Antitrust, Apple e il sabotaggio altruista

La Mela ha chiesto ad un giudice di lasciar cadere la causa avviata da un utente di iTunes. Il blocco di software terzi per il download musicale su iPod sarebbe servito a migliorare l'esperienza ed evitare malfunzionamenti

Roma – A presentarsi in aula è stato il rappresentante legale di Apple Robert Mittelstaedt, che ha chiesto ad un giudice di San José di lasciar cadere nel vuoto una spinosa causa antitrust contro il colosso di Cupertino. E di respingere gli assalti portati nel 2005 dalla class action avviata dal comune utente di iTunes Thomas Slattery.

Gli alti rappresentanti della Mela erano stati accusati di aver violato le leggi federali sull’antitrust oltre che sulla libera competizione , in seguito all’implementazione di uno specifico software proprietario per la gestione dei meccanismi Digital Rights Management (DRM) su device come iPod.

Al centro del mirino era così finito FairPlay , aggiornato ad hoc per far fuori pericolosi concorrenti sul mercato del download musicale. Harmony , tecnologia software realizzata da RealNetworks, avrebbe infatti permesso a tutti gli utenti registrati di scaricare un qualsiasi brano per poi trasferirlo su dispositivi multimediali portatili come iPod .

Lo stesso giudice californiano aveva successivamente ordinato al CEO di Apple Steve Jobs di presentarsi in aula, per far definitivamente chiarezza sulle strategie adottate dalla sua azienda nel delicato ambito del download musicale. L’avvocato Mittelstaedt ha ora sottolineato come Jobs non possa aggiungere alcunché a quanto già spiegato da Apple .

E di cosa ha parlato la Mela? Di un sostanziale miglioramento dell’esperienza relativa al download da iTunes , garantita agli utenti proprio attraverso il blocco di certi software terzi come Harmony . Queste stesse tecnologie avrebbero causato più di un problema agli utenti di iTunes.

Mittelstaedt ha dunque sottolineato come Apple abbia ricevuto nel tempo decine e decine di lamentele, da parte di utenti delusi dalle prestazioni di software terzi. Il jukebox proprietario di iTunes sarebbe dunque l’unica strada per un pieno e corretto funzionamento di iPod .

La Mela non avrebbe infine violato alcun principio antitrust, né tantomeno abusato di alcuna posizione dominante. Il giudice ha dunque chiesto al legale se Apple avesse condotto degli specifici test per verificare l’effettiva incompatibilità dei software terzi come Harmony. Mittlestaed ha fornito una risposta negativa.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Frigghenaue i scrive:
    Apppplicazioni
    si scrive con quattro p, non con tre! :p
  • ruppolo scrive:
    L'utilizzo è ciò che conta
    Conta per il software e, come da sempre ribadisco, conta per l'hardware.Poco importa quanti pezzi si vendono, se poi questi finiscono nell'armadio o sotto utilizzati (come ad esempio uno smartphone utilizzato solo per telefonare).La bontà di un dispositivo o di un software si misura in base all'utilizzo.
    • ullala scrive:
      Re: L'utilizzo è ciò che conta
      - Scritto da: ruppolo
      Conta per il software e, come da sempre
      ribadisco, conta per
      l'hardware.

      Poco importa quanti pezzi si vendono, se poi
      questi finiscono nell'armadio o sotto utilizzati
      (come ad esempio uno smartphone utilizzato solo
      per
      telefonare).

      La bontà di un dispositivo o di un software si
      misura in base
      all'utilizzo.ma certo!tipo questo...[yt]o-h-2grfZVE[/yt]e poi vuoi mettere ci sono quelli che lo usano (oltre che per questo) per cercare "una ragazza con cui mangiare un gelatone" e specificano pure l'età ...Saranno mica poveri "sfigati"?Tu e io sappiamo di cosa sto parlando vero ruppolo? ;)eh... certo che la rete ha una memoria lunga..... assai!Certe cose restano... :D
      • ruppolo scrive:
        Re: L'utilizzo è ciò che conta
        - Scritto da: ullala
        - Scritto da: ruppolo

        Conta per il software e, come da sempre

        ribadisco, conta per

        l'hardware.



        Poco importa quanti pezzi si vendono, se poi

        questi finiscono nell'armadio o sotto utilizzati

        (come ad esempio uno smartphone utilizzato solo

        per

        telefonare).



        La bontà di un dispositivo o di un software si

        misura in base

        all'utilizzo.
        ma certo!
        tipo questo...
        [yt]o-h-2grfZVE[/yt]Chi è senza peccato...
        e poi vuoi mettere ci sono quelli che lo usano
        (oltre che per questo) per cercare "una ragazza
        con cui mangiare un gelatone" e specificano pure
        l'età
        ...
        Saranno mica poveri "sfigati"?
        Tu e io sappiamo di cosa sto parlando vero
        ruppolo?
        ;)È qualcosa che ho scritto io? Beh, se sei arrivato a leggerla, sei sfigato tanto quanto me.
        eh... certo che la rete ha una memoria lunga.....
        assai!
        Certe cose restano...
        :DNessun problema, non ho nulla di cui vergognarmi.
        • Paolo Bitta scrive:
          Re: L'utilizzo è ciò che conta

          Chi è senza peccato...Ci è senza peccato... è senza peccato!
          • ruppolo scrive:
            Re: L'utilizzo è ciò che conta
            - Scritto da: Paolo Bitta

            Chi è senza peccato...

            Ci è senza peccato... è senza peccato!Certo, ma ce n'è uno solo, così.
          • Marco scrive:
            Re: L'utilizzo è ciò che conta
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Paolo Bitta


            Chi è senza peccato...



            Ci è senza peccato... è senza peccato!

            Certo, ma ce n'è uno solo, così.A me ne risultano due:Lui e sua Madre (l'Immacolata nata senza Peccato)
          • p4bl0 scrive:
            Re: L'utilizzo è ciò che conta
            - Scritto da: Marco
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Paolo Bitta



            Chi è senza peccato...





            Ci è senza peccato... è senza peccato!



            Certo, ma ce n'è uno solo, così.

            A me ne risultano due:
            Lui e sua Madre (l'Immacolata nata senza Peccato)a me risultano tutti o nessuno
          • OldDog scrive:
            Re: L'utilizzo è ciò che conta
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Paolo Bitta


            Chi è senza peccato...



            Ci è senza peccato... è senza peccato!

            Certo, ma ce n'è uno solo, così.Non è vero: mai usato denaro pubblico per farmi i fatti miei. Mi sono rotto le scatole di mettere sullo stesso piano i miei sbagli con quelli di chi ha ben altro incarico (e riconoscimenti).Se mi sposo e poi divorzio, posso aver sbagliato ed è un problema di pochi coinvolti.Se in un ruolo politico mi proclamo a favore della famiglia unita ad ogni costo, legifero per ostacolare chi la pensa diversamente, lo addito come persona di poca moralità e poi affastello divorzi e relazioni libere, ecchecavolo: non è la stessa cosa!Non sto additando un politico in particolare, solo questo andazzo di difendere queste persone dicendo "lo faresti anche tu". La mia risposta è: non ti permettere di insinuare che cosa farei io sulla base di quello che evidentemente faresti tu. (non mi riferisco a Ruppolo in particolare, ma a questo tipo di approccio, da chiunque venga detto).
    • panda rossa scrive:
      Re: L'utilizzo è ciò che conta
      - Scritto da: ruppolo
      La bontà di un dispositivo o di un software si
      misura in base
      all'utilizzo.Quindi e' come dico io: l'iPad e' una cagata pazzesca.Viene utilizzato zero o poco meno.
      • Marcozz scrive:
        Re: L'utilizzo è ciò che conta


        Quindi e' come dico io: l'iPad e' una cagata
        pazzesca.
        Viene utilizzato zero o poco meno.Infatti va talmente poco che chi lo compra ne parla malissimo.Infatti non c'è nessuno che lo vuole. E ci sono gli scaffali pieni.Non è così?
        • panda rossa scrive:
          Re: L'utilizzo è ciò che conta
          - Scritto da: Marcozz



          Quindi e' come dico io: l'iPad e' una cagata

          pazzesca.

          Viene utilizzato zero o poco meno.

          Infatti va talmente poco che chi lo compra ne
          parla malissimo.
          Infatti non c'è nessuno che lo vuole. E ci sono
          gli scaffali
          pieni.

          Non è così?Si parlava di utilizzo !Durante una tua giornata tipo, quanta gente vedi con l'iPad (noto strumento da usare in mobilita') e quanti con i PC (vincolati ad una presa elettrica o alla batteria limitata) ?Io conto un rapporto di 100 a zero (dove 100 sono i computer)
          • acid_junkie s scrive:
            Re: L'utilizzo è ciò che conta
            E' normale fare questi discorsi se ci ricolleghiamo al discorso fatto sopra sul tuo cervello.Niente di nuovo sotto il sole.
      • acid_junkie s scrive:
        Re: L'utilizzo è ciò che conta
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: ruppolo


        La bontà di un dispositivo o di un software si

        misura in base

        all'utilizzo.

        Quindi e' come dico io: l'iPad e' una cagata
        pazzesca.
        Viene utilizzato zero o poco meno.Infatti io vedo tutti con il Galaxy Tab in mano, tutti ne hanno almeno uno cribbio .... (rotfl)
    • Sauron72 scrive:
      Re: L'utilizzo è ciò che conta
      Scusa ma per monitorare l'utilizzo che fa una persona gli metti un qualcosa che ogni volta che lo utilizza manda i dati alla casa madre?E voi macachi vi ergete a paladini della libertà....mi sembrate pari pari ad altre aziende che infamate
      • ruppolo scrive:
        Re: L'utilizzo è ciò che conta
        - Scritto da: Sauron72
        Scusa ma per monitorare l'utilizzo che fa una
        persona gli metti un qualcosa che ogni volta che
        lo utilizza manda i dati alla casa
        madre?No, non ogni volta, solo quando sincronizzi con iTunes.
        E voi macachi vi ergete a paladini della
        libertà....Perché, viene lesa qualche libertà?
        mi sembrate pari pari ad altre aziende che
        infamateSe togli la mortadella dagli occhi forse vedi meglio.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: L'utilizzo è ciò che conta
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Sauron72

          Scusa ma per monitorare l'utilizzo che fa una

          persona gli metti un qualcosa che ogni volta che

          lo utilizza manda i dati alla casa

          madre?

          No, non ogni volta, solo quando sincronizzi con
          iTunes.Che è indispensabile per quasi ogni operazione, quindi praticamente ogni volta.
          • acid_junkie s scrive:
            Re: L'utilizzo è ciò che conta
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Sauron72


            Scusa ma per monitorare l'utilizzo che fa una


            persona gli metti un qualcosa che ogni volta
            che


            lo utilizza manda i dati alla casa


            madre?



            No, non ogni volta, solo quando sincronizzi con

            iTunes.

            Che è indispensabile per quasi ogni operazione,
            quindi praticamente ogni
            volta.che balla COLOSSALE che hai detto, puro FUD
          • ruppolo scrive:
            Re: L'utilizzo è ciò che conta
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Sauron72


            Scusa ma per monitorare l'utilizzo che fa una


            persona gli metti un qualcosa che ogni volta
            che


            lo utilizza manda i dati alla casa


            madre?



            No, non ogni volta, solo quando sincronizzi con

            iTunes.

            Che è indispensabile per quasi ogni operazione,
            quindi praticamente ogni
            volta.Per ogni operazione?È indispensabile solo per il backup, l'aggiornamento del firmware e per sincronizzare le foto. Personalmente lo collego ogni 2-3 settimane.
      • Steve Robinson Hakkabee scrive:
        Re: L'utilizzo è ciò che conta
        - Scritto da: Sauron72
        Scusa ma per monitorare l'utilizzo che fa una
        persona gli metti un qualcosa che ogni volta che
        lo utilizza manda i dati alla casa
        madre?
        Credo di si: http://www.tomshw.it/cont/news/l-iphone-spia-perche-archivia-i-nostri-spostamenti/30961/1.html
        • ruppolo scrive:
          Re: L'utilizzo è ciò che conta
          - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
          - Scritto da: Sauron72

          Scusa ma per monitorare l'utilizzo che fa una

          persona gli metti un qualcosa che ogni volta che

          lo utilizza manda i dati alla casa

          madre?



          Credo di si:
          http://www.tomshw.it/cont/news/l-iphone-spia-perchE dove sta scritto? Puoi quotare la parte dell'articolo che hai linkato dove si afferma che "ogni volta che lo utilizza manda i dati alla casa madre"?
    • hermanhesse scrive:
      Re: L'utilizzo è ciò che conta
      Quanto rosiki eh per le vendite di Android :D .Dai che Apple è andata bene questo trimestre con iPhone e con Mac, un po' meno con iPad e iPod (iPad lo vendono anche nei negozi di giocattoli... uhm... come mai questa mossa ?)
      • Steve Robinson Hakkabee scrive:
        Re: L'utilizzo è ciò che conta
        [img]http://3.bp.blogspot.com/_83gXOrEFtMk/TPe4ZwbOCKI/AAAAAAAAAJ4/JnZbJMogVs0/s1600/pub_vintage_012.jpg[/img]
      • ruppolo scrive:
        Re: L'utilizzo è ciò che conta
        - Scritto da: hermanhesse
        Quanto rosiki eh per le vendite di Android :D .Anche di netbook ne hanno venduti molti, no? Saranno contenti i produttori (Acer un po' meno, ora, visto che ha avuto un calo del 49%...)Ma gli utenti saranno felicissimi... (rotfl)
        Dai che Apple è andata bene questo trimestreAccade così dal 1998, ovvero da oltre 50 trimestri.
        con
        iPhone e con Mac, un po' meno con iPad e iPod
        (iPad lo vendono anche nei negozi di
        giocattoli... uhm... come mai questa mossa
        ?)Quando sarai circondato da iPad, lo capirai.
        • Funz scrive:
          Re: L'utilizzo è ciò che conta
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: hermanhesse

          Quanto rosiki eh per le vendite di Android :D .

          Anche di netbook ne hanno venduti molti, no?
          Saranno contenti i produttori (Acer un po' meno,
          ora, visto che ha avuto un calo del
          49%...)Che fai, cambi discorso?

          con

          iPhone e con Mac, un po' meno con iPad e iPod

          (iPad lo vendono anche nei negozi di

          giocattoli... uhm... come mai questa mossa

          ?)

          Quando sarai circondato da iPad, lo capirai.Che immagine da film dell'orrore! :| :|
  • uno qualsiasi scrive:
    Ma non erano native?
    I macachi sostengono che il vantaggio delle app native, rispetto alle web app, è che sono sul tuo telefono, e apple non si mette a sfrugugliare tra i tuoi dati... certo, come no! Apple si segna addirittura quante ore usi una determinata applicazione.
    • bertuccia scrive:
      Re: Ma non erano native?
      - Scritto da: uno qualsiasi

      I macachi sostengono che il vantaggio delle app
      native, rispetto alle web app, è che sono sul tuo
      telefono, e apple non si mette a sfrugugliare tra
      i tuoi dati... eh sì è proprio quello il vantaggio delle app nativehai capito tuttomagari fai vedere chi sostieneuna roba del genere e dove
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Ma non erano native?

        magari fai vedere chi sostiene
        una roba del genere e doveFinalCut va bene?http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3132130&m=3132506#p3132506
        • bertuccia scrive:
          Re: Ma non erano native?
          - Scritto da: uno qualsiasi

          FinalCut va bene?
          http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3132130&m=313e tu da quel commento hai capito che le app native sono meglio perché non si fanno i fatti tuoi?quando invece è palese che intendeva che tutti i servizi di google sono legati al tuo account di acXXXXX, mentre per apple non è così?un troll qualsiasi
          • hermanhesse scrive:
            Re: Ma non erano native?
            Ho capito cosa vuoi dire, ma detta così sembra proprio che sei tu che non capisci una mazza.Vediamo se ci arrivi: secondo te c'è proprio bisogno di un utente e di una password per collegare te, il tuo telefono e Apple?
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma non erano native?
            - Scritto da: hermanhesse

            Vediamo se ci arrivi: secondo te c'è proprio
            bisogno di un utente e di una password per
            collegare te, il tuo telefono e
            Apple?ma anche con Apple metto un utente (Apple ID) e una password.. però posta, calendari, contatti, eccetera li gestisco con altri account.. forse questo era il concetto espresso da FinalCute non mi interessa nemmeno entrare nel merito, dato che i vantaggi delle App native vanno ben al di là di questi dettagli
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Ma non erano native?

            ma anche con Apple metto un utente (Apple ID) e
            una password.. però posta, calendari, contatti,
            eccetera li gestisco con altri account.. Cosa che puoi fare tranquillamente anche con google. O con yahoo, o con hotmail, o con qualsiasi altro.forse
            questo era il concetto espresso da
            FinalCut

            e non mi interessa nemmeno entrare nel merito,
            dato che i vantaggi delle App native vanno ben al
            di là di questi
            dettagliOk, allora se ci sono così tanti vantaggi, perchè non ce ne dici qualcuno?
          • FinalCut scrive:
            Re: Ma non erano native?
            - Scritto da: uno qualsiasi

            ma anche con Apple metto un utente (Apple ID) e

            una password.. però posta, calendari, contatti,

            eccetera li gestisco con altri account..

            Cosa che puoi fare tranquillamente anche con
            google. O con yahoo, o con hotmail, o con
            qualsiasi
            altro.E no, ti basta inserire l'account una volta sola (la prima obbligatoria) perché Google possa linkare per sempre il tuo cellulare a tutto quello che conosce di te... ricerche sul web, abitudini di acquisto, religione, preferenze sessuali, lavori, appuntamenti e messaggi di posta elettronica...

            forse

            questo era il concetto espresso da

            FinalCutEsatto.



            e non mi interessa nemmeno entrare nel merito,

            dato che i vantaggi delle App native vanno ben
            al

            di là di questi

            dettagli

            Ok, allora se ci sono così tanti vantaggi, perchè
            non ce ne dici
            qualcuno?Che funzionano anche quando sei offline ad esempio? Che sono più performanti e veloci (cosa di primaria importanza su un dispositivo mobile)?...(apple)(linux)
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Ma non erano native?

            E no, ti basta inserire l'account una volta sola
            (la prima obbligatoria) perché Google possa
            linkare per sempre il tuo cellulare a tutto
            quello che conosce di te...Quello che conosce di me, lo conosce anche se non ho un suo cellulare.
            ricerche sul web,Le conosce già
            abitudini di acquistoSolo se acquisto online.
            , religione, preferenze
            sessuali, lavori, appuntamenti e messaggi di
            posta
            elettronica...Questo, solo se tengo posta e appuntamenti su servizi google.


            e non mi interessa nemmeno entrare nel merito,


            dato che i vantaggi delle App native vanno ben

            al


            di là di questi


            dettagli



            Ok, allora se ci sono così tanti vantaggi,
            perchè

            non ce ne dici

            qualcuno?

            Che funzionano anche quando sei offline ad
            esempio?E allora perchè molte applicazioni native richiedono la connessione?
            Che sono più performanti e veloci (cosa
            di primaria importanza su un dispositivo
            mobile)?...Non lo sono; la funzione che consuma più prestazioni è l'interfaccia grafica, che è realizzata chiamando le API di sistema. Se a chiamarle è il browser o l'applicazione, poco cambia.
    • ruppolo scrive:
      Re: Ma non erano native?
      - Scritto da: uno qualsiasi
      I macachi sostengono che il vantaggio delle app
      native, rispetto alle web app, è che sono sul tuo
      telefono, e apple non si mette a sfrugugliare tra
      i tuoi dati...No, il vantaggio è che sono sul tuo telefono. Punto."e apple non si mette" bla bla bla è una tua elucubrazione mentale.
      certo, come no! Apple si segna
      addirittura quante ore usi una determinata
      applicazione.Se gli dai l'autorizzazione, Apple raccoglie dati statistici sull'uso delle applicazioni. Altrimenti no.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Ma non erano native?
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: uno qualsiasi

        I macachi sostengono che il vantaggio delle app

        native, rispetto alle web app, è che sono sul
        tuo

        telefono, e apple non si mette a sfrugugliare
        tra

        i tuoi dati...

        No, il vantaggio è che sono sul tuo telefono.
        Punto.E sono mie? Mi appartengono? Posso farne cosa voglio?O occupano solo spazio sul mio telefono?Perchè io, nel mio garage, ci tengo solo la mia macchina. E se devo viaggiare in taxi, non mi aspetto certo che il taxista pretenda poi di parcheggiare nel mio garage.(sto cercando di imparare a fare esempi nel tuo stile... come sto andando?)
        • Sauron72 scrive:
          Re: Ma non erano native?
          - Scritto da: uno qualsiasi
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: uno qualsiasi


          I macachi sostengono che il vantaggio delle
          app


          native, rispetto alle web app, è che sono sul

          tuo


          telefono, e apple non si mette a sfrugugliare

          tra


          i tuoi dati...



          No, il vantaggio è che sono sul tuo telefono.

          Punto.

          E sono mie? Mi appartengono? Posso farne cosa
          voglio?

          O occupano solo spazio sul mio telefono?

          Perchè io, nel mio garage, ci tengo solo la
          mia macchina. E se devo viaggiare in taxi,
          non mi aspetto certo che il taxista pretenda poi
          di parcheggiare nel mio
          garage.

          (sto cercando di imparare a fare esempi nel tuo
          stile... come sto
          andando?)Non posso non quotartiVedi che se da un giorno all'altro l'app store fallisce e la tua bella musica e le tue belle applicazioni te le metti in..... tasca
          • acid_junkie s scrive:
            Re: Ma non erano native?
            - Scritto da: Sauron72
            Vedi che se da un giorno all'altro l'app store
            fallisce e la tua bella musica e le tue belle
            applicazioni te le metti in.....
            tascaTu mnn sai di cosa stai parlando ... se App Store fallisse cambio semplicemente negozio.
          • hermanhesse scrive:
            Re: Ma non erano native?
            No, con Apple non cambi negozio. A meno che tu faccia JB, allora sì.
          • acid_junkie s scrive:
            Re: Ma non erano native?
            Sorry volevo scrivere iTunes e non App Store, nel senso che , se fallisce Apple (ahahahah), la mia musica rimane, come rimangono tutte le apps acquistate.Quello che non si potra' fare saranno i nuovi acquisti.Per le apps bisognera' fare il JB per avere gli store alternativi.Per la musica ... ci sono tanti negozi dove comprare online, al limite torno a comprare i CD per poi ripparli e importarli in iTunes.
        • Helion scrive:
          Re: Ma non erano native?
          Notizia fresca fresca:http://www.ispazio.net/193413/ios-salva-segretamente-i-dati-sulla-nostra-posizione-cosi-dicono-alcuni-ricercatori
          • FDG scrive:
            Re: Ma non erano native?
            - Scritto da: Helion
            Notizia fresca fresca:

            http://www.ispazio.net/193413/ios-salva-segretamenBeh, finché questa informazione non arriva ad altri, potrebbe anche essermi utile. Dovrebbero semmai mettere una preferenza "abilita il tracking" e fornire (perché no?) un'API al software, a cui l'utente potrebbe dare il consenso o meno, come già capita per la geo-localizzazione ed altri servizi. Potrebbe essere utile a software per l'ottimizzazione degli spostamenti.
        • panda rossa scrive:
          Re: Ma non erano native?
          - Scritto da: uno qualsiasi
          O occupano solo spazio sul mio suo telefono?Fixed. 8)(Stiamo parlando di iPhone: non e' tuo, ti e' solo conXXXXX usarlo, e devi ringraziare riverente.)
          • ullala scrive:
            Re: Ma non erano native?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: uno qualsiasi


            O occupano solo spazio sul mio
            suo
            telefono?

            Fixed. 8)
            (Stiamo parlando di iPhone: non e' tuo, ti e'
            solo conXXXXX usarlo, e devi ringraziare
            riverente.)WIN!Esattamente l'unica cosa tua (anzi per la precisione non più tua ) erano i soldi con cui lo hai pagato.... :D
          • eticre scrive:
            Re: Ma non erano native?
            non sono tuoi neanche i soldi, leggi cosa c'è scritto sulle banconote...
          • ullala scrive:
            Re: Ma non erano native?
            - Scritto da: eticre
            non sono tuoi neanche i soldi, leggi cosa c'è
            scritto sulle
            banconote...Lo sono eccome!In tutto il mondo (dato che la parità con l'oro non esiste più da un pezzo) sono "legal tender" (se vuoi usare la espressione anglosassone) se sai cosa significa bene altrimenti....http://en.wikipedia.org/wiki/Legal_tender
          • acid_junkie s scrive:
            Re: Ma non erano native?
            - Scritto da: ullala

            Esattamente l'unica cosa tua (anzi per la
            precisione non più tua ) erano i soldi con
            cui lo hai
            pagato....
            :DSembra che a voi le cose vi vengano regalate , invece pagate caro anche voi ;)
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Ma non erano native?


            Sembra che a voi le cose vi vengano regalate ,
            invece pagate caro anche voi
            ;)Cosa paghiamo?Abbiamo pagato solo l'hardware (che costa molto meno, tra l'altro)
          • acid_junkie s scrive:
            Re: Ma non erano native?
            Anch'io ho pagato solo l'hardware, quindi ? :D
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Ma non erano native?
            - Scritto da: acid_junkie s
            Anch'io ho pagato solo l'hardware, quindi ? :DProbabilmente hai pagato il triplo per lo stesso hardware.I programmi li hai tutti gratis?
          • acid_junkie s scrive:
            Re: Ma non erano native?
            Il cervello non é tuo, te lo hanno dato in comodato d'uso. La prossima volta peró fatti dare la chiave cosí puoi anche accenderlo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma non erano native?
            - Scritto da: acid_junkie s
            Il cervello non é tuo, te lo hanno dato in
            comodato d'uso. La prossima volta peró fatti dare
            la chiave cosí puoi anche
            accenderlo.Io almeno ne ho uno, sara' in comodato, sara' spento, ma ce l'ho!
          • acid_junkie s scrive:
            Re: Ma non erano native?
            Contento tu ... :D
        • ullala scrive:
          Re: Ma non erano native?
          - Scritto da: uno qualsiasi
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: uno qualsiasi


          I macachi sostengono che il vantaggio delle
          app


          native, rispetto alle web app, è che sono sul

          tuo


          telefono, e apple non si mette a sfrugugliare

          tra


          i tuoi dati...



          No, il vantaggio è che sono sul tuo telefono.

          Punto.

          E sono mie? Mi appartengono? Posso farne cosa
          voglio?

          O occupano solo spazio sul mio telefono?

          Perchè io, nel mio garage, ci tengo solo la
          mia macchina. E se devo viaggiare in taxi,
          non mi aspetto certo che il taxista pretenda poi
          di parcheggiare nel mio
          garage.

          (sto cercando di imparare a fare esempi nel tuo
          stile... come sto
          andando?)Maluccio... è una pessima imitazione... dovresti eliminare le tracce di logica i "veri esempi alla ruppolo" ne sono totalmente privi. :D
      • Yeppaman scrive:
        Re: Ma non erano native?
        - Scritto da: ruppolo
        Se gli dai l'autorizzazione, Apple raccoglie dati
        statistici sull'uso delle applicazioni.
        Altrimenti
        no.Invece sì :$http://dvice.com/archives/2011/04/your-iphone-is.php
        • ruppolo scrive:
          Re: Ma non erano native?
          - Scritto da: Yeppaman
          - Scritto da: ruppolo

          Se gli dai l'autorizzazione, Apple raccoglie
          dati

          statistici sull'uso delle applicazioni.

          Altrimenti

          no.

          Invece sì :$
          http://dvice.com/archives/2011/04/your-iphone-is.pInvece no: Apple non ha in mano il mio iPhone, né il mio Mac dove l'iPhone fa il backup.
      • trollshiro scrive:
        Re: Ma non erano native?
        - Scritto da: ruppolo
        Se gli dai l'autorizzazione, Apple raccoglie dati
        statistici sull'uso delle applicazioni.
        Altrimenti
        no.Non essendoci dunque un campione statistico significativo concorderai con me sul fatto che il nuovo metodo di classificazione è nel migliore dei casi inaffidabile e nel peggiore truffaldino.
  • bubba scrive:
    il risultato di avere scimmie urlanti
    il risultato di avere scimmie urlanti col lock-in + wallen garden , e non invece degli UTENTI e' il seguente:Tapjoy was formerly known as Offerpal) achieved notoriety in late 2009 when they were exposed for their scammy tactics in a series of articles about Scamville by TechCrunch.To get on Apples free app leaderboard (which is one of the main ways users discover new apps), developers have been paying Tapjoy something like $30,000 to $500,000 for pay-per-install campaigns.Comincio a ricordare con malinconica invidia i vecchi tempi col 33.6K + slip/SliRP/PPP ...
Chiudi i commenti