iOS, le app che pagano meglio

Il sistema operativo mobile di Cupertino remunera meglio i suoi sviluppatori. I download a pagamento sono più redditizi rispetto a quelli su Android. Le differenze sono piuttosto evidenti

Roma – Nonostante il dominio di Android sul mercato dei sistemi operativi installati su dispositivi mobile, iOS resta al comando delle piattaforme più remunerative per gli sviluppatori di applicazioni. Nei risultati diramati da Business Insider – i dati sono stati raccolti tramite gli strumenti di app analytics Flurry e App Annie – il profitto per singolo download è pari a 1 dollaro su iOS contro i soli 19 centesimi di dollaro su Android .

In sostanza , è stato confermato un trend già noto tra osservatori e analisti del mercato delle applicazioni mobile: se Android vince sul mercato di massa, l’ecosistema operativo di Apple attira quegli utenti con livelli maggiori di engagement, con una più alta propensione alla spesa per usufruire dei contenuti sui dispositivi connessi in mobilità .

Più marcato per ciascun download, la distanza tra Android e iOS si riduce progressivamente per gli acquisti in-app – 1 dollaro agli sviluppatori Apple, 24 centesimi a quelli Android – e per la combinazione tra acquisti in-app e download a pagamento (43 centesimi di dollaro per il sistema operativo di Google).

Nei risultati pubblicati da Business Insider , il maggiore equilibrio tra i due OS è dato dalla combinazione tra monetizzazione legata all’advertising, operazioni di e-commerce e commissioni per gli stessi sviluppatori. In questo caso, 1 dollaro è per i developer iOS, mentre 0,91 dollari è per quelli Android .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sisko212 scrive:
    Io suggerisco ai ricercatori...
    ... che vogliono studiare una coppia di buchi neri, di recarci presso il nostro senato della repubblica e dalla camera dei deputati.Sono due buchi neri supermassicci che divorano miliardi di euro di nostri soldi pubblici... penso che con una coppia di buchi neri di questo tipo ne avranno da studiare per milioni di anni
  • ... scrive:
    imbianchino e cappella Sistina
    quando leggo queste cose scritte da maruccia, mi viene come paragone pernsare ad un imbianchino che si intende solo di pareti bianche tirate col rullo, ma che improvvisamente si mette a disquisire sulle tonalita' cormatiche dell'affresco della cappella sistina e illudendosi pure di capire quello che sta dicendo. :D :D :D
  • aaaaa scrive:
    chi vuole capire di piu'
    puo' cercare NGO oppure acquistare astrophysical techniques (pagine intorno a 200 nell'ultima edizione)certo dopo aver letto (e compreso) qualche dubbio resta su cosa effettivamente sara' spedito in orbita...
Chiudi i commenti