Animate Anyone: l'ascesa dei video generati e dei deepfake

Animate Anyone: l'ascesa dei video generati e dei deepfake

È emersa una nuova tecnologia chiamata Animate Anyone, che permette di creare video realistici di persone a partire da una sola foto.
Animate Anyone: l'ascesa dei video generati e dei deepfake
È emersa una nuova tecnologia chiamata Animate Anyone, che permette di creare video realistici di persone a partire da una sola foto.

Un’immagine vale più di mille parole, ma un video può valere molto di più. Soprattutto se si tratta di un video creato da una nuova tecnologia chiamata Animate Anyone, che permette di trasformare una foto in un video realistico. Questa tecnologia, sviluppata dai ricercatori dell’Alibaba Group’s Institute for Intelligent Computing, è un salto di qualità rispetto ai precedenti modelli di conversione delle immagini in video. Tuttavia, non è priva di rischi e sfide, sia dal punto di vista tecnico che etico.

Come funziona Animate Anyone

Animate Anyone si basa su modelli di apprendimento automatico che analizzano le immagini di riferimento e ne estraggono le caratteristiche del viso, del modello e della posa. Questi elementi vengono poi applicati a pose leggermente diverse, creando una sequenza di immagini che simulano un video in movimento. I modelli precedenti avevano problemi a inventare dettagli plausibili come il movimento dei capelli o dei vestiti, producendo video poco realistici e convincenti. La nuova tecnologia, invece, riesce a conservare meglio i dettagli di base e di fine, ottenendo immagini generate più credibili.

La novità di Animate Anyone

La novità di Animate Anyone risiede in una fase intermedia che permette al modello di apprendere la relazione con l’immagine di riferimento in uno spazio di caratteristiche coerente. Questa innovazione aiuta a preservare i dettagli dell’aspetto, migliorando la qualità complessiva delle immagini generate. Anche se le specifiche tecniche possono essere complicate, questo progresso promette di creare video più realistici.

I risultati e i limiti

Animate Anyone dimostra le sue capacità in vari contesti. I modelli di moda possono assumere pose arbitrarie senza distorcere il modello degli abiti. Le figure degli anime prendono vita e danzano in modo convincente. Tuttavia, la tecnologia ha ancora difficoltà a rappresentare accuratamente occhi e mani, ponendo delle sfide ai modelli generativi. Inoltre, le prestazioni del modello diminuiscono quando il soggetto si gira. Nonostante queste limitazioni, Animate Anyone rappresenta un significativo passo avanti rispetto ai precedenti sistemi all’avanguardia.

Le implicazioni etiche

Il pensiero che chiunque possa manipolare gli individui sulla base di una singola immagine è inquietante. Con l’integrazione delle tecnologie di animazione facciale e di cattura della voce, il potenziale di creazione di narrazioni ed espressioni false diventa ancora più preoccupante. Sebbene l’attuale complessità e i bug impediscano un uso diffuso, i progressi della tecnologia nel campo dell’intelligenza artificiale tendono a progredire rapidamente.

Il rilascio futuro e le preoccupazioni

Gli sviluppatori di Animate Anyone hanno una pagina GitHub, ma non hanno ancora rilasciato il codice al pubblico. Tuttavia, hanno espresso l’intenzione di fornire l’accesso sia alla demo che al codice sorgente in futuro. Mentre questa tecnologia diventa sempre più accessibile, si teme la diffusione su larga scala di video manipolati e l’impatto che potrebbe avere sulla nostra percezione della realtà. Le conseguenze di un mondo inondato di video deepfake rimangono incerte, ma potremmo scoprirle prima di quanto ci aspettiamo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 dic 2023
Link copiato negli appunti