App IO: PagoPA rispetta le richieste del Garante (update)

App IO: PagoPA rispetta le richieste del Garante (update)

PagoPA ha effettuato tutte le modifiche richieste dal Garante della Privacy, quindi verrà presto rilasciata una nuova versione dell'app IO.
PagoPA ha effettuato tutte le modifiche richieste dal Garante della Privacy, quindi verrà presto rilasciata una nuova versione dell'app IO.

In seguito al provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali, PagoPA ha comunicato di aver effettuato tutte le modifiche richieste in modo da evitare l'invio di alcune informazioni a Google e Mixpanel. Nelle prossime ore sarà quindi disponibile una nuova versione dell'app IO e presto verrà aggiunta anche la specifica funzionalità per il green pass.

App IO: miglioramenti per la privacy

Come evidenziato nella relazione tecnica, il Garante della Privacy aveva riscontrato il tracciamento e l'invio di alcuni dati sensibili ai servizi di Google e Mixpanel. In un primo momento, PagoPA aveva smentito le affermazioni dell'autorità, ma ora ha comunicato che adotterà tutte le misure necessarie a tutela della privacy degli utenti.

Nel nuovo comunicato stampa viene specificato che le modifiche sono state apportate in poche ore dalla ricezione del provvedimento. In dettaglio, PagoPA ha disattivato tutti i servizi di Google non necessari e utilizzato notifiche push a contenuto generico, ovvero senza l'indicazione di mittente e oggetto.

Per quanto riguarda i dati inviati a Mixpanel, PagoPA ha sostituito l'hash del codice fiscale con il cosiddetto ID hardware del dispositivo, disattivato il tracciamento di alcuni eventi relativi a Bonus Vacanze e Cashback, disattivato le funzioni di geolocalizzazione e introdotto una modalità opt-in per l'uso di alcune librerie di tracciamento (quelle per debugging e monitoraggio).

Come detto, queste modifiche saranno efficaci nelle prossime ore con il rilascio di una nuova versione dell'app. A partire dal 9 luglio verranno introdotte altre due novità:

  • meccanismo di opt-in per l’attivazione dei servizi, garantendo agli utenti una scelta esplicita, libera e specifica
  • meccanismo di opt-in per l’attivazione della funzionalità di inoltro via e-mail dei messaggi ricevuti

Il Garante ha deciso quindi di eliminare il blocco provvisorio, consentendo l'accesso a tutte le funzionalità dell'app. Si attende ora il definitivo via libera per l'accesso al green pass (che sarà disponibile anche sull'app Immuni).

Aggiornamento: la nuova versione dell'app IO (1.26.06 per Android e 1.26.0 per iOS) è disponibile per il download. La novità principale è rappresentata dalla visualizzazione del green pass (quando verrà attivata la Piattaforma DGC).

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 06 2021
Link copiato negli appunti