App: chi i profitti, chi i download

Nel 2015 Google Play Store ha doppiato i numeri registrati da App Store. Che continua comunque a guadagnare di più
Nel 2015 Google Play Store ha doppiato i numeri registrati da App Store. Che continua comunque a guadagnare di più

Google Play Store ha registrato nel 2015 una crescita del 100 per cento di download , ma nonostante questo è App Store di iOS a continuare a batterla a livello di fatturato, che lo supera del 75 per cento.

trend

A riferirlo sono i dati raccolti tramite gli strumenti di app analytics di App Annie: utilizzati da oltre un milione di sviluppatori per verificare le performance dei propri prodotti, permettono di avere un quadro abbastanza vasto della situazione, che appare molto positiva per il mercato mobile. In generale, infatti, il download delle app ed il fatturato degli app store (comprensivo anche delle spese in-app) sono in costante crescita. Un dato confermato per il 2015 anche dai dati di Flurry.

App Annie riferisce che oltre a raddoppiare i suoi numeri, lo store digitale di Google ha doppiato i download registrati da iOS ed incrementato la distanza che già li separava a livello di numeri di app scaricate.
D’altra parte App Store, i cui download nel 2015 sono cresciuti del 20 per cento, è riuscito a raddoppiare il suo fatturato arrivando così a superare del 75 per cento i guadagni registrati dallo store di Android.

Lo studio, insomma, sembra rispecchiare la situazione ormai consolidata del mercato degli smartphone , con Android che detiene lo scettro della diffusione lasciando tuttavia Apple comoda sul trono dei margini di profitto: anche nel 2013 Android vinceva sul mercato di massa e l’ecosistema operativo di Apple attirava quegli utenti con una più alta propensione alla spesa per usufruire dei contenuti sui dispositivi connessi in mobilità.

Stesso discorso, d’altra parte, sembra ripetersi sui mercati emergenti che diventano sempre più importanti per i produttori: India, Indonesia, Messico, Turchia e Vietnam hanno visto schizzare in alto il dato della penetrazione dei cellulari e con esso i download di app ed il fatturato generato dagli app store. Nel dettaglio, inoltre, Brasile, India, Indonesia, Turchia e Messico, insieme, valgono per circa la metà della crescita di download registrata da Google Play, anche se iOS resta dominante per quanto riguarda il fatturato anche in questi paesi, soprattutto grazie ai risultati generati in Cina.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti