Apple contro Samsung, brevetti in agrodolce

Un giudice coreano ordina la sospensione temporanea del blocco delle vendite locali di iPhone e iPad. Ma negli Stati Uniti viene rimosso il bando per Galaxy Nexus

Roma – L’ennesimo capitolo nella sfida infinita tra Apple e Samsung, per una doppia decisione tra la giustizia coreana e quella statunitense. La Corte Distrettuale Centrale di Seoul ha accolto le richieste dell’azienda di Cupertino, che aveva invocato la sospensione temporanea del blocco delle vendite dei suoi dispositivi iPhone 3GS, iPhone 4, iPad e iPad 2 .

Alla fine dello scorso agosto, il giudice asiatico stabiliva che entrambi i produttori avevano violato i brevetti altrui. Sia Apple che Samsung subivano il bando dei propri dispositivi mobile , tra cui alcuni Galaxy Tab e i due modelli Galaxy S e S II tra i cellulari. Il gigante di Cupertino ha ora chiesto e ottenuto di sospendere il blocco che la riguarda, almeno fino alla conclusione dell’appello .

In altre parole, i prodotti della Mela resteranno sugli scaffali coreani fino alla conclusione del processo. Non è chiaro se i legali di Samsung abbiano presentato una richiesta simile al giudice di Seoul.

Spostandosi negli States , i giudici della Corte d’Appello in California hanno ordinato la rimozione del bando imposto a luglio sulle vendite del modello Galaxy Nexus , accusato di violazione di brevetto (in particolare di una tecnologia di ricerca vocale legata all’assistente virtuale Siri).

Il giudice californiano ha sottolineato come la feature di ricerca veloce – Quick Search Box – non rappresenti una prerogativa di Nexus, ma dell’intero ecosistema Android. La Mela non avrebbe mai nominato Google tra gli accusati di violazione della proprietà intellettuale , da qui la decisione.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • uno qualsiasi scrive:
    Re: consiglio
    Allora: un lettore di ebook ha vantaggi e svantaggi, che nel complesso si bilanciano:- per leggere, lo schermo si vede meno bene rispetto ad una pagina di carta, c'è poco da fare. Tuttavia, una pagina cartacea a volte è scritta con caratteri minuscoli, o è impaginata male, o è tanto sottile che si intravede il retro che disturba la lattura... invece, su un ebook puoi ingrandire il testo come desideri: quindi, alla fine la facilità complessiva di lettura è uguale a quella di un libro cartaceo.- un libro si può sfogliare rapidamente, per arrivare al punto che ti interessa; i controlli di un ebook reader non sono altrettanto intuitivi, e se il reader usa uno schermo e-ink (che non è molto reattivo), ci mette un po' a visualizzare le pagine, quindi si sfoglia più lentamente; fortunatamente, sfogliarlo in fretta non serve, perchè se cerchi una parte specifica puoi usare la funzione di ricerca interna (ti basta ricordare una frase, e cercarla); occorre forse un po' per abituarsi, ma quando ti abitui è più pratico.- un ebook richiede un po' di manutenzione (per lo meno, richiede di essere ricaricato periodicamente), mentre un libro di carta no. Però, un ebook può contenere centinaia di libri... e centinaia di libri richiedono parecchia manutenzione (devi avere uno scaffale apposito e spolverarlo periodicamente); i singoli ebook nel lettore non richiedono nessuna manutenzione... e il lettore non richiede più cure di un telefonino.Insomma: se passi ad un lettore di ebook dopo un po' non rimpiangerai i libri cartacei, ma avrai bisogno di un certo tempo per abituarti (e in questo primo periodo ti troverai peggio, con l'ebook: di solito si notano prima le cose che si sono perse, piuttosto che quelle nuove che si sono ottenute).Vale la pena di fare questo piccolo sforzo per abituarsi all'ebook (e per avere, in pratica, quello che si aveva già prima)?Per rispondere, ti chiedo se vale la pena di passare dai cd agli mp3: all'inizio, era molto scomodo usare gli mp3 (li potevi sentire solo sul computer ... esattamente come gli ebook, prima di avere i lettori dedicati, si potevano solo leggere sullo schermo del computer), poi si è arrivati, con i lettori dedicati, ad avere le stesse modalità di utilizzo del cd, con una qualità audio che spesso era inferiore; in altre parole, si riesce ad avere nel migliore dei casi la stessa cosa che si aveva già prima. Perchè la gente ha abbandonato i cd ed è passata ai file mp3? Per un solo motivo: gli mp3 si possono scaricare gratis, e si trova di tutto con un click. Se ti dovessi comprare ogni file mp3, non ne varrebbe assolutamente la pena (prova a dividere il costo di un cd per il numero di tracce... e vedi bene che un file mp3 venduto ad esempio su iTunes costa praticamente quanto una traccia di un cd, ed in più hai i costi della connessione e del supporto di memorizzazione).Per l'ebook è lo stesso: se compri i files con i libri dagli store, non ti conviene assolutamente (costano quasi quanto il libro cartaceo... se aggiungi il costo del lettore vai in perdita secca, e il risultato finale non offre nessun vantaggio rispetto al libro cartaceo).Se però ci carichi libri scaricabili gratis, vedi bene che fai in fretta a recuperare il costo del lettore.
  • Freedom of choice scrive:
    Re: consiglio
    ho un kindle primo modello e te lo consiglio.adesso sta a 79.ci sono modelli touch ma, a meno che non devi scrivere molte note, non è affatto indispensabile.i modelli a colori (quindi tft, non e-ink) non sono veri e-reader, hanno i "difetti" degli schermi lcd, consumano di più, danno fastidio agli occhi.nel kindle puoi mettere qualsiasi tipo di ebook, il software calibre ti gestisce le tue librerie e si occupa delle conversioni.potenzialmente, non sei obbligato a rifornirti da amazon per i libri...
  • MeX scrive:
    Re: consiglio
    se ti piace "collezionare" libri e sei un "feticista" della carta il Kindle non penso ti appassionerà.Se ti interessa solo LEGGERE, compralo a occhi chiusi!Ti sconsiglio i Sony, io avevo il PSR-300 ed è una ciofeca rispetto a Kindle.La libreria di Amazon è molto ben fornita, e con Calibre puoi convertire facilmente tutto ciò che interessa.
  • ruppolo scrive:
    Re: consiglio
    - Scritto da: Axel
    Per quanto riguarda "l'esperienza di lettura",
    quella è soggettiva: parlavo con una ragazza che
    non usava gli ebook reader perchè a suo avviso
    "l'odore della carta era una esperienza
    irrinunciabile durante la lettura"...
    personalemnte la ritengo una stronz@t@ ma
    tantè!!!Leggere un libro non è come leggere un manuale di istruzioni: il libro si legge per ricavare emozioni, dunque le emozioni sono il centro in cui ruotano i libri. L'odore della carta, ma anche la sensazione al tatto, il rumore dello sfogliare le pagine, la visione della copertina (e anche il tatto, quando ad esempio si ha una rilegatura di pregio, come ad esempio in pelle) e del libro stesso nello scaffale, sono elementi emozionali che accompagnano la lettura di un libro, e ne arricchiscono l'esperienza.Anche l'acquistarlo, il regalarlo, il riceverlo in regalo, il prestarlo, eccetera, riguardano la sfera emozionale.Gli eBook escludono molte di queste emozioni, dunque andrebbero rimpiazzate con altrettante emozioni possibili dalla tecnologia, come ad esempio i materiali e la perfezione costruttiva del lettore, che diventa l'equivalente del libro aperto e chiuso.In questo campo Apple è maestra, la perfezione del design e la scelta dei materiali costruttivi, la precisione dell'assemblaggio, il pregio di una custodia in pelle con agganci in alluminio.Certo, tutte cose agli antipodi rispetto la cultura di un nerd cantinaro che si diverte a montare schede in un bussolotto di lamiera o a rootare e installare rom cucinate su uno smartphone Android, tipico frequentatore di questo forum.Amazon deve fare ancora parecchia strada in questa direzione, ma comunque è un buon inizio, e oggi un Kindle rappresenta la scelta più razionale per leggere libri, accettando però una esperienza sul fronte emozionale molto inferiore al libro cartaceo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2012 13.07-----------------------------------------------------------
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: consiglio
      contenuto non disponibile
      • ruppolo scrive:
        Re: consiglio
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: ruppolo


        Apple è maestra, la perfezione

        del design e la scelta dei materiali
        costruttivi,

        la precisione dell'assemblaggio, il pregio
        di
        una

        custodia in pelle con agganci in

        alluminio.



        Certo, tutte cose agli antipodi rispetto la

        cultura di un nerd cantinaro che si diverte a

        montare schede in un bussolotto di lamiera o
        a

        rootare e installare rom cucinate su uno

        smartphone Android, tipico frequentatore di

        questo

        forum.


        Ma quanto soffri?Zero.
    • shevathas scrive:
      Re: consiglio

      Leggere un libro non è come leggere un manuale di
      istruzioni: il libro si legge per ricavare
      emozioni, dunque le emozioni sono il centro in
      cui ruotano i libri. L'odore della carta, ma
      anche la sensazione al tatto, il rumore dello
      sfogliare le pagine, la visione della copertina
      (e anche il tatto, quando ad esempio si ha una
      rilegatura di pregio, come ad esempio in pelle) e
      del libro stesso nello scaffale, sono elementi
      emozionali che accompagnano la lettura di un
      libro, e ne arricchiscono
      l'esperienza.mah questo è può andar bene se leggi, una volta ad ogni morte di papa, qualche bel codice miniato in stampa extralusso. Per un forte lettore si tratta di voci secondarie. Ti direi posso capire prendersi una bella edizione del signore degli anelli, ma, di lovecraft e howard mi son accontentato dell'opera omnia stampata, in formato economico, dalla newton.
      Anche l'acquistarlo, il regalarlo, il riceverlo
      in regalo, il prestarlo, eccetera, riguardano la
      sfera
      emozionale.
      :
      Gli eBook escludono molte di queste emozioni,
      dunque andrebbero rimpiazzate con altrettante
      emozioni possibili dalla tecnologia, come ad
      esempio i materiali e la perfezione costruttiva
      del lettore, che diventa l'equivalente del libro
      aperto e
      chiuso.cioè se mi regali un iCoso mica lo schifo sai.
      In questo campo Apple è maestra, la perfezione
      del design e la scelta dei materiali costruttivi,
      la precisione dell'assemblaggio, il pregio di una
      custodia in pelle con agganci in
      alluminio.
      bene, ci dici quali dispositivi e-ink ha in catalogo la apple ?
      Certo, tutte cose agli antipodi rispetto la
      cultura di un nerd cantinaro che si diverte a
      montare schede in un bussolotto di lamiera o a
      rootare e installare rom cucinate su uno
      smartphone Android, tipico frequentatore di
      questo
      forum.si parla di dispositivi e-ink se non l'hai capito (nota bene e-ink non i-ink)

      Amazon deve fare ancora parecchia strada in
      questa direzione, ma comunque è un buon inizio, e
      oggi un Kindle rappresenta la scelta più
      razionale per leggere libri, accettando però una
      esperienza sul fronte emozionale molto inferiore
      al libro
      cartaceo.L'ultimo libro che hai letto è il manuale dell'iphone 5 vero ?
      • ruppolo scrive:
        Re: consiglio
        - Scritto da: shevathas

        Leggere un libro non è come leggere un
        manuale
        di

        istruzioni: il libro si legge per ricavare

        emozioni, dunque le emozioni sono il centro
        in

        cui ruotano i libri. L'odore della carta, ma

        anche la sensazione al tatto, il rumore dello

        sfogliare le pagine, la visione della
        copertina

        (e anche il tatto, quando ad esempio si ha
        una

        rilegatura di pregio, come ad esempio in
        pelle)
        e

        del libro stesso nello scaffale, sono
        elementi

        emozionali che accompagnano la lettura di un

        libro, e ne arricchiscono

        l'esperienza.

        mah questo è può andar bene se leggi, una volta
        ad ogni morte di papa, qualche bel codice miniato
        in stampa extralusso. Per un forte lettore si
        tratta di voci secondarie. Ti direi posso capire
        prendersi una bella edizione del signore degli
        anelli, ma, di lovecraft e howard mi son
        accontentato dell'opera omnia stampata, in
        formato economico, dalla
        newton.Non credo che un lettore occasionale possa apprezzare un libro "extralusso".

        Anche l'acquistarlo, il regalarlo, il
        riceverlo

        in regalo, il prestarlo, eccetera,
        riguardano
        la

        sfera

        emozionale.


        :Perché quella faccia? Gli eBook sono normalmente gestiti da un sistema DRM, quindi certe cose non si possono fare. Ma anche regalare o ricevere in regalo un libro fisico e un eBook sono due cose diverse.

        Gli eBook escludono molte di queste emozioni,

        dunque andrebbero rimpiazzate con altrettante

        emozioni possibili dalla tecnologia, come ad

        esempio i materiali e la perfezione
        costruttiva

        del lettore, che diventa l'equivalente del
        libro

        aperto e

        chiuso.

        cioè se mi regali un iCoso mica lo schifo sai.C'entra qualcosa?


        In questo campo Apple è maestra, la
        perfezione

        del design e la scelta dei materiali
        costruttivi,

        la precisione dell'assemblaggio, il pregio
        di
        una

        custodia in pelle con agganci in

        alluminio.


        bene, ci dici quali dispositivi e-ink ha in
        catalogo la apple ?Nessuno, ho citato Apple quale esempio di prodotti emozionali.

        Certo, tutte cose agli antipodi rispetto la

        cultura di un nerd cantinaro che si diverte a

        montare schede in un bussolotto di lamiera o
        a

        rootare e installare rom cucinate su uno

        smartphone Android, tipico frequentatore di

        questo

        forum.

        si parla di dispositivi e-ink se non l'hai capito
        (nota bene e-ink non
        i-ink)Non solo, si risponde ad un lettore che chiede se vale la pena passare dal cartaceo al Kindle.

        Amazon deve fare ancora parecchia strada in

        questa direzione, ma comunque è un buon
        inizio,
        e

        oggi un Kindle rappresenta la scelta più

        razionale per leggere libri, accettando però
        una

        esperienza sul fronte emozionale molto
        inferiore

        al libro

        cartaceo.

        L'ultimo libro che hai letto è il manuale
        dell'iphone 5 vero
        ?Verissimo, ma non è un libro, è un manuale, come tu stesso l'hai chiamato.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: consiglio

          Perché quella faccia? Gli eBook sono normalmente
          gestiti da un sistema DRM, quindi certe cose non
          si possono fare. Ma anche regalare o ricevere in
          regalo un libro fisico e un eBook sono due cose
          diverse.Ma che dici? Gli ebook che si possono trovare gratuitamente in rete non hanno nessun DRM.Ci sono degli store online che vendono libri con DRM... ma chi sarebbe tanto stupido da pagare per avere un libro con DRM quando può avere gratis lo stesso libro senza DRM?

          L'ultimo libro che hai letto è il manuale

          dell'iphone 5 vero

          ?

          Verissimo, ma non è un libro, è un manuale, come
          tu stesso l'hai
          chiamato.Appunto: quindi non leggi quasi. Quindi non sei la persona più adatta a dare consigli.
        • shevathas scrive:
          Re: consiglio



          Anche l'acquistarlo, il regalarlo, il

          riceverlo


          in regalo, il prestarlo, eccetera,

          riguardano

          la


          sfera


          emozionale.




          :

          Perché quella faccia? Gli eBook sono normalmente
          gestiti da un sistema DRM, quindi certe cose non
          si possono fare. Ma anche regalare o ricevere in
          regalo un libro fisico e un eBook sono due cose
          diverse.
          e su questo credo concordiamo tutti. La questione però l'ha azzeccata mex, a te interessa leggere o avere qualcosa da regalare ?

          cioè se mi regali un iCoso mica lo schifo
          sai.

          C'entra qualcosa?
          vorrei provare queste emozioni. Passami un icoso e in cambio ti passo qualche tascabile che c'ho a casa. :)

          Nessuno, ho citato Apple quale esempio di
          prodotti
          emozionali.
          Mah per me computer&Co sono principalmente strumenti. Preferisco emozionarmi per altre cose.
          Non solo, si risponde ad un lettore che chiede se
          vale la pena passare dal cartaceo al
          Kindle.
          e sei andato clamorosamente OT.
    • PinguinoCattivo scrive:
      Re: consiglio
      - Scritto da: ruppolo[...]
      Leggere un libro non è come leggere un manuale di
      istruzioni: il libro si legge per ricavare
      emozioni, dunque le emozioni sono il centro in
      cui ruotano i libri. L'odore della carta, ma
      anche la sensazione al tatto, il rumore dello
      sfogliare le pagine, la visione della copertina
      (e anche il tatto, quando ad esempio si ha una
      rilegatura di pregio, come ad esempio in pelle) e
      del libro stesso nello scaffale, sono elementi
      emozionali che accompagnano la lettura di un
      libro, e ne arricchiscono
      l'esperienza.Ruppolo...Non ho parole: devo quotarti. Sono d'accordo con te!
      Anche l'acquistarlo, il regalarlo, il riceverlo
      in regalo, il prestarlo, eccetera, riguardano la
      sfera
      emozionale.

      Gli eBook escludono molte di queste emozioni,
      dunque andrebbero rimpiazzate con altrettante
      emozioni possibili dalla tecnologia, come ad
      esempio i materiali e la perfezione costruttiva
      del lettore, che diventa l'equivalente del libro
      aperto e
      chiuso.Analisi ben espressa e condivisibile. +1.
      In questo campo Apple è maestra, la perfezione
      del design e la scelta dei materiali costruttivi,[...]Argh!!! Eri andato splendidamente fino a qui... Perché hai _dovuto_ per forza tirare in ballo Apple ed andare OT? ;)
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: consiglio

      Leggere un libro non è come leggere un manuale di
      istruzioni: il libro si legge per ricavare
      emozioni, dunque le emozioni sono il centro in
      cui ruotano i libri. L'odore della cartaMa tu i libri li leggi o li sniffi?Comunque, se proprio ci tieni:http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/10_febbraio_13/spray-aroma-libro-ebook_d11e7da0-18a8-11df-adbd-00144f02aabe.shtmlUna spruzzata ed hai tutto l'odore di carta che vuoi., ma
      anche la sensazione al tatto, il rumore dello
      sfogliare le pagine, la visione della copertina
      (e anche il tatto, quando ad esempio si ha una
      rilegatura di pregio, come ad esempio in pelle) e
      del libro stesso nello scaffale, sono elementi
      emozionali che accompagnano la lettura di un
      libro, e ne arricchiscono
      l'esperienza.
      Anche l'acquistarlo, il regalarlo, il riceverlo
      in regalo, il prestarlo, eccetera, riguardano la
      sfera
      emozionale.Con l'ebook tutto questo non è più necessario: non lo compri, ma lo scarichi, non lo impresti, ma lo duplichi.È quello il principale vantaggio dell'ebook rispetto al cartaceo. Tutto il resto è fuffa.

      Gli eBook escludono molte di queste emozioni,
      dunque andrebbero rimpiazzate con altrettante
      emozioni possibili dalla tecnologia, come ad
      esempio i materiali e la perfezione costruttiva
      del lettore, che diventa l'equivalente del libro
      aperto e
      chiuso.
      In questo campo Apple è maestraE ti pareva se non infilavi una delle tue marchette.Apple non produce lettori di ebook, e non produce apparecchi con e-ink.Un tablet non è un lettore di ebook; fa anche quello, ma non lo fa bene perchè non è il suo scopo principale. Lo schermo LCD consuma la batteria molto di più di uno schermo e-ink, e stanca maggiormente la vista.
  • unaDuraLezione scrive:
    Re: consiglio
    contenuto non disponibile
  • styx scrive:
    Amazon 3g?
    qualcuno che usa Amazon Whispernet (il 3g) in ITA, sa come funge realmente? (si, non ho mai usato un kindle 'cellulare')tipo- a che carrier si appoggia? - va a una velocita' umana?- se metti la sim in un telefono, che fa? che APN usa? Sara' (sicuramente?) bloccata... ma a che livello ? (blocco tcp/ip aka si passa da loro httpproxy, e accedi solo ad amazon e basta... o a layer + basso [simtoolkit o network gsm]? o non ci son blocchi?)- nei kindle c'e' un vero browser o vai solo di app nel amazon store?- e in un kindle "unlocked" e' eventualmente installabile un vero browser?
    • Dodge scrive:
      Re: Amazon 3g?
      Accedi esclusivamente ad Amazon: totalmente inutile.Se hai bisogno di Whatsapp gratis, prendi una sim Tim, gli blocchi internet e usi whatsapp (sì, funziona gratuitamente).
      • styx scrive:
        Re: Amazon 3g?
        - Scritto da: Dodge
        Accedi esclusivamente ad Amazon: totalmente
        inutile.

        Se hai bisogno di Whatsapp gratis, prendi una sim
        Tim, gli blocchi internet e usi whatsapp (sì,
        funziona
        gratuitamente).pur sapendo a malapena cos'e' Whatsapp, mi hai incuriosito... metti una sim tim dove? il sw per quale piattaforma intendevi? E perche dovrebbe fungere gratis? cioe qual'e' la ratio?
      • ruppolo scrive:
        Re: Amazon 3g?
        - Scritto da: Dodge
        Accedi esclusivamente ad Amazon: totalmente
        inutile.Perché, gli eBook libri dove li compri?
        Se hai bisogno di Whatsapp gratis,Forse ha bisogno di leggere libri...
        prendi una sim
        Tim, gli blocchi internet e usi whatsapp (sì,
        funziona
        gratuitamente).Forse hai sbagliato sito, tuttogratis.it è da un'altra parte.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Amazon 3g?
      Il 3g di amazon funziona solo per wikipedia e lo store di amazonC'è un browser sperimentale che funziona con webkit e che puoi usare solo tramite wifi
Chiudi i commenti