La Apple Card in titanio arriva negli Stati Uniti

Come previsto, la carta di credito della mela morsicata sta raggiungendo i primi utenti statunitensi che ne hanno fatto richiesta.
Come previsto, la carta di credito della mela morsicata sta raggiungendo i primi utenti statunitensi che ne hanno fatto richiesta.

Come anticipato alcuni giorni fa, Apple Card sta arrivando nelle mani dei primi utenti statunitensi, già ottenibile da coloro che nei mesi scorsi hanno mostrato il loro interesse. Raggiungerà ad ogni modo il territorio USA su larga scala entro la fine di agosto per poi debuttare in altri paesi. La carta di credito della mela morsicata, al debutto grazie alla partnership siglata con la banca d’affari Goldman Sachs, è accettata all’interno del circuito MasterCard.

Apple Card arriva negli Stati Uniti

Per l’occasione sono stati condivisi alcuni filmati. Riportiamo di seguito quello che mostra le istruzioni da seguire per richiede la consegna a domicilio della tessera, caratterizzata da un design curato nei minimi dettagli: realizzata in titanio e con il nome del possessore inciso a laser, non mostra né il numero della carta né il codice CVV, per ragioni di sicurezza. Sul canale ufficiale YouTube di Apple se ne possono trovare altri che spiegano, ad esempio, come attivare la tessera una volta ricevuta associandola al proprio account, come utilizzare il metodo di pagamento per gli acquisti effettuati in negozio oppure per controllare in tempo reale le spese effettuate o i rimborsi giornalieri (Daily Cash) che la mela morsicata riconosce per alcune transazioni.

Il metodo di pagamento è profondamente integrato in Apple Pay, sia per i movimenti effettuati online sugli store dell’e-commerce sia nei negozi fisici. Manca il chip NFC ormai onnipresente nelle carte di credito per le operazioni contactless: in tale situazione è possibile affidarsi al proprio iPhone oppure a uno degli orologi della linea Watch.

Apple Card

Ieri abbiamo pubblicato su queste pagine un articolo in merito ad Apple Card e riguardante alcune tipologie di acquisti che non sono consentite: niente token legati a criptovalute ad esempio, così come non è possibile comprare biglietti della lotteria o chip per i casinò, sia su Internet sia nel mondo reale.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti