Apple: iPad, iPhone e Mac con bordi luminosi?

Apple: iPad, iPhone e Mac con bordi luminosi?

Un brevetto depositato da Apple descrive una tecnologia che illumina i bordi dei dispositivi dell'azienda per visualizzare icone e notifiche.
Un brevetto depositato da Apple descrive una tecnologia che illumina i bordi dei dispositivi dell'azienda per visualizzare icone e notifiche.

Apple intende migliorare continuamente i suoi dispositivi e le funzioni da essi offerte, di conseguenza non deve sorprendere se di tanto in tanto emergono brevetti tramite cui vengono dettagliate nuove tecnologie che l'azienda potrebbe valutare di adottare, come nel caso di quello che descrive dei dispositivi con angoli e bordi illuminati, con l'obiettivo di creare una fonte luminosa ai lati dello schermo per visualizzare icone e notifiche.

Apple: angoli illuminati per visualizzare icone e notifiche

Più precisamente, il brevetto, depositato dall'azienda di Cupertino il 30 dicembre 2021 presso l'USPTO (Patente and Trademark Office), fa riferimento ad un dispositivo di nuova generazione con, appunto, angoli illuminati, dotato di luci che si estendono a tutti i bordi, pure nel caso in cui essi siano curvi.

Questo permetterebbe di creare una sorta di fonte luminosa laterale, utile in alcune situazioni dove essa è strettamente necessaria o per generare un anello attorno al display per migliorare la visibilità e le notifiche oppure per trovare un impiego agli spazi dei bordi che sino a questo momento sono stati privi di pixel. In soldoni, la tecnologia andrebbe a rivelarsi particolarmente comoda per visualizzare icone o notifiche luminose per l'utente.

Il device descritto nel brevetto sembrerebbe presentare le fattezze dell'iPad, ma la tecnologia potrebbe essere impiegata senza problemi anche su qualsiasi altro tipo di dispositivo, compresi iPhone, Mac e Apple Watch.

È bene tenere presente che la tecnologia potrebbe essere oggetto di sperimentazione già da qualche tempo a questa parte e non è escluso che possa essere implementata a stretto giro dal gruppo della “mela morsicata”, ma ovviamente al momento non vi è alcun dato certo al riguardo, si tratta solo e soltanto di ipotesi che non hanno ancora trovato conferma. Per saperne di più, dunque, non resta altro da fare se non attendere fiduciosi eventuali sviluppi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 01 2022
Link copiato negli appunti