche il precedentemente trattato JooJoo batte qualche colpo e promette di approdare sul mercato entro la fine di febbraio (doveva essere in commercio già due mesi fa): dunque l’unico a mancare all’appello è ora Courier di Microsoft .

Per ora a farsi i conti in tasca sono soprattutto gli editori di libri di testo statunitensi che hanno già firmato per (provare a) trasformare iPad in una sorta di evoluzione genetica dei testi scolastici , editori che secondo il Wall Street Journal comprenderebbero già McGraw-Hill, Houghton Mifflin, Pearson e Kaplan. Dopo il caso Macmillan , interviene anche Rupert Murdoch, confermando che Amazon è disposta a riconsiderare la sua politica di prezzi bloccati in vista della concorrenza con Apple iPad.

La scia dell’hype sul tablet di Cupertino arriva anche in Cina, dove la società produttrice del netbook a basso costo P88 minaccia Apple di potenziali ritorsioni legali, avendo la società californiana copiato il design del dispositivo cinese. Che ha qualche somiglianza di troppo con un “iPhone gigante” per poter accampare ragioni di originalità pregressa, e funziona con Windows e un chipset Intel (945GSE).

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • frk scrive:
    io... ho raddoppiato il fatturato
    Personalmente la mia microstruttura di consulenza e sviluppo software ha raddoppiato il fatturato nel 2009....Sarà che i clienti che prima si rivolgevano a mega strutture supercostose, composte più da project manager che da sviluppatori, oppure che assumevano gente strapagata che si presentava in ufficio alle 10, batteva tre righe di codice tra una caffè e l'altro, e alle 17 staccava, ora hanno scoperto che conviene appaltare a dei consulenti seri, che lavorano come tanti piccoli cinesi nel loro buchetto contenendo tutti i costi inutili, e che quindi anche avendo tariffe pià basse, hanno un guadagno superiore!
    • harvey scrive:
      Re: io... ho raddoppiato il fatturato
      - Scritto da: frk
      Personalmente la mia microstruttura di consulenza
      e sviluppo software ha raddoppiato il fatturato
      nel
      2009....Non lo dire a voce troppo alta, che altrimenti si arrabbiano :DCome in ogni epoca, ci sono aziende che vanno bene e quelle che vanno male. A parte quelle colpite dalla crisi industriale, le cose vanno come sempre.Effettivamente la tecnologia e' sempre più alla portata di tutti, quindi si capisce anche quanto valgono i lavori. E le mega-consulenze a 1000 euro al giorno ce ne sono sempre meno, visto che trovi sempre qualcuno che con la metà sa fare lo stesso lavoro
    • Giuseppe Verdi scrive:
      Re: io... ho raddoppiato il fatturato
      Da quello che scrivi si deduce che non conosci il mondo dell'impresae come tale pretendi di esaltare il lavoro del cantinaro che fai.Le grosse aziende danno valore aggiunto che permette alle grosseditte di aumentare il fatturato senza bisogno di schiavizzare ofar lavorare 13 ore al giorno le persone come fanno ai loro connazionalila comunità cinese. Prima di criticare gli altri analizza quelloche ottieni (raddoppio di fatturato) ed evita di criticare dovenon conosci. Tienti il tuo raddoppio di fatturato, ma la crisi c'èe se non la senti è per il fatto che fai un lavoro poco professionale.In questa crisi son proprio i lavori con valore aggiunto che hannoperso evidenza. Con la crisi la gente non investe più.Altro che professionisti super pagati.
      • frk scrive:
        Re: io... ho raddoppiato il fatturato

        Da quello che scrivi si deduce che non conosci il
        mondo
        dell'impresaSono 20 anni che lavoro nel settore IT e prevalentemente per grandi imprese.Ti garantisco che nel 90% dei casi, le figure fornite dalle varie società di consulenza sono enormemente sovrastimate e hanno costi folli, nonchè lo stimolo a impiegarci pià giornate possibili per fare un lavoro anche semplice. Tutto questo per massimizzare il fatturato dell'impresa appaltatrice.Questo vuol dire che in un momento di crisi come questo, le aziende vogliono risparmire, e quando gli va bene trovano persone come me che costano la metà e che gli risolvono i problemi allo stesso modo se non meglio.Poi è chiaro che risparmiando.... risparmiando... trovano anche i cantinari che fanno più danni che altro, ma questo è un altro problema.Comunque è finita la pacchia. Nell'IT bisogna lavorare h24 sabati e domeniche incluse. Altrimenti i cinesi ci si mangiano.Chi non è disponibile vada a fare un'altro lavoro.
        • Emboss scrive:
          Re: io... ho raddoppiato il fatturato
          In questo campo, se per raddoppiare il fatturato sei costretto a far lavorare h24 vuol dire che fai un lavoro di m3rd@ e non usi gli strumenti giusti.. amen.
  • Roberto Vicentino scrive:
    Il Governo stà facendo pure troppo....
    E' innegabile che il governo si sta attivando fin troppo al fine di affossare definitivamente questo settore cruciale per il nostro futuro.L'impegno dei teledipendenti del governo ha portato al taglio dei già miseri 800 milioni della banda larga (in Francia senza tagliare niente hanno investito nella banda larga 10 miliardi di euro !!), il famigerato decreto Romani e non ultimo la tassa sulla tecnologia o "equo compenso" del nostro ministro poeta Bondi....Tutte cose che dimostrano l'inettitudine, l'ignavia e l'incompetenza di chi ci amministra e ci governa.
    • FinalCut scrive:
      Re: Il Governo stà facendo pure troppo....
      - Scritto da: Roberto Vicentino
      E' innegabile che il governo si sta attivando fin
      troppo al fine di affossare definitivamente
      questo settore cruciale per il nostro
      futuro.

      L'impegno dei teledipendenti del governo ha
      portato al taglio dei già miseri 800 milioni
      della banda larga (in Francia senza tagliare
      niente hanno investito nella banda larga 10
      miliardi di euro !!), il famigerato decreto
      Romani e non ultimo la tassa sulla tecnologia o
      "equo compenso" del nostro ministro poeta
      Bondi....

      Tutte cose che dimostrano l'inettitudine,
      l'ignavia e l'incompetenza di chi ci amministra e
      ci governa.Non a caso infatti ci vogliono tutti stupidi e telerinXXXXXXXXti:http://www.minimarketing.it/2009/10/la-verita-perche-i-navigatori-valgono.html la pubblicità funziona bene in modo inversamente proporzionale al grado di neuroni attivi durante l'esposizione. Quindi cinque milioni di telespettatori rendono ... molto di più di 23 milioni di navigatori, anche se fossero tutti sul vostro sito. La rete spinge ad usare il cervello, meglio il Grande Fratello....(linux)(apple)
  • Ryuzaki scrive:
    Vergognosa l'ultima frase (per l'autore)
    Allora, il documento originale e' questo:http://www.confindustriasi.it/news-773.htmlTuttavia questo articolo di PI chiude con una frase VERGOGNOSA e MOLTO POLEMICA, cioe' istiga i troll.La frase e': "Le politiche aziendali in Italia, d'altra parte, confermano la tendenza in tempo di crisi a tagliare iniziando dal settore dell'innovazione e della ricerca."Questa e' una delle piu' grandi trollate mai sentite, un'azienda che chiude ricerca e sviluppo e' morta, la mia azienda non ha mandato in cassa integrazione lo studio tecnico proprio perché la R&D e' vitale ad un'azienda.Vergognati Tamburrino, istigatore di troll che fai scrivere tutti gli sbroccotronici anti-italioti. Sara' anche vero che facciamo poca ricerca, ma la tua deduzione è davvero di una bassezza intellettiva imbarazzante, in quanto palesemente falsa.E ricordati di citare le fonti, visto che a ragionamenti non sei altro che un troll-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 febbraio 2010 21.40-----------------------------------------------------------
  • Uto Uti scrive:
    Israele
    Ma avete visto che po' po' si stendingovescion che gli ha fatto a Silvio il senato dei giudei? L'hanno capito pure loro che uomo che è e hanno ricordato pure la sua mamma che, unica in Italia, salvò una ragazza giudea. Altro che la scindlerlist, quello fu eroismo.Solo da noi le sinistre e dipietro fanno le congiure per gettare fango sulla nazione: gli mettono le puttane nel letto a gambe allargate e la carne è debole, si sa.
    • ipotesi scrive:
      Re: Israele
      - Scritto da: Uto Uti
      mettono le puttane nel letto a gambe allargate e
      la carne è debole, si
      sa.secondo me gli hanno dovuto infilare anche l'uccello a forza a quel vecchio XXXXXXXX
  • MeX scrive:
    Irlanda...
    non é piú come 3/4 anni fa... ma é ancora molto meglio dell'Italia, molto meglio.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Irlanda...
      - Scritto da: MeX
      non é piú come 3/4 anni fa... ma é ancora molto
      meglio dell'Italia, molto
      meglio.quando scrivi queste frasi in vulcanianao fai inc..... :-P
    • ullala scrive:
      Re: Irlanda...
      - Scritto da: MeX
      non é piú come 3/4 anni fa... ma é ancora molto
      meglio dell'Italia, molto
      meglio.Forse perché hanno paura che gli irlandesi si facciano prendere dall' IRA?
      • MeX scrive:
        Re: Irlanda...
        eih... ti sei lanciato eh! ;)
        • ullala scrive:
          Re: Irlanda...
          - Scritto da: MeX
          eih... ti sei lanciato eh! ;)Il problema non è che mi lanci io, è che non si lancia l'italia!E magari che ci sarebbe qualcuno da "lanciare" dalla finestra....... lasciamo perdere....
          • MeX scrive:
            Re: Irlanda...
            qualcosa è stata lanciata ma ha fatto l'effetto opposto :(
          • FinalCut scrive:
            Re: Irlanda...
            - Scritto da: MeX
            qualcosa è stata lanciata ma ha fatto l'effetto
            opposto
            :(Non è stata lanciata a caso e ha prodotto proprio l'effetto voluto... Per fortuna però ogni tanto una buona notizia:http://www.beppegrillo.it/2010/02/luigi_de_magistris_e_le_truffe_alla_ue.html(linux)(apple)
          • Picchiatell o scrive:
            Re: Irlanda...
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: MeX

            qualcosa è stata lanciata ma ha fatto l'effetto

            opposto

            :(


            Non è stata lanciata a caso e ha prodotto proprio
            l'effetto voluto...


            Per fortuna però ogni tanto una buona notizia:
            http://www.beppegrillo.it/2010/02/luigi_de_magistr

            (linux)(apple)beh effetivamente nel nostro paese:si stanno perdendo soldi ( visto la borsa oggi?)si stanno perdendo posti di lavoro ( dipendenti professionisti ed imprenditori)il cittadino conta meno che una pezza di pantalone....
  • panda rossa scrive:
    Che traduttore e' stato usato?
    Che traduttore e' stato usato questa volta?Il secondo paragrafo dell'articolo e' una accozzaglia di parole in una sequenza che viola tutte le regole di grammatica e consecutio.Non si pretende che chi scrive sia laureato in lettere, ma che almeno rilegga...
    • Claudio Tamburrino scrive:
      Re: Che traduttore e' stato usato?
      Corretto subito, grazie per la segnalazione.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Che traduttore e' stato usato?
      - Scritto da: panda rossa
      Che traduttore e' stato usato questa volta?

      Il secondo paragrafo dell'articolo e' una
      accozzaglia di parole in una sequenza che viola
      tutte le regole di grammatica e
      consecutio.

      Non si pretende che chi scrive sia laureato in
      lettere, ma che almeno
      rilegga...Avrà usato il solito traduttore open sorcio perennemente in beta... vabbè, li capisco, in tempo di crisi anche PI deve risparmiare sulle licenze :)
      • Claudio Tamburrino scrive:
        Re: Che traduttore e' stato usato?
        Ehm...la Confindustria comunque è italiana. Quindi nessun errore di traduzione, è tutto typo del mio sacco
    • fruttolo scrive:
      Re: Che traduttore e' stato usato?
      Forse è l'ora che ti compri un paio di occhiali da vista...
      • MexCaxxo scrive:
        Re: Che traduttore e' stato usato?
        forse se non rispondessi a caso
      • panda rossa scrive:
        Re: Che traduttore e' stato usato?
        - Scritto da: fruttolo
        Forse è l'ora che ti compri un paio di occhiali
        da
        vista...Per poi darteli in modo che tu possa leggere tutto il thread, comprese le risposte e gli orari delle medesime.Se poi, nonostante questo ancora non ti arrivassi da solo, ti svelero' un segreto: il paragrafo incriminato e' stato riscritto.
        • MexCaxxo scrive:
          Re: Che traduttore e' stato usato?
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: fruttolo

          Forse è l'ora che ti compri un paio di occhiali

          da

          vista...

          Per poi darteli in modo che tu possa leggere
          tutto il thread, comprese le risposte e gli orari
          delle
          medesime.Chiedi troppo agli utenti troll di PI
  • giacomo zanotti scrive:
    Crisi e tagli
    Ho avuto la fortuna di conoscere, all'inizio della mia attivita' lavorativa, l'ing. Floriani della Telettra. L'ing.Floriani diceva che proprio nei momenti di crisi bisogna investire in formazione e ricerca e sviluppo, per essere pronti a cogliere la ripresa che inevitabilmente e per fortuna arrriva. Ma lui era un imprenditore, oggi abbiamo dei gestori di business plan e dei cultori di excel!!!.Con qualche eccezione pero' (vedi Acceleratore d'impresa del Politecnico di Milano)Giacomo ZanottiSenior ManagerAcceleratore d'Impresa del Politecnico di Milanozanotti@ai.polimi.it
    • Eretico scrive:
      Re: Crisi e tagli
      - Scritto da: giacomo zanotti
      Ho avuto la fortuna di conoscere, all'inizio
      della mia attivita' lavorativa, l'ing. Floriani
      della Telettra. L'ing.Floriani diceva che proprio
      nei momenti di crisi bisogna investire in
      formazione e ricerca e sviluppo, per essere
      pronti a cogliere la ripresa che inevitabilmente
      e per fortuna arrriva. Mi sembra un ragionamento del tutto sensato. Ma a quanto pare oggi per qualcuno non è cosi.
      Ma lui era un
      imprenditore, oggi abbiamo dei gestori di
      business plan e dei cultori di
      excel!!!.Qesta è da incorniciare !!!
    • harvey scrive:
      Re: Crisi e tagli
      - Scritto da: giacomo zanotti
      pronti a cogliere la ripresa che inevitabilmente
      e per fortuna arrriva. Ma lui era un
      imprenditore, oggi abbiamo dei gestori di
      business plan e dei cultori di
      excel!!!.Ora come ora non esistono più imprenditori, la maggior parte delle aziende sono società, dove al dirigente interessa solo lo stipendio e i benefit.Quindi se va male taglia la ricerca, il personale e tutto il resto. Ovviamente l'auto aziendale da 60.000 euro la cambia pure in tempo di crisi e lo stipendio se lo aumenta. Ma tanto mica e' sua l'azienda. Se fallisce cambia e va in un altra.Il padrone in italia e' una figura che troppo spesso manca
    • Albegor scrive:
      Re: Crisi e tagli
      - Scritto da: giacomo zanotti
      Ho avuto la fortuna di conoscere, all'inizio
      della mia attivita' lavorativa, l'ing. Floriani
      della Telettra. L'ing.Floriani diceva che proprio
      nei momenti di crisi bisogna investire in
      formazione e ricerca e sviluppo, per essere
      pronti a cogliere la ripresa che inevitabilmente
      e per fortuna arrriva. Ma lui era un
      imprenditore, oggi abbiamo dei gestori di
      business plan e dei cultori di
      excel!!!. Parole sante Giacomo!Se però i pochi soldi che ci sono venissero spesi meglio, premiando il merito e il lavoro del capitale umano, ci sarebbe senz'altro più qualità nell'innnovazione.Davide
  • harvey scrive:
    Sono solo statistiche
    Sarà che sappiamo lavorare, ma al contrario dove lavoro ( campo informaticoingegneristico) io abbiamo raddoppiato i dipendenti.... se non c'era la crisi si decuplicava?!?!Secondo me tra i colpiti ci sono soprattutto quelli dell'indotto delle aziende chiuse, ma per tutto il resto, basta esser capaci e aver voglia di lavorare che il lavoro lo trovi
    • Eretico scrive:
      Re: Sono solo statistiche
      Ah beh certo. Di lavoro ne trovi quanto vuoi. Se poi lavori gratis ne trovi fino ad ammazzarti. A straXXXXXXX ne trovi. Il problema non è il lavoro in se. Il problema è se ti pagano e quanto, per il lavoro che dovresti fare.
      • harvey scrive:
        Re: Sono solo statistiche
        Ti pagano, ti paganoOvviamente in confronto ad anni fa i pagamenti possono venire qualche mese dopo, ma arrivanoTutto dipende da che settore segui, se lavori per l'industria va bene se va bene a loro, e va male se va male a loro. E' fisiologico
        • GoldenBoy scrive:
          Re: Sono solo statistiche
          Eh, infatti...tu quando vai a pagare qualsiasi cosa gli dici "ti pago tra qualche mese ok?" e loro ti dicono "certo, si figuri"...tipo al supermercato vero...C'è gente che di "quel qualche mese" ne ha trascorsi 6...Mah, mi chiedo se delle volte ci siete o ci fate...
          • harvey scrive:
            Re: Sono solo statistiche
            - Scritto da: GoldenBoy
            C'è gente che di "quel qualche mese" ne ha
            trascorsi
            6...
            Mah, mi chiedo se delle volte ci siete o ci
            fate...Qua stiamo parlando di liberi professionisti, non dell'operaio di turnoTra aziende è normale pagare dopo 6 mesi dopo la fatturazionefine lavoroRitenta, sarai più fortunato-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 febbraio 2010 18.00-----------------------------------------------------------
        • FinalCut scrive:
          Re: Sono solo statistiche
          Ti rispondo qui un po OT, ma d'altronde hanno chiuso il 3d:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2802728&m=2804234#p2804234Citavi Autocad e qualche altra applicazione dedicata che su Mac non girava (almeno senza bootcam o Fusion)...Beh.... da oggi puoi contarne una in meno... Solidworkshttp://www.hardmac.com/news/2010/02/04/solidworks-moving-to-mac-os-x(linux)(apple)
      • GoldenBoy scrive:
        Re: Sono solo statistiche
        ti do ragione.Ho amici che lavorano nel settore informatico e dire che vengono sfruttati è poco.Il bello è che nel settore IT il 90% sono a tempo determinato, ti fanno un part time che poi non ti fan seguire, ma poi ti fanno lavorare quanto pare a loro.Poi boh, è facile dire "se cerchi trovi", anche alcuni illuminati dicevano "ai giovani laureandi, andate a raccogliere arance"...grazie al cavolo!
    • Matteo scrive:
      Re: Sono solo statistiche
      - Scritto da: harvey
      Sarà che sappiamo lavorare, ma al contrario dove
      lavoro ( campo informaticoingegneristico) io
      abbiamo raddoppiato i dipendenti.... se non c'era
      la crisi si
      decuplicava?!?!Complimenti per lo sguardo a 360°. Mi sembri quei "giornalisti" che, se nevica due giorni sopra casa loro, subito a scrivere (magari in prima pagina) che il riscaldamento globale è una bufala.Un mio amico lavora a Decathlon: da quando è inziata la crisi vanno benissimo (almeno nel suo punto vendita).Quindi la crisi non esiste? Pensaci bene: non è così difficile se guardi un pochino più lontano.Cito una vecchia vignetta di Altan sul Ministro Ferri:"Da domani al massimo a 110 in autostrada""E adesso chi la cavalca la sacrosanta protesta dei becchini?"Baci;Matteo
      • harvey scrive:
        Re: Sono solo statistiche
        - Scritto da: Matteo
        Complimenti per lo sguardo a 360°. Mi sembri quei
        "giornalisti" che, se nevica due giorni sopra
        casa loro, subito a scrivere (magari in prima
        pagina) che il riscaldamento globale è una
        bufala.Magari davanti al titolo "Italia, per l'innovazione è crisi profonda" ci sta una cosa del genere. Poi vai a vedere nell'articolo e le percentuali sono all'ordine del 2% :DCapisco che c'e' la crisi, ma il ramo ingegneristico credo sia uno dei meno colpiti. Di sicuro conosco molti più operai a casa che ingegneri (che lavorano tutti)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 febbraio 2010 16.19-----------------------------------------------------------
    • Uto Uti scrive:
      Re: Sono solo statistiche
      Eh si, chi è a spasso è perchè non ha voglia di lavorare sennò, XXXXX Dio, si rimboccherebbe le maniche!
  • Silvan scrive:
    Le vere cause.
    Analizziamo:---GLOBALIZZAZIONE ECONOMICA: ovvero fuga di capitali e delocalizzazione delle aziende in aree mondiali dove sfruttano i lavoratori, essendoci una marea di popolazione che è pronta a lavorare per un pezzo di pane.---EMIGRAZIONE DELLA SUDDETTA POPOLAZIONE: ovvero concorrenza nei posti di lavoro anche nei paesi come il nostro, con il risultato di contenimento dei salari poichè gli immigrati si accontentano di paghe più basse, e sono una ricchezza solo per chi li sfrutta, non certo per la nostra classe operaia ed il paese in generale ( Sindacati, che fate? Ma vi interessano veramente i nostri operai, o tenete il sacco alla confindustria, che richiede immigrazione anche quando licenzia? Infatti più disperati uguale paghe più basse ). La sinistra è in crisi non per mancanza di leader, bensì perchè si ostina in una politica di mondialismo e buonismo che porterebbe il nostro paese alla rovina economica e sociale, e gli italiani se ne sono accorti e scelgono il male minore.
  • echoesp1 scrive:
    La verità è nel mezzo
    "Ciò dipende, secondo Confindustria, soprattutto dai tagli di budget effettuati dai committenti (imprese e Pubblica Amministrazione) che hanno costretto le aziende a tagliere le collaborazioni e le consulenze esterne".Premesso che Confindustria ha le sue analisi che potrebbero anche non essere "eque" (a queste ci pensa l'ISTAT: si, come no!), come cito nell'oggetto non è tutto o bianco o nero.In realtà si è innescato un meccanismo che:1) Distorce la percezione di tecnologia ed innovazione.2) Il mondo del lavoro evolve in lavoro precario.Per cui chi è consulente e lavora con partita iva, si vede chiedere la luna con quattro euro di budget, e ci stà perché le tasse da pagare non sono poche, ci deve anche guadagnare, e se non lo fa lui lo farà qualcun altro.Il risultato del lavoro ovviamente è quello che è, e porterà a vedere la tecnologia come un danno.Vero, la tecnologia porta ad "appiattire" certi aspetti, astraendo ciò che fino a poco fa era indispensabile: esempio stupido ma diretto l'idea di cloud (con tutti i pregi e difetti).Però i due punti sopra citati insieme portano a ciò che vediamo.Non è solo la crisi, ma tutto un sistema / modello.
  • goki scrive:
    :-()
    E' un problema dovuto anche all'appiattimento dell'uso delle tecnologienon c'è piu' sperimentazione da parte degli utenti che preferiscono "usare" le solite cose che conoscono.
    • collione scrive:
      Re: :-()
      piuttosto c'è appiattimento da parte del governo ( e chissà perchè ) che finanzia solo digitale terrestre e XXXXXte varie, mentre taglia spietatamente tutto ciò abbia a che fare che internet e computersarà un caso?
  • Massimo Sconvolto scrive:
    Ma per piacere!
    Senti da che pulpito viene la predica!Hanno anche il coraggio di parlare di disoccupazione e mancati investimenti quando sono loro stessi la causa di questa situazione!Ma lo sa la Signora Emma Marcegaglia presidente della rana dalla bocca larga che fa' scoperte così sorprendenti che suo padre Steno mette gli operai in cassa integrazione in Italia ma intanto sta' per inaugurare il terzo megastabilimento in Polonia??Ma se non c'è lavoro che c vai a costruire??Le notizie, quelle vere, grazie alla rete si diffondono (del resto della Cina e della Polonia lo avete scritto voi del Gruppo Marcegaglia nelle news del vostro sito quindi provate a querelarmi) smettetela di prendere la gente per il c...o pensando che siano tutti degli stupidi solo perche non sono imprenditori!
    • elg22 scrive:
      Re: Ma per piacere!
      non dico che hai torto (anzi), ma qui si parla di mercato ITC.La delocalizzazione degli stabilimenti potrebbe addirittura rappresentare un'opportunità nell'evoluzione dei sistemi informativi.Non è cinismo ne opportunismo, solo una considerazione: per 5 operai che purtroppo non hanno più lavoro ci potrebbe essere ossigeno per i lavoratori legati all'IT.Sono comunque d'accordo sul fatto che se continuiamo a non fare formazione e educazione non potremmo mai essere competitivi. i 5 operai di cui sopra hanno fame oggi e famiglia oggi....I latini recitavano "mors tua, vita mea" è la solfa non cambia a distanza di migliaia di anni.
      • Massimo Sconvolto scrive:
        Re: Ma per piacere!
        Visto che tu parli di IT conosci Arduino?Bene, hanno scelto di produrlo in Italia perche la qualità era ottima e il costo favorevole e per espandersi, visto che il progetto è internazionale, altri modelli negli USA non in cina o a Taiwan.Meglio micro aziende con un'anima che mega aziende che ragionano, anzi non ragionano, solo nei termini di massimizzazione dei profitti a scapito degli operai e degli impiegati e continuano a pagare gente che gli costa come 10 persone realmente operative.
      • Picchiatell o scrive:
        Re: Ma per piacere!
        - Scritto da: elg22

        I latini recitavano "mors tua, vita mea" è la
        solfa non cambia a distanza di migliaia di
        anni.la situazione di molti settori dell'IT italiano comunque e' parallelo a quei "operai" in effetti produrre IT nel nostro paese e' fuori mercato e resteranno solo quei "montatori" che si occuperanno di "reti", in effetti chiuse le fabbriche ed di seguito-riflesso il commercio di lavoratori IT ne resteranno ben pochi...
    • cognome scrive:
      Re: Ma per piacere!
      Ma come! Il nanetto dice che la crisi è finita, dice anche di smetterla di parlare di crisi, l'itaglia si è gia ripresa, cribbio!Da cosa si sia ripresa non si sà...Ah, forse intendeva che le sue aziende non risentono della crisi e che anzi sono in ripresa... a suon di decreti! ah bhe, allora... eh?
      • Massimo Sconvolto scrive:
        Re: Ma per piacere!
        Le sue aziende vanno bene per forza.Cede i rami d'azienda così saranno gli altri a licenziare e lui ci esce con la faccia pulita. (Solo per chi non sa leggere!)
  • Eretico scrive:
    Strano...
    ... nei vari TG si sente sempre ripetere la stessa cantilena che recita di un'italia che esce a testa alta dalla crisi. Che è la nazione che la sopportata meglio, che l'ha affrontata meglio, bla bla bla...Eh meno male !!! ... 90 mila posti di lavoro eh ?!! Ma sti c..zi !
    • pippuz scrive:
      Re: Strano...

      ... nei vari TG si sente sempre ripetere la
      stessa cantilena che recita di un'italia che esce
      a testa alta dalla crisi. Che è la nazione che la
      sopportata meglio, che l'ha affrontata meglio,è così, è confindustria che è, è risaputo, un covo di comunisti!
      Eh meno male !!! ... 90 mila posti di lavoro beh, la ricetta è semplice per quei 90 mila: "siate ottimisti!"
      • collione scrive:
        Re: Strano...
        - Scritto da: pippuz
        è così, è confindustria che è, è risaputo, un
        covo di
        comunisti!
        mmm in effetti Marcegaglia somiglia a Brezhnev ;)
        beh, la ricetta è semplice per quei 90 mila:
        "siate
        ottimisti!"ma infatti, in Italia ormai vanno bene solo i fattacci del "cavaliere"
      • Picchiatell o scrive:
        Re: Strano...
        - Scritto da: pippuz

        beh, la ricetta è semplice per quei 90 mila:
        "siate
        ottimisti!"sicuramente manderanno un george cloney con un bel opuscolo sulle oppurtunità dell'essere a spasso senza lavoro...e siamo solo all'inizio.
    • fox82i scrive:
      Re: Strano...
      Ancora guardi i tg????SI sa che nei tg si parla:- tette e culi di veline (anche in RAI iniziano)- come cucinare in pochi minuti- alcune informazioni necrologiche - dibattiti del cacchio su cavolate tra politici- fatti accaduti nel mondo che manco ce ne può XXXXXXX- storie di VIP idioti che non sanno come spendere soldiquesta è l'informazione in Italia.Ah dimenticavo... Poi abbiamo un vecchio che va in giro per il mondo a farsi amici ed a raccontare che l'Italia è il paese del Sole. Tutti stanno bene e la nostra economia è sempre in crescita
      • panda rossa scrive:
        Re: Strano...
        - Scritto da: fox82i
        Ancora guardi i tg????

        SI sa che nei tg si parla:
        - tette e culi di veline (anche in RAI iniziano)
        - come cucinare in pochi minuti
        - alcune informazioni necrologiche
        - dibattiti del cacchio su cavolate tra politici
        - fatti accaduti nel mondo che manco ce ne può
        XXXXXXX
        - storie di VIP idioti che non sanno come
        spendere
        soldi

        questa è l'informazione in Italia.No, be', dai... adesso c'e' anche San Remo.
      • Eretico scrive:
        Re: Strano...
        - Scritto da: fox82i
        Ancora guardi i tg????

        SI sa che nei tg si parla:
        - tette e culi di veline (anche in RAI iniziano)
        - come cucinare in pochi minuti
        - alcune informazioni necrologiche
        - dibattiti del cacchio su cavolate tra politici
        - fatti accaduti nel mondo che manco ce ne può
        XXXXXXX
        - storie di VIP idioti che non sanno come
        spendere
        soldi

        questa è l'informazione in Italia.
        Ah dimenticavo... Poi abbiamo un vecchio che va
        in giro per il mondo a farsi amici ed a
        raccontare che l'Italia è il paese del Sole.
        Tutti stanno bene e la nostra economia è sempre
        in
        crescitaGuarda che lo so benissimo. Hai ragione.Appunto per questo ho scritto che ripetono la solita litania.
    • Claudio scrive:
      Re: Strano...
      Credo che prima aprire bocca e sparare sentenze si dovrebbero avere un po' più informazioni. E facile dire cavolo 90mila posti persi, fortuna che l'Italia è messa meglio ...Leggete i giornali nostri e degli altri paesi, online ovviamente, e forse vi sarà molto più chiaro che in effetti l'Italia ha pagato molto meno sul fronte della crisi che gli altri paesi! Francia e Germania che stanno riprendendosi insieme all'italia hanno dovuto aumentare tantissimo il loro debito pubblico per salvare banche e aziende "too big to fail" noi in realtà abbiamo quasi solo speso molto di più per la cassa integrazione.Cercate informazioni su Islanda, Spagna, Irlanda, Grecia, Portogallo, Giappone, Inghilterra, USA, (questi ultimi 2 hanno quasi raddoppiato il loro debito pubblico e svalutato del 30% le loro valute e nei prossimi hanno dovranno farci i conti) non parliamo dei "nuovi paesi EU", vi do una dritta sono sull'orlo del baratro finanziario.L'Italia non è uscita indenne ha solo avuto meno danni e ne avrebbe avuto anche meno se non si fosse creata una psicosi collettiva, sopratutto in un paese che fra dipendenti pubblici (quasi 4 milioni) e pensionati (oltre 25 milioni) la metà del paese non ha sicuramente avuto ripercussioni dalla crisi!Se poi si considera che degli altri 30 milioni molti non lavorano per diverse ragioni (età, necessità ecc.)Ragionate e prendete informazioni prima di sparere sentenze e/o fravi idee!Ed ora commentate pure demolendo il nostro paese come al solito.P.S.Per lavoro conosco abbastanza bene la realtà Inglese ed un po' quella di altri paesi e vi assicuro che "tutto il mondo e paese" sperperi, ruberie e XXXXXte politiche ci sono ovunque non abbiamo il primato!
      • haihai scrive:
        Re: Strano...

        Per lavoro conosco abbastanza bene la realtà
        Inglese ed un po' quella di altri paesi e vi
        assicuro che "tutto il mondo e paese" sperperi,
        ruberie e XXXXXte politiche ci sono ovunque non
        abbiamo il
        primato!Certo, ma negli altri paesi, quando vengono scoperti, vengono cacciati a pedate. In Italia l'opposto.
        • fox82i scrive:
          Re: Strano...
          Già ma dimentichi una cosa:il nostro debito pubblico è salito alle stelle, oltre il 110% (di nuovo). Come mai? fino a qualche anno fa ci si stava avvicinando al 100% del PIL (dopo innumerevoli sacrifici). I paesi come Germania e Francia, possono tranquillamente aumentare il loro debito perchè non hanno un debito come il nostro ed hanno margine operativo elevato. Noi no! La cassa integrazione non può durare in eterno, e qui al nord-est, le aziende di piccolo-medio taglio inziano a chiudere i battenti. Sai che vuol dire questo? Che l'ossatura dell'economia inizia ad incrinarsi di brutto! Prima o poi il sistema si incricca e prima o poi i soldi per la cassa integrazione finiranno.L'unica fortuna dell'Italia e che il suo debito è interno!
      • Eretico scrive:
        Re: Strano...
        - Scritto da: Claudio
        Credo che prima aprire bocca e sparare sentenze
        si dovrebbero avere un po' più informazioni. E
        facile dire cavolo 90mila posti persi, fortuna
        che l'Italia è messa meglio
        ...
        Leggete i giornali nostri e degli altri paesi,
        online ovviamente, e forse vi sarà molto più
        chiaro che in effetti l'Italia ha pagato molto
        meno sul fronte della crisi che gli altri paesi!Hemmm... e qui mi fermo. Io vivo in Italia, lavoro in Italia (spero ancora per un pò) e 90mila posti di lavoro bruciati sono tatnti. Vallo a raccontare a chi rimane a casa che Francia, Spagna, Grecia e compagnia cantando sono messi peggio. Sarei curioso di sentire le risposte.Ah per tua informazione i giornali leggo e se ho voglia di demolire questo paese delle banane è perchè molto probabilmente ho i miei buoni motivi per farlo.
        P.S.
        Per lavoro conosco abbastanza bene la realtà Inglese ed un po' quella
        di altri paesi e vi assicuro che "tutto il mondo e paese" sperperi,
        ruberie e XXXXXte politiche ci sono ovunque non abbiamo il primato!Si con un unica differenza. Che lì i XXXXXXXX che combianno XXXXXX li mandano via apedate se non si fanno un bel pò di anneti in galera. Qui da noi rimangono dove sono. Li butti fuori dalla porta e rientrano dalla finestra.
      • economia diletta scrive:
        Re: Strano...
        - Scritto da: Claudio
        Credo che prima aprire bocca e sparare sentenze
        si dovrebbero avere un po' più informazioni. E
        facile dire cavolo 90mila posti persi, fortuna
        che l'Italia è messa meglio
        ...
        Leggete i giornali nostri e degli altri paesi,
        online ovviamente, e forse vi sarà molto più
        chiaro che in effetti l'Italia ha pagato molto
        meno sul fronte della crisi che gli altri paesi!
        Francia e Germania che stanno riprendendosi
        insieme all'italia hanno dovuto aumentare
        tantissimo il loro debito pubblico per salvare
        banche e aziende "too big to fail" noi in realtà
        abbiamo quasi solo speso molto di più per la
        cassa
        integrazione.
        Quasi solo speso molto di piu??? Concetto che non comprendo ti dispiacerebbe spiegarti piu' chiaramente?
        Cercate informazioni su Islanda, Spagna, Irlanda,
        Grecia, Portogallo, Giappone, Inghilterra, USA,
        (questi ultimi 2 hanno quasi raddoppiato il loro
        debito pubblico e svalutato del 30% le loro
        valute e nei prossimi hanno dovranno farci i
        conti) non parliamo dei "nuovi paesi EU", vi do
        una dritta sono sull'orlo del baratro
        finanziario.
        Vero, verissimo loro nei prossimi anni dovranno pagare le politiche "scellerate" che gli hanno consentito di raggiungere gli anni in cui dovranno pagare tale prezzo, noi invece chissa' come ci arriveremo......Parliamoci chiaramente l'Italia risulta essere piazzata meglio grazie alla cassa integrazione, cioe' quel meccanismo che consente di proteggere i posti di lavoro, non i lavoratori, e nella maggior parte dei casi mantenere in vita imprese fallite e fallimentari, in piu' allocando, o meglio bloccando, risorse per tali imprese.Il fallimento di un'impresa durante un periodo di crisi e' la migliore situazione che possa succedere, libera risorse, comprese quelle umane e finanziarie, per nuove imprese che possono essere maggiormente competitive, la cassa integrazione congela di fatto le risorse umane e finanziarie su imprese che non sono sane...
        L'Italia non è uscita indenne ha solo avuto meno
        danni e ne avrebbe avuto anche meno se non si
        fosse creata una psicosi collettiva, sopratutto
        in un paese che fra dipendenti pubblici (quasi 4
        milioni) e pensionati (oltre 25 milioni) la metà
        del paese non ha sicuramente avuto ripercussioni
        dalla
        crisi!
        Se poi si considera che degli altri 30 milioni
        molti non lavorano per diverse ragioni (età,
        necessità
        ecc.)
        Vero, scritto superficialmente, siamo caduti dal basso, per cui ci siamo fatti meno male......Forse semplicemente avevamo meno da perdere, in ogni caso il vero tasso di disoccupazione va calcolato tenendo presente della cassa integrazione, poiche' quando quest'ultima finisce in genere una buona parte dei cassa integrati divengono disoccupati... ...A proposito se si ricalcola il tasso di disoccupazione aggiungendo i cassa integrati, la media italiana si avvicina tremendamente a quella europea...
        Ragionate e prendete informazioni prima di
        sparere sentenze e/o fravi
        idee!
        Behhh si potrebbe ribaltare lo stesso identico concetto a te...
        Ed ora commentate pure demolendo il nostro paese
        come al
        solito.
        Dai non scrivere cosi' per me, l'Italia e' uno dei migliori paesi al mondo oltre che il paese che amo particolarmente di piu' ma cio', purtroppo, non e' condizione sufficiente a farmi pensare che l'Italia sia esente da problemi.
        P.S.
        Per lavoro conosco abbastanza bene la realtà
        Inglese ed un po' quella di altri paesi e vi
        assicuro che "tutto il mondo e paese" sperperi,
        ruberie e XXXXXte politiche ci sono ovunque non
        abbiamo il
        primato!P.S. Da cio' che scrivi presumo, ma potrei essere ingannato da una tua incapacita' espressiva, hai deboli e superficiali conoscenze d'Economia, per cui evita di vantarti che e' meglio, sai chi ha maggiori conoscenze economiche di te potrebbe rimanere urtato a leggerti...
        • markoer scrive:
          Re: Strano...
          - Scritto da: economia diletta[...]
          ...Parliamoci chiaramente l'Italia risulta essere
          piazzata meglio grazie alla cassa integrazione,
          cioe' quel meccanismo che consente di proteggere
          i posti di lavoro, non i lavoratori, e nella
          maggior parte dei casi mantenere in vita imprese
          fallite e fallimentari, in piu' allocando, o
          meglio bloccando, risorse per tali
          imprese.

          Il fallimento di un'impresa durante un periodo di
          crisi e' la migliore situazione che possa
          succedere, libera risorse, comprese quelle umane
          e finanziarie, per nuove imprese che possono
          essere maggiormente competitive, la cassa
          integrazione congela di fatto le risorse umane e
          finanziarie su imprese che non sono
          sane...Esatto, per questo gli ammortizzatori sociali in altri paesi sono molto diversi.In Germania se la tua azienda non funziona non te la tengono su con i paletti, e chi è disoccupato riceve una buona parte del suo precedente stipendio (70%) ed è costretto a trovarsi un nuovo lavoro se non vuole perderlo. E nota bene, questo sussidio te lo sei pagato tu in anticipo in forma di tasse a colpi di 100 al mese.Cordiali saluti
      • italiani cooollllio ni scrive:
        Re: Strano...
        Dovresti chiedere di lavorare al tg4.. magari riusciresti a diventare il XXXXXXXXX (non in senso figurato) di Fede..- Scritto da: Claudio
        e nei prossimi hanno dovranno farci XXXXXXX!! :|
        P.S.
        Per lavoro conosco abbastanza bene la realtà
        Inglese ed un po' quella di altri paesi e vi
        assicuro che "tutto il mondo e paese" sperperi,
        ruberie e XXXXXte politiche ci sono ovunque non
        abbiamo il
        primato!la conosci proprio bene la realta' inglese.. ti assicuro che gli italiani HANNO il primato!!
      • markoer scrive:
        Re: Strano...
        - Scritto da: Claudio
        Credo che prima aprire bocca e sparare sentenze
        si dovrebbero avere un po' più informazioni.Sono d'accordo.[...]
        Leggete i giornali nostri e degli altri paesi,
        online ovviamente, e forse vi sarà molto più
        chiaro che in effetti l'Italia ha pagato molto
        meno sul fronte della crisi che gli altri paesi!Meno aveva, meno ha pagato...
        Francia e Germania che stanno riprendendosi
        insieme all'italia hanno dovuto aumentare
        tantissimo il loro debito pubblico per salvare
        banche e aziende "too big to fail" noi in realtà
        abbiamo quasi solo speso molto di più per la
        cassa integrazione.Perché il debito itaGliano era già stellare comparato con quello di Francia o Germania. O vuoi paragonare paesi tra i maggiori esportatori del mondo e tra i più industrializzati con l'ItaGlia? facce il piacè!!!
        Cercate informazioni su Islanda, Spagna, Irlanda,
        Grecia, Portogallo, Giappone, Inghilterra, USA,
        (questi ultimi 2 hanno quasi raddoppiato il loro
        debito pubblico e svalutato del 30% le loro
        valute e nei prossimi hanno dovranno farci i
        conti) non parliamo dei "nuovi paesi EU", vi do
        una dritta sono sull'orlo del baratro
        finanziario.Non esageriamo. Grecia e Latvia hanno grossi problemi, più dell'Italia, ma d'altronde sono paesi più piccoli. Per il resto l'Italia è messa molto peggio.E comunque non è che un paese si giudica solo dal PIL. Se oltre all'economia pessima ci metti il fatto che1) l'ICT è considerato come il due di picche2) gli imprenditori pensano molto di più alla prossima Porsche che ad investire3) le "risorse umane" sono considerate assolutamente secondarie in una azienda (molto dopo la Porsche di cui sopra)4) le infrastrutture fanno acqua5) lo stato si sa chi lo amministra (non fatemi dire altro)6) vivere in una città è impossibile dopo che ne hai provata una "Europea" (oppure prova ad andare in bici a Milano senza morire, se ti riesce)7) praticamente non esistono ricerca e sviluppoti rendi conto che l'ItaGlia è messa maluccio.
        L'Italia non è uscita indenne ha solo avuto meno
        danni e ne avrebbe avuto anche meno se non si
        fosse creata una psicosi collettiva,...se avessimo avuto governanti seri invece dei soliti psiconani ballerini che sanno soltanto rassicurarti che va tutto bene, quando invece l'occupazione sta crollando
        sopratutto
        in un paese che fra dipendenti pubblici (quasi 4
        milioni) e pensionati (oltre 25 milioni) la metà
        del paese non ha sicuramente avuto ripercussioni
        dalla crisi!Leggi: siccome nessuno ha soldi da mettere da parte visto che a malapena si arriva alla fine del mese, nessuno ha perso i propri investimenti :-)
        Se poi si considera che degli altri 30 milioni
        molti non lavorano per diverse ragioni (età,
        necessità ecc.)...non esiste lavoro per loro... ecc. :-)
        Ragionate e prendete informazioni prima di
        sparere sentenze e/o fravi idee!Anche tu sei messo benino in quanto a reperire informazioni o per lo meno, interpretarle. Troppi TG4?
        Ed ora commentate pure demolendo il nostro paese
        come al solito.C'è poco da demolire, crolla per conto suo. Al massimo gli diamo una spintarella?
        P.S.
        Per lavoro conosco abbastanza bene la realtà
        Inglese ed un po' quella di altri paesi e vi
        assicuro che "tutto il mondo e paese" sperperi,
        ruberie e XXXXXte politiche ci sono ovunque non
        abbiamo il primato!P.S. per lavoro io VIVO E LAVORO all'estero, e ti assicuro che mi vergogno e basta a vedere lo schifo che avete in ItaGlia. Mi vergogno come un ladro a dire che sono italiano.Cordiali saluti
  • Principe di Valacchia scrive:
    Gosh in Svezia invece
    in tempo di crisi hanno aumentato i fondi per la scuola e per la ricerca, certo che so proprio fessi loro eh? :-/
    • Vindicator scrive:
      Re: Gosh in Svezia invece
      - Scritto da: Principe di Valacchia
      in tempo di crisi hanno aumentato i fondi per la
      scuola e per la ricerca, certo che so proprio
      fessi loro eh?
      :-/certo che so' fessi.da loro non esiste nemmeno la "tassa sull'innovazione" come da noi, per quello stanno in crisi. :P
    • shevathas scrive:
      Re: Gosh in Svezia invece
      - Scritto da: Principe di Valacchia
      in tempo di crisi hanno aumentato i fondi per la
      scuola e per la ricerca, certo che so proprio
      fessi loro eh?
      :-/se la macchina ha il serbatoio bloccato portarla più spesso dal rifornitore non risolve il problema.
    • nessuno scrive:
      Re: Gosh in Svezia invece
      - Scritto da: Principe di Valacchia
      in tempo di crisi hanno aumentato i fondi per la
      scuola e per la ricerca, certo che so proprio
      fessi loro eh?
      :-/si chiama lungimiranza, termine sconosciuto in itaGlia
    • harvey scrive:
      Re: Gosh in Svezia invece
      Purtroppo in italia finanziare di più non vuol dire avere più servizi... quindi vale pure il contrarioFino a quando non ci sarà una vera ristrutturazione pubblica i soldi investiti dal governo sono perlopiù buttati via :(
Chiudi i commenti