Anche Microsoft avrà il suo tablet?

Redmond ha annunciato un grande evento per lunedì prossimo. Nessuna indiscrezione filtra. Ma c'è chi giura che possa trattarsi di una tavoletta pronta a far concorrenza a iPad e Kindle Fire
Redmond ha annunciato un grande evento per lunedì prossimo. Nessuna indiscrezione filtra. Ma c'è chi giura che possa trattarsi di una tavoletta pronta a far concorrenza a iPad e Kindle Fire

“Siete invitati ad un esclusivo evento multimediale a cura di Microsoft a Los Angeles (California), per lunedì 18 giugno. Ingresso alle ore 15.30”. È l’ invito (scarno ed essenziale) che la casa di Redmond ha rivolto – tramite l’agenzia di pubbliche relazioni Waggener Edstrom – ai giornalisti e a tutti gli esperti del settore hi-tech USA, annunciando un grande evento per lunedì prossimo.

Immediato il tam tam fra gli esperti del settore, che si interrogano su quale possa essere l’oggetto del major announcement . Ciò che ha colpito i media informatici è appunto questo termine largamente enfatico, considerando che solitamente Microsoft non usa certi vocaboli per presentare i suoi prodotti.

Secondo gli addetti ai lavori vi sarebbero numerose possibilità: il fatto che l’evento si terrà vicino Hollywood, ad esempio, lascia pensare che possa trattarsi di qualcosa legato all’ambiente dell’intrattenimento (privilegiando quindi i contenuti multimediali). Sarebbe inoltre da escludere un riferimento al nuovo sistema operativo Windows Phone 8, poiché la conferenza in cui verrà illustrata la nuova release è già stata fissata per il 20 giugno prossimo a San Francisco.

L’ipotesi più gettonata è quella che vede la presentazione ufficiale di un tablet ARM ( Advanced RISC Machine ) con sistema operativo Windows 8 RT, che segnerebbe il debutto di Microsoft in prima persona su questo mercato seguendo la strada già intrapresa da Apple nel 2010, con un device “autarchico” in cui sia hardware che software sono proprietari. La sfida al “re” iPad sembra così essere lanciata, ma alcuni esperti sostengono che il vero obiettivo sarebbe in realtà il Kindle Fire, progettato da Amazon. Ipotesi avallata dal fatto che a fine aprile Microsoft aveva annunciato un accordo con Barnes&Noble, editore che già produce la famiglia di e-reader e tablet Nook. In questo scacchiere sarebbe coinvolta anche Nokia, cui sarebbe stata delegata la produzione dell’architettura hardware.

Non mancano , per la verità, altre “teorie” al riguardo: un nuovo servizio per contenuti musicali, una TV e un aggiornamento per Kinect o per il prossimo sistema SmartGlass per Xbox.

Cristiano Vaccarella

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti