Apple: corretti tanti bug di sicurezza su iOS 15.5

Apple: corretti tanti bug di sicurezza su iOS 15.5

Apple ha da poco provveduto a rilasciare iOS 15.5 per tutti gli iPhone compatibili, andando a correggere circa 30 difetti di sicurezza.
Apple ha da poco provveduto a rilasciare iOS 15.5 per tutti gli iPhone compatibili, andando a correggere circa 30 difetti di sicurezza.

Nel corso delle ultime ore, Apple ha rilasciato iOS 15.5 per tutti i modelli di iPhone compatibili, come nel caso di iPhone 13 e delle sue varianti. L’aggiornamento non introduce novità di particolare rilievo, ma a differenza di quanto accaduto in molte altre situazioni analoghe porta in dote una gran quantità di correttivi sul fronte sicurezza.

Apple: iOS 15.5 corregge circa 30 difetti di sicurezza

Andando più in dettaglio, iOS 15.5 include circa 30 fix, la maggior parte dei quali permettono di evitare alle app dannose di eseguire codice arbitrario con privilegi del kernel. Un altro fix, invece, consente di evitare che un malintenzionato possa agire da remoto andando a causare la chiusura imprevista delle applicazioni oppure l’esecuzione di codice arbitrario. Tutte le correzioni implementate sono visionabili tramite l’apposita pagina di supporto sul sito Apple.

Per effettuare l’aggiornamento è possibile agire direttamente dall’iPhone, accedendo alla sezione “Impostazioni” di iOS, selezionando la voce “Generali”, quindi su quella “Aggiornamento Software”, aspettando che venga rilevata l’ultima versione disponibile e premendo sul pulsante “Scarica e installa”. In alternativa, è possibile procedere da computer, tramite iTunes o mediante il Finder.

Da notare che unitamente a iOS 15.5 sono arrivati pure gli update per le altre piattaforme in uso sui dispositivi Apple, ovvero: iPadOS 15.5, macOS Monterey 12.4, tvOS 15.5, watchOS 8.6 e HomePod Software 15.5. Anche in tal caso, non sono state introdotte novità rilevanti, ma perlopiù correttivi di bug.

In special modo, per quel che concerne macOS sono stati attuati oltre 50 fix di sicurezza, tra cui uno che evita che le informazioni sulla posizione delle foto possano persistere dopo la rimozione.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: 9to5Mac
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 17 mag 2022
Link copiato negli appunti